iphone 8

iPhone 8: il firmware di Homepod svela la forma del nascituro di casa Apple?

Le certezze su iPhone 8 sono elusive, ma c’è chi giura che la forma sarà quella che tutti si aspettano. E che forse non arriverà così tardi…

La spia l’ha fatta Homepod, l’imminente speaker casalingo targato Apple. In un angolo remoto del firmware, alcuni sviluppatori hanno trovato informazioni interessanti su iPhone 8. In realtà, non è ancora chiaro a quale modello si riferiscano, ma sicuramente uno dei nuovi melafonini avrà lo schermo che coprirà interamente il frontale. Andiamo con ordine. Prima di tutto Apple ha rilasciato per errore il firmware dello speaker, che com’è ovvio ha attirato i curiosi come mosche sul miele. Un regalo inatteso per tutti quei curiosi che vogliono capire come funzionerà.

Un firmware “rivelatorio”

Dal firmware, gli sviluppatori hanno capito che lo speaker “intelligente” avrà delle luci LED sulla parte superiore,  e che potrebbero in realtà far parte di un display capace di riprodurre scritte e simboli. Magari qualcosa di molto simile alla TouchBar degli ultimi modelli di MacBook Pro, anche se per adesso siamo nel regno delle speculazioni. Ma le rivelazioni più interessanti riguardano iPhone 8. Homepod del resto dovrà interagirci, per cui non è strano che nel suo firmware si trovino riferimenti anche precisi al nuovo modello. Un tweet dello sviluppatore Steve Throughton-Smith ha rivelato che almeno uno dei modelli offrirà la possibilità di sbloccare il telefono tramite riconoscimento facciale. Una bella sfida nei confronti della concorrenza e soprattutto del Samsung S8, dato che per adesso non si tratta di un sistema molto comodo a livello di usabilità.

Nuove opzioni

Throughton-Smith ha anche accennato a fantomatiche opzioni split che permetteranno di dividere in due la barra di stato e visualizzare dettagli relativi alle informazioni di base del telefono. E quindi bluetooth, segnale, batteria, etc. Nel firmware, poi, si trovano alcune righe di codice che si riferiscono ad un fantomatico BKFaceDetect, dove BK potrebbe essere un acronimo per Biometric Kit. Ci sarebbero anche riferimenti ad una camera ad infrarossi, che servirebbe a riconoscere un eventuale viso anche al buio. Bloomberg aveva riportato che Apple avrebbe installato una camera a infrarossi per permettere lo scanning 3D dei volti, ma non è chiaro se sarà così per ogni telefono o solo in determinati modelli. Ma le sorprese non sono finite.

C’è un’immagine

Un altro sviluppatore, Guilherme Rambo, ha subito risposto a queste rivelazioni. Nello stesso firmware, Rambo avrebbe trovato un’immagine che testimonierebbe la forma “tuttoschermo” del nuovo iPhone. Ovviamente, non è la prima volta che presunti leak arrivano alla stampa e ottengono eco, ma in questo caso è una conferma che arriva direttamente da software targato Apple. L’immagine è stilizzata, ma sembra chiaro che lo schermo si estenderà su tutto il frontale, arrivando a lambire uno spazio posto in cima al telefono, dove si presume stiano speaker e fotocamera frontale.

Quando arriva?

Appleinsider riporta le previsioni aggiornate di alcuni analisti di Wall Street. Secondo loro, a settembre avremo sicuramente la classica versione S, con specifiche potenziate ma design identico, di iPhone 7. E iPhone 8? (o X, dato che ancora nessuno conosce il nome del nuovo arrivo). Sempre a settembre, o al limite qualche settimana dopo se è vero che Apple ha avuto ritardi nella produzione. Sono previsioni corroborate dai nuovi ricavi previsti da Cupertino per il trimestre che si chiuderà proprio a settembre. Previsione che si assesta entro una forbice compresa fra i 49 e i 52 miliardi di dollari. Considerato che, da anni, settembre è il mese in cui arrivano i nuovi iPhone (e relativi preordini), è difficile credere che Apple abbia scelto di dichiarare cifre addirittura superiori a quelle del periodo di lancio di iPhone 7 senza aver pronto un colpo in canna. Com’è ovvio, le previsioni non sono tutte concordi. Per RBC Capital Markets, Guggenheim e J.P. Morgan non avremo ritardi e iPhone 8 arriverà a inizio settembre. Altri, come Rosenblatt Securities e Wells Fargo, prevedono che iPhone 8 sarà disponibile alla fine di settembre.

La morte dei tasti fisici su iPod

Quando si parla di Apple, le notizie non mancano mai. La settimana scorsa, Cupertino ha aggiornato la propria linea iPod. Una mossa che in un sol colpo ha cancellato iPod Nano e Shuffle. La scomparsa di quest’ultimo ha portato una valanga di articoli-necrologio sulla “morte dell’iPod”. In realtà la linea rimane ancora viva con il Touch, adesso portato a due soli modelli da 32 e 128GB. Per quanto?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *