Pantaloni pinocchietto: tornano i “ciclisti” al ginocchio per il 2019

Pantaloni pinocchietto: tornano i “ciclisti” al ginocchio per il 2019

Aderenti, sopra o sotto al ginocchio, decisamente versatili e super-stylish: ecco la nuova tendenza del 2019, i pantaloni pinocchietto.

Ve li ricordate quando li mettevamo da bambine? Sportivi per giocare fuori in giardino o per fare ginnastica, un po’ più elegantini per andare a scuola o in giro. In jeans e in cotone per la stagione più calda e in velluto per quella più fredda. Ecco: i pantaloni pinocchietto, ripescati direttamente dai mitici anni ‘90, sono tornati di gran moda. E a quanto pare, visto il successo, sono tornati per restare!

Ma se da una parte, il modello, per così dire, vintage arrivava sotto al ginocchio o, in certe varianti, fino alla caviglia, e la vestibilità era leggermente ampia o aderente. Dall’altra, i pantaloni pinocchietto del nuovo millennio sono decisamente più moderni, molto simili a quelli da ciclisti, super aderenti e super-stylish. Cambiano tessuti e colori. Le fantasie, stravaganti ed eleganti, sono sempre più di casa e abbondano le varianti. Dal classico jeans a pinocchietto con dettaglio di perline o motivo floreale a quello ripped, cioè con strappi. Dai pantaloni pinocchietto tinta unita a quelli in simil pelle e per finire, quelli stretch con motivo pitonato. Insomma, le possibilità sono infinite: basta scegliere il modello che più ci piace, senza però dimenticare di valorizzare la nostra fisicità!

Le case di moda si sono sbizzarrite nella scelta di tessuti e fantasie. Attribuendo ad un capo, per natura sportivo, un tocco più femminile e glamour, creando accostamenti estrosi e, in certi casi, insoliti. Da Givenchy a Prada, per arrivare fino a Blumarine: le lunghezze si accorciano sopra e sotto il ginocchio, ma i prezzi no.

Anche se mantengono fede alla linea degli anni ‘90, in realtà i pantaloni pinocchietto nascono negli anni ‘50. Più precisamente, ad inventarli è la stilista Sonja de Lennart nel 1948 che ne fa un simbolo di eleganza e femminilità. Lunghi fino a metà polpaccio, vengono usati soprattutto in seta e i colori variano da quelli pastello a quelli più sgargianti. Vengono chiamati Capri pants, o per dirla all’italiana, pantaloni alla Capri. Chiamati così in onore della grande diffusione sull’isola caprese, soprattutto durante le vacanze estive. La loro fama cresce sempre più anche grazie allo show televisivo “The Dick Van Dyke Show” e grazie ad alcune dive dell’epoca che li sfoggiavano amabilmente con sandali e borsette a mano. Basti pensare alle bellissime Brigitte Bardot, Marilyn Monroe e Audrey Hepburn. Negli anni, il design è cambiato e la lunghezza è stata accorciata. Da qui, i nostri pantaloni pinocchietto da ciclisti.

Pantaloni pinocchietto: ecco come abbinarli

Sensuali, modellanti e femminili. Eleganti e super stilosi, comodi ed informali. Ecco la natura decisamente versatile dei pantaloni pinocchietto. Se non l’avreste mai detto, eccone la prova. Se li guardate con diffidenza, sappiate che esaltano le forme in maniera elegante e delicata, per niente volgare. A tratti possono essere provocanti e sensuali, a tratti più sportivi e poco attraenti. Ma se non ne siete ancora convinte, ricordatevi che vanno bene per tutte le fisicità: alte e basse, magre e leggermente curvy. Attenzione però al modello che scegliete! Da indossare sia di giorno che di sera, sia con look ricercati e sofisticati sia con look più casual e sportivi. Un must per il tempo libero. Di seguito, 5 look con cui abbinare i pantaloni pinocchietto.

1) Jeans a pinocchietto tinta unita con maglione comfy e cappotto lungo leggero

Il classico casual ma chic. Ideale per il giorno, è un look comodo e pratico, anche da andarci in giro per ore, ma senza rinunciare alla femminilità. I jeans a pinocchietto lavaggio chiaro stanno benissimo con i colori chiari: sì quindi a tutte le nuances del beige, del rosa e del bianco. Arricchite il tutto con dettagli semplici ma d’effetto che, se abbinati bene, possono fare la vera differenza. Come una borsa o un marsupio a tracolla super colorati per un look più casual e informale; una handbag di colore a contrasto per un look più rigoroso ma stylish. Rigorosamente da portare con i tacchi, che slanciano la figura e danno un tocco più glam al look. E ancora, il cappotto. Meglio se lungo e ovviamente leggero durante la stagione primaverile; in alternativa, si può optare per un trench. La lunghezza del cappotto è importante perché va a controbilanciare e dare equilibrio a linee corte e comode. Vi consigliamo i Fornarina in tinta unita bianca, acquistabili su Amazon a un prezzo più che abbordabile.

2) Pantaloni pinocchietto tinta unita con camicia bianca

Ecco un abbinamento classico e molto semplice, da portare tutti i giorni durante la stagione più calda. I pantaloni, meglio se in cotone o in lino: di grande tendenza nelle colorazioni pastello. Se invece vi piace osare, potete optare per tonalità più accese e brillanti come il rosso e l’arancione. La morte sua, abbinati ad una camicia bianca, dalle linee morbide, in tessuto leggero. Completate il look con sandali gioiello o con sneakers. E come borsa, che ne dite di una handbag in paglia? Molto estiva! Questo modello di pantaloni pinocchietto è il più reperibile in giro, sia nei negozi che online. Lo potete trovare sui più famosi ecommerce come Zalando in entrambe le versioni, quella caprese, lunga fino a metà polpaccio, e quella moderna, più corta, sopra o sotto al ginocchio. E anche su Amazon, dove ci sono di diverse tipologie e modelli. A noi piace questa colorazione.

3) Pantaloni pinocchietto in tessuto stretch dai colori sgargianti con top abbinato

Look decisamente eccentrico per i colori e per i pezzi che lo compongono. Ma di gran moda, soprattutto in tonalità come il verde elettrico. Ideale per la stagione estiva, anche da portare al mare. Se volete smorzare l’eccesso del colore troppo forte, potete aggiungere una camicia bianca, da lasciare aperta oppure morbida e semi allacciata. Completate il look con una borsa a spalla e delle sneakers. E il gioco è fatto! Se preferite i colori più sobri e neutri, il nero è la scelta vincente. Sia per i pantaloni pinocchietto che per il top abbinato, da portare tranquillamente anche di sera.

Ladeheid Leggings Donna 3/4 LAMA01 (Rosa21, XS/S)
Prezzo di listino: EUR 11,99
Prezzo: EUR 11,99
Price Disclaimer

4) Pantaloni pinocchietto con fantasia con top e giacca

In questo caso, i pantaloni pinocchietto sono con fantasia: potete scegliere quella che più vi piace e quella che più vi sta bene. Un consiglio è di optare per colori scuri se non siete molto self-confident, altrimenti divertitevi a sperimentare con quelli più particolari ed eccentrici. L’importante è non esagerare nell’intero look! Se il colore di base dei pantaloni pinocchietto è molto forte, cercate di abbinare top e giacca di colori neutri. Vanno sempre bene il nero, il grigio e il blu. Completate il look con una classica décolleté e una borsa a mano. Indossare un capospalla, lungo o corto, con i pantaloni pinocchietto vi dà più sicurezza, ma dà anche quel tocco in più all’outfit. Più formale ed elegante. Perfetto per il giorno e per la sera.

View this post on Instagram

This look ❤️ #SuppliedByPrada

A post shared by Chiara Ferragni (@chiaraferragni) on

5) Jeans a pinocchietto in lino con maglione over

Un look casual, portabilissimo da tutte, perfetto per il giorno. Per la scelta del colore del maglione, potete giocare con le tonalità che più preferite. Molto estivo, l’abbinamento dei jeans a pinocchietto in lino, lavaggio chiaro con maglione over di colore rosso. Completate il look con orecchini a cerchio oro, un foulard per capelli e sandali semplici. Per la borsa, bella l’idea di un secchiello da portare a spalla. Se non avete ancora comprato i pantaloni a pinocchietto, un’idea geniale è quella di prendere un jeans skinny e di tagliarlo alla lunghezza che preferite: sopra o sotto il ginocchio. Non importa se il jeans rimane a taglio vivo, va di moda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *