Vinci 2.0

Vinci 2.0: prime cuffie smart e wireless dotate di AI che sostituiscono lo smartphone

Stanco di portarti dietro lo smartphone? Stanco delle promesse degli smartwatch? Eccoti le Vinci 2.0, prime cuffie smart e wireless!

Vinci 2.0 è un progetto nuovissimo ed innovativo. La mission di Vinci è reinventare il concetto di cuffia. Tutto è nato nel settembre 2014 da Inspero Inc. e l’ingegno di sole due persone: David e Max. Le prime cuffie Vinci sono apparse nell’ottobre 2015, prodotto sold out in soli sei mesi. David e Max, possono essere definiti dei “visionari della fruizione musicale”, perché hanno reinventato l’approccio dell’utente alla musica e alle cuffie. Oggi il team di Vinci è composto da 50 talentuosi ingegneri e designers, uniti nella rivoluzione dell’ascolto.

Vinci 2.0
ACQUISTA LE VINCI SMART NELLA LORO PRIMA VERSIONE SU AMAZON

Cosa dicono i fondatori:

Davis Zhu, CEO co-fondatore di Vinci afferma: ” Abbiamo progettato queste cuffie per integrare e migliorare l’esperienza di ascolto della musica delle persone. Immaginiamo che Vinci trasformi non solo il modo in cui le persone ascoltano la musica, ma anche il modo in cui le persone interagiscono con il mondo mentre ascoltano la musica. con un solo tocco o comando vocale, le persone saranno in grado di controllare il tempo, ottenere indicazioni stradali o ordinare un’auto attraverso le cuffie, rendendo l’esperienza di ascolto più semplice in movimento, senza bisogno di smartphone.

Come sono nate le Vinci 2.0?

L’azienda ha dato vita alle cuffie Vinci 2.0 costruendole sulla base dei consigli e le lamentele sul modello precedente. Le Vinci 1.0 sono state recensite spesso come troppo grandi e quindi poco pratiche per la corsa. Lo spazio sulle Vinci 2.0 è diventato essenziale: sono piccolissime e hanno un bellissimo design moderno. Il know how dell’azienda ha permesso di ingegnerizzare al meglio le cuffie. Tra i vari escamotage vince su tutti quello relativo alla collocazione del sensore della frequenza cardiaca sul collo e non nella cuffia, come avveniva nel modello precedente. Tutti i comandi touch sono stati spostati sul padiglione destro e consentono di regolare il volume, cambiare brano, mettere in pausa e riprodurre.

Vinci 2.0
Vedi altre cuffie wireless economiche

Le Vinci 2.0 vi leggono nel pensiero!

Le Vinci 2.0 sono le neonate sorelline delle prime cuffie Vinci. Hanno pochi giorni di vita, ma già tantissima intelligenza artificiale. L’AI delle Vinci 2.0 utilizza l’hardware di biosensori e algoritmi di apprendimento dalla rete neurale. Non fatevi suggestionare da questi paroloni: le cuffie wireless Vinci 2.0 non apriranno il vostro cervello come nei migliori film distopici. Semplicemente ogni volta che ascoltate musica o pronunciare comandi vocali, le Vinci 2.0 raccolgono e analizzano alcuni dati associati, come frequenza cardiaca e posizione. Questo processo è utile a familiarizzare con l’indossatore e anticiparne le mosse e i desideri. Ammetto che detto così è un po’ inquietante.

Vinci 2.0

Caratteristiche delle Vinci 2.0

L’AI non è l’unica caratteristica chiave delle cuffie wireless Vinci 2.0. il dispositivo in-ear ha sotto controllo cellulare (anche 3G), sensori di salute, streaming musicale e fitness coaching. Oltre che cuffie smart e in-ear, le Vinci 2.0 assomigliano ad un vero e proprio computer o smartphone. Sono alimentate da un processore A7 quad-core, corteccia mediateck con 1 GB di RAM. Queste cuffie wireless sono anche dotate di Wi-Fi, 3G (con SIM integrata) e Bluetooth. Quello che molti smartwatch per anni non sono riusciti a fare (compreso l’Apple Watch serie 3) l’hanno fatto le Vinci 2.0.

Vinci 2.0

 

La novità assoluta delle Vinci 2.0

Per la primissima volta nella storia di cuffie e auricolari, si può controllare un dispositivo attraverso la voce. Non era mai accaduto prima e gli sportivi di tutto il mondo si sveneranno per comprare queste cuffie wireless (anche se il prezzo lancio è, ad oggi, molto contenuto). Chi pratica tanto allenamento può finalmente controllare le sue cuffie wireless solo grazie a semplici messaggi vocali. Le Vinci 2.0 supportano infatti l’assistente virtuale di Amazon (Amazon Alexa), molto precisa e sempre aggiornata. Non è un caso se le Vinci 2.0 hanno già ottenuto il premio come Innovation Awards al CES 2018.

Vinci 2.0

Quanti prodotti in uno solo?

E’ troppo riduttivo definire le Vinci 2.0 solo cuffie o auricolari. Le stesse uniscono le caratteristiche delle cuffie tradizionali alle funzionalità di uno smartphone, di un lettore MP3, di uno smartwatch e di un fitness tracker. Con un solo dispositivo potrete ascoltare musica, effettuare chiamate, ricevere notifiche e raccogliere tutti i dati legati alla vostra attività sportiva. L’interfaccia di controllo vocale delle Vinci 2.0 consente di gestire tutte queste funzioni tramite la voce. Niente mani quindi e niente cavi davanti al viso. Ps: puoi ordinarle sul sito di Kickstarter a soli 89 dollari (invece di 149 del prezzo lancio)!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *