5 giochi da tavolo per gli appassionati di arte

5 giochi da tavolo per gli appassionati di arte

Quali sono i migliori giochi da tavolo a tema artistico multigiocatore? Ecco una classifica dei più appassionanti per chi ama l’arte!

Quando si pensa ai giochi da tavolo, non si può non pensare anche ad un elemento che spesso fa da corredo, ma che non è secondario: l’arte. Oggi abbiamo stilato una classifica dei migliori giochi da tavolo per gli appassionati di arte, giochi a tema artistico che non potrai fare a meno di amare! Le illustrazioni sono un aspetto fondamentale in tutti i giochi da tavolo, in primo luogo perché l’impatto visivo aiuta a vendere meglio il gioco in sé; in secondo luogo perché danno una dimensione fisica all’ambientazione, rendendo in qualche modo reale il mondo in cui di volta in volta si trovano immersi i giocatori.

Esistono giochi in cui ogni illustrazione è di per sé una piccola opera d’arte e la cui interpretazione da parte del giocatore è un elemento fondamentale per portare avanti le dinamiche di gioco. Penso ad esempio a titoli come Dixit, Obscurio e Mysterium in cui i giocatori sono chiamati a dedurre dalle illustrazioni sulle carte degli indizi forniti dal narratore di turno.

Oggi però, parliamo di giochi da tavolo in cui l’arte in senso stretto è la protagonista assoluta e che catapultano i giocatori in un mondo fatto di pennelli, dipinti e mostre. Ideali da giocare sia in famiglia che con gli amici, questa selezione racchiude cinque tra i migliori giochi da tavolo a tema artistico. Se invece siete solo in due a giocare, abbiamo stilato una classifica anche sui migliori giochi da tavolo per due persone.

1 Canvas – Gate on Games

Canvas scritto da Jeff ChinAndrew Nerger è una novità assoluta che trasuda arte da ogni componente. A cominciare dalla scatola, che sul fronte riporta esclusivamente un dipinto (senza neanche il nome del gioco o i riferimenti editoriali) a simboleggiare appunto la tela di un quadro. Sul retro è anche presente un foro che idealmente serve ad appendere la scatola al muro, come una tela.

In Canvas i giocatori saranno degli artisti con lo scopo di realizzare un trittico di opere d’arte e per farlo avranno tre carte sfondo, disposte sul tavolo davanti a sé, ciascuna con una texture diversa. A turno, ogni giocatore può scegliere se selezionare una dalle cinque carte arte a disposizione sul tavolo e che rappresentano ciascuna un’illustrazione diversa, oppure se combinare tre di queste carte per andare a comporre il proprio dipinto, aggiungendole a una delle tre carte sfondo che ha nella sua area di gioco. La particolarità è che le carte arte sono trasparenti, per cui sovrapponendole una all’altra si andranno a creare delle illustrazioni sempre diverse. Le carte arte, inoltre, riportano da uno a cinque colori diversi e dei simboli che rappresentano rispettivamente la tonalità, la forma, la texture e il tono del dipinto.

Lo scopo del gioco da tavolo a tema artistico, oltre a creare i propri tre dipinti, è quello di fare più punti possibile soddisfacendo le condizioni dei quattro obiettivi che rappresentano la sfida di ogni partita. Tali condizioni possono richiedere la presenza di tutti e cinque i colori sulle carte che compongono i propri dipinti, oppure la disposizione dei simboli in un determinato ordine, o un loro numero specifico. Ogni volta che nel terminare un dipinto si soddisfa una condizione, si prende una coccarda relativa all’obiettivo raggiunto.

Il gioco termina quando ciascun giocatore ha composto tutti i suoi tre dipinti e a quel punto, chi avrà ottenuto il punteggio maggiore dalle sue coccarde sarà il vincitore. Insomma, un gioco da tavolo per gli appassionati d’arte perfetto.

2 Modern Art – Asmodee Italia

In Modern Art, di Reiner Knizia, vi calerete nei panni di curatori di musei d’arte contemporanea, il cui scopo è quello di aggiudicarsi le migliori opere d’arte in modo tale da dare lustro e prestigio alla propria galleria. Nel proprio turno ciascun giocatore sceglie uno dei dipinti che ha in mano e lo mette all’asta. Se riesce a venderlo agli altri giocatori, ottiene dei profitti, ma può anche decidere di acquistarlo lui stesso, ma così facendo dovrà dare soldi alla banca.

Esistono cinque tipi di aste che si possono indire, dall’asta aperta, in cui tutti i giocatori possono fare un’offerta semplicemente gridando a voce alta il prezzo che offrono, a quella nascosta, in cui ognuno propone segretamente una cifra e il vincitore sarà il miglior offerente, passando per l’asta ad offerta unica, quella a prezzo fisso o la doppia asta, in cui si fanno due giri di offerte.

Alla fine di ogni turno, i punti vengono assegnati in base al numero di dipinti di ciascun autore – sono in tutto 5: Manuel Carvalho, Ramon Martins, Daniel Melim, Rafael Silveira e Sigrid Thaler – che siete riusciti a vendere agli altri. Alla fine del quarto turno di gioco, tutti i giocatori riveleranno il loro ammontare di monete guadagnate dalle vendite dei dipinti e chi avrà il gruzzolo più consistente sarà il vincitore. Un gioco da tavolo per chi ama l’arte e la competizione davvero avvincente!

3 Kanagawa – Mancalamaro

Katsushika Hokusai è il grande maestro dell’arte moderna giapponese. Noto soprattutto per il dipinto La grande onda, nel corso della sua vita ha illustrato diversi paesaggi, scene rurali e di vita quotidiana e soggetti soprannaturali. Nel 1840, il maestro portò i suoi allievi a Kanagawa, la baia prospiciente Tokyo, per farli esercitare con la pittura dei più bei paesaggi che il Giappone avesse da offrire.

In questo gioco da tavolo a tema artistico dalle atmosfere rilassanti, scritto da Bruno Cathala e Charles Chevallier, vestirete i panni dei discepoli di Hokusai e avrete lo scopo di attirare l’attenzione del maestro sul vostro talento dipingendo il paesaggio più bello. Ad ogni turno dovrete scegliere dalla scuola – un display realizzato in bambù – una carta lezione e valutare se aggiungerla al vostro dipinto, oppure girarla sul dorso per aggiungerla al vostro studio, nel qual caso vi fornirà degli strumenti utili a dipingere ulteriori soggetti.

Man mano che amplierete il vostro paesaggio, a seconda delle concatenazioni di panorami uguali o di dettagli che riuscirete ad inserire nel dipinto – come ad esempio personaggi, animali o edifici particolari – guadagnerete dei diplomi che vi garantiranno dei punti vittoria a fine partita. Questa terminerà quando un giocatore avrà aggiunto la sua undicesima carta lezione al proprio dipinto: a questo punto si contano i punti ulteriori derivanti dai simboli lezione presenti sulle carte, dalla sequenza più lunga di paesaggi simili, dai punti sui diplomi e così via. Chi avrà ottenuto il punteggio maggiore sarà proclamato erede di Hokusai.

Un gioco da tavolo sull’arte per chi ama i dettagli e la minuziosità.

4 Sunset over water – Pencil first games

Sulla falsariga di Kanagawa, Sunset over water – di Eduardo BarafSteve FinnKeith Matejka – vi porterà sulle rive del mare impegnati in lunghe passeggiate immerse nella natura, per poter immortalare in bellissime opere d’arte i paesaggi che scorgerete.

Vi sveglierete presto al mattino, immergendovi nella natura alla ricerca del punto perfetto da cui osservare il panorama che immortalerete nei vostri dipinti da vendere. Il gioco si articola su sei turni, in cui ottenere fama trovando luoghi bellissimi da includere nei vostri paesaggi che venderete in un secondo momento. In ogni giornata, i giocatori sceglieranno una carta pianificazione, che gli consentirà di visitare luoghi incontaminati e imprimerli sulla tela. Alla fine della giornata, potranno vendere i loro dipinti per guadagnare fama, che otterranno anche grazie al completamento degli obiettivi giornalieri o avendo dipinto particolari tipi di paesaggio.

Alla fine della sesta giornata, chi avrà ottenuto la fama maggiore dai suoi dipinti sarà il vincitore. Anche in questo caso, mettiamo Sunset over water tra i migliori giochi da tavolo per appassionati di arte.

5 Couleurs de Paris – Gate on Games

Nella celebre cornice di Montmartre, a ridosso di Parigi, nel cuore della Belle Epoque quattro tra i più rinomati artisti dell’epoca si sfideranno nella realizzazione dei migliori dipinti del loro tempo. In Couleurs de Paris, di Nicolas de Oliveira potrete calarvi nei panni di un artista di fama mondiale – come Degas, Manet o Van Gogh – e dare sfogo alla vostra creatività realizzando i dipinti che vi renderanno famosi in tutto il mondo. Il gioco perfetto per un vero appassionato di arte!

Ad ogni turno, in ordine di gioco, dovrete posizionare i vostri assistenti sugli spazi a disposizione sulla ruota delle azioni. Quindi, quando tutti avranno posizionato i loro assistenti, andrete ad eseguire l’azione scelta che può essere una tra acquisire un colore primario (rosso, blu o giallo), miscelare i colori primari per ottenerne uno secondario (arancio, verde o viola), mescolare quelli secondari per ottenere il nero, ottenere i pigmenti bianchi (che contano come colori jolly), acquisire un dipinto, dipingere oppure migliorare uno strumento (pennello, tubetto di colore o tavolozza).

Le carte dipinto che si acquisiranno con l’azione corrispondente sono quelle che ci fanno fare i punti e per completarle dovremmo utilizzare l’azione dipingere, che ci consente di disporre sulla carta i cubetti dei colori appropriati. Per cui questo gioco a tema artistico si basa sulla capacità di scegliere l’azione giusta al momento giusto per poter ottenere i colori utili a realizzare i propri capolavori.

La partita termina quando un giocatore ha realizzato il suo terzo dipinto e a quel punto si conteranno i punti prestigio ottenuti da ciascun giocatore. Chi avrà totalizzato il punteggio maggiore sarà, ovviamente, il vincitore. Tra i migliori giochi da tavolo per gli appassionati di arte classica e moderna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.