Scarpe Vans: Opinioni e quali comprare, la guida per uomo e donna

Scarpe Vans: Opinioni e quali comprare, la guida per uomo e donna

Quali Vans comprare? Ecco una guida completa per valutare le caratteristiche più importanti di queste scarpe iconiche.

Il sole della California, i surfers, il vento tra i capelli, gli skateboarders, la cultura steeet, la musica punk e tutto l’universo ad essa correlato. Il marchio Vans ha fatto proprio questo immaginario e l’ha sintetizzato in una scarpa iconica. Le scarpe Vans sono riconoscibili tra milioni e questo, probabilmente, è stato il segreto del loro incredibile successo. Nonostante l’offerta di Vans sia oggi molto diversificata (è infatti anche un marchio di abbigliamento) il brand è comunque rimasto fedele alle sue linee originali, pulite e semplici, diventando un vero e proprio cult della street culture. Per chi ascolta punk, per chi va in skateboard, per chi sogna la California, per chi ha il sogno di calcare i palchi del Warped tour, le scarpe Vans sono letteralmente irrinunciabili: rappresentano un’identità ben precisa. In sintesi le scarpe Vans hanno fatto diventare l’underground… Mainstream! E, diciamoci la verità, ci sono riusciti in pochi.

Scarpe Vans, le origini di un brand che ha fatto la storia

Le prime scarpe Vans erano vendute al pubblico a soli 5 dollari. Riuscite a crederci? Siamo ad Anaheim, nella California degli anni ’60. Qui, due fratelli, Paul e Jim Van Doren, aprono un negozietto che funge anche da calzaturificio: le scarpe, una volte prodotte nel piccolo laboratorio, finiscono subito tra le mani dei clienti. Le Authentic, che nel 1966 si chiamavano semplicemente Vans #44 deck shoes, nascono proprio nelle retrovie di questo negozietto. E di strada, quelle scarpe, ne hanno fatta molta: con la tomaia realizzata in tela (canvas), in realtà il punto forte delle scarpe Vans è senza dubbio la suola di gomma che, caratterizzata da un pattern che sembra quasi un waffle, permette a chi le indossa di non scivolare: la suola sembra essere quasi “appiccicosa”, una peculiarità che rende le scarpe Vans perfette per i celebri skaters che, in quegli anni, stavano re-inventando il modo di andare sullo skateboard. Se volete saperne di più sull’argomento vi consigliamo di guardare Lords of Dogtown, film cult sullo skateboard che ogni cultore delle scarpe Vans dovrebbe guardare con immenso trasporto!

Scarpe Vans: il successo della street culture

Passa circa un decennio e le scarpe Vans sono così amate dagli Skateboarders che due Z-Boys (di cui si parla appunto nel sopracitato film “Lords of Dogtown” – ora non avete proprio più scuse per non guardarlo) collaborano col brand per disegnare e dar vita a un modello che fosse ancor più performante sullo skateboard. Nascono così le Vans #95, oggi chiamate semplicemente Vans Era. Disegnate da Tony Alva e Stacy Peralta, le Vans Era riprendono le linee semplici delle Authentic aggiungendo nuove “funzionalità” e caratteristiche: sono infatti bicolor, hanno un tacco rinforzato, un colletto imbottito e una soletta più spessa, con un graditissimo rinforzo dell’arco plantare.

Nel frattempo fa il suo debutto il logo “Vans off the wall”, disegnato dal figlio tredicenne di Jim Van Doren. Ci siamo: bastano pochissimi anni e le scarpe Vans entrano prima nell’immaginario della cultura street e underground per poi fare breccia tra i cultori della moda più mainstream,  adatta anche ai piedi che con lo skateboard non hanno niente a che fare!

Come calzano le scarpe Vans?

Ora, prima di addentrarci nella descrizione e, soprattutto, nella recensione dei modelli più belli (e rappresentativi) di Vans, andiamo ad analizzare più da vicino questa scarpa che oggi fa così tanta tendenza. Prima di capire dove comprare le scarpe Vans è infatti il caso di capire come calzano. Partiamo, innanzitutto, dai numeri e taglie. Se vuoi comprare le scarpe vans online e non le hai mai provate/indossate dal vivo, la buona notizia è che tendenzialmente dovrai scegliere il numero che abitualmente porti. La “cattiva” notizia è che, almeno all’inizio, alcuni modelli di scarpe Vans potrebbero risultare un po’ durette (come le Sk8-Hi, soprattutto se non siete abituati a portare scarpe alte). Ma potete dormire sonni tranquilli, perché basterà che le indossiate per qualche giorno per far prendere alla scarpa la forma del vostro piede: poi, statene certi, vestiranno come un guanto e non vorrete più toglierle!

Scarpe Vans: da uomo o da donna?

Affrontiamo ora un’annosa questione: le scarpe Vans sono da uomo o da donna? La risposta è davvero semplicissima. Perché i modelli base di Vans, semplicemente, sono unisex. La Vans Authentic, le Vans Era e le Vans Sk8-Hi possono essere indossate sia dagli uomini che dalle donne. Se proprio vogliamo dare un “genere” alla scarpa, allora possiamo dire che la differenza maggiore si ha nella colorazione/fantasia della tomaia: alcune colorazioni, infatti, possono essere preferite più dagli uomini mentre altre più dalle donne. In generale, quando si tratta di comprare scarpe Vans l’idea che deve passare è semplice: compra la scarpa che ti piace di più, nella fantasia che più ti colpisce. E’ il bello della cultura street e della filosofia underground: sii quello che vuoi essere ed esci dagli schemi, ne guadagnerai in personalità.

Vans da uomo: i modelli

Ma se sei un uomo e vuoi capire quali modelli si prestano di più a vestire i tuoi piedi, niente paura: siamo qui per indirizzarti verso la scelta migliore. Se sei alla ricerca di opinioni sulle scarpe Vans da uomo, quindi, sei senza dubbio nel posto giusto. E allora cominciamo subito con la nostra carrellata che ti schiarirà le idee in merito a quali Vans comprare per arricchire la tua scarpiera con un modello iconico e casual, perfetto per la vita (urbana e non) di tutti i giorni. Diamo il via alle tanto attese recensioni e opinioni sulle scarpe Vans!

Scarpe Vans da uomo: Vans Old Skool

Signori, ecco le scarpe Vans più iconiche di sempre: le Old Skool. La storia ci insegna che questo modello fu il primo a sfoggiare la banda laterale, diventata poi un segno distintivo del brand. Si tratta di scarpe low-top, ovvero basse: lasciano, quindi, la caviglia scoperta. Perfette per l’estate e l’autunno, nonché per i periodi dell’anno in cui le temperature sono meno rigide, questo modello di scarpe Vans ha dalla sua anche il rinforzo sulla punta, caratteristica che rende questa scarpa perfetta per resistere all’usura e al passare del tempo. Come la maggior parte delle Vans, anche le Old Skool hanno la celebre suola in gomma di cui vi abbiamo parlato qualche paragrafo più sopra. Le stringhe e gli occhielli molto ravvicinati tipici di questo modello, poi, fanno in modo che la scarpa aderisca perfettamente al dorso del piede, ancorando la pianta alla soletta in modo ottimale. Per quanto riguarda le colorazioni e i materiali, poi, abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta: total black, total white, bicolor, in pelle o in tessuto o 100% vegane, le vans Old Skool sono scarpe perfette per ogni esigenza. E poi, diciamoci la verità, possiamo abbinarle in modo perfetto. Doppi pollici alzati

Vans da uomo: Sk8-Hi

Se cercate l’aderenza tipica delle Vans in una scarpa che tenga ferma la caviglia, le Sk8-Hi sono senza dubbio quello che fa al caso vostro. Le Vans Sk8-hi, come potrete notare dalla forma, altro non sono che l’evoluzione alta delle Old Skool: nel 1978 (anno di creazione di questo modello) il low-top lascia lo spazio a un collo imbottito con cuciture orizzontali in risalto, che sembrano quasi rincorrere l’iconica banda laterale che ha reso le Vans un cult di settore. Anche in questo caso siamo di fronte a una punta rinforzata, capace di resistere all’usura. Ma parliamo ancora un po’ della suola in gomma, osannata dagli skater di tutto il mondo: perché, anche in questo caso, il cosiddetto wafflecup garantisce rigidità e aderenza sul davanti senza essere da meno sul retro, dove stabilizza il piede, proteggendolo. Per quanto riguarda materiali e fantasie, le Sk8-Hi sono più indicate per l’autunno-inverno: realizzate in pelle con inserti in tela, la maggior parte delle Sk8-hi sono vendute in versione scamosciata: non mancano però anche i modelli in pelle lucida, disponibili in varie colorazioni, bicolor o tinta unita. Non vi resta che trovare la vostra fantasia preferita per creare un perfetto outfit street!

Scarpe Vans da uomo: le Slip-on

Amici, inchiniamoci di fronte alla bellezza concettuale delle Slip On che, dalla loro, hanno anche il fatto di essere comodissime. Se volete comprare delle scarpe Vans che siano comode come ciabatte, la vostra scelta deve ricadere decisamente sulle Slip-on. Si tratta, essenzialmente, di Vans senza lacci: un modello “a mocassino” che, però, eredita l’estrema comodità e vestibilità degli altri modelli che abbiamo nominato poco sopra. Questo modello super iconico ha visto la luce agli inizi degli anno ’80, un decennio in cui la fantasia a scacchi diventa un vero e proprio marchio di fabbrica Vans; un pattern che, in pochi anni, conquista surfers, skateboarders e non solo. Ma quali sono le caratteristiche di questo modello così particolare? Innanzitutto le vans Slip-on presentano un collo laterale imbottito che permette una comodità di calzata non indifferente, avvantaggiata anche dalla presenza di fondamentali elastici laterali: questo permette di infilare (e sfilare) le scarpe senza difficoltà alcuna. Realizzate in tela, non possiamo poi non nominare (ancora una volta) la mitica suola in gomma, resistente e durevole come sempre. Insomma, le Vans Slip-on sono un modello irrinunciabile! E se proprio non ve la sentite di indossare la fantasia a scacchi e cercate qualcosa di meno estroso, sappiate che le Slip-on sono oggi disponibili in qualsiasi colore e fantasia voi vogliate. Sono infatti prodotte anche in tinta unita, con tomaia  in pelle lucida e, addirittura, con il pelo all’interno così da far fronte anche agli inverni più rigidi.

Scarpe Vans da donna: i modelli

Passiamo ora a parlare delle scarpe Vans da donna: perché underground e cultura street possono fare rima anche con la femminilità! Oggi esistono Vans per tutte le esigenze e per tutti i piedi, anche quelli femminili: ultimamente, poi, si sono visti in giro anche modelli di Vans platform, una vera e propria novità di tendenza nel settore delle sneakers da donna. E allora diamo il via alla nostra carrellata di recensioni e opinioni sulle Vans da donna!

Vans da donna: le vans Authentic

Non possiamo non cominciare la nostra carrellata di Vans da donna con le Authentic che, se avete fatto attenzione,  avrete capito che sono state il primissimo modello di scarpe prodotto da Vans. Le Vans Authentic sono un vero e proprio evergreen di settore: non passano mai di moda, soprattutto sui piedi femminili. Se state cercando di capire quali Vans comprare, con le Authentic andrete sul sicuro, statene certe. Si tratta infatti di un modello sobrio e semplice: la tela della tomaia, leggera e discreta, si accompagna alla presenza della mitica suola in gomma con pattern “a waffle”, che permette un’aderenza perfetta al suolo. Le Vans Authentic, poi, sono perfette per l’estate: sono low top, sono realizzate in tela e di conseguenza permettono un’egregia traspirazione del piede anche nelle giornate più torride. Pollici alzati!

Vans Authentic, Sneaker Donna, Blu (Jersey), 34.5 EU
Prezzo di listino: EUR 75,00
Prezzo: EUR 19,39
Risparmi: EUR 55,61
Price Disclaimer

Scarpe Vans da donna: Vans Authentic Lo Pro

Vans non poteva assolutamente lasciarsi scappare la fantasia animalier, in questo specifico caso adattata su un’ Authentic LO PRO (Marble). Cosa cambia rispetto alle Vans Authentic classiche? Si tratta sempre di un modello low top che, dalla sua però ha il fatto di essere molto più sobrio delle forme: un profilo sottile per una scarpa decisamente ultraleggera. A differenza di tutti i modelli di Scarpe Vans descritti più sopra, qui la suola cambia leggermente: sempre realizzata in gomma (vulcanizzata), in questo caso la texture è a “micro” waffle, quindi i buchini sono molto più piccoli ma permettono ugualmente un ottimo grip al suolo. Queste Vans psichedeliche sono perfette per l’estate: la colorazione che richiama il marmo, poi, è una vera gioia per gli occhi. Se volete comprare delle scarpe Vans particolari, queste fanno sicuramente il caso vostro.

Scarpe Vans da donna: Vans Authentic Platform Espadrille

Il platform che tanto va di moda in questi anni ha conquistato anche il brand Vans, che adatta la classicissima forma delle Authentic alla suola alta per dar vita a una scarpa dal retrogusto latineggiante; questo grazie all’aggiunta di una trama laterale che ricorda moltissimo le espadrillas. Ma non finisce qui: questo particolare modello di Vans da donna espadrilla, infatti, presenta anche una soletta UltraCush capace di ammortizzare rapidamente gli urti senza appesantire la scarpa: il tutto, unito alla suola a trama waffle, le rende delle ottime scarpe. Ebbene si, per le Authentic Platoform Espadrille l’amore è a prima vista: disponibili nei colori avorio e nero, sono un vero e proprio must have estivo.

Vans unisex di ultima generazione: Vans Cerus Lite

In questi ultimi anni il brand Vans si è spinto oltre i suoi storici e iconici modelli dando vita a scarpe decisamente comode e vestibili. Parliamo, per esempio, delle Vans Cerus Lite, un modello adatto sia alle donne che agli uomini. Se volete comprare delle Vans molto comode, questo è senza dubbio il modello che fa per voi. Chi le ha provate dice che dopo averle indossate sembra letteralmente di stare in pantofole. Ultra leggere e traspiranti, sono realizzate in neoprene. Un modello resistente che si prende cura del piede grazie a una soletta in Memory Foam, capace di coccolare la pianta dall’interno. Qui trovate il collegamento diretto alla scheda prodotto.

Come pulire le  Scarpe Vans

Ora che abbiamo individuato il nostro modello preferito e capito quale Vans comprare, ecco l’insidiosa domanda: come pulire le scarpe Vans? Essendo sneakers, ed essendo scarpe che si indossano quotidianamente e in qualsiasi situazione è infatti possibile che si sporchino prima del tempo. Come si puliscono le Vans, dunque? Molto semplice: nel caso dei modelli in pelle lucida, se lo sporco è superficiale, sarà sufficiente utilizzare un panno umido e passarlo sulla tomaia, così da eliminarlo.

Se invece abbiamo acquistato il modello scamosciato o in tela, niente paura: basterà metterle in lavatrice, utilizzando e esclusivamente il lavaggio delicato e in acqua fredda. Per pulire,invece, il bordo in gomma (soprattutto se è in versione bianca) sarà necessario un po’ di olio di gomito: utilizza uno spazzolino, intingilo in un detergente o nello sgrassatore e comincia a strofinarlo sulla gomma. Risciacqua la parte trattata… et voilà, le tue Vans saranno come nuove!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *