All-in-one: Tanta resa in così poco spazio, marche e modelli

Pc all-in-one: guida all’acquisto per gli scettici, prezzi, confronti, caratteristiche per ottimizzare lo spazio a casa o in azienda

Avete bisogno di spazio? Cercate il compromesso vincente tra design e funzionalità? Se non avete mai considerato le soluzioni offerte dai pc all-in-one, prendetevi 5 minuti per valutarne vantaggi e svantaggi. Innanzitutto cos’è? E’ una tipologia di computer desktop che si contraddistingue per avere l’unità centrale e altre componenti, come tastiera e display, uniti in un unico blocco. Ma a che cosa servono i “tutto in uno”? Sono normali pc desktop ma necessitano di uno spazio ridottissimo.

iMac Apple: l’esempio più eclatante

Prima dell’avvento dell’iMac, pochissimi conoscevano il pc all-in-one. Ancora meno gente ne apprezzava il potenziale. Oggi, invece, sono diventati una validissima alternativa -sia domestica che aziendale- agli ingombranti pc fissi. La differenza rispetto ai cosiddetti computer fissi tradizionali, infatti, è che gli all-in-one non hanno case esterni. Integrano, infatti, tutti i componenti all’interno dello schermo. Inevitabilmente aumentano le dimensioni degli schermi (di solito superiori ai 20 pollici) e la risoluzione. Hanno solitamente un display touch screen e dietro al pannello installano tutti i componenti del sistema (dal processore al disco fisso). Non serve quindi necessariamente una scrivania per appoggiarli, non ci sono quei fastidiosissimi cavi in giro e, volendo, possono essere appesi alle pareti.

Quali modelli scegliere

Dopo l’elenco dei vantaggi non possiamo non farvi presente alcuni svantaggi. Primo tra tutti la limitata espandibilità. Per molti modelli non è possibile aggiungere hardware al computer all-in-one in altro modo. Se volessimo una scheda video o audio più performanti, un processore più potente, o un disco fisso più capiente non potremmo intervenire. Questo naturalmente comporta una più rapida obsolescenza del prodotto. La RAM invece può essere espansa entro un certo limite. Come per tutti i prodotti tecnologici, la differenziazione dell’offerta è ormai indispensabile. Anche per gli all-in-one, le case produttrici si sono sbizzarrite nella progettazione specifica basata sulla destinazione d’uso. Si parte dai modelli più “domestici”, a quelli “senza pretese”, per arrivare a quelli per “uso professionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *