Quale Microsoft Surface comprare: Guida ai migliori tablet, notebook e Studio

Quale Microsoft Surface comprare: Guida ai migliori tablet, notebook e Studio

Indeciso su quale prodotto Microsoft Surface comprare? Ecco le reali differenze tra Surface Pro X, Surface Pro 7, Laptop 3, Go Tablet, Book 2 e Studio 2

Microsoft certamente è conosciuta da tutti per il suo sistema operativo, ormai utilizzato in tutto il mondo e forse il più famoso dell’ultimo ventennio. Allo stesso modo però l’azienda di Bill Gates ha deciso negli anni anche di investire in tecnologia di largo consumo, specialmente Notebook e Tablet, dando vita alla linea Surface. Scopriamo insieme i migliori modelli e quale Microsoft Surface comprare.

Cosa è la linea Microsoft Surface?

Un parco di modelli, comprensivi di Notebook, Tablet e Convertibili creato dalla major dei sistemi operativi informatici ormai qualche anno fa. Inizialmente la scelta di Gates e dei suoi soci era quella di creare principalmente tablet e convertibili, per dare battaglia ad un fronte così caldo a Samsung ed altre aziende che lavoravano nello stesso campo. Recentemente però si sono buttati anche sui Notebook, principalmente rivolti ai professionisti. Computer portatili per lavorare, che non sono dunque indicati né per i gamers né tantomeno per chi vuole editare, ma piuttosto per chi gestisce files, vuole installare programmi di gestione e creazione schemi, diagrammi, ecc.. I tablet ed i convertibili sono adatti invece anche ad un pubblico di editors, specialmente nelle versioni più costose.

Cosa li contraddistingue da altri brand?

Sicuramente una ottima scelta dei materiali e delle componenti, unita ad una attenzione per i dettagli quasi maniacale. Microsoft ha deciso di puntare forte sulla qualità dei propri prodotti, per dimostrare alle altre aziende che non sanno solamente creare sistemi operativi o applicativi online. La scelta dei componenti e dell’hardware generale di questi Notebook e Tablet è stata decisa nei minimi dettagli. Il risultato come vedremo è un parco di modelli che insieme formano un’ottima base di partenza per i lavoratori, senza tralasciare neanche un dettaglio.

Microsoft Surface Pro X, sottile come una lama, tagliente come un’accetta

Una delle punte di diamante della famiglia Surface è sicuramente il Microsoft Surface Pro X. Computer convertibile in due unità separate, consta prima di tutto di una cerniera ad alta resistenza, che permette non solo un aggancio e sgancio rapido dello schermo e della tastiera, ma anche un solido appoggio quando le due unità sono allacciate insieme. Il tablet in sé ha uno stand fisso che gli permette di essere utilizzato come appoggio, una superfice di schermo di 13 pollici ed un tempo di risposta eccellente del touchscreen presente sul display. Lo schermo ha una risoluzione Full HD Plus con una alta densità dei pixels, per immagini e video ad alta risoluzione.

Essendo un convertibile, al PC può essere allacciata la Surface Pro Keyboard, con tastiera meccanica fisica ad alte prestazioni, mouse ottico e che funge anche da cover quando viene chiusa. Il Tablet ha ben 16GB di RAM e 256GB di SSD interno. Microsoft infatti è riuscita a rendere perfettamente l’idea di cosa significhi produrre un computer convertibile. Significa dare massima potenza all’unità base anche in utilizzo tablet, e lasciare la tastiera come accessorio.

Disponibile anche la Surface Pen per disegnare e comandare il tablet in modalità touch. Processore Intel I7 ad alte prestazioni, questo convertibile è disponibile anche in variante 8GB di RAM, ma se siete professionisti vista la non enorme differenza di prezzo, vi consigliamo la versione più potente. Dedicato ai disegnatori, agli artisti ed anche ai professionisti che lavorano in mobilità, questo convertibile è un vero spettacolo per gli occhi, complice anche un design minimalista ed eccellente. Viene venduto a circa 1800 euro tutto compreso.


Microsoft Surface Pro 7, la leggerezza nel palmo della mano

Se volete una scelta leggermente più economica ma comunque ottima, a 1200-1300 euro circa potrete scegliere la versione Pro 7 di Surface convertibile. Cala leggermente lo schermo che diviene da 12,3 pollici di diagonale, e cala anche il processore, a bordo infatti troviamo un comunque potente Intel I5 di ultima generazione. Comprensivo sempre di tastiera fisica e Surface Pen, questo convertibile ha 8GB di RAM e 256GB di SSD interna, ma è disponibile anche una versione da 16GB con processore I7. Tuttavia, la versione più potente supera i 2300 euro di spesa, ed a quel prezzo conviene decisamente buttarsi sul Pro X. Il convertibile ha linee sobrie ed eleganti, una tripla colorazione, nero, oro e rame che può soddisfare la vista di molti, ed una versatilità unica.

Parliamo comunque di un computer con ottime prestazioni ed un bagaglio tecnico non indifferente. Nella versione classica il processore e la RAM garantiscono prestazioni al top per un utilizzo da ufficio o da lavoro, mentre forse sono meno indicati per editors e disegnatori, ma anche tecnici che lavorano con programmi complessi come AutoCAD. In linea generale comunque si tratta di un ottimo Notebook convertibile, ed anche il semplice utilizzo come tablet si rivela vincente, ottima risposta del touch ma anche ottimo feel della penna, e possibilità ampie di personalizzazione.


Microsoft Surface Laptop 3, siderale e sottilissimo

Se volete invece un Notebook classico a tutti i costi senza rinunciare alla qualità Microsoft, ci ha pensato l’azienda con la sua linea Laptop, arrivata qui alla terza generazione. Sensibili miglioramenti rispetto alle due precedenti versioni che soffrivano un po’ di mancanza in quanto al rapporto con la potenza del processore. Qui invece, alla modica cifra i 900 euro e poco più, ci portiamo a casa un il Microsoft Surface Laptop 3, con Intel I5 di ultima generazione, accoppiato con 8GB di RAM e 128GB di memoria interna in formato SSD. Esiste anche una variante con processore AMD Ryzen, ma non ci sentiamo di consigliarla per i soliti bug e problemi legati ai processori di questa marca.

Il Notebook si presenta in colorazione grigio siderale, con un enorme logo Microsoft sulla livrea superiore. Tastiera meccanica, due porte USB 3.0, ingresso HDMI ed Ethernet ad alta velocità. WiFi a doppia banda, batteria ad alta durata e sistema audio Omnisonic che integra dentro al Notebook due speaker ed un subwoofer di ampia potenza. Per meno di 1000 euro parliamo di un Notebook dedicato espressamente ai professionisti, difficile qui giocare o installare programmi troppo pesanti, ma il suo peso non eccessivo e la facilità di utilizzo lo rendono il regalo perfetto per coloro che lavorano sempre in giro su treni, aerei e così via.


Microsoft Surface Go Tablet, piccolo ma feroce

Volete una alternativa economica ai convertibili di inizio articolo? Eccola qua, si chiama Surface Go. Disponibile in bundle con e senza tastiera, ma anche con e senza Surface Pen, questo convertibile che fa più da tablet che da PC vero e proprio, ha un processore Pentium Gold di fascia media, 8GB di RAM e 128GB di memoria interna formato HDD. Da qui si capisce come mai il prezzo cala notevolmente, fino ad assestarsi sui 680 euro per la versione solo tablet, e per gli 800 per la combo con la tastiera. Sobrio nelle linee e nelle forme, questo tablet convertibile è dedicato a coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo dei tablet con tastiera, e vogliono sondare il terreno per capire se fa al caso loro.

Non a caso caliamo anche di dimensioni per lo schermo, che passano ad un più normale 10 pollici come i classici tablet. Il processore non eccessivamente potente da 1,6 GHz, unito ad una RAM comunque capiente ma a poca memoria interna e soprattutto non SSD, ne fanno un convertibile non velocissimo, ma comunque una ottima scelta per moltissimi professionisti che vogliono semplicemente navigare e fare videoscrittura o creare presentazioni online.


Microsoft Surface Book 2, il non plus ultra

Il Notebook definitivo di Microsoft? Sicuramente Surface Book 2. Disponibile nei formati 13 e 15 pollici di diagonale, questo convertibile è una manna per tutti gli appassionati di tecnologia. Nella versione specialmente più potente, quella da 15 pollici, parliamo di un vero e proprio mostro mangia dati. Processore Intel I7 da 3,6GHz, 16GB di RAM, 256GB di memoria interna SSD, ma soprattutto rispetto al modello che abbiamo presentato prima, scheda Nvdia GeForce dedicata con 6GB di memoria. Si adatta ai professionisti da ufficio ma anche ad editors, disegnatori, progettisti e tutte quelle persone che hanno bisogno di uno studio virtuale accanto a sé. Parliamo di un convertibile che costa comunque più di 2300 euro nella versione che abbiamo presentato, ma si può tranquillamente valutare come un ottimo investimento per il proprio lavoro.


Microsoft Surface Studio 2, outsider di classe

Fuori lista se così vogliamo definirlo, un PC fisso di Microsoft a cui non manca niente. Microsoft Surface Studio 2 è un All in One con schermo da 28 pollici touchscreen, processore I7 da 3,6GHz, 32GB di RAM ed 1TB di memoria interna. Ottimizzazione per il disegno tridimensionale, questo PC fisso è dedicato espressamente agli artisti ed ai professionisti del disegno online, ma parliamo di un computer che costa più di 5000 euro. Un oggetto di culto per tutti gli amanti della progettazione virtuale che vogliono avere solamente il meglio dalla tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *