Full frame economica: i modelli top 5 del momento

Dettagli
Qualità/prezzo
Nessuno
Dettagli
Pratica
Datata
Dettagli
Evergreen
Datata
Dettagli
Nuova
Prezzo
Dettagli
Prezzo
Nessuno

Tutti vogliono la macchina fotografica a pieno formato: scegli la tua full frame economica tra le migliori 5 in circolazione.

Negli ultimi anni hai assistito a un forte incremento produttivo di macchine fotografiche full frame, sia reflex che, soprattutto, mirrorless (senza specchio). Queste ultime sono sempre più richieste, perché molto performanti e maneggevoli, poiché in genere si rivelano abbastanza compatte. La forte domanda, insieme alla “gara” tra le aziende fotografiche al rilascio del modello con le features più strabilianti, ne ha fatto lievitare il prezzo. Dall’altro lato le reflex, tracagnotte e pesanti, si sono viste sottrarre il primato di fotocamere preferite dai professionisti e dagli amatori evoluti. Per “difesa”, dunque, il costo di una reflex full frame, in media, è andato decisamente a calare. Ma cosa significa full frame? Tradotto in italiano, vuol dire pieno formato e, per intenderci, fa un riferimento a macchine fotografiche digitali con un sensore equiparabile al formato della “vecchia” pellicola da 35 mm. Per l’esattezza, un sensore full frame misura 24 x 36 mm.

Anche in rapporto alla risoluzione dell’apparecchio di ripresa, esso consente la stampa delle foto su grande formato, senza problemi. Adesso, però, è il momento di entrare nel vivo della questione. Con questa guida non solo vogliamo aiutarti ad acquistare una camera pieno formato, bensì indicarti la migliore full frame economica per rapporto qualità/prezzo. Ecco la top 5 del momento, in costante aggiornamento.

1 Classifica migliori full frame economiche

  • Nikon D780: è la reflex Nikon più “smart”, probabilmente anche la Nikon full frame economica che vale la pena acquistare. Questa camera è stata premiata come camera a pieno formato migliore del 2020/2021 all’EISA Award. La D780 ha un sensore FX da 24,5 Megapixel, ha due sistemi AF, uno ibrido e uno a rilevazione di fase, rispettivamente ottimizzati per le riprese in LiveView e per quando scatti guardando nel mirino. La raffica arriva fino a 12 fps, batteria dalla lunga autonomia e body costruito per essere indistruttibile. La Nikon D780 è una full frame economica perfetta sia per i fotografi che per i videomaker. Le sue sono eccellenti performance anche ad alti ISO, con poca luce. Leggi la nostra guida sulla Nikon D780.
  • Nikon D750: si tratta del modello precedente alla D780, e un po’ le somiglia, come approccio. La Nikon D750 ha un sensore CMOS full frame da 24 Megapixel. Il display è orientabile, un sensore in grado di riprodurre finemente i passaggi tonali, soprattutto dei volti, il processore risulta performante anche durante la registrazione di video. Ottima macchina reflex da utilizzare in veste di vlog camera. L’acquisto della D750 è vantaggioso se cerchi buoni risultati e il risparmio, con un apparecchio che ha giusto qualche anno in più. Leggi recensione e confronti della Nikon D750.
  • Canon EOS 6D Mark II: una Canon full frame economica, spesso è anche una macchina ancora valida ma con qualche anno sulle spalle. Il caso della Canon EOS 6D Mark II: 26,2 Megapixel, display LCD completamente orientabile touch screen, come vogliono i vlogger. Poi, Dual Pixel, messa a fuoco a rilevamento di fase attiva anche durante le riprese video, stabilizzatore integrato, Wi-Fi, GPS e corpo macchina tropicalizzato. Alla luce di tutto ciò, diresti che è una macchina uscita nel 2017? Leggi la recensione della Canon EOS 6D Mark II.
  • Panasonic Lumix DC-S5: con la Panasonic Lumix DC-S5 si fa un passo nel mondo delle full frame economiche mirrorless. Considerata una pieno formato entry level, assicura prestazioni tutt’altro che inferiori ad altri modelli più costosi. Caratterizzata da un sensore da 24,2 Megapixel, udite udite, con possibilità di estensione fino a 96 Megapixel. Si parla perciò di un apparecchio da sogno per chi cerca la definizione dei dettagli. Presenti “a bordo” anche Dual Native ISO, Dual I.S. (sistema di stabilizzazione) su 5 assi, 225 punti AF, Quick menu. E ancora, 2 slot per schede SD, profilo HLG foto, per una gamma dinamica più realistica e Live View Composite. La Lumix S5 è una camera recente, uscita sul mercato nell’estate del 2020. Leggi l’articolo dedicato alla Panasonic Lumix S5.
  • Sony Alpha 7 II: la serie Sony Alpha, e tutte le fotocamere che la compongono, sono le più ambite tra le mirrorless full frame. Tuttavia restano poco accessibili ai più, economicamente parlando. Un buon compromesso potrebbe essere rappresentato dalla Sony Alpha 7 II, un apparecchio di qualche anno fa ma tutt’ora altamente performante. Con i suoi 24,3 Megapixel, il potente processore BIONZ X, stabilizzatore a 5 assi e possibilità di registrare in Full HD a 50p permette di fare tutto ciò che si desidera, con qualità e dinamismo. Leggi la guida definitiva alle fotocamere Sony serie Alpha.

2 Come abbiamo scelto la migliore full frame economica?

Individuare una fotocamera full frame economica non è impresa facile: per questo è bene specificare il senso di “economica”. Le fotocamere a pieno formato sono le più professionali, per un fotografo o un operatore video. Ed è pressoché impossibile, a oggi, poterle acquistare a meno di 1000€, per il solo corpo macchina. Diciamo che i prezzi più abbordabili variano tra i 1200€ e i 2300€. Detto ciò, abbiamo scelto le macchine presenti nella top 5 includendo anche modelli “evergreen”, già presenti sul mercato da qualche anno, ma sempre all’altezza della situazione. Questi sono alternati a dispositivi di ultima generazione premiati anche all’importante premio tecnologico EISA Award, come migliori prodotti fotografici del biennio 2020/2021 nella loro categoria. All’interno della seguente selezione potrai decidere di orientarti su di una reflex full frame economica oppure su di una mirrorless FX dal prezzo interessante. A te la scelta.

3 Come scegliere una full frame economica?

Reflex vs. mirrorless

Nel caso fossi indeciso sugli aspetti da valutare prima del tuo acquisto, ecco un elenco di parametri su come scegliere una full frame economica adatta alle tue esigenze. Tienine conto e andrai sul sicuro. Dando per scontato che, se stai pensando di scegliere una fotocamera full frame economica hai già una certa esperienza in ambito fotografico, dovrai decidere se optare per una reflex oppure una mirrorless FX.

Una reflex pieno formato è sempre una macchina altamente performante. Caratterizzata da una lunga durata della batteria, che oggi come oggi puoi reperire anche a un prezzo vantaggioso. La mirrorrless full frame è il “feticcio” del momento. Ne escono continuamente di nuove, piene di funzioni intriganti, ma i prezzi sono abbastanza alti e l’autonomia della batteria limitata. Bisogna viaggiare con più batterie cariche nello zaino per stare sicuri.

Un altro elemento di discrimine è la maneggevolezza. In linea generale si punta su di una mirrorless pieno formato per avere la potenza di una macchina professionale in un body compatto e leggero. Tuttavia questo non è sempre vero, molti apparecchi di ultima generazione sono assai pesanti, molto più simili a delle reflex. Queste ultime, al contrario, stanno tentando di farsi più piccole, sempre con gli ovvi limiti costruttivi legati alla presenza dello specchio.

Peso

Come accennato nel paragrafo precedente: l’indicazione di base è preferire una mirrorless full frame se si ha l’esigenza di possedere una macchina piccola e leggera. Questo per riporla nello zaino fotograficomuoversi agevolmente, senza un eccessivo carico. Tuttavia non è detto che una fotocamera senza specchio sia di sicuro meno pesante di una reflex. Per esperienza ti garantisco che ci sono modelli che hanno le stesse dimensioni di una DSLR. Leggi bene la scheda prodotto e cerca i dati su dimensioni e peso, prima di comprare la tua fotocamera online.

Megapixel

Maggiore è il numero dei Megapixel, più una foto sarà definita nei dettagli. Ma, al contempo, si genereranno file pesanti, non sempre facili da gestire con sistemi operativi basilari. Alcune macchine full frame di ultima generazione vedono l’integrazione di una funzione che estende i Megapixel. Quando scarichi il file per la post produzione, il crash del programma dedicato è quasi matematico. Più aumentano i Megapixel e più sale il prezzo dell’apparecchio, inoltre si rallentano le operazioni di buffer, specialmente mentre si registrano video. La full frame economica ideale si aggira intorno ai 20 – 24 Megapixel, come quelle presentate nella nostra selezione. I vantaggi di tale risoluzione stanno nell’evitare sovraccarichi, contenere i costi e, in ogni caso, produrre immagini di alta qualità.

Processore

Il processore è il cuore pulsante della fotocamera. Pur nell’intento di contenere i costi, punta su sistemi di ultima generazione o sui top gamma di quelli che hanno qualche anno alle spalle.

Foto vs. video

Le fotocamere contemporanee sono ormai apparecchi ibridi. Nel senso che hanno le funzioni tipiche di una macchina fotografica e quelle di una videocamera egualmente ben sviluppate. Tuttavia, secondo il tipo di utilizzo che farai della camera, potresti orientarti verso apparecchi con una più alta risoluzione (dai 30 Megapixel in su) per realizzare scatti still life, foto di prodotto e macro. Oppure verso macchine più “agili”, adatte a raccogliere le numerosissime immagini al secondo che s’incamerano mentre si girano video (sui 12 – 20 Megapixel). La giusta via di mezzo che fa dialogare al meglio risoluzione e prezzo? Scegliere una fotocamera sui 24 Megapixel, o giù di lì. Inoltre valuta la presenza dello stabilizzatore integrato sul sensoree la possibilità di registrare in Full HD e/o 4K.

ISO

Quando la luce è scarsa, un’immagine ci mette più tempo a restare impressa sul sensore, rispetto a quando l’illuminazione è ottimale, sebbene si tratti sempre di poche frazioni di secondo. Per bilanciare un eventuale squilibrio di luminosità nella scena, bisogna alzare gli ISO. Questa unità di misura rappresenta la sensibilità. La stessa che esisteva per i rullini fotografici, per cui quelli da 100 ASA erano per scattare durante il giorno e quelli da oltre 400 ASA per la notte. E quando s’imposta su valori alti può portare disturbo sul file immagine. Scegli la tua fotocamera full frame con un buon range ISO, pur tenendo conto che superare i valori nativi influisce negativamente sul rumore fotografico. Leggi e confronta recensioni e feedback per capire come si comporta una macchina fotografica digitale ad alti ISO.

Messa a fuoco

Sulle fotocamere più recenti si trovano sempre più spesso sistemi che usano l’intelligenza artificiale, ad esempio per migliorare l’autofocus. Ecco, allora, che anche sui modelli più economici appaiono funzioni come il Tracking AF, l’Eye AF. Così come l’autofocus che riconosce i volti, sia davanti che di spalle. Tutto questo permette di “agganciare” letteralmente il soggetto principale, per tenerlo sempre perfettamente a fuoco, anche se si muove rapidamente. Da valutare contestualmente il numero di punti AF (più sono e meglio è). La loro mobilità e se il sistema AF è a contrasto, a rilevamento di fase o entrambe (soluzione consigliata).

Connettività

Foto e video vivono al di fuori della fotocamera. Sia che tu voglia trasferirle velocemente sul computer per post produrle, oppure condividerle sul web e i social network (magari anche organizzando dei live streaming) accertati che il comparto delle connessioni di una fotocamera sia ben sviluppato. Ciò significa che l’apparecchio dovrebbe avere Wi-FiNFC e Bluetooth integrati. Molte case produttrici forniscono anche delle app per smartphone. Servono per ottimizzare il flusso e rendere il telefono parte integrante dello stesso (ad esempio in funzione di telecomando per lo scatto). Da non sottovalutare la presenza del GPS, utile non solo per geotaggare foto e video, quanto in caso di smarrimento o furto della fotocamera.

Obiettivi

Prima di compare una macchina fotografica digitale, controlla che la casa produttrice abbini anche degli obiettivi validi. Soprattutto adatti a ciò che intendi fare con essa. Leggi la guida sugli obiettivi che devi assolutamente avere, in tal senso. Oggi molte full frame economiche, soprattutto del segmento mirrorless, dispongono di adattatori per le lenti, da acquistare separatemene, in grado di allargare le possibilità. L’obiettivo è fondamentale tanto quanto la fotocamera per ottenere eccellenti risultati. I migliori sono quelli fissi e luminosi, tuttavia avere uno zoom all’interno del proprio kit fa sempre comodo.

4 Nikon D780

Nikon è riuscita, finalmente, a fabbricare una fotocamera davvero “intelligente”. Te lo dico subito: la classifica potrebbe anche finire qui, perché è la full frame economica con le migliori qualità attualmente sul mercato. Performante ma abbastanza compatta, ricorda quasi una mirrorless come dimensioni. Dedicata ai fotografi, così come ai registi, permette di riprendere filmati in 4K a 24 fps e in Ultra HD a 30 fps. Amerai questa reflex full frame per il sistema AF differenziato, l’impostazione celere della messa a fuoco con la funzione AF-ON. E anche per la rapidità della raffica oltre che per la grande maneggevolezza. Il prezzo, poi, è davvero conveniente (si parla comunque di una macchina professionale a pieno formato). Nikon D780, la reflex che, “mascherandosi” da compatta, mette d’accordo tutti.

A chi è consigliata la Nikon D780: l’ottimo autofocus, veloce e preciso, fa della D780 una macchina fotografica ideale da sfruttare con soggetti in rapido movimento. Quindi per i fotografi sportivi e naturalistici. In ogni caso, per il suo spirito dinamico, è ottima da impiegare alle prese con qualsiasi genere fotografico, compresi i matrimoni. Consigliata a tutti coloro che vogliono fare un buon affare.

5 Nikon D750

Sebbene sia difficile trovare in commercio una macchina fotografica reflex full frame dal costo inferiore ai i 1000€, la Nikon D750 potrebbe essere anche acquistata al di sotto della soglia psicologica che ti fa ritrarre in portafoglio. Basta tenere d’occhio le diverse offerte periodiche presenti in Rete, e sui più noti marketplace online. La D750 è l'”antenata” della Nikon D780 e, come lei, è una fotocamera dallo stile versatile. Ideale sia per fotografi che per videomaker, può rappresentare la scelta giusta se anche tu vuoi iniziare a scattare “like a Pro”. Se, tuttavia, consideri la tua esperienza mediamente avanzata, orientati pure sulla Nikon D780 senza remore. 

A chi è consigliata la Nikon D750: con l’ottima resa cromatica e gamma tonale, la D750 è una macchina fotografica digitale ideale per i fotografi di ritratto. Buona opzione anche per i registi di spot, video brevi e amatoriali. Si tratta della classica macchina evergreen.

6 Canon EOS 6D Mark II

Quando si parla di fotocamere che non passano mai di moda, soprattutto restano funzionali nel tempo senza svalutarsi, la Canon EOS 6D Mark II è sempre in prima linea. Canon ci ha visto lungo. E nel momento della sua uscita sul mercato, ha pensato di includere un pubblico in forte ascesa come target della EOS 6D Mark II: i vlogger. La camera può riprendere video in 4K e si possono utilizzare fino a 41 punti AF mobili per una messa a fuoco precisa. I file prodotti da questa Canon FF economica consentono il massimo grado d’intervento da parte dell’utente. Sia per quanto riguarda la post produzione che la stampa di foto, senza essere eccessivamente pesanti.

A chi è consigliata la Canon EOS 6D Mark II: se sei al primo approccio con le macchine a pieno formato, e non vuoi spendere un occhio della testa, la Canon EOS 6D Mark II fa al caso tuo. Così come se hai un canale video che gestisci, ad esempio su YouTube, o fai dirette streaming. Considera che gran parte delle case produttrici di fotocamere stanno rilasciando delle utility per utilizzare facilmente le macchine fotografiche come webcam.

7 Panasonic Lumix DC-S5

La tendenza dell’ultimo periodo vede spesso l’uscita sul mercato di una macchina fotografica super professionale e, pochi mesi dopo, della sua versione “per principianti”. Un po’ come è stato per la Lumix S1R e questa Panasonic Lumix DC-S5. Ma nel pensare che la “sorella minore” abbia prestazioni meno incisive si fa un grosso errore. C’è addirittura chi, nell’ambiente, preferisce di gran lunga la S5, per maneggevolezza e maggior equilibrio tra qualità e prezzo. Una camera ottima anche per registrare video in Full HD (il formato oltre il quale, alla fine, non si può andare se si girano video per il web). Mentre in 4K mostra un crop evidente. Eccelsa, invece, la performance di stabilizzatore e delle funzione AF pensate per “agganciare” il soggetto.

A chi è consigliata la Pansonic Lumix DC-S5: considerata l’alta risoluzione della macchina, la Lumix S5 è perfetta per chi si occupa di still life, fotografia di prodotto, macrofotografia e ritratto.

8 Sony Alpha 7 II

Le mirrorless full frame della serie Sony Alpha 7 (quella che non è contraddistinta da nessuna lettera ma da dei numeri) nascono come macchine fotografiche destinate a un’ampia fascia di pubblico. Quindi possono tranquillamente soddisfare le esigenze di fotografi e videomaker. Sebbene non sfruttare il primo stabilizzatore a 5 assi implementato su di una fotocamera per girare qualche clip, sarebbe davvero sprecato. Se si hanno già delle ottiche con attacco di tipo A, si potranno utilizzare anche sulla Sony Alpha 7 II. Come? Per mezzo dell’adattatore specifico, da acquistare separatamente. Ancora una fotocamera professionale sotto i 1000€: la Sony Alpha 7 II si aggiudica lo scettro di fotocamera full frame più economica.

A chi è consigliata la Sony Alpha 7 II: si tratta di una macchina fotografica digitale mirrorless che può usare sia il fotoamatore che il professionista, con ottimi risultati. Perfetta e pratica per gli shooting matrimoniali, anche per le riprese video.

9 Domande frequenti

Quali sono i migliori obiettivi per una full frame economica?

Tra le tipologie di obiettivi utili a formare un kit ben assortito e funzionale, puoi vagliare:

  • un 50 mm, oppure un 35 mm, con apertura minima f/2.8 (ma si trovano a prezzi accessibili anche di più luminosi, come f/1.8)
  • un 24-70 mm, o lunghezze simili, il grandangolo che salva ogni situazione
  • eventualmente uno zoom spinto, come un 70-200 mm, se si pratica un tipo di fotografia che prevede spesso d’inquadrare soggetti assai lontani.

Leggi le nostre guide sugli obiettivi compatibili, i Voigtlander, gli obiettivi Sigma e il mitico 24-70 Tamron. Inoltre, sarà meglio un obiettivo stabilizzato o no? Tutto quello che devi sapere per l’acquisto di una lente adatta lo trovi su Advister.

Quali schede SD utilizzare su di una fotocamera full frame?

Una cosa pratica da fare, prima dell’acquisto di una full frame economica, è controllare la disponibilità del doppio slot SD. Per farlo basta leggere la scheda del prodotto. La soluzione più comoda è rappresentata da quelle macchine che supportano le classiche schede memoria SD, dato che di sicuro ne possederai già qualcuna. Su molti apparecchi di ultima generazione, invece, sono utilizzabili nuove tecnologie per l’archiviazione dei dati. Come le schede XQD e Compact Flash, non sempre a buon mercato.

Quali flash usare con una macchina fotografica full frame?

flash esterni che possono adattarsi a una macchina fotografica full frame sono molteplici: leggi la nostra guida. Dato che, economica o no, una fotocamera pieno formato è l’ideale per utilizzo professionale, dunque anche in studio fotografico, puoi pensare di sfruttarla con un illuminazione strobo flash o pannelli LED da set. In commercio esistono pratici kit comprensivi di tutto il necessario per allestire un set fotografico, a prezzi davvero bassi. 

Meglio una full frame economica mirrorless o reflex?

Molto dipende dalle tue esigenze. Se scatti foto o riprendi video mentre sei in viaggio o durante spostamenti frequenti, ti conviene optare per un corpo macchina quanto più leggero possibile. In questo caso, in linea del tutto teorica, sarebbe da preferire una mirrorless. Se, invece, il tuo tipo di fotografia o registrazione è statico, ad esempio con la camera fissa su di un treppiede fotografico, va benissimo anche una reflex full frame. Ad ogni modo leggi sempre i dati tecnici e individua quello relativo al peso. Poi segui le indicazioni del capitolo precedente su come scegliere una full frame economica. 

Meglio DX o full Frame?

Intanto, oggi le macchine fotografiche digitali sono in grado di produrre immagini di alta qualità, ad ogni livello, dalle compatte alle pieno formato. Dunque meglio DX o full frame? Dipende.

Esistono macchine con sensore APS-C, non full frame quindi, che amatori e professionisti usano e amano più delle pieno formato. Un esempio su tutti, le mitiche Fujifilm della serie X, di cui l’ultima arrivata in famiglia, la Fujifilm X-T4, ha davvero convinto tutti. Compresi i videomaker.

Ciò detto, una full frame è indubbiamente in grado di produrre file con quel pizzico in più di tridimensionalitàdefinizione del dettaglio tali da rendere le immagini sfruttabili a tutto campo, grazie anche alla maggiore densità di pixel nel sensore. Dal cartellone pubblicitario alla foto cartolina, in stampa si dovrebbero ottenere sempre risultati perfetti, senza sgranature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *