Miglior obiettivo standard compatibile: tutto sul Tamron 24-70

Tamron 24-70

Il Tamron 24-70 è l’alternativa a prezzo più basso delle lenti Nikon, Canon e Sony. Conviene preferirlo? Recensione e confronto.

Tamron 24-70: uno degli obiettivi compatibili per macchine fotografiche digitali Nikon e Canon che desta più interesse tra i fotografi. Con qualche limitazione si può utilizzare pure sui sistemi Sony. Come mai è così richiesto? Perché rappresenta la scelta alternativa più valida e conveniente rispetto alle costose lenti originali dei suddetti marchi. Sarà davvero tutto oro quello luccica? Approfondiamo il profilo tecnico del Tamron 24-70 2.8 e confrontiamo le opinioni di chi già lo usa.

Tamron 24-70: confronta i prezzi

1 Tamron 24-70: a cosa serve?

Il 24-70 Tamron è un obiettivo prodotto con differenti tipi di attacco: esiste il Tamron 24-70 Nikon, così come il Tamron 24-70 Canon e, allo stesso modo, una versione per Sony. Quest’ultima però non permetterebbe di sfruttare lo stabilizzatore, vedremo in seguito i motivi. La popolare lente Tamron nasce come sostituta dei:

Rispetto alle ottiche originali, come il sopra citato Nikon 24-70 f 2.8, permette di far risparmiare tra gli 800 e 1000 euro: economicamente un grandissimo vantaggio. Come tipologia di obiettivo è ascrivibile ai cosiddetti “tuttofare”: un 24-70 mm è indispensabile, vi permette di coprire qualsiasi genere fotografico e, in definitiva, potreste addirittura considerarlo come l’unico del vostro corredo. Che a questo punto si potrebbe definire “one lens band”.

Una lente del genere serve per scattare foto di paesaggio e architettura, senza eccessiva distorsione, still life, ritratti e molto altro. Dunque è importante sceglierla bene e con cognizione. Le opinioni più diffuse in merito al Tamron 24-70mm f2.8 (che approfondiremo tra poco) indicano come “highlights” del prodotto la morbidissima resa del bokeh, la silenziosità del meccanismo motorizzato per l’autofocus e ovviamente il prezzo. Di contro sembra funzionare meglio sugli apparecchi APS-C rispetto a quelli pieno formato e soffre di problemi di messa a fuoco nel punto preciso desiderato, quando si opera alla massima estensione focale oppure con un’ampia apertura del diaframma. Inoltre è assai pesante, seppur abbastanza compatto. Tuttavia il risparmio si fa sentire: avete presente un obiettivo Nikon 24-70 f2.8 prezzo!

2 Le caratteristiche tecniche dell’obiettivo Tamron 24-70

Com’è ovvio, il 24-70 Tamron ha un intervallo focale che va da 24 mm a 70 mm e uno di luminosità da f/2.8 fino a f/22. Possiamo contare 9 lamelle nell’otturatore un insieme ottico costituito da 17 lenti suddivise in 12 gruppi. Che fanno lievitare il peso fino a 825 grammi. La distanza minima di messa a fuoco si colloca a 38 cm di distanza dalla lente ed è un dispositivo tropicalizzato, cioè costruito per non permettere infiltrazioni di umido o sporco, nemmeno mentre si scatta in situazioni atmosferiche “estreme”. In commercio è possibile trovare le varianti Tamron 24-70 per Nikon (come per il Nikon 24-70mm f 2.8), Tamron 24-70 per Canon e pure per Sony. In questo caso, però, non è sfruttabile la qualità VC perché gli apparecchi di ripresa del marchio hanno la stabilizzazione sul corpo macchina e non sull’ottica.

3 Tamron 24-70mm f 2.8 DI VC USD: qual è il significato di tutte queste sigle?

Se quello che state cercando è un obiettivo Tamron che possa andar bene sia per fotocamere con sensore APS-C, sia per macchine full frame, dovrete cercare la sigla DI (Digitally Integrated). Volete un’ottica che disponga di stabilizzazione? VC è l’abbreviazione cui fare caso (sta per Vibration Compensation). Magari v’interessa usare la fotocamera anche per girare video: in questo caso è importante che gli elementi motorizzati all’interno di un obiettivo svolgano le loro azioni in maniera quanto più silenziosa possibile. Questo per evitare che il rumore possa rimanere impresso nell’audio del filmato. Ecco allora che dovrà essere visibile l’acronimo USD (Ultrasonic Silent Drive).

Ci sono poi modelli che riportano anche la sigla SP (per esempio Tamron SP 24-70mm), la quale indica che quella di fronte a noi è un’ottica di qualità superiore, magari frutto di recenti aggiornamenti. In merito al nostro Tamron 24-70, poi, potremmo trovarlo segnalato anche con G2 (Generation 2) e, davvero dunque in questo caso, essere certi che si tratta di un’ottica revisionata e frutto di miglioramenti tecnici. Purtroppo i nomi delle macchine fotografiche digitali, degli obiettivi a corredo delle stesse e di molti altri accessori sono pieni zeppi di sigle incomprensibili, di primo acchito. Conoscerle però aiuta tantissimo nella scelta dei dispositivi più adatti alle proprie esigenze. Dunque memorizzate il link di questo articolo, se pensate di essere in procinto di acquistare un prodotto Tamron: vi servirà anche da legenda.

4 La qualità ottica dell’obiettivo

Il Tamron 24-70, va detto, è un’ottica che si comporta mediamente bene ma che ha pure dei difetti. In grado di restituire immagini nitide e cromaticamente eccellenti, ma non se lo si utilizza a f/2.8 e/o a 70 mm, dove si avrà sempre l’impressione di contorni del soggetto vagamente “liquefatti”. L’esperienza degli utenti segnala che l’apice della nitidezza si ottiene con apertura f/8. Prima segnalavamo come la lente si rivelasse sfruttabile al meglio sulle fotocamere APS-C: in parte ciò è dovuto al controllo della vignettaturaDifficilmente contenibile in fase di scatto con sensori più grandi, cioè full frame. Un fenomeno comunque ridimensionabile in un attimo tramite la post produzione.

Stesso principio per l’effetto distorsione a 24 mm: aspetto per il quale, in ogni caso, le performance dell’obiettivo sono senza infamia e senza lode. Su cosa, invece, eccelle? Di certo gran parte della qualità di questo accessorio dipende dalla mancanza di aberrazione cromatica. Le foto sono vivide, i colori realistici: una delle migliori lenti sul mercato da questo punto di vista, a un prezzo più che concorrenziale. Chi la usa sarà d’accordo con tale profilo? Leggiamo un sunto delle opinioni più rilevanti lasciate sul web dagli acquirenti, per avere un quadro ancor più chiaro.

5 Obiettivo Tamron 24-70: le opinioni da confrontare

Dando un’occhiata in giro sul web, vediamo che si parla molto del Tamron 24-70. Potrebbe esserti utile confrontare le opinioni di chi l’ha già acquistato online…per fartene una tua.

Su Amazon la maggior parte dei feedback per il Tamron 24-70mm f 2.8 DI VC USD versione G si rivela positiva. C’è chi ha avuto modo di acquistarlo a un prezzo scontato, magari approfittando di qualche periodica offerta. Si specifica che si tratta anche di una versione aggiornata dell’ottica, migliorata nella restituzione delle immagini nella zona che va verso i bordi, adesso più nitide. Apprezzabile il comportamento dello zoom alle lunghezze focali più utilizzate, ovvero 24 mm, 35 mm e 50 mm. Quelle adatte ai ritratti, alla fotografia d’architettura e paesaggistica, alla street photography. Questo 24-70 Tamron appartiene alla tipologia di ottiche stabilizzate: in passato il sistema di stabilizzazione Tamron è stato molto criticato per la sua lentezza. Un problema che adesso pare esser stato risolto, come testimoniano gli acquirenti.

Rimane invece una certa tendenza al cosiddetto front focus intorno ai 70 mm. Ovvero la messa a fuoco avviene sempre leggermente più avanti rispetto alla suddetta lunghezza. Per cercare di ovviare si può pensare di sfruttare un dispositivo di taratura ottiche. Il Tamron 24-70 f2.8 si fa perdonare però, grazie al barilotto tropicalizzato: un notevole plus per un dispositivo compatibile. Ovunque andiate, dal deserto del Sahara alle cascate del Niagara, potrete scattare foto mirabili senza alcun problema di penetrazione polvere o umidità. Sempre tramite le recensioni Amazon, c’è chi torna sulla questione del front focus. Notando che è molto difficile rendere precisa la messa a fuoco a f/2.8, mentre chiudendo il diaframma a f/4 le cose si sistemano del tutto.

Vale la pena acquistare il Tamron 24-70?

Ma a questo punto la questione è: perché spendere più di 1000 euro per un obiettivo luminoso, quando non funziona alla massima apertura? Cercando di analizzare il trend generale delle opinioni Amazon si può dire che:

  • per i fotografi, amatori e professionisti che hanno comprato in Tamron 24-70mm, questo dà il massimo ad aperture intermedie, piuttosto che a valori estremi. Più o meno lo stesso discorso vale il rapporto tra lunghezza focale e nitidezza: perfetta sino ai 50 mm. Questi sono i maggiori vantaggi che offre l’ottica, a un prezzo in ogni caso inferiore rispetto gli equivalenti Nikon o Canon
  • serve un dispositivo specifico per la taratura della messa a fuoco, come una focus chart, per poter sfruttare in pieno la lente
  • si può definire un oggetto di ottima qualità e fattura, robusto e waterproof, cose non così scontate per un prodotto adattabile non originale.

Altri pareri online

Su portali che funzionano da motori di ricerca per selezionare prodotti al costo migliore, come Trovaprezzi e Kelkoo, si può trovare ancora la prima versione del Tamron 24-70mm f2.8, intorno ai 500 euro. La quale però, lo ricordiamo, è stata sostituita dalla G2 in quanto presentava delle inefficienze dal punto di vista della messa a fuoco in generale. E in particolare legate al sistema di stabilizzazione assai lento. In questo modo non è facile scattare e ottenere risultati validi, soprattutto con soggetti in movimento.

Su JuzaPhoto, spazio di riferimento per gli appassionati di fotografia, gli utenti elencano chiaramente pro e contro dell’obiettivo Tamron 24-70. Piace molto il fatto che si tratti di un dispositivo compatto e tutto sommato maneggevole, così come la nitidezza su focali e aperture intermedie, la piacevolezza della resa cromatica e dei contrasti. Tra gli aspetti negativi, da menzionare la qualità discontinua del prodotto in fatto di AF e il suo peso. Qualcuno lamenta una certa tendenza alla formazione di flare esagerato quando si scatta in controluce e la mancanza di un trattamento anti-polvere sulla lente.

Altre considerazioni rilevanti sostengono che la qualità del Tamron 24-70 Nikon sia assai migliore rispetto alla stessa versione, ma per apparecchi Canon. Cosa che lo rende l’alternativa più quotata rispetto ai sistemi proprietari. Potendo risparmiare con un sistema compatibile, infatti, sarà possibile mettere su un parco ottiche vario e versatile, magari comprensivo di un tele (ad esempio un 70-200 mm) e di un ultra-grandangolare fisso.

Un parere personale

Chi scrive questo articolo si occupa anche di fotografia a livello professionale. E possiede un Nikon Nikkor AF-S 24-70 mm f/2.8G ED. Obiettivo eccellente sotto tutti i punti di vista, utilizzabile davvero ad ampissimo raggio: vale quanto un intero kit di ottiche. In passato non è mancato comunque il contatto con lenti Tamron, su fotocamera APS-C. In generale la sensazione ricavata dall’uso è stata effettivamente quella di obiettivi solidi, ben costruiti e dunque di qualità. La resa degli scatti è buona, seppur la superiorità delle ottiche originali risulta sempre in qualche modo percettibile ed evidente. Tuttavia anche i “sostituti” sono pienamente sfruttabili per qualsiasi tipo di scopo, dal lavoro all’hobby.

6 Dove acquistare un Tamron 24-70?

Buttando l’occhio sul web di tanto in tanto è possibile intercettare qualche buona occasione per portarsi a casa un obiettivo Tamron 24-70 a prezzo scontato. Segnaliamo questo topic di offerte fotografiche e di fare attenzione durante i periodi del Black Friday, del Prime Day o durante i canonici giorni dell’anno dedicati ai saldi in senso ampio. Di sicuro saranno coinvolti anche prodotti tecnologici. Intanto ecco alcuni link diretti dove leggere ulteriori informazioni e, in caso, concludere facilmente l’acquisto dell’ottica.

1 – Tamron 24-70mm f 2.8 DI VC USD G2 | Obiettivo per Canon

La versione per apparecchi Canon con attacco EF.

Tamron 24-70mm f 2.8 DI VC USD G2 | Obiettivo per Nikon

Dunque ecco anche la versione per Nikon e il suo attacco F, eqivalente di un 24-70 Nikkor.

3 – Tamron A007S SP AF 24-70mm f 2.8 DI VC USD | Obiettivo per Sony

L’ottica con attacco A per Sony: ATTENZIONE! In questo caso l’obiettivo non va utilizzato secondo le funzioni VC, relative alla stabilizzazione immagine

Tamron A007S SP AF 24-70mm f 2.8 DI VC USD | Vecchia versione per Sony

Per chi vuole spendere ancora meno, rispetto alla versione G2 di ultima generazione, questo prodotto ha però le sue limitazioni. Se avete letto l’articolo ne sarete a conoscenza. Qui è proposto nella versione per Sony, ma basterà cercare online l’attacco per Canon e nella versione Nikon 24-70.

7 Ci sono altre scelte rispetto al Tamron?

Un’ennesima proposta per chi è alla ricerca di un obiettivo standard arriva da Sigma. Altra lente compatibile, disponibile per Sony, Canon e Nikon, è il Sigma 24-70mm f2.8. A prezzo comunque leggermente superiore rispetto al Tamron 24-70.

Sigma 24-70mm f2.8 | Attacco Canon

Maggiori info a questo link.

Sigma 24-70mm f2.8 | Attacco Nikon

Scoprite in questa scheda se fa al caso vostro.

Sigma 24-70mm f2.8 | Attacco Sony

Trovate qui tutte le caratteristiche.

Da non perdere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *