obiettivo grandangolo

Miglior obiettivo per foto grandangolari: prezzi grandangolo

Il grandangolo no, non l’avevo considerato. Scopriamo qual è il miglior obiettivo per foto grandangolari dalla prospettiva ampia. Opinioni e prezzi.

Per scattare delle buone foto grandangolari, serve un ottimo obiettivo grandangolo. Il grandangolo si usa soprattutto per riprendere i paesaggi o fare foto di gruppo, tuttavia le foto grandangolari non si limitano a queste categorie, bensì il grandangolo può essere utilizzato anche per i ritratti e le foto di architettura. Se si parla di grandangolo, ecco le nostre proposte per foto grandangolari impeccabili:

Inoltre, per ogni obiettivo grandangolo recensito di seguito, faremo un confronto tra modelli, caratteristiche e prezzi.




 

Obiettivo grandangolo per foto grandangolari di alta qualità:

I prezzi di questi obiettivi grandangolo sono aggiornati alla data del 23/08/18, clicca sui link per ricontrollare il prezzo aggiornato direttamente sulla scheda prodotto di Amazon.

Nikon Nikkor AF-S 50 mm 1:1.8 G
  • Apertura massima e minima: f/1.8 – f/16
  • Distanza minima di messa a fuoco: 0,45 m
  • Peso: circa 185 g
218,84
Tamron SP AF 17-50 mm f/2.8 Di II, attacco Nikon
  • Apertura massima: f/2.8
  • Distanza minima di messa a fuoco: 0,29 m
  • Per sensori APS-C
  • Peso: circa 570 g
265,00
Sigma 50 mm f/1.4 (A)-AF DG HSM, attacco Nikon
  • Apertura massima: f/1.4
  • Distanza minima di messa a fuoco: 0,40 m
  • Peso: circa 815 g
740,00
Canon EF 50 mm f/1.8 STM SLR
  • Apertura massima e minima: f/1.8 – f/22
  • Distanza minima di messa a fuoco: 0,35 m
  • Peso: circa 160 g
108,97
Tamron SP AF 10-24 mm f/3.5 – 4.5 Di II, attacco Canon
  • Apertura massima: f/3.5
  • Distanza minima di messa a fuoco: 0,24 m
  • Peso: circa 406 g
489,00
Sigma 17-50 mm f/2.8 EX DC OS HSM, attacco Canon
  • Apertura massima: f/2.8
  • Distanza minima di messa a fuoco: 0,28 m
  • Peso: circa 565 g
285,00

 

Foto grandangolari: attenzione a come scegliere il grandangolo

Il grandangolo, così come tutti gli obiettivi, ha caratteristiche di costruzione specifiche. Prima di lanciarsi nell’acquisto di un obiettivo bisogna fare molta attenzione ad alcuni particolari, come:

  1. L’attacco. Facciamo un esempio, siamo in possesso di una reflex Canon o Nikon. Possiamo scegliere di costruirci il nostro parco ottiche con obiettivi esclusivamente Canon o Nikon ma i costi sarebbero sicuramente elevati. Ormai molte case produttrici come Sigma, Tamron, Tokina, ecc… hanno in catalogo ottiche equivalenti a prezzi più competitivi. Così, quando voglio comprare un grandangolo, un tele o qualsiasi altro obiettivo posso orientarmi su questi modelli (lo vedremo anche negli articoli qui recensiti) assicurandomi che l’attacco sia compatibile con il modello di reflex che possiedo. Esistono obiettivi con attacco Nikon, Canon, Sony, Pentax, Fujifilm e così via.
  2. Il tipo di sensore per cui è progettato il grandangolo, o qualsiasi altro tipo di obiettivo. Esistono obiettivi per sensori APS-C e per sensori Full Frame. Utilizzare un obiettivo progettato per un sensore APS-C su un corpo macchina Full Frame significherebbe ottenere foto con una forte vignettatura ai bordi, quindi non sfruttare a pieno le qualità di un sensore Full Frame. Mentre viceversa, montando un obiettivo progettato per una reflex Full Frame su una reflex con sensore APS-C, verrà sfruttata solo la parte centrale di tale obiettivo.
  3. Ottica fissa o zoom. Il grandangolo, è altre tipologie di ottica, può essere fisso come ad esempio un 35 mm, un 50 mm oppure zoom come ad esempio un 17-50 mm o un 10-24 mm. Per scegliere il più adatto alle nostre esigenze si può tener conto del fatto che l’obiettivo fisso spesso è più nitido e più leggero, mentre lo zoom è sicuramente più duttile ma qualche volta più pesante.

Fatte queste doverose premesse, il grandangolo migliore per foto grandangolari spaziali, vi aspetta!


Il grandangolo: migliori obiettivi per foto grandangolari:

1 – Nikon Nikkor AF-S 50 mm 1:1.8 G: miglior obiettivo grandangolo per scatti a profondità di campo ridotta

L’obiettivo grandangolo Nikon Nikkor AF-S 50 mm 1:1.8 G consente di realizzare foto grandangolari davvero molto ben dettagliate grazie al suo punto forte: l’autofocus, veloce e silenziosissimo. Se, l’autofocus ha prestazioni eccellenti, altrettanto non si può dire della messa a fuoco manuale, infatti si è lamentato uno scorrimento poco fluido della ghiera dedicata. Sicuramente si tratta di un grandangolo destinato a un fotografo amatoriale, e il prezzo abbordabile “giustifica” qualche lieve pecca vista e considerata la non trascurabile presenza dell’autofocus. Il grandangolo Nikon Nikkor AF-S 50 mm 1:1.8 G è composto da 6 gruppi di lenti, di cui uno asferico, con 7 elementi. Una lente asferica ha una superficie a metà strada tra un cilindro a base circolare e una porzione di sfera: un gruppo asferico, in cui è presente questa lente, serve a ridurre le aberrazioni ottiche. I rivestimenti interni di questo grandangolo servono a contenere i riflessi dati dalla luce che entra. Il grandangolo Nikon Nikkor AF-S 50 mm 1:1.8 G offre prestazioni notevoli quando la luminosità è scarsa e la profondità di campo necessaria è ridotta. L’autofocus è azionato da un motore chiamato Silent Wave, il che dice tutto.

L’obiettivo non è VR, ovvero non è stabilizzato, ma per questo tipo di focali generalmente è la norma. L’ingrandimento massimo è di 1:1.6 e la distanza minima di messa a fuoco di 0,45 m. I materiali di costruzione di questo grandangolo sono buoni ma non eccelsi tantoché a volte si ha l’impressione di maneggiare un oggetto fragile. Visto il prezzo vantaggioso e l’indubbia resa delle foto grandangolari scattate con questo obiettivo montato sulla vostra reflex Nikon, l’acquisto è comunque consigliatissimo.


2 – Tamron SP AF 17-50 mm f/2.8 Di II, attacco Nikon: miglior obiettivo grandangolo per rapporto qualità/prezzo

Il grandangolo Tamron SP AF 17-50 mm f/2.8 Di II fa parte di una serie ideata dalla Tamron per amatori esigenti e professionisti che vogliono realizzare foto grandangolari impeccabili. Il peso abbastanza elevato di questo grandangolo si spiega con uno schema ottico composto da 19 lenti. C’è da specificare che il Tamron SP AF 17-50 mm f/2.8 Di II, con attacco Nikon, è costruito per essere utilizzato con sensori APS-C, per cui, con un sensore Full Frame andrebbe a mostrare un’evidente vignettatura ai lati del frame scattato. Ad esempio, su una Nikon D500 questo grandangolo si comporta molto bene. Se usato correttamente, il Tamron SP AF 17-50 mm f/2.8 Di II regala ottime foto grandangolari con pochissima distorsione, vignettatura quasi nulla, nitidezza al pari di un obiettivo uguale o simile di casa Nikon, aberrazione cromatica contenutissima.

La messa a fuoco è un po’ lenta e l’effetto bokeh poco morbido, probabilmente a causa del diaframma a 7 lamelle anziché 9. La distanza minima di messa a fuoco di questo grandangolo è invece interessantissima: solo 0,29 m. La manopola dello zoom è comoda e il paraluce sagomato a tulipano è incluso nella confezione (ovvero non incorporato nell’obiettivo), sicuramente la scelta migliore, che permette di scegliere se montarlo o meno. Se si possiede una Nikon con sensore APS-C, il grandangolo Tamron SP AF 17-50 mm f/2.8 Di II permetterà scatti memorabili di foto grandangolari.


3 – Sigma 50 mm f/1.4 (A)-AF DG HSM, attacco Nikon: miglior obiettivo grandangolo per Full Frame

Il grandangolo Sigma 50 mm f/1.4 (A)-AF DG HSM assicura foto grandangolari di alta qualità ed è progettato per amatori evoluti e professionisti. Questo grandangolo è realizzato con materiali di qualità, rifiniture accurate e resistenti, nonostante il peso elevato contribuisca al pericolo di scattare con effetto mosso. Fortunatamente sono stati inventati i cavalletti. Si sottolinea che il Sigma 50 mm f/1.4 (A)-AF DG HSM è un obiettivo per reflex Full Frame utilizzabile anche su APS-C, dove diventa una sorta di medio tele. Resiste sul mercato da tantissimi anni e ha vinto premi come l’EISA nella categoria lenti DSLR nel 2015.

Il grandangolo Sigma 50 mm f/1.4 (A)-AF DG HSM monta lenti in vetro SLD, Special Low Dispersion, ha un elemento asferico in vetro stampato, un rivestimento anti riflesso e 13 elementi in 8 gruppi come schema ottico. Il motore HSM (Hyper Sonic Motor) serve per la messa a fuoco ed è davvero silenziosissimo. Il Sigma 50 mm f/1.4 (A)-AF DG HSM, con attacco Nikon è un grandangolo davvero formidabile sia in studio che per i paesaggi, sia per i ritratti che per la street photography, insomma foto grandangolari spettacolari assicurate.


4 – Canon EF 50 mm f/1.8 STM SLR: miglior obiettivo grandangolo da avere a tutti i costi

Foto grandangolari ben fatte richiedono un grandangolo di qualità, come questo Canon EF 50 mm f/1.8 STM SLR. A focale fissa, leggero, piccolo, maneggevolissimo è l’ideale per scattare ritratti in condizioni di luminosità critica, nonché per riprendere video. Le lenti sono disposte in 5 gruppi di 6 elementi ed è presente il rivestimento SSC, Super Spectra Canon, in grado di ridurre i bagliori con effetti molto positivi anche sulla nitidezza delle immagini. Questo grandangolo è utilizzabile su reflex con sensore APS-C e Full Frame, in questo caso con un fattore d’ingrandimento 1.6X che lo farebbe corrispondere a un 80 mm.

Canon Obiettivo, EF 50 mm f/1.8 STM SLR, Nero
Prezzo di listino: EUR 151,42
Price Disclaimer

La tecnologia Stepper Motor (STM) fa sì che il motore per la messa a fuoco sia veloce, preciso e silenzioso e il bokeh morbido, gradevole per via del diaframma a 7 lamelle. La nitidezza è ottima e la vignettatura minima. Le caratteristiche del grandangolo Canon EF 50 mm f/1.8 STM SLR lo rendono indubbiamente un obiettivo da avere assolutamente nel proprio parco ottiche, indispensabile per foto grandangolari e non solo.


5 – Tamron SP AF 10-24 mm f/3.5 – 4.5 Di II, attacco Canon: miglior grandangolo da portare sempre nello zaino

Il Tamron SP AF 10-24 mm f/3.5 – 4.5 Di II è il grandangolo forse più popolare per scattare bellissime foto grandangolari. Si sottolinea che l’utilizzo di questo grandangolo è pensato e progettato per reflex APS-C. Il grandangolo Tamron SP AF 10-24 mm f/3.5 – 4.5 Di II esternamente appare compatto e funzionale, con un barilotto robusto e a prova di infiltrazioni esterne. Gli elementi in vetro del gruppo ottico sono a bassissima dispersione di luce ed è presente un elemento asferico, così come un rivestimento antiriflesso.

Particolarmente indicato per i viaggi, la street photography e la fotografia d’architettura, il Tamron SP AF 10-24 mm f/3.5 – 4.5 Di II, con attacco Canon, è un altro classico grandangolo da avere per produrre foto grandangolari soprattutto mentre si è in giro.


6 – Sigma 17-50 mm f/2.8 EX DC OS HSM, attacco Canon: miglior grandangolo per vari utilizzi

Grandangolo di “sana e robusta costituzione” adatto a varie tipologie di foto grandangolari. Il Sigma 17-50 mm f/2.8 EX DC OS HSM ha una levetta per bloccare lo zoom, ma utilizzabile solo a 17 mm e a 50 mm e l’apertura f/2.8 è sfruttabile su tutta la lunghezza focale in condizioni di scarsa o particolare luminosità. Il motore è a ultrasuoni, veramente silenzioso, l’autofocus si comporta davvero bene, con precisione e velocità. La nitidezza è al pari di quella degli obiettivi “originali” Canon della medesima tipologia, la gamma cromatica discretamente ampia e fedele.

Un grandangolo che si adegua a varie situazioni reso ancor più duttile dallo zoom, da prendere in considerazione se si ha una reflex Canon. Foto grandangolari nitide e precise assicurate. Il prodotto, inoltre, rientra nell’Amazon’s Choice, algoritmo dell’e-commerce che consiglia prodotti che beneficiano di recensioni positive, un prezzo competitivo e di una spedizione veloce.



Come utilizzare il grandangolo

Se si pensa che il grandangolo sia utilizzabile solo per foto grandangolari di paesaggi o per le classiche foto di gruppo, si sbaglia di grosso. Il grandangolo ha un ampio angolo di campo, dilata le distanze, ha una profondità di campo notevole, può creare delle distorsioni, delle vignettature e del flare ma ha pure una grande facilità di messa a fuoco. Le distanze appaiono amplificate e ciò si riflette sull’estetica delle foto grandangolari così ottenute. Sicuramente tutto ciò che si trova in primo piano verrà enfatizzato e le linee oblique non parallele all’obiettivo aumenteranno il senso di fuga prospettica. L’angolo di campo così ampio permette di catturare molto contesto: per questo il grandangolo è uno degli obiettivi preferiti da chi pratica la street photography. Le caratteristiche del grandangolo sono adatte anche alla fotografia di ritratto, per cui si possono sfruttare pure le classiche aberrazioni di questa tipologia di lente per creare effetti caricaturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *