Canon EOS R3: annunciata la prossima uscita tra le mirrorless full frame

Canon EOS R3

Le fotocamere mirrorless sono sempre più somiglianti alle reflex, anche nell’aspetto: basta guardare in anteprima la Canon EOS R3.

C’erano una volta le macchine fotografiche di punta di un marchio, in genere reflex a pieno formato, complete di vertical grip, mastodontiche nell’aspetto, ma che davano subito l’idea dell’attrezzatura professionale. Oggi, in un mercato in cui le mirrorless puntano a sostituire proprio le DSLR, arrivano le senza specchio full frame: sembrano in tutto e per tutto la versione compatta delle “antenate” e sfoggiano funzioni avanzate. Gli ultimi rumors ci dicono che è in arrivo la Canon EOS R3, vediamo dunque cosa ha lasciato trapelare Canon sul suo conto.

I MIGLIORI SCONTI BLACK FRIDAY DI OGGI

Leggi i nostri articoli centrali sulle classifiche mensili aggiornate, come la TOP 5 delle full frame economiche, la TOP 5 delle migliori Nikon, delle migliori Canon e delle full frame economiche.

In attesa della Canon EOS R3, confronta i prezzi delle fotocamere della serie R

1 Canon EOS R3 rumors

I cosiddetti rumors sulla Canon EOS R3 risalgono al lontano mese di aprile di quest’anno: da allora Canon ha mantenuto la suspence molto alta, sino a adesso. Finalmente, infatti, è stata svelata la nuova fotocamera del marchio nipponico. Di lei si è detto soprattutto che sarebbe stata la nuova ammiraglia, visto l’aspetto esteriore così “imponente”, il battery grip che diventa anche impugnatura verticale e le funzioni professionali, come la connettività di rete. Quest’ultima opzione indispensabile per coloro i quali devono scattare e inviare immediatamente le foto alla committenza: esempio tipico del fotografo di reportage. Tuttavia Canon ha precisato che non si tratta della sua nuova testa di serie: continua a leggere se vuoi scoprire il motivo.

Il mistero della Canon EOS R3

Ebbene, come anticipato nelle righe precedenti, sappiamo che con l’uscita della nuova camera della serie Canon EOS R si è creato un piccolo giallo. Come mai tutti gli “addetti ai lavori” pensavano si trattasse della presentazione della Canon top gamma e, invece, i responsabili del brand si sono disturbati a smentire tale affermazione? Un’idea ce l’abbiamo: Canon sta “giocando” ad incuriosire i suoi utenti perché, con ogni probabilità, ha in serbo per loro dei piani sorprendenti.

Svelando le carte di volta in volta, verosimilmente viene da pensare che si arriverà alla produzione di apparecchi ancor più potenti della Canon EOS R3 (un po’ come è accaduto per la Sony Alpha 1, di cui abbiamo parlato poco tempo fa). Come si dice: “lo scopriremo solo…fotografando”. Adesso, però, è giusto non togliere la scena alla EOS R3 che, dopotutto, si mostra con caratteristiche e funzioni già molto avanzate. Analizziamole insieme tramite le informazioni rilasciate da Canon stessa.

2 Le caratteristiche della Canon EOS R3

Nella breve presentazione che Canon ha messo a disposizione, dichiara che la (futura) nuova Canon EOS R3 permetterà lo scatto a raffica in 30 fps e avrà un autofocus ultra reattivo, in grado di restituire nitidamente i dettagli di persone e animali in rapido movimento.

Si può dire che la Canon EOS R3 si posizionerà tra la grande ammiraglia Canon, la EOS 1DX (leggi l’articolo sulle migliori Canon del periodo, in costante aggiornamento, la troverai in lista) e la Canon EOS R5 (anche lei è presente nell’articolo sulle 5 mirrorrless top gamma del momento). Da questi modelli trae alcune caratteristiche, come la suddetta velocità di scatto e la compattezza, per restituirne il concentrato nella Canon EOS R3.

Quello che pare certo, è l’appartenenza della Canon EOS R3 a quella linea di apparecchi adatti sia ai fotografi “puri”, sia ai videomaker, nell’accezione di fotocamera ibrida, come si è ormai soliti classificarli. All’orizzonte si profila anche una nuova applicazione per la gestione dell’interconnessione tra vari dispositivi, per la condivisione dei dati tra essi e il web, com’è ovvio che sia oggi. Questo innovativo sistema sembrerebbe agevolare tali operazioni anche mentre ci si trova in movimento.

Il sensore CMOS BSI retroilluminato steacked della EOS R3 ha 24,1 Megapixel: la sua media densità lo rende particolarmente adatto a chi scatta molti file oppure gira video. Il sistema è in grado di garantire grande affidabilità e quasi azzera il fastidioso effetto di rolling shutter. Molta attenzione è stata posta nei confronti del contenimento delle aberrazioni: presente anche la modalità anti-flicker ad alta frequenza, per scattare o riprendere filmati in tutta serenità anche  in presenza di luci neon, causa di fastidiosi sfarfallii.

Il mirino elettronico di questa mirrorless EOS R3 è da 5.76 milioni di punti, senza balckout quando si avvicina o si allontana l’occhio, con basso ritardo e frequenza di aggiormaento a 120 fps. Se qualcuno, poi, volesse provare l’effetto del mirino reflex, sulla camera verrà simulato l’effetto dello specchio: se ne poteva fare a meno? Decisamente sì.

La raffica è eseguibile fino a 30 fps, anche alla massima risoluzione RAW e con Tracking AF attivo. Altra chicca per chi non può permettersi di perdere nemmeno un istante (ad esempio i fotografi sportivi), è l’accensione rapida dell’apparecchio, in soli 0,4 millesimi di secondo.

Tra le specifiche costruttive: grip integrato, per una presa salda anche se il corpo macchina ha dimensioni ridotte (ma lo saranno davvero?), display LCD touch screen, body tropicalizzato.

Autofocus

La nuovissima Canon EOS R3 vede la presenza a bordo del sistema AF Dual Pixel CMOS AF II. L’intelligenza artificiale segna un nuovo passo avanti: oltre al riconoscimento di volti, persone anche di spalle e animali, su questa macchina l’autofocus è in grado di individuare anche i veicoli, come auto e moto. E non solo: può scindere il mezzo dal guidatore, così che il fotografo possa decidere a cosa dare la priorità. S’intuisce subito come tutto ciò sia pensato per chi si occupa di automobilismo e motociclismo.

L’Eye-AF, ormai di serie su tutte le fotocamere di ultima generazione, è pensato per agganciare il volto anche se non del tutto scoperto: il problema delle mascherine con cui andiamo in giro da un paio d’anni a questa parte vi dice niente? Ebbene con la R3 non ci saranno problemi di messa a fuoco. E dopo l’Eye-AF, c’è anche l’Eye-Control: si tratta, cioè, della possibilità di scegliere il punto di messa a fuoco con lo sguardo. Una funzione che sembra avveniristica, ma che fu adottata da Canon già parecchi decenni fa, poi abbandonata e ora tornata alla ribalta. Il sistema è studiato sia per chi porta gli occhiali, sia per chi non li indossa.

Canon EOS R3 video

Con la Canon EOS R3 sarà possibile girare video in 4K fino a 60p, che sono stati ottenuti dalla risoluzione 6K, tramite oversamplig. Lo slow motion si può realizzare fino a 120p ed è presente il Canon Log 3. Nessun problema di salvataggio file, grazie alla presenza del doppio slot SD e CF (compact flash).

Il display LCD completamente orientabile rende questo apparecchio perfetto anche per le auto-riprese e i selfie. Nonché si rivela una soluzione molto comoda pure per inquadrare al meglio da qualsiasi punto di vista.

Connettività

Imprescindibili, ormai, sono le funzioni che permettono alle fotocamere di essere connesse al Web o ad altri device. Sulla macchina in questione sono presenti Wi-Fi, Bluetooth ed anche l’attacco per la presa Ethernet. I contenuti ripresi, così, potranno essere riversati direttamente in Rete: soluzione ideale anche per le dirette streaming.

3 La serie Canon EOS R

Come si evince dal nome, la Canon EOS R3 va ad arricchire la serie Canon EOS R, che racchiude i modelli mirrorless più avanzati del marchio giapponese. Da leggere l’articolo che presenta anche le Canon mirrorless full frame tra le top camera professionali, per saperne di più (se, invece, si è più propensi per apparecchi dall’utilizzo disimpegnato, meglio orientarsi sulla serie Canon EOS M).

Per le camere “senza specchio” nipponiche sono stati pensati anche nuovi obiettivi: cos’è una buona macchina senza un’ottima lente? L’ampiezza del parco ottiche proposte da un brand è sempre da prendere in considerazione prima di acquistare una fotocamera. Da questo punto di vista con Canon si casca sempre in piedi, tuttavia pare proprio siano in uscita anche nuovi obiettivi adatti per EOS R.

Tra di essi, un tele 600 mm f/4, un 400 mm f/2.8 con attacco RF, equipaggiati con doppia motorizzazione, per una messa a fuoco sempre più impeccabile, e stabilizzazione. Perfetti obiettivi per la fotografia sportiva e con soggetti distanti, in rapido movimento. Dovrebbe essere presente anche un 100 mm f/2.8 macro che permette di scattare praticamente appiccicati al soggetto e di avere un estremo controllo dell’effetto sfocatura, grazie a una particolare funzione integrata.

4 Canon EOS R3 prezzo

Ma veniamo alla parte più interessante… per le tasche del fotografo: quanto costa la Canon EOS R3? Sotto questo aspetto, c’è una buona e una cattiva notizia. Quella buona è che la spesa non va molto oltre il prezzo della Canon EOS R5, quella cattiva, già si capisce, sta nel fatto che non è certo un prezzo economico. Le cifre confermate da Canon fanno riferimento a 6289€ iva inclusa. Che sono comunque meno della media della serie 1D. La fotocamera dovrebbe essere acquistabile dal mese di novembre.

5 Conclusioni: a chi è destinata questa fotocamera?

Dalle anticipazioni e dai Canon EOS R3 rumors, sembrerebbe che questo apparecchio abbia una particolare predisposizione per immortalare soggetti che si muovono veloci, anche a notevoli distanze. Oltre alla fotografia sportiva, possono rientrare nella categoria anche quella naturalistica e il birdwatching, ma, perché no, i reportage compresi quelli matrimoniali. Ovviamente anche la street photography appartiene a quel modo di scattare ricco di dinamismo che potrebbe adattarsi alle prestazioni della R3, tuttavia il suo peso e, soprattutto, il costo potrebbero non essere del tutto in linea con lo scopo.

Le possibilità sono ampie anche per i videomaker, che avranno a disposizione una macchina veloce e fluida, con una messa a fuoco a prova di Flash (il supereroe, non il lampeggiatore, ma volendo pure di quello!)

La fascia di pubblico a cui sarà destinata la Canon EOS R3 è senza dubbio quella dei professionisti, soprattutto è adatta per chi vuole tentare il cambio dell’attrezzatura, magari passando da una reflex a una mirrorless full frame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.