Camera mirrorless

Camera mirrorless sì, ma piccola: mirrorless compatta, l’idea migliore

Camera mirrorless: molti i vantaggi con le ottiche intercambiabili, ma per l’utilizzo quotidiano è molto comoda anche una mirrorless compatta.

Sono svariati i motivi per cui i fotografi, più o meno esperti, prediligono una camera mirrorless rispetto a un’ingombrante reflex. E i produttori di fotocamere studiano e creano modelli sempre più potenti e simili alle DSLR professionali. Oggi una mirrorless compatta può davvero rappresentare e raccogliere il massimo degli sforzi tecnologici atti a generare immagini di altissima qualità con apparecchi discreti, leggeri e maneggevoli. Su tutto ciò l’ascesa della street photography ci mette lo zampino. Mirrorless compatte novità: ecco le più interessanti.

Camera mirrorless compatta: confronta i prezzi

Da non perdere

Camera mirrorless: le migliori mirrorless compatte novità degli ultimi mesi

Alcuni dei modelli più recenti di camera mirrorless, tra i più apprezzati da chi è alla ricerca di una mirrorless compatta da tenere sempre a portata di mano.

1 – Sony Alpha 6600 fotocamera digitale mirrorless kit obiettivo Zeiss 16-70 mm f/4 | Camera mirrorless

Sony si rivela davvero imbattibile nel comparto delle fotocamere mirrorless e ne sforna in continuazione, tutte sempre più potenti e funzionali. Ovviamente è il caso anche della Sony Alpha 6600 fotocamera digitale mirrorless, della quale parleremo qui nella sua versione kit, accompagnata dal versatile Sony Alpha 6600 obiettivo Zeiss 16-70 mm f/4. Una camera mirrorless pensata per gli amanti (e praticanti) della street photography, così come per tutti coloro che sono in continua ricerca di appunti visivi.

La mirrorless compatta per chi vive la fotocamera come un’estensione del proprio Io. Tra le più attese e valide uscite sul mercato fotografico: mirrorless compatte novità di fascia alta sì, ma con prestazioni che non vi faranno pentire dell’acquisto. Sul Sony Alpha 6600 fotocamera digitale mirrorless kit obiettivo Zeiss 16-70 mm f/4 sono disponibili il tracking AF in tempo reale, la possibilità di girare video in 4K con il plus della stabilizzazione integrata e di una batteria dalla lunga autonomia. Immagini, manco a dirlo, di qualità eccelsa con una definizione pazzesca. Il tutto con una mirrorless compatta che più piccola e maneggevole non si può.

Le caratteristiche

La mirrorless compatta definitiva potrebbe davvero essere la Sony Alpha 6600 kit obiettivo Zeiss 16-70 mm f/4. Questa camera mirrorless pocket infatti è dotata di stabilizzatore integrato a 5 assi a ampio range di sensibilità, da 100 a 32000 ISO: diminuisce la necessità di avere un treppiede potendo avvantaggiarci nello scattare immagini prive di effetto mosso anche a mano libera e in condizioni di scarsa luminosità. Incredibile, poi, l’implementazione su una mirrorless compatta tanto minuta di un sensore da ben 24 Megapixel spinto dal processore Bionz X, presente anche sulle macchine ammiraglie Sony. Tra le mirrorless compatte novità migliori anche per il fatto che la Sony Alpha 6600 potrà essere operativa anche con intemperie e pioggia, grazie al body tropicalizzato e anti-umidità, in robusta e al tempo stesso poco pesante lega di magnesio. Ergonomia molto ben studiata e progettata, per una mirrorless compatta così piccola, che sicuramente ha bisogno di un buon grip per essere impugnata comodamente.

La batteria dona alla fotocamera una degna autonomia. Il display LCD mobile fino a 180 gradi ne fa il dispositivo ideale anche per i vloggere gli youtuber che effettuano spesso auto-riprese e che, in tal modo, potranno sempre tenersi sotto controllo durante la registrazione, con una comoda preview. La camera mirrorless in esame supporta le ottiche Sony con attacco di tipo E. Con lo Zeiss 16-70 mm f/4 appartenente a questo kit e compatibile, esalta le sue qualità. Si tratta di un’ottica irrinunciabile, adatta alla maggior parte delle situazioni e di altissima qualità. In grado di rendere la vostra mirrorless compatta un apparecchio di fascia professionale.

Le funzioni

Mirrorless compatte novità: tra le funzioni che rendono la camera mirrorless Sony Alpha 6600 una delle più “golose” opportunità per street photographers e reporter urbani c’è senza dubbio il comparto AF. Su questa mirrorless compatta di ultima generazione infatti sono presenti l’Eye AF in tempo reale, che traccia il movimento del viso e degli occhi, qualora il soggetto principale del nostro scatto sia una persona, e AF Tracking, in grado anch’esso di “seguire e congelare” il movimento di un qualsiasi soggetto.

Ottima camera mirrorless anche per registrare video, questa Sony Alpha 6600 fotocamera digitale mirrorless kit obiettivo Zeiss 16-70 mm f/4. Infatti è disponibile la risoluzione 4K e un profilo colore dedicato detto HLG, ovvero Hybrid Log-Gamma perfetto per una restituzione estremamente realistica del girato. Tecnologie prese in prestito da fotocamere top gamma, come le full frame, anche per ciò che riguarda la resa cromatica e a livello di texture di pelle e incarnato. Tornando sull’aspetto video, con questa camera mirrorless sarà possibile riprendere video il slow e quick motion, time lapse e beneficiare delle curve Gamma S-Log per un miglior effetto HDR naturale e gestibile in maniera semplificata in fase di post-produzione.

Opinioni

La Sony Alpha 6600 fotocamera digitale mirrorless è oggettivamente la migliore mirrorless compatta, quantomeno dell’anno 2019 appena concluso. Lo attesta il fatto che abbia vinto il premio per la categoria riguardante la miglior innovazione introdotta su una fotocamera, con il Real Time Eye AF, agli EISA Awards, i più importanti per il mercato fotografico. E lo confermano i feedback online da parte di chi già l’ha acquistata e la utilizza con totale soddisfazione. Sony, per gli acquirenti del web, si conferma il miglior marchio con cui comprare una camera mirrorless, superiore in tal categoria anche a Canon e Nikon.


2 – Fujifilm X-Pro3 | Camera mirrorless

Di recente release anche la camera mirrorless Fujifilm X-Pro3. Se vogliamo parlare di un altro marchio che della mirrorless compatta ha fatto una bandiera, non possiamo che nominare Fujifilm. E tra le mirrorless compatte novità, era senza dubbio attesissima questa X-Pro3, qui proposta in versione solo body. E se c’è un’altra cosa per cui la Fuji è celeberrima, sono le sue opzioni di scatto con il filtro che simula le sue gloriose pellicole. Ecco, la Fujifilm X-Pro3 si potrebbe immaginare come il dottor Jekill e il signor Hide dell mirrorless compatte. Tutto dall’esterno parla di una fotocamera vintage, anche la resa del dispaly LCD, ridotto a una finestrella che ricorda quella dalla quale si intravedeva il tipo di film in uso, sulle vecchie analogiche; di quelle macchine fotografiche che ancora usa qualche fricchettone. La sua anima però rappresenta il grado massimo della ricerca tecnologica applicata a una mirrorless compatta.

Le caratteristiche

Tra le mirrorless compatte novità, questa Fujifilm X-Pro3 ha creato molto interesse intorno alla sua uscita sul mercato perché si tratta di un modello iconico prodotto dalla Fuji, che non viene aggiornato spesso. Infatti, come si evince dal nome, esistono solo 2 versioni antecedenti alla X-Pro3. Dedicata ai nostalgici dell’analogico, ha un mirino ottico ed elettronico ibrido con un angolo di visione più ampio, rispetto ai modelli passati e un EVF OLED che sostituisce la tecnologia TFT. Migliorata molto anche la frequenza di refresh a 100 fps e inserito un frame scuro per evitare l’affetto ghosting quando siamo sui 200 fps. Lo scatto a raffica, usando il mirino ottico, avviene a 11 fps, con quello elettronicoa 20 fps.

Grande accuratezza del dettaglio immagine, data dal sensore X-trans CMOS APS-C retroilluminato da 26 Megapixel in combo con il processore di ultimissima generazione X Processor 4. Features queste mutuate dalla top gamma Fuji X-T3, anche questa uscita sul mercato da pochi mesi. L’implementazione della porta USB-C consentirà la ricarica della batteria veloce, anche tramite powerbank o l’alimentatore del proprio smartphone. Essendo una camera mirrorless altamente professionale, dispone di 2 slot memoria SD. Come anticipato, la particolarità della mirrorless compatta in questione è il display LCD nascosto: bisogna estrarlo per usufruirne.

Le funzioni

La Fujifilm X-Pro3 è una mirrorless compatta che nasconde un’anima da fotocamera professionale. A testimonianza di ciò infatti troviamo i ben 425 punti a rilevazione di fase di cui dispone l’autofocus. Sdoganata da Sony, ecco anche su questa camera mirroless l’Eye AF, per ottenere sempre ritratti che “bucano il frame”, anche quando il soggetto non è completamente fermo. Torna in auge, con la Fujifilm X-Pro3, l’effetto delle famose pellicole negative Fuji Superia, grazie alla simulazione opzionabile. Con in più, rispetto al puro analogico, contrasto e toni netti peculiari del digitale.

Un aspetto molto curato, quello dei filtri simulativi, da parte del marchio. Per permettere ai fotografi di ammortizzare tempo in post produzione e ottenere immagini già “stilose” subito dopo averle scattate. Tante anche le opzioni di scelta che conducono a immagini in bianco e nero senza passare dalla conversione colore con Photoshop, ma direttamente mentre si spinge il tasto di scatto. La funzione HDR 800% restituisce un immagine che è la combinazione di altre 3, scattate con valori esposimetrici diversi, per una maggiore tridimensionalità. I video con la Fujifilm X-Pro3 si possono riprendere in 4K e pure in formato cinematografico.

Opinioni

La camera mirrorless Fujifilm X-Pro3 è da poco uscita sul mercato, non sono pertanto in molti quelli che già la usano abitualmente tanto da restituire opinioni precise. Poi ovviamente ci si mette di mezzo anche il prezzo, non propriamente economico. Tuttavia chi già ha avuto modo di sperimentare qualche scatto con questa mirrorless compatta ne è entusiasta e comprende tutto lo sforzo della Fuji nel produrre apparecchi dal carattere così identificativo. La Fujifilm X-Pro3 è essenzialmente una fotocamera bella, l’estetica è un punto fondamentale, anche quella delle immagini che la macchina produce. Senza chiaramente nulla togliere alle performance che nulla hanno da invidiare a quelle delle reflex high end. Gli addetti al settore già la amano.


3 – Fujifilm X-A5 con obiettivo Fujinon XC 15-45 mm f/3.5-5.6 OIS PZ | Camera mirrorless

Restando in casa Fuji, si capisce quanto l’impatto estetico sia al centro della progettazione del marchio e delle sue fotocamere. La mirrorless compatta Fujifilm X-A5 strizza l’occhio ai fotografi più modaioli: col suo aspetto dichiaratamente vintage e “leather” farà certamente pendant con borse e zainetti. Ottima camera mirrorless per le funzionalità comunque, per il cacciatore d’immagini urbano. Compatta e discreta, vi permetterà di rubare gli attimi fuggitivi che sfuggono a tutti. La Fujifilm X-A5 è qui descritta nella sua variante con obiettivo Fujinon XC 15-45 mm f/3.5-5.6 OIS PZ.

Le caratteristiche

La Fujifilm X-A5 con obiettivo Fujinon XC 15-45 mm f/3.5-5.6 OIS PZ è da considerarsi una camera mirrorless entry level, benché disponga di un potente sensore CMOS APS-C da 24 Megapixel. Il processore che la anima s’ispira a quelli di tipo X, implementati sulle fotocamere Fuji ammiraglie. E migliora nettamente la resa della pelle e dei colori in generale, rendendoli molto più realistici e vividi.

Il range della sensibilità si estende da 100 a 12800 ISO. Ottimo anche per selfie e auto-riprese il display LCD orientabile e touch screen. Una mirrorless compatta e maneggevole che quindi si rivela perfetta anche per chi gestisce in prima persona un canale YouTube o un video blog. Presente un piccolo flash pop up che potrebbe anche tornare utile in momenti in cui si vuol esprimere qualche velleit creativa.

Le funzioni

Mirrorless compatte novità interessanti: come la Fujifilm X-A5 con obiettivo Fujinon XC 15-45 mm f/3.5-5.6 OIS PZ. Che per essere un dispositivo consumer ha un ottimo sistema AF a rilevamento di fase e di contrasto, fatto non comune su una mirrorless compatta di fascia media. Come non lo è la presenza dell’Eye-AF, per ritratti sempre a fuoco nei punti giusti. Inoltre si potranno registrare video in 4K a 30fps e, sempre in 4K, ottenere degli still frame con multi focus (focus tracking automatico).

Buona la durata della batteria, che i test accertano essere intorno ai 450 scatti. Non male per una camera mirrorless che, sappiamo essere una tipologia di apparecchio particolarmente dedita a consumare energia. L’ottica che qui accompagna la Fujifilm X-A5, ovvero il Fujinon XC 15-45 mm f/3.5-5.6 OIS PZ, è molto versatile, come si addice agli obiettivi solitamente inclusi nel pack con il corpo macchina. E nello specifico è un super zoom, recentemente introdotto nel parco ottiche della Fujifilm.

Opinioni

Chi usa la camera mirrorless Fujifilm X-A5 con obiettivo Fujinon XC 15-45 mm f/3.5-5.6 OIS PZ ne è soddisfatto. Tutte le caratteristiche e le funzioni descritte non deludono e non potrebbe essere altrimenti, visto che si parla di un marchio leader. Bella, bellissima anche nell’aspetto dal gusto retrò, si rivela anche un’ottima mirrorless compatta da proporre come idea regalo per giovani e giovanissimi. In occasione di eventi speciali dell’esistenza, come comunioni, cresime, feste di compleanno, lauree.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *