asus rog swift

ASUS ROG Swift: PG348Q, mostro da gaming

ASUS ROG Swift PG348Q è tutto ciò di cui avrete bisogno per l’esperienza di gioco più coinvolgente. La presentazione.

Giusto per mettere le cose nel contesto giusto, Asus ROG Swift PG348Q ha una diagonale di 34 pollici e una risoluzione di 3440×1440. Il tutto si muove su un pannello curvo di tipo IPS che offre tecnologia Nvidia G-Sync a 10-bit.

Dominatore della categoria

Introduzione doverosa per aiutarvi a capire che siamo in presenza di un prodotto ideato per dominare la categoria in cui si trova, ovvero i monitor da gaming. Il prezzo, 1.339,49 euro dal nostro catalogo, è oneroso, ma non troppo se si pensa che le caratteristiche si adattano anche in contesti professionali. Se cadete in entrambe le categorie, non avete neanche da pensarci. Ma vi spiegheremo come anche un gamer puro possa giustificare tanta spesa senza sentirsi in colpa.

Nvidia G-Sync e non solo

La tecnologia G-Sync è stata sviluppata da Nvidia per permettere di raggiungere una velocità di refresh fino a 240 Hz. Nella fattispecie di Asus ROG Swift PG348Q, il massimo raggiungibile è 100Hz, valore che alcuni concorrenti migliorano ma che basterà a rendere i giochi estremamente reattivi. Ancor più in dettaglio, G-Sync è in grado di adattare il monitor alle caratteristiche della scheda video presente sul computer. Inutile specificare che una scheda video Nvidia si comporterà in modo perfettamente naturale.

Video e audio

Il pannello IPS è davvero impressionante. Un display 10-bit capace di riprodurre 1.07 miliardi di colori, valore che racchiude la chiave per capire la bellezza di questo monitor. Asus sostiene che lo schermo sia capace di mostrare il 100% della gamma di colori sRGB e non facciamo fatica a credervi. Sul comparto audio, i due speaker integrati da 2 watt offrono buon volume e potenza. Essendo tarati sulla resa dei medi, faticheranno un po’ nella resa dei suoni più alti e più bassi. La realtà, però, è che non si può chiedere molto a schermi così piatti. Se avete alternative usatele, altrimenti faranno il loro lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *