pc gaming

PC Gaming: prevenire il surriscaldamento della CPU

Cosa succede al vostro computer quando scalda troppo? Ci sono rimedi?

E’ estate e il caldo, come al solito, non regala tregua. I telegiornali consigliano di bere acqua e non stare troppo fuori, i condizionatori sono al massimo e tutti sogneremmo un po’ di relax sulla spiaggia. La dura realtà, però, ci vede confinati in città con i nostri computer che, guarda caso, si scaldano più del solito. Specialmente con i videogiochi. Quanto danno subiscono dagli sbalzi di calore? C’è modo di evitarli? Andiamo a indagare.

pc gaming

Controllare la temperatura

Ci sono diversi tool per farlo, alcuni inseriti di serie dai produttori. Fra questi, HWMonitor è uno dei migliori di terze parti.  Vi permetterà sia di capire quanto scaldano le parti del vostro computer, sia di controllare i voltaggi e prevenire un eventuale overclocking. Le variabili lette sono essenzialmente tre. Temperatura della CPU, temperatura della GPU e velocità delle ventole. A patto di saper leggere questi valori, ad esempio una GPU dotata di due ventole raffredderà prima rispetto ad una CPU che si trova ad averne soltanto una. Per contro, una GPU nel pieno dell’elaborazione degli algoritmi 3D di un gioco settato su livelli di grafica alti, farà più fatica della CPU e scalderà molto e molto prima.

pc gaming

Pulire il PC

Troppa polvere può prevenire un regolare ricircolo dell’aria. E’ importante quindi aprire il case e fare un po’ di pulizia di tanto in tanto. Accertarsi che le prese d’aria siano libere e che non ci siano troppi granelli di polvere e filamenti fra un componente e l’altro. Alcuni utenti arrivano al punto di creare dei veri e propri filtri anti polvere fatti in casa, ottimo rimedio contro gran parte della polvere. Va detto che un surriscaldamento eccessivo impatta sulla performance ma raramente può danneggiare il PC. La parte più vulnerabile al calore, di solito, è l’hard disk meccanico. Se avete dati importanti su questi dispositivi dovete certamente stare attenti.

pc gaming
UN FILTRO FATTO A MANO

Settare le ventole a velocità più alte

Non sempre il sistema ottimizza l’uso delle ventole. Ad esempio, quelle della GPU vengono spesso attivate in presenza di certi carichi di calcolo. Questo può non essere sufficiente, di conseguenza il computer si surriscalda. Ma c’è una buona notizia. Potete facilmente correggere questi problemi con applicazioni di terze parti come MSI Afterburner o Speedfan.

pc gaming

Mantenere un ricircolo d’aria costante

Sembra una cosa da poco, ma come abbiamo menzionato poco sopra, l’aria deve sempre circolare dentro al case. Della polvere abbiamo detto, ma è altrettanto importante che i cavi non ostruiscano le porte di ricircolo e che non sottraggano troppo spazio fra le parti. Allo stesso modo, la disposizione delle ventole deve essere pianificata con cura, riservandone la maggior parte ai componenti di calcolo. Ricordandosi che una ventola extra non fa mai male, a meno che il consumo elettrico non sia la vostra ossessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *