pressoterapia

Pressoterapia, l’alleato perfetto per gambe a prova d’estate

Chi non sogna gambe sottili, leggere e libere dall’odiatissima cellulite? Basta un po’ di impegno, le giuste accortezze e trattamenti come la pressoterapia

I rimedi per questo inestetismo sono tantissimi e di ogni tipo: creme, bendaggi, fanghi… ma se volessimo dedicarci una coccola rilassante e allo stesso tempo risolvere il nostro fastidiosissimo problema? Ecco qui che arriva in nostro soccorso sua maestà, la pressoterapia! Ne avevamo già parlato, la pressoterapia è un trattamento finalizzato a ridurre ed eliminare gradualmente i problemi di ritenzione idrica, cellulite e senso di gonfiore e pesantezza alle gambe.

Agisce andando a stimolare e migliorare la circolazione sanguigna e linfatica e apportando numerosi benefici al nostro corpo, come il miglioramento del colorito e della tonicità della pelle. È molto piacevole e rilassante ed è considerato il trattamento estetico perfetto per l’estate. I macchinari per la pressoterapia hanno l’aspetto di una tuta spaziale. È composta da gambali, fasce per l’addome e stivaletti, alcuni modelli più completi hanno anche i braccioli.

pressoterapia

Come funziona la pressoterapia?

Questo tipo di dispositivo effettua un massaggio rilassante a compressione graduale dal basso verso l’alto e agisce sfruttando la pressione dell’aria. Nei gambali infatti sono presenti dei cuscinetti che, in base al massaggio che si vuole effettuare, si gonfiano e sgonfiano in maniera sequenziale generando una piacevole pressione sugli arti.

La pressoterapia può essere utilizzata da sola, ma nella maggior parte dei casi prima della pressoterapia vengono applicati fanghi, bendaggi o creme specifiche, per ottenere risultati ancora più evidenti e duraturi nel tempo. Ovviamente è bene ricordare che la pressoterapia non è un trattamento dimagrante, il suo utilizzo infatti è rivolto unicamente al trattamento e alla prevenzione di cellulite e ritenzione idrica. C’è da dire però che il suo utilizzo è fondamentale in abbinamento a macchinari dimagranti, la pressoterapia infatti aiuta a perdere peso ed è utilissima per velocizzare e migliorare i risultati finali delle sedute.

A chi serve la pressoterapia?

Per le sue caratteristiche è perfetta per le donne che hanno fragilità capillare, pelle a buccia d’arancia, che passano tanto tempo in piedi e che a fine giornata hanno le gambe pesanti e stanche. Con le dovute precauzioni inoltre è indicata anche per le donne incinte. Il trattamento è però consigliato solo dopo il terzo mese di gravidanza e con certificato medico che autorizzi l’operatore ad effettuare la pressoterapia. Per un approfondimento su nutrizione e cosmesi, visita Soluzione.online.

pressoterapia

Quali sono le controindicazioni?

È bene ricordare però che la pressoterapia, come tutti i macchinari estetici, ha qualche controindicazione. Agendo sul sistema linfatico la pressoterapia va ad eliminare i liquidi in eccesso attraverso fegato e reni, quindi per non sovraccaricare eccessivamente gli organi non deve essere utilizzata più di tre volte a settimana eper un massimo di 40 minuti a seduta. La pressoterapia estetica inoltre non può essere utilizzata in caso di:

  • Tumori (i macchinari estetici non vanno utilizzati prima di cinque anni dalla completa guarigione e comunque solo dopo la consulenza del medico curante)
  • Cardiopatia e Pacemaker
  • Protesi
  • Vene varicose, capillari fortemente in evidenza e problemi circolatori
  • Utilizzo di medicinali quali antibiotico e cortisone

Comunque in caso di dubbi prima di effettuare trattamenti estetici affidatevi sempre ad una consulenza del vostro medico di base.

Dove fare la pressoterapia?

La pressoterapia è disponibile in ogni centro estetico di qualità. In istituto una brava operatrice, dopo aver effettuato un attento check up, sceglierà per te il trattamento e il tipo di massaggio ideale per il tuo fisico. Esistono anche soluzioni per chi non ha il tempo di fare trattamenti in istituto, come le pressoterapie domestiche che rispetto alle pressoterapie tradizionali sono portatili, più piccole ed economiche, ma ovviamente meno complete e funzionali. Infine ci sono casi in cui anche chi soffre di determinate patologie può aver bisogno di trattamenti pressoterapici, ad esempio in caso di lifedema o edemi causati da tumori e operazioni chirurgiche, in queste situazioni è bene affidarsi ad un buon centro medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *