Skincare coreana

Il rituale di salute e bellezza della skincare coreana spiegato facile

Entrati nella beauty routine di tante persone, gli step skincare coreana c’insegnano la cura verso noi stessi e la necessità di rallentare ritmi stressanti.

La skincare coreana è essenzialmente un rituale, come lo sono molte altre pratiche tipiche della cultura orientale. Effettuare tutti gli step skincare coreana può sembrare un procedimento molto lungo, che richiede parecchio tempo. E in effetti è proprio così: ma è esattamente il messaggio che ci sta dietro. Ovvero fermati, rilassati e ritagliati almeno un’ora tutta per te. Prenditi cura della tua pelle e della tua salute, lascia lo stress fuori dalla porta. Puoi farlo la sera prima di dormire, quando rientri dal lavoro, per ritrovare il giusto equilibrio e riposare bene. Oppure la mattina, per affrontare serenamente la giornata e le difficoltà. Quindi la skincare coreana non è solo l’ultima moda nel settore beauty, ma un modo per immedesimarsi in una cultura molto distante dalla nostra. In questa guida t’illustreremo tutti gli step necessari per un ciclo completo e dove acquistare skincare coreana. In realtà molti passaggi sono perfettamente replicabili con prodotti diffusi anche in occidente, dato che ormai il procedimento è divenuto a tutti gli effetti “da esportazione”.

Dove acquistare skincare coreana? Confronta i prezzi

Da non perdere

Skincare coreana: tutti i passaggi per effettuarla al meglio

Dove acquistare skincare coreana, prodotti specifici e originali? Quanti passaggi devo fare per ottenere dei risultati? Posso invertirli? Tutte le risposte a queste domande e molto altro lo troverete leggendo la guida. Ricordate che i cardini della cura della pelle coreana sono nella stratificazione leggera di detersione e idratazione, così come nei gesti, sempre assolutamente delicati. Non temete di accumulare un eccesso di prodotti sul viso: gli step skincare coreana servono proprio a preparare l’epidermide all’assorbimento dei prodotti idratanti nel migliore dei modi e potenziandone persino l’efficacia. Ci vuole un po’ di pazienza e di costanza, le virtù più note dei popoli orientali: preparatevi per il viaggio.

Primo step – struccare il viso con un prodotto specifico a base oleosa

La skincare coreana prevede una serie di passaggi che conducono a un risultato finale: ovvero una pelle completamente idrata, pulita, fresca, sana e compatta. Gli step skincare coreana non sono modificabili o invertibili, ma possono essere eseguiti la sera prima di andare a dormire o la mattina. Chiaramente nel caso fossimo in procinto di uscire e di truccarci, non effettueremo la fase di struccaggio. Adesso però vediamo il procedimento completo. 

Il primo step skincare coreana prevede l’utilizzo di un detergente struccante in olio: perché? Gli oli rimuovono efficacemente tutti i tipi di trucco, compreso quello waterproof o a lunga durata. Ma soprattutto lo fanno senza che si presenti la necessità di sfregare con forza il viso. Infatti una delle basi fondamentali della skincare coreana sta nell’esercitare solo leggere pressioni, evitando categoricamente gesti aggressivi, che potrebbero causare irritazioni e che sono controproducenti nell’azione di formazione delle rughe

Secondo step – detergere il viso con un prodotto delicato e schiumogeno

In realtà primo e secondo step skincare coreana sono correlati: si tratta sempre di detersione. Solo che adesso c’è la necessità di utilizzare un detergente delicato ma che sia in grado di rimuovere l’olio della fase precedente dalla pelle nella maniera più accurata possibile. Ciò perché l’olio lasciato sull’epidermide potrebbe concorrere alla formazione d’impurità e di conseguenza imperfezioni. Dopo l’applicazione del detergente, sciacquare accuratamente. Ma dove acquistare skincare coreana di qualità, prodotti adatti all’esecuzione dei passaggi fondamentali? Vista la diffusione di questa pratica ormai online si trova quasi tutto il necessario. Facciamo qualche esempio.

1 – The Face Shop set pulizia viso, olio + schiuma all’acqua di riso

Il prodotto perfetto per iniziare la skincare coreana è proprio The Face Shop set pulizia viso, olio + schiuma all’acqua di riso. Di chiara derivazione orientale, il kit The Face Shop comprende già tutto il necessario per mettere in pratica i primi due step della fase di pulizia del viso. Apprezzatissimo da chi già lo usa e lo ricompra puntualmente, lascia una sensazione davvero soave e fresca sulla pelle.

2 – Foreo Luna 3 spazzola viso in silicone

Piccola postilla: negli ultimi anni si sono diffuse le spazzole viso che, oltre a garantire una pulizia molto più accurata che con le mani, e pure più igienica, massaggiano il viso. La circolazione si riattiva e tutti quei processi naturali in grado di mantenere l’epidermide tonica hanno una spinta energizzante. Le spazzole viso sono quindi il mezzo ideale per riprodurre il rituale gestuale tipico della skincare coreana e sono perfette per i primi due passaggi della stessa. Foreo Luna 3 spazzola viso in silicone è la prima alternativa che vi proponiamo, per chi preferisce un’azione delicata: disponibile per tutti i tipi di pelle, è l’ultima versione di casa Foreo.

3 – Clarisonic Mia Smart spazzola per la pulizia del viso

La seconda spazzola che vale la pena nominare è quella proposta da Clarisonic, dalla forma completamente diversa e con testine intercambiabili con setole in nylon, anche queste ovviamente acquistabili con caratteristiche diverse a seconda del tipo di pelle. Il Clarisonic Mia Smart spazzola per la pulizia del viso ha un’azione un po’ più esfoliante pur rimanendo sapientemente delicato sulla pelle.


Terzo step – esfoliazione

Liberare i pori dalle impurità e rimuovere strati di pelle morta è importante per restituire luminosità al viso. Nella skincare coreana spesso l’esfoliazione viene praticata tutti i giorni, ma per questo servono prodotti davvero molto delicati. Altrimenti si rischia di rimuovere troppo sebo e alterare il giusto equilibrio naturale. Se poi si utilizzano anche le spazzole viso è bene prestare ancor più attenzione, dato che in parte svolgono già un’azione simile e di tipo giornaliero. Tra gli step skincare coreana, il terzo si può effettuare anche solamente due volte a settimana con gommage e scrub viso adatti a contesto in cui vengono inseriti.

4 – Jowaé Gommage esfoliate ossigenante viso ai lumifenoli antiossidanti e peonia imperiale

Jowaé è un marchio sempre più affermato che studia e realizza prodotti d’efficacia farmaceutica ispirati proprio alla metodologia della skincare coreana. Non potevamo quindi che consigliare il Jowaé Gommage esfoliate ossigenante viso ai lumifenoli antiossidanti e peonia imperiale per la terza fase. Un prodotto realizzato in una gradevolissima mousse avvolgente che leviga dolcemente l’epidermide e restituisce smalto. Molto apprezzato e facilmente reperibile.


Quarto step – maschera purificante a risciacquo

A questo punto la pelle del viso è perfettamente pulita e priva di accumuli d’impurità sulla superficie. Il quarto step skincare coreana prevede l’applicazione di una maschera purificante cremosa, da sciacquare via dopo qualche minuto di posa. In genere si usano maschere a base di argilla, le migliori per un’azione profonda: asciugandosi liberano completamente i pori, soprattutto nella famosa e ostica zona T, lasciando la pelle fresca. Vi sembrerà proprio che stia respirando, alla fine del trattamento.

5 – MS.DEAR maschera viso all’argilla

Ma quindi dove acquistare skincare coreana originale? Si possono trovare ormai molti prodotti Made in Corea, tuttavia anche tra quelli venduti massivamente qui dal lato occidentale del globo sono diffusissimi esfolianti viso e maschere purificanti. MS.DEAR ci fa conoscere la sua MS.DEAR maschera viso all’argilla, in un packaging davvero divertentein stile kawaii, venduta completa di pennello in silicone per l’applicazione e fascetta capelli. La maschera durante l’applicazione crea delle bolle, come se diventasse schiuma. Un effetto che, oltre ad essere simpatico, ha pure un’azione idratante unita a quella purificante e astringente. Ripetere l’applicazione a seconda della sensibilità della propria pelle. Consiglio: due volte a settimana se si nota che tutti i giorni è troppo avvertendo secchezza.


Quinto step – il tonico

Con il quinto passaggio si passa dalla fase di detersione a quella d’idratazione della skincare coreana. E lo si fa attraverso l’utilizzo di un tonico. Non frequentemente usato, in Corea è immancabile, nonché prodotto in miriadi di declinazioni e formulazioni diverse. Va tamponato delicatamente sul viso con un dischetto di cotone: ricordate, mai sfregare!

6 – Pixi Rose Tonic

Quello Pixi è uno dei tonici più in voga e amati del momento. Il Pixi Rose Tonic è fresco, emolliente, perfetto per tutti i tipi di pelle. Sono comunque disponibili anche tonici specifici dello stesso marchio.


Sesto step – il tonico essenza

Step skincare coreana e prodotto pressoché sconosciuto da noi. Il tonico essenza è un prodotto che, rispetto al semplice tonico liquido, ha una consistenza più lattiginosa o cremosa. La sua funzione quindi è quella di aggiungere uno strato ulteriore d’idratazione. Dove acquistare skincare coreana così specifica? Niente paura vi proponiamo due tonici diversi per lo step “essence”, uno completamente orientale e uno sempre tale ma di un marchio diffuso ormai anche in Italia

7 – Pyunkang Yul, essence toner, lozione tonica

Ottimi feedback per Pyunkang Yul, essence toner, lozione tonica che affina la grana dell’epidermide, distende i tatti e aiuta nella rimozione delle macchie. Pyunkang Yul, direttamente dalla Corea è un marchio che produce un’intera linea di prodotti ovviamente dedicati alla cura della pelle del viso.

8 – Dr.Jart+ Ceramidin tonico idratante

Dr.Jart+ è un brand avveniristico che produce prodotti davvero particolari, anche solo da vedere. Il Dr.Jart+ Ceramidin tonico idratante rispecchia le caratteristiche dei prodotti adatti alla fase “essence” della skincare coreana ed è già un must have anche per tutte coloro che hanno la pelle delicata.


Settimo step – siero

Rientriamo nella comfort zone, con prodotti che ben conosciamo. Ecco che arriva il momento di utilizzare un siero viso. Ne esistono di tutti i tipi, potete servirvi di quello che meglio si adatta alle caratteristiche della vostra pelle o quello di cui ha più bisogno.

9 – Poppy Austin siero acido ialuronico

Un marchio molto diffuso online, grazie al tam tam di chi lo ha acquistato e ha iniziato a consigliarne i prodotti è Poppy AustinEntrati in gran parte delle classifiche relative ai migliori prodotti beauty, non potevamo quindi che consigliarvi il Poppy Austin siero acido ialuronico, perfettamente integrabile nella procedura di skincare coreana.


Ottavo step – maschera in tessuto senza risciacquo

La maschera in tessuto ormai è un’abitudine di tante persone: eppure è il primo elemento che abbiamo inglobato nella nostra routine proveniente direttamente dalla skincare coreana. Questa tipologia di maschera va tenuta in posa circa 20 minuti, poi si toglie e si tampona l’eventuale siero in eccesso, senza sciacquare o utilizzare acqua. Altrimenti andremo a togliere tutti gli strati d’idratazione accumulati fin qui. Gli step skincare coreana prevedono ogni giorno l’utilizzo della maschera in tessuto, potete comunque optare per una cura del genere solo due volte a settimana.

10 – Nature Republic Real Nature kit di 14 maschere in tessuto

Le Nature Republic Real Nature kit di 14 maschere in tessuto sono perfette per un utilizzo frequente, nella loro pratica fornitura in multipack.


Nono step – contorno occhi

Una crema specifica per il contorno occhi è importante perché la sua formulazione è diversa dalla crema viso così come l’azione mirata. Anzi, bisognerebbe proprio evitare di applicare la crema viso nella zona degli occhi e sulle palpebre, potrebbe come minimo creare una patina untuosa che non farebbe nemmeno aderire bene il make-up occhi. Il contorno occhi è delicatissimo, di solito qui compaiono le prime rughe evidenti, per cui è doveroso prendersene cura adeguatamente.

11 – Kiehl’s trattamento occhi avocado

Kiehl’s vanta cosmetici di qualità, ma sicuramente deve la sua notorietà al Kiehl’s trattamento occhi avocadoUsato praticamente da tutte le make-up artist e beauty addicted del mondo, promette la migliore idratazione.


Decimo step – crema viso

Con la crema viso si conclude la routine coreana: anche in questo caso potete utilizzare quella che preferite in base alle vostre esigenze. Nel caso applicaste gli step skincare coreana prima di uscire, ricordate di usare un prodotto che già contiene il fattore di protezione solare, oppure un altro specifico. Il sole fa malissimo alla pelle e senza un adeguato SPF non c’è skincare che basti.

12 – Caracalla Luxury Edition crema con SPF 50

Marchio italiano di fascia alta, Caracalla, ma che produce una delle poche creme viso con un fattore di protezione molto alto, ovvero la Caracalla Luxury Edition crema con SPF 50. Ovviamente una crema da giorno, non usate creme con filtri solari per la notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *