Come fare paper quilling? Tutorial e materiali indispensabili per imparare in fretta

Come fare paper quilling

Dai biglietti di auguri a degli orecchini originali, passando per degli splendidi quadretti da incorniciare: ecco come fare paper quilling

Recentemente abbiamo dedicato un articolo all’universo degli hobby con carta, rivelando tutto il potenziale e la ricchezza espressiva di questo materiale privilegiato. Abbiamo così scoperto come la carta sia, ancor oggi, alla base di tantissime attività creative, che spaziano dalla pittura (in alternativa alla tavoletta grafica) alla lavorazione materica. Proprio a quest’ultima categoria appartiene la tecnica quilling, una tra le più amate attività di crafting. Eccovi allora, come promesso, il nostro focus dedicato a come fare paper quilling.

Amatissima, come dicevamo, la tecnica quilling ha dalla sua dei vantaggi innegabili. Innanzitutto il materiale per quilling, come vedremo, è super economico ed è facilmente reperibile. In secondo luogo, se si seguono per bene le indicazioni, i risultati ottenuti sono sbalorditivi, anche e soprattutto se paragonati ai costi. Infine, è un’ottima idea regalo per i più giovani e per le menti creative. Abbiamo deciso, quindi, di condividere con voi tutte le nostre conoscenze intorno a questo hobby, certi che, se praticato bene, si trasformerà in una vera arte. Gli artisti, ovviamente sarete voi!

Copertina: courtesy of @aquillingart

1 Cos’è il quilling

La filigrana di carta o quilling è un’arte le cui origini risalgono all’epoca rinascimentale. In quel periodo, monaci e suore utilizzavano questa tecnica per adornare ed impreziosire le copertine dei libri più prestigiosi. Come fare paper quilling? Semplice. Dobbiamo innanzitutto pensare che le immagini quilling finali saranno costituite da pezzetti di carta posati su un piano in maniera trasversale. Il “tratto” del disegno sarà quindi costituito dallo spessore della carta utilizzata. Generalmente, grazie alla sua sinuosità, il risultato finale è simile a quello del ferro lavorato a scopo ornamentale.

La tecnica quilling inizia avvolgendo su loro stesse delle strisce di carta, in maniera concentrica. Una volta arrotolate, esse possono essere modellate per far assumere loro la forma desiderata. Tante piccole sezioni di carta arrotolata andranno a costituire l’illustrazione finale. Spoiler: di solito piante e animali sono i soggetti che danno più soddisfazione. Una volta scelto il piano su cui lavorare, si passa ad incollare una ad una le striscioline di carta, stando attenti a rispettare le proporzioni del progetto generale. Vi assicuriamo che i risultati sono sorprendenti.

2 Materiale per quilling

Prima di vedere più nello specifico come fare paper quilling, chiariamo subito quale sia il materiale per quilling di cui abbiamo bisogno. Ci sono molte persone che per questo tipo di crafting usano prodotti qualsiasi, quelli che già possiedono. Tuttavia, nel caso della tecnica quilling, sarebbe meglio dotarsi degli strumenti adatti. Se vi state chiedendo dove trovare materiale per quilling, non temete: in uno store online o in una cartoleria troverete a basso costo tutto il necessario.

La carta

Ovviamente, la materia prima indispensabile alla riuscita di un ottimo lavoro è la carta per quilling adatta. In particolare, bisogna fare attenzione alla sua grammatura, ovvero al suo spessore. Una grammatura troppo pesante, come quella del classico cartoncino, può rivelarsi troppo rigida da manipolare. La carta può riempirsi di pieghe scolorite e può dare non poche difficoltà nella fase di arrotolamento. Al contrario, un materiale troppo sottile difficilmente si modellerà in base alla forma che vogliamo dargli, e sarà anche più complicato da attaccare. La grammatura ideale della carta per quilling è di circa 400 gr. Parliamo della tecnica quilling standard per realizzare dei quadretti. Per gli orecchini, la carta può essere anche un po’ più sottile.

Tenete presente che per la tecnica quilling occorrono tantissime strisce di carta, con larghezza compresa tra 0,5 e 1 cm e lunghezza di circa 30-40 cm. Ovviamente, più colori avrete a disposizione, più complesso, elaborato e gradevole sarà l’effetto finale. Se non volete stancarvi nella preparazione preventiva di tutta la carta necessaria, potete optare per un set Amazon di carta per quiling: contengono circa 1000 strisce e una gamma di ben 40 colori diversi.

Il tagliacarte

Immancabile nello studio di qualsiasi creativo, il tagliacarte ci permette di risparmiare un sacco di tempo. Se avete già a disposizione una grande varietà di fogli colorati, anche di colori diversi, e volete riutilizzarli, questa può essere una valida opzione. I tagliacarte sono pratici, precisi e dotati di numerosi strumenti di misurazione. Sono molto utili per la tecnica quilling sugli orecchini, perché, come vedremo, serve tagliare la carta in maniera diversa per ottenere perline di forma diversa. Insomma, una taglierina a leva può rivelarsi davvero utile nel paper quilling, soprattutto se optate per i materiali fai da te.

Altri strumenti

La colla per quilling ideale è quella a fissaggio rapido. Che sia più o meno liquida non è tanto importante: ciò che conta è dosarla bene. Anche per questo motivo, è necessario che il tubetto possieda un beccuccio sottile. Per il resto, dovendo lavorare al millimetro, sono indispensabili anche una pinzetta e una bacchetta con scanalatura centrale, per far passare la carta da arrotolare. Il modo più semplice per procurarsi tutto l’occorrente è acquistare un super kit completo per quilling, provvisto anche di uno stampo per realizzare tante forme diverse.

3 Tecnica quilling

Una volta scelto il disegno da riprodurre e i colori delle varie parti che lo compongono, iniziamo ad arrotolare una o più strisce di carta in maniera concentrica, aiutandoci con la bacchetta. Come fare paper quilling? Dobbiamo lavorare la carta considerando il perimetro dell’area da riempire. Si possono ottenere infinite forme e sezioni di carta: cerchietti perfetti lasciando la striscia arrotolata strettamente, altre forme più morbide allargando progressivamente gli strati di carta più esterni. Una volta preparate tutte le sezioni, non resta che attaccarle su una superficie a scelta, con l’aiuto della colla e della pinzetta. Et voilà! Ecco pronti dei quadretti stupendi da regalare o tenere per sé.

Ecco un tutorial per quilling standard:

4 Orecchini quiling

Per realizzare orecchini e accessori, possiamo procedere in due modi. La prima strada è quella di utilizzare la tecnica base di quilling, realizzando prima la superficie esterna di un orecchino e poi riempiendola con tante sezioni di carta colorata. Basta cercale le immagini quilling per avere un po’ di spunti.

Il secondo modo di realizzare gli orecchini quilling è quello di fabbricare vere e proprie perline di carta, che possono essere assemblate insieme in un pendente o utilizzate singolarmente con un gancetto. In questo caso, fate attenzione alle misure della striscia di carta, che determineranno la forma della perlina ottenuta. Da una striscia tagliata in maniera triangolare, ad esempio, otterremo una perlina a forma di rombo. Con una striscia rettangolare, invece, si ottiene una perlina cilindrica.

Che optiate per l’una o per l’altra tecnica, non vi sarà difficile assemblare le varie componenti e comporre i vostri orecchini. Prima di farlo, però, non dimenticatevi di verniciare i vostri accessori. Se siete alle prime armi può essere sufficiente uno strato di colla, leggermente diluita con acqua, oppure di smalto per le unghie. Una volta che i vostri lavori acquistano una certa solidità, potete optare per una vernice da découpage: il risultato è sorprendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *