Crema viso con protezione solare: quale scegliere

Crema viso con protezione solare

Il sole danneggia la pelle e accelera il processo d’invecchiamento: d’estate non fare a meno di una crema viso con protezione solare.

Forse sono finiti i tempi dell’abbronzatura selvaggia, della pelle incartapecorita e paonazza, dopo intere giornate passate a mo’ di lucertola, ma non è mai sbagliato ripeterlo ancora. Cosa? Che il sole, e i raggi UV che emana, fanno male. Possono condurre a tumori dell’epidermide, macchie, invecchiamento precoce e tutta una serie di problemi che, di certo, nessuno si andrebbe a cercare volontariamente. Il messaggio per cui bisogna utilizzare prodotti con protezione UV, applicati sulla pelle anche solo mentre si passeggia per strada, sembra essere passato (per fortuna). Fondamentale, poi, prendersi cura di una delle zone più sensibili e delicate del corpo, cioè il volto. Ecco, allora, un piccolo vademecum su come scegliere la crema viso con protezione solare su misura per le proprie esigenze, e con essa, altri prodotti beauty con SPF (Sun Protection Factor).

Crema viso con protezione solare: confronta i prezzi

1 Come funziona il fattore di protezione solare

Per capire bene quale crema viso con protezione solare scegliere, partiamo dall’inizio, cioè cercando di capire come funziona il fattore di protezione solare.

Innanzitutto, i famigerati raggi solari sono caratterizzati da emissioni ultraviolette di tipo B (UVB) e emissioni ultraviolette di tipo A (UVA): volendo sintetizzare all’estremo, i raggi B sono quelli responsabili delle scottature (eritemi solari), mentre i raggi A infieriscono sull’invecchiamento precoce della pelle. Come difesa va utilizzata una crema con protezione solare, anch’essa formulata con un paio di tipologie prevalenti di ingredienti. I filtri fisici, come l’ossido di zinco e il biossido di titanio, riflettono meccanicamente i raggi, respingendo le radiazioni, mentre i filtri chimici, come l’acido sulforico, l’oxibenzone e altre sostanze dai “nomi strani” del genere, assorbono l’energia delle radiazioni solari, “buttandola fuori” trasformata in calore.

Da quanto appena detto, se ne deduce che un buon prodotto SPF fattore di protezione solare deve contenere filtri sia per i raggi di tipo B, sia per i raggi di tipo A. Dunque, quando si legge l’etichetta, o la scheda descrittiva online, del solare che s’intenderebbe acquistare deve essere riportata una dicitura che indichi la sua efficacia contro i raggi UVB e UVA.

Solari e brufoli

Purtroppo, per molte persone con la pelle mista, grassa e delicata, i solari in generale, la crema viso con protezione solare in particolare, possono risultare comedogenici. Cioè, tali creme ostruiscono i pori e danno il via alla formazione d’imperfezioni sulla cute, come punti neri e brufoli. Questo perché si tratta di sostanze fortemente filmogene (leggi la guida sui cosmetici biologici per capire la distinzione tra gli elementi presenti nella formulazione di creme, lozioni e sieri): per fare quello che devono, sono costrette ad “attaccarsi” alla pelle, quanto più forte possibile. Ciò non toglie che debbano essere categoricamente utilizzate sotto il sole

Come ovviare, dunque, al problema dello sporco che lasciano sull’epidermide? Praticando un’accurata pulizia del volto, ad esempio con la doppia detersione o la skincare coreana, dopo una giornata trascorsa al sole. Eliminare le tracce di crema viso con protezione solare in modo approfondito aiuta contro la formazione della famosa “acne estiva”, che non è nient’altro se non un accumulo eccessivo di sebo (la cui produzione naturale s’incrementa durante l’estate) e sostanze che creano uno schermo, limitando la traspirazione della pelle. 

Nell’operazione di pulizia del viso, possono aiutare tanto anche le spazzole come Clarisonic e Foreo, così come la pratica di un leggero dry brushing. Ebbene sì, scrub ed esfoliazione non creano nessun danno all’abbronzatura, quella salutare e presa seguendo le giuste regole, che “vive” in strati abbastanza profondi del derma. Anzi, sono trattamenti necessari per esaltarla.

I fototipi

Di sicuro ne avrai sentito parlare: i fototipi rappresentano un modo per classificare i diversi tipi di pelle, in base alla reazione che offrono all’esposizione solare. Un fototipo si determina dal colore dei capelli, degli occhi, della pelle e da come questa tende a reagire sotto il sole e dal colore della carnagione. Capire a quale fototipo si appartiene è necessario per poter scegliere le creme viso con protezione solare di livello adatto alla propria individualità.

  • Capelli biondi, rossi, occhi e carnagione chiari, presenza di efelidi, tendenza a scottarsi al sole senza abbronzarsi: fototipo 1
  • Capigliatura da bionda a castano chiaro, carnagione chiara che può presentare efelidi, sensibile al sole, con la tendenza a scottarsi e ad abbronzarsi con una certa difficoltà: fototipo 2
  • Capelli castani, occhi mediamente chiari o marroni, carnagione sempre abbastanza chiara ma più olivastra, buona tendenza ad abbronzarsi, seppur col rischio di scottature: fototipo 3
  • Chioma castano scura o corvina, occhi scuri, carnagione olivastra, tendenza ad abbronzarsi con facilità e poco rischio di scottature: fototipo 4
  • Capigliatura molto scura, pelle decisamente olivastra, abbronzatura subito intensa: fototipo 5
  • Capelli, occhi e carnagione neri, non si scotta: fototipo 6.

Una volta capito con certezza il fototipo, allora il cosiddetto SPF dovrà essere tanto maggiore quanto più è basso in numero del fototipo.

Scelta del fattore di protezione solare

Per effettuare la scelta del fattore di protezione solare migliore, ci si può attenere a delle semplici regole, così riassunte: crema solare protezione 50 minimo per tutte le esposizioni al sole, per il fototipo 1; crema con SPF alto, sempre 50, per le prime esposizioni del fototipo 2, che poi può scegliere lozioni anche a SPF 30; il fototipo 3 può iniziare a esporsi al sole con un SPF 30, per poi passare a una crema solare da SPF 20 a SPF 15.

Stessi SPF da 20 a 15 con cui può iniziare a esporsi al sole un fototipo 4, per poi utilizzare un fattore di protezione 10SPF 10 che rappresenta il punto di partenza per l’abbronzatura di un fototipo 5, che può scendere fino a creme con SPF 6; infine, va bene un SPF 6 per il fototipo 6, che comunque non deve iniziare a esporsi al sole senza protezione.

Consigli e applicazioni

Come già detto all’inizio di questa guida, la crema viso con protezione solare, così come altre lozioni per il corpo, va applicata sempre in estate, quando sappiamo di dover uscire all’aperto. Ciò vale anche in città, oltre che al mare e/o in montagna: il sole non smette mai di aggredire la pelle. 

Per quanto riguarda la frequenza delle applicazioni di una crema con SPF, c’è da dire che, innanzitutto, è bene scegliere dei prodotti waterproof, resistenti all’acqua e al sudore, così come una crema idratante con protezione solare, che sia confortevole da “indossare”. Dopodiché, i solari andrebbero riapplicati ogni ora o due, in condizioni normali, ogni 40 minuti circa se ci si trova al mare o, comunque, si fanno dei bagni in acqua.

Tra gli altri consigli utili per evitare i danni che il sole, potenzialmente, è in grado di provocare, si ricorda praticare l’esposizione con estrema gradualità e mai passare una giornata intera al sole la prima volta che, ad esempio, si va al mare o in montagna. Bisogna fare attenzione e assicurarsi che tutto il corpo abbia la sua adeguata schermatura dai raggi. Quindi sarà utile anche un burrocacao solare e uno spray solare per capelli. Massima cautela quando si è in gravidanza o si assumono farmaci: consultare sempre un medico prima di programmare una vacanza ai Caraibi! Evitare l’uso di profumi e prodotti cosmetici contenenti alcool quando si applica una crema solare addosso e sul viso.

2 Creme con protezione solare: SPF 100

A cosa serve la crema solare protezione totale? Bisogna specificare che i prodotti solari con SPF 100, o a schermatura totale, hanno la funzione primaria di proteggere la pelle di chi soffre di problemi cutanei, assume farmaci che possono indurre una reazione fotosensibile della pelle oppure ha un’epidermide reattiva o un allergia alla luce. Questo tipo di creme con protezione solare così alta, spesso sono prescritte dal medico, non servono a chi non ha particolari patologie della pelle o non si sottopone a specifici trattamenti fotosensibilizzanti, come l’epilazione laser.

3 Creme giorno con protezione solare

Bisognerebbe applicare una crema viso con protezione solare tutto l’anno, quando c’è il sole e si esce di casa. Ne viene, invece, sconsigliato l’uso quando non ci si espone ai raggi UVB e UVA, cioè nelle giornate di pioggia e, soprattutto di notte. Per questo non esiste una crema solare da notte! Mentre ecco dei suggerimenti sulle creme giorno con protezione solare migliori, da acquistare sul Web. Ricorda che una crema idratante viso con protezione solare ti mantiene giovane due volte: tramite il suo effetto emolliente e proteggendoti dal fotoinvecchiamento.

Elemis Pro-Collagen Marine crema SPF 30

Il sogno di chiunque è avere una pelle distesa, idratata e al contempo protetta dall’aggressione dei raggi UV: Elemis Pro-Collagen Marine crema SPF 30 nasce per fare tutto questo. Una crema viso da giorno ai principi attivi di Padina Pavonica e Ginko Bilboa, con una texture leggera, molto simile al gel. Perfetta crema con SPF 30 da usare in estate per evitare l’effetto pesantezza.

Estee Lauder Daywear Multi-Protection Anti-Oxidant crema SPF 15

Per chi cerca una crema viso solare da giorno facile da usare, adatta a tutti i tipi di pelle e dal buon rapporto qualità/prezzo la scelta può benissimo ricadere su questo prodotto. Si tratta della Estee Lauder Daywear Multi-Protection Anti-Oxidant crema SPF 15. Soluzione fresca e rigenerante, idrata senza ungere ed è perfetta da usare durante l’arco di tutto l’anno. Schermatura moderata ma efficace, è una crema ideale anche come base trucco.

4 Creme antirughe con protezione solare

Quando si applica una lozione con SPF sul viso bisogna rinunciare all’effetto anti-age della propria crema viso preferita? Assolutamente no. Si può scegliere il meglio tra le creme antirughe con protezione solare.

Paula’s Choice Resist crema idratante anti-età colorata SPF 30

Non si tratta di una BB Cream, ma di una crema leggermente colorata da applicare sotto al trucco. Quella in questione è la Paula’s Choice Resist crema idratante anti-età colorata SPF 30. Da un marchio in grande ascesa, un prodotto che uniforma l’incarnato ed è ricco di principi che prevengono la formazione delle rughe, come il resveratolo. Perfetta per pelli grasse e miste.

Elizabeth Arden Ceramide Flawless Future SPF 30

Il complesso proteico alla ceramide è uno degli attivi migliori per contrastare la comparsa delle rughe: la crema Elizabeth Arden Ceramide Flawless Future SPF 30 lo contiene. Insieme a questo protegge dai raggi UV con un buon fattore 30: incarnato luminoso e pelle sana in ogni stagione? Ecco la scelta migliore.

5 Crema solare viso protezione 50

Per i fototipi 1 e 2, e per tutti gli altri che non desiderano gli effetti della tintarella, ci vuole una protezione alta. L’ideale è una crema solare viso protezione 50: di seguito una selezione dei prodotti best of, direttamente dal Web. La migliore crema solare viso protezione 50 è indispensabile per la salute, sotto il solleone.

Dermalogica Power Bright Pure Light crema SPF 50

Da un marchio dermatologico, una lozione adatta a tutti i tipi di pelle, di alta qualità. Dermalogica Power Bright Pure Light crema SPF 50 è la crema solare viso “definitiva”, per i fototipi più esposti alle scottature.

BioNike Defence B-Lucent Crema protettiva Anti-Macchie SPF 50

La crema BioNike Defence B-Lucent Crema protettiva Anti-Macchie SPF 50 è pensata per un uso quotidiano e per riequilibrare la produzione di melanina. Questo allo scopo di prevenire la formazione di macchie cutanee dovute al sole, così come di attenuare quelle già presenti.

6 Crema solare viso protezione 100

Una crema solare viso protezione 100 è indicata solo a coloro che hanno delle patologie cutanee particolari, oltre che la cute reattiva ed estremamente sensibile.

ISDIN Foto Ultra Solar Allergy Fusion Fluid SPF 100

Studiata per chi è fotoallergico, la ISDIN Foto Ultra Solar Allergy Fusion Fluid SPF 100 è la soluzione a portata di click per tutti coloro che hanno problemi seri con il sole e la luce.

7 Fondotinta con protezione solare

Anche il make-up può contribuire nella protezione della pelle dal sole. Quando non si vuol usare una crema perché non si va al mare o in montagna, ad esempio, si può utilizzare un fondotinta con protezione solare, perfetto per la vita di tutti i giorni. Da quello fluido, al fondotinta compatto con protezione solare, passando per un fondotinta con protezione solare 50.

Maybelline Dream Urban Cover fondotinta SPF 50

Il Maybelline Dream Urban Cover fondotinta SPF 50 è un fondotinta a coprenza modulabile che protegge dai raggi UVB e UVA. Davvero economico e di qualità, ordinalo online e ricevilo comodamente a casa tua.

Shiseido UV Protective Compact foundation SPF 30

Un grande classico dei fondotinta compatti con protezione solare: non si può che far riferimento allo Shiseido UV Protective Compact foundation SPF 30.

8 BB cream con protezione solare

Le BB cream con protezione solare sono ormai molto diffuse: la loro formula leggera e fresca si adatta perfettamente al periodo estivo. Inoltre vanno bene tutto l’anno per chi ha la pelle grassa o non ama truccarsi.

ISDIN Fotoprotettore viso per uso quotidiano

Da un marchio specializzato, molto all’avanguardia sulle nuove tecnologie cosmetiche, ecco ISDIN Fotoprotettore viso per uso quotidiano. Una lozione leggerissima che può sostituire tutte le altre BB cream, capace di adattarsi all’incarnato e con alta protezione solare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.