Dal colore alla forma migliore: come scegliere la borsa giusta

Mi doneranno di più le borse tracollina o una borsa a mano? Forme, materiali, tinte e occasioni d’uso per non sbagliare e acquistare con cognizione.

Tra le cose che fanno davvero impazzire le ragazze ci sono gli accessori, fra cui chiaramente le borse. Un complemento necessario che può anche giocare un ruolo chiave, in grado di fare la differenza all’interno dell’outfit. Ma come scegliere la borsa giusta a seconda dell’occasione? E non solo: quale modello si adatterà armoniosamente alle nostre forme e colori? Meglio, ad esempio, piccole o medie borse tracollina o evitare che poggino sui fianchi, puntando piuttosto su una borsa a mano? Vi basta continuare a leggere per scoprirlo.

Come scegliere la borsa giusta: confronta i prezzi

Da non perdere

Come scegliere la borsa giusta? Le principali tipologie

Dalle borse tracollina alla borsa a mano, analizziamo nel dettaglio i modelli più diffusi, cercando di capire se una sacca di grandi dimensioni, ad esempio, fa al caso nostro o meno. Borse occasioni di tutti i tipi, dal lavoro alla…notte degli Oscar! Impara come scegliere la borsa giusta a seconda di dove devi andare ma, anche e soprattutto, in relazione alla tua body shape e alla combinazione di toni dati da incarnato, occhi e capelli. Ovvero secondo i principi dell’armocromia.

Shopper

Come scegliere la borsa giusta? Beh avere almeno una shopper all’interno del guardaroba è un buon inizio. Questa tipologia di borsa è una delle più ampie, se non la più spaziosa tra quelle esistenti. Adatta alla vita di tutti i giorni, anzi proprio pensata per accompagnarvi dalla mattina alla sera, vi permetterà di sistemare al suo interno…praticamente tutta la vostra vita! Al di là delle borse occasioni speciali o particolari, come ad esempio le borse tracollina, la shopper risulta essere davvero necessaria e funzionale. I materiali più comuni per borse di questo tipo sono il contone, la tela, il nylon e i tessuti sintetici: di certo tessuti adatti ad essere “strapazzati” e all’utilizzo continuativo. Ci sono tuttavia anche moltissime shopper in pelle.

Si usa quotidianamente per andare a lavoro, a fare la spesa, per spostarsi in città quando dobbiamo sbrigare mille cose. Davvero capiente, al suo interno potrete mettere l’ombrello, i trucchi, dei fascicoli, addirittura alcune hanno lo scomparto per il laptop. Comodamente contiene tutto ciò che vi serve per affrontare la giornata. Il più delle volte è dotata di lunga e robusta tracolla, in grado di renderla più smart di una borsa a mano. Non è però adatta alle cerimonie o a una serata fuori importante: insomma ok per tutto ciò che si può definire casual e informale, non al contrario. 

Body shape consigliata

Difficile rinunciare a una shopping bag, infatti si può adattare a tutte le body shape, con qualche accorgimento. Se siete bassine, minute e con la conformazione tipica della pera, non prendetela troppo grande e voluminosa. Al contrario se avete la parte superiore del busto a triangolo invertito o mela, bene le tote bag con i manici lunghi che si poggiano anche all’altezza del bacino se non più giù. Le rettangolopossono prediligere modelli ad altezza della vita con chiusure, fantasie e tagli trasversali.

1 – Michael Kors borsa Tote Voyager

Uno dei marchi più ambiti, Michael Kors, conferma la sua predilezione per le borse di dimensioni medio/grandi in pelle rigida. Michael Kors borsa Tote Voyager vi accompagnerà ovunque, specie se siete una spring come palette cromatica.


Borsa a mano

La borsa a mano resta generalmente un accessorio abbastanza capiente (seppur non di grandi dimensioni come una shopper). Non ha la tracolla: dotata esclusivamente di manici, si tiene appunto in mano o al limite è consentito appoggiarla all’avambraccio. Probabilmente non ha la stessa praticità delle borse tracollina, ma risulta un po’ più elegante rispetto a una “all day shopper”.

Come scegliere la borsa giusta per ogni occasione? Osservando la forma e le finalità realizzative di ogni modello. La borsa a mano è una borsa da giorno, non è indicata per gli eventi serali. Ma piuttosto aggiunge un tocco bon ton se il nostro stile è prevalentemente elegante, anche solo per andare al lavoro. I modelli più aggraziati e non eccessivamente grandi o a bauletto si possono sfruttare anche per cerimonie diurne. In questo caso va bene in pelle di coccodrillo ovviamente meglio se ecologica ma di qualità. Per la piena estate (e solo per tale periodo dell’anno) deliziose anche le borsette a mano in paglia.

Body shape consigliata

Se la parte del nostro corpo più “importante” risulta essere quella lombare, e i fianchi per l’esattezza sono più pronunciati, come nelle pera, la borsa a mano è l’ideale, così come per le ovale. Meno adatta alle mela, le quali invece traggono giovamento da accessori con manici lunghi che verticalizzano la figura.

2 – Borbonese C/T borsa a mano

Un grande classico, semplice, lineare, realizzato con materiali si qualità. Parliamo della Borbonese C/T borsa a mano: in vera pelle 100% è solida nonché assai capiente. Perfetta per andare a lavoro e magari attraversare la città, così come per viaggiare. Conterrà tutto quello che vi serve, se vi stancate di portarla come borsa a mano, dispone anche di una tracollina. Un blu ginepro profondo, bellissimo per palette winter.


Borsa a tracolla

Come scegliere la borsa giusta quando si desidera acquistare un vero e proprio passe-partout? Orientandosi verso le borse tracollina. Anche loro, un po’ come le shopper, dovrebbero essere nell’armadio di chiunque: seppur vedremo che, nella loro grande versatilità, possono nascondere qualche insidia. Praticissime, lasciano le mani libere e nella versione che definisce il genere non sono mai troppo ingombranti

Borse occasioni speciali e ordinarie? Sicuramente le borse tracollina sono le maggiormente sfruttabili in maniera trasversale. Infatti se le dimensioni sono piccole, i materiali più o meno visivamente pregiati e i colori adeguati all’outifit, risultano perfette anche per la sera ed eventi importanti, oltre che utilizzabili di giorno. In suede (pelle scamosciata) è bella per il giorno pure se necessita di essere trattata con una certa cura.

Body shape consigliata

Le borse a tracolla sono indicate per le mela e per coloro che hanno un seno prosperoso o comunque la parte superiore del busto abbondante. Questo perché creano verticalità e allungano la figura. Sconsigliate, invece, alle pera e a chi ha i fianchi larghi: infatti le borse tracollina finirebbero proprio per attirare attenzione in quel punto del corpo.

3 – Firenze Artegiani borsa da donna in vera pelle

Firenze Artegiani borsa da donna in vera pelle è una bellissima tracolla scamosciata, dal sapore vintage. Di medie dimensioni con cinghie del tutto regolabili, da usare di giorno: è qui presentata in una tonalità ideale per chi è autunno.


Zainetto

Prepotentemente tornati alla ribalta negli ultimi anni sono gli zainetti. Di qualsiasi foggia e dimensione, restano in assoluto il contenitore più comodo. Mani sempre libere e discreta capienza ne fanno un accessorio irrinunciabile quasi al pari della shopping bag. Disponibili sia sportivi, sia casual che abbastanza chic ed eleganti, promettono di farsi usare sempre. Quelli con maniglia si possono portare anche come borsa a mano. Dalla pelle alla tela cerata indistruttibile, fino a nuovi materiali gommosi e impermeabili, gli zainetti abbracciano davvero una vasta gamma di materiali di realizzazione.

Difficile abbandonare il proprio zainetto una volta provato. La tentazione di declinare in questo formato tutte le borse per qualsiasi occasione è forte, ma per quanto esistano ormai in commercio zainetti realizzati con materiali molto pregiati, non si possono indossare per celebrazioni ed eventi di un certo riguardo. Da valutare l’utilizzo con il tailleur pantalone in versione lavoro, ancora no invece con la gonna in completo.

Body shape consigliata

Altro accessorio di cui è difficile fare a meno, quindi un unico semplice consiglio: scegliete lo zainetto da usare come borsa quotidiana in relazione alla vostra fisionomia. Concretamente, se siete piccole e minute meglio evitare grandi volumi.

4 – BOYATU zaino in pelle da donna

BOYATU zaino in pelle da donna è il giusto compromesso tra dimensioni adattabilità a svariati contesti. Nella sua semplicità si adatta all’utilizzo durante l’arco della giornata, come ad un’uscita con le amiche o per girare in città. Qui proposto in una variante azzurrina perfetta per summer, è disponibile in una bella selezione di colori pastello.


Pochette e clutch

Cosa differenzia le due tipologie di borse definite come pochette e clutch? Come scegliere la borsa giusta tra le due? Innanzitutto in comune hanno il fatto che si portano prevalentemente come borsa a mano. La pochette può avere anche dimensioni medie ed essere perciò utilizzata anche di giorno, realizzata in materiali morbidi, semirigidi e rigidi. Invece la clutch è definita così per via dell’apertura, che ricorda i portamonete di un tempo, ed è essenzialmente di piccole dimensioni e rigida. La comodità non è il loro punto forte, sono piuttosto un dettaglio lezioso che aggiunge stile al proprio modo di abbigliarsi.

Accessori simili ma con delle differenze, borse occasioni: vediamo come usare una pochette o una clutch. La prima, come accennato, può essere usata anche al mattino, per andare al lavoro se non si hanno troppe cose da portare o per una passeggiataGeneralmente piccola, però non è l’unica tipologia di taglia disponibile, così come sono diversi i materiali con cui può essere realizzata: di sicuro non iscrivibile nella categoria delle borse tracollina, può però avere anche una piccola maniglia. Se discreta ed elegante è perfetta per la seraLa clutch invece è esclusivamente una borsa da sera, non è adatta a cerimonie ma quasi esclusivamente a eventi di gala mondani. Piccola e rigida può avere una chiusura gioiello, delle applicazioni o, nei modelli più “glam rock” delle borchie, ed è solo una borsa a mano. Materiale di realizzazione per eccellenza, la pelle, vera o finta che sia.

Body shape consigliata

Non essendo borse che aderiscono al corpo vanno bene per praticamente tutte le forme del corpo. Come per gli zaini, fare un minimo di attenzione alla tipologia di fisionomia cui si appartiene: una pochette o una clutch molto molto piccola su un corpo robusto sparirà, accentuandolo. Meglio allora un modello a bustina di medie dimensioni.

5 – Modamoda de, borsa in pelle da sera metallizzata

Disponibile in tante varianti colore metalliche che possono adattarsi alla palette di qualsiasi stagione armocromatica, ecco una pochette nella più classica delle forme, quella a bustina, quella di Modamoda de. La quale però può rappresentare un punto nodale nell’outfit, catturando l’attenzione grazie alla sua finitura dorata (in questo caso). Perfetta per le feste di Natale e Capodanno e per tutte quelle occasioni che richiedono un tocco glam.


Dopo la forma, il colore: come scegliere la borsa giusta secondo l’armocromia

Indipendentemente dalla forma della borsa, che a questo punto sarà stato possibile definire anche in relazione alla propria body shape, dovremo occuparci del colore. Di solito le tonalità più vendute sono il nero o il marrone, specie se declinato nella variante pelle naturale. Tuttavia, per quanto possano sembrare toni neutri e universali, potrebbero non essere valorizzanti per tutte. Infatti il marrone spesso è tendente al tono caldo: persone con palette estate o inverno invece stanno meglio con toni freddi. Da considerare anche il contrasto e le eventuali fantasie, che dovranno essere proporzionate alla fisionomia

Borse per persone con palette primavera

Si può osare con colori caldi e brillanti ma soprattutto con i materiali metallici, su tutti l’oro.

Borse per persone con palette autunno

Le autunno sono le destinatarie per eccellenza delle borse marroni e in pelle naturale, bellissime per loro anche quelle color senape, tanto in voga negli ultimi periodi. Bordeaux e bronzo assolutamente da non disdegnare.

Borse per persone con palette estate

Questo 2020 è l’anno per voi: approfittatene e accaparratevi almeno uno dei tanti modelli color pastello usciti sul mercato. Attenzione solo che il tono sia freddo, desaturato, un po’ “polveroso”: perfetti il celeste, il rosa freddo, il salvia e, per restare sul classico, il grigio chiaro

Borse per persone con palette inverno

Chi è inverno e ha pertanto un alto contrasto potrà sfruttare al meglio le borse nere. Senza tuttavia dimenticare il blu, l’antracite e tinte sature più sgargianti e “fluo” perfette per i sottogruppi bright e in parte cool. Ottime anche le fantasie in contrapposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *