Come fare la pizza a casa

Ingredienti e strumenti: come fare la pizza a casa a regola d’arte

Come fare la pizza napoletana a casa? Sarà buona come quella della pizzeria? Avrò tutto l’occorrente? Segui queste semplici istruzioni.

Come fare la pizza a casa quando ne abbiamo tanta voglia? Semplicemente utilizzando gli ingredienti giusti, naturali e genuini che contraddistinguono questa ricetta. Insieme a qualche dritta o trucchetto e, ovviamente, gli utensili che ti faciliteranno nella preparazione. Leggi la nostra guida su come fare la pizza napoletana a casa e non sbaglierai un colpo. Preparala con le tue mani, sarà infinitamente più sana di quella industriale o surgelata, spesso carica di grassi “nascosti”. Non ci vuole molto, solo un po’ di pazienza per la lievitazione.

Come fare la pizza napoletana a casa: confranta i prezzi degli accessori per pizza

Qualche consiglio

Prima di addentrarci nello specifico su istruzioni ed elettrodomestici indispensabili in merito a come fare la pizza a casa, ti suggeriamo cosa cucinare per una cena tra amici: stupiscili realizzando in casa tutte le preparazioni base del menù, compreso il pane. Inoltre, se stai pensando di rinnovare la cucina, fallo in modo intelligente, acquistando un forno da incasso. Oppure, se vuoi ottimizzare i tempi, scegli il forno a microonde, sempre della stessa tipologia. Non trascurare l’istallazione di una buona cappa, per avere un ambiente sano, dove i fumi possono defluire facilmente. Se stai pensando a come fare la pizza, potrebbe interessarti anche un suggerimento su come fare una grigliata perfetta!

Come fare la pizza a casa: la ricetta

Gli ingredienti alla base della preparazione della pizza sono tra i più semplici e facili da reperire, probabilmente li hai già in casa e riusciresti a rimediarli anche quando hai finito tutta la spesa. La pizza quindi può essere anche una ricetta perfetta “salvacena” quando il frigo piange. Farina, lievito, acqua, olio e poco altro: se hai qualche dubbio su come fare la pizza in casa, oggi verrà definitivamente chiarito. 

Vediamo tutto quello che serve per realizzare un impasto per circa 4/6 persone:

  • 500/700 grammi di farina, puoi usare quella 00 o 0, ma ti consigliamo anche la versione con quella di manitoba per metà di tale dose, mentre l’altra metà utilizzando la classica. La farina di manitoba è l’ideale per gli impasti lievitati. Tra le sue proprietà, l’essere ricca di glutine e proteine ma con pochi amidi, quindi molto digeribile
  • 30/40 grammi di lievito, meglio se quello in panetto (oltre che al supermercato lo trovi anche presso i forni che vendono il pane), oppure madre per chi ce l’ha, comunque facilmente reperibile in commercio anche questa versione
  • 3 cucchiai d’olio d’oliva extra vergine
  • circa un bicchiere d’acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di zucchero, che aiuterà il lievito ad attivarsi
  • qualche pizzico di sale, da non far entrare in contatto con il lievito.

Come fare la pizza napoletana a casa: il procedimento

Una volta che ti sarai procurato gli ingredienti per l’impasto, unire il tutto risulterà molto semplice, con qualche accorgimento. Non ci soffermeremo sui condimenti, in questa guida su come fare la pizza napoletana a casa, perché in tale fase potrai sbizzarrirti. Dal classico pomodoro, mozzarella e basilico della più famosa pizza margherita, fino all’ananas di quella…hawaiana. Ok magari questa versione non te la consigliamo. In ogni caso metti il condimento solo prima di infornare, quando l’impasto è steso nella teglia e vi ha risposato una ventina di minuti.

Mani in pasta

Adesso però vediamo davvero come fare la pizza a casa, in modo pratico. Se utilizzi 2 tipi di farina, uniscili e setacciateli su di un tavolo, ottimo sarebbe con ripiano in marmo. Lo stesso vale se hai scelto solo una tipologia di semola. Con una spatolina o un cucchiaio scava delicatamente una cavità nel centro della piccola mantagnola di farina che si sarà formata setacciandola. Andando a creare, in questo modo, la famosa fontana: così si chiama in “gergo tecnico” il cratere di farina al centro del quale andranno messi i restanti ingredienti.

Dunque il lievito, il cucchiaino di zucchero, meglio se a diretto contatto con il lievito stesso, l’olio: per ciò che riguarda l’acqua tiepida, andrà aggiunta a filo all’impasto nel contempo in cui si mescolano i suddetti elementi incorporando pian piano anche la farina, prelevata dai bordi della fontana e salata con qualche pizzico di sale. Fai attenzione che quest’ultimo rimanga lontano dal lievito più a lungo possibile.

Quando inizierà a solidificarsi il composto, e a diventare lavorabile, cospargi il piano di lavoro con una manciata di farina, impastando energicamente, fino a ottenere una pasta elastica, morbida e liscia. Per mantenere la sofficità dell’impasto cerca di aggiungere quanta meno farina possibile, altrimenti essa contribuirà a indurirlo e seccarlo. Fai una palla e mettetela in una ciotola coperta con un canovaccio, lascia lievitare almeno finché il composto non arriverà al bordo del contenitore

Tempi di lievitazione quando si fa la pizza in casa

I tempi di lievitazione sono indicativi: c’è chi prepara l’impasto addirittura il giorno prima, chi utilizza il lievito istantaneo e in poche ore può infornare la pizza. Per raggiungere il massimo grado di morbidezza e friabilità in cottura, tuttavia, un buon impasto deve lievitare naturalmente e a lungo. Dunque, come fare la pizza a casa ottimizzando le tempistiche? Calcolando dalle 8 alle 12 ore per questa fase, più una ventina di minuti di lievitazione in teglia, prima del condimento e della messa in forno

Qualche trucchetto per accelerare i tempi, senza incidere negativamente sullo sviluppo della maglia glutinica dell’impasto: metti il recipiente vicino ai fornelli, se nel mentre stai cucinando altro, oppure utilizza la specifica funzione del forno per la lievitazione, qualora presente sul tuo elettrodomestico. Il calore, lieve e costante, aiuta in ogni caso il processo. Come fare la pizza napoletana a casa? Vediamo gli ultimi passaggi.

Teglia e forno

Come fare la pizza a casa? Siamo a buon punto, manca davvero poco al momento in cui potrai assaporarla. A lievitazione completata, lascia l’impasto nel contenitore di lievitazione e prelevane delle porzioni, volta volta. Ognuna di esse rappresenterà una pizza. Evita di spianarle con il mattarello: piuttosto ungi le teglie che ti occorrono e allarga l’impasto al loro interno utilizzando i polpastrelli, con delle veloci ma decise pressioni. In questo modo un po’ d’aria rimarrà inglobata nell’impasto e contribuirà a renderlo soffice e al tempo stesso croccante. Lascia le basi delle pizze pronte per qualche minuto a recuperare un po’ di lievitazione, nel mentre accendi il forno (non saranno in molti ad avere quello a legna, ma in caso contrario hai svoltato!) a 180/200 gradi

Come fare la pizza napoletana a casa? Condendola nei modi più conosciuti, con solo pomodoro aglio e basilico, con la mozzarella fiordilatte o di bufala, con le acciughe o le verdure oppure lasciatela bianca. In ogni modo sarà gustosissima, libera la fantasia. Inforna per circa 20 minuti ogni pizza, nel forno elettrico, per minor tempo in quella a legna. Per la cottura, tuttavia, regolati anche a occhio e a gusto. Sforna, metti un filo d’olio e sali direttamente in paradiso.

Cosa mi può servire per fare la pizza napoletana a casa?

Hai capito come fare la pizza a casa: come visto è semplicissimo, ci vuole solo un po’ di pazienza per la lievitazione. Ma si può ovviare preparando l’impasto la sera o la mattina, per poi consumare il pasto più tardi: avrà tutto il tempo di aumentare di volume e tu di occuparti di ciò che fai abitualmente. Ma, oltre agli ingredienti, fai un check degli utensili e degli elettrodomestici che ti servono per portare a termine la realizzazione del piatto più famoso al mondo. Come fare la pizza napoletana a casa, ad esempio, se non hai un buon forno dove cuocerla? 

1 – Il Granaio delle Idee lievito madre essiccato attivo con germe di grano, privo di lievito di birra

Quando si tratta di come fare la pizza a casa, finalmente possiamo avere la completa gestione degli ingredienti. Quindi, prima di parlare di strumenti ed elettrodomestici, soffermiamoci su quello principale: il lievito. Ci sono persone che hanno una sorta d’intolleranza verso quello di birra o, in generale, mal digeriscono gli alimenti a lievitazione. Ecco allora che un’ottima idea potrebbe essere utilizzare nell’impasto della nostra pizza il lievito madre essiccato attivo con germe di grano prodotto da Il Granaio delle Idee. Essendo privo di lievito di birra, è adatto a tutti, inoltre aiuta ad esaltare le proprietà dei cibi così come la loro consistenza.

2 – Kenwood KHH326WH impastatrice planetaria MultiOne 

Impastare non è il tuo forte? Fatti dare un aiuto meccanico e, diciamolo, fatti anche il più bel regalo che potresti immaginare per cucinare come un vero chef. Parliamo della mitica Kenwood KHH326WH impastatrice planetaria MultiOne. L’elettrodomestico definitivo che non solo amalgama alla perfezione ottimi impasti per pizze, focacce, dolci ma esegue altre mille mansioni

Come fare la pizza napoletana a casa senza pomodoro e mozzarella? Tra gli accessori di cui è dotata la macchina Kenwood, trovi la centrifuga: ti permetterà, ad esempio, di realizzare la passata di pomodoro necessaria per una fragrante margherita. Puoi anche sfruttare il tritatutto per la mozzarella e per altri ingredienti a piacere, così da poterli cospargere in modo uniforme sulla pizza. Oltre a questo troverai l’estensione per il mixer, il frullatore e il tritacarne, insieme a una capientissima ciotola per gl’impasti. Chi già utilizza la MultiOne non riuscirebbe più a farne a meno, feedback online super-positivi per un apparecchio che risulta sempre tra i più venduti e amati dall’utenza web, ma non solo.

3 – Ariete 909 pizza in 4 minuti, forno per pizza 

Come fare la pizza a casa senza un buon forno? Ti proponiamo qualche alternativa. La prima è rappresentata dai fornetti per pizza: di solito monoporzione, si prefiggono di riprodurre le alte temperature dei forni a legna, per cuocere in maniera veloce e croccante. Ariete 909 pizza in 4 minuti, forno per pizza è dotato di base in pietra refrattaria ed è in grado di arrivare fino a 400 gradi in pochi istanti. Ariete, un marchio di sicura qualità, assicura una cottura uniforme, ultra-rapida: in soli 4 minuti la pizza sarà pronta. Utilizzando il termostato, poi, si potranno sfruttare le funzioni ideali per la preparazioni di altri cibi, dai toast alle torte salateChi l’ha già provato garantisce il risultato ottimale, si potrà gustare una pizza degna della migliore pizzeria di Napoli.

4 – Ooni Karu forno a legna da esterno

Magari disponi di un giardino, di una terrazza o di uno spazio all’aperto dove puoi installare Ooni Karu forno a legna da esterno. Se non sai come fare la pizza napoletana a casa, ora avrai davvero la possibilità di ottenere risultati professionali. Il forno Ooni è compatto e poco ingombrante funziona sugli stessi principi del classico forno a legna, si può usare la carbonella in questo caso

Ha una pietra refrattaria come base e può essere dotato di bruciatore a gas, da acquistare separatamente. Così piccolo da poter essere anche spostato facilmente, da portare sempre appresso durante scampagnate e pic nic nella bella stagione. Arriva fino a una temperatura di 500 gradi e può cuocere alla perfezione pizze e/o focacce spesse in meno di 20 minuti. Con Ooni Karu puoi anche dire addio alla alle cene in pizzeria a favore della convivialità casalinga.

5 – Candy FCP602X forno elettrico da incasso

Come fare la pizza a casa e cuocerla nella maniera più semplice? Certamente con il classico forno elettrico. Se ancora non ne hai uno o desideri cambiarlo, il consiglio è rivolto verso il Candy FCP602X forno elettrico da incassoOttimo rapporto qualità/prezzo e possibilità d’integrarlo nella maniera più armoniosa nell’arredo della propria cucina. Se si utilizza un forno come quello Candy per la cottura della pizza, la temperatura consigliata può oscillare tra i 180 gradi e i 200 gradi, meglio se a in modalità ventilata, qualora si desideri una maggiore croccantezza. Nella versione statica talvolta i condimenti messi potrebbero lasciare delle zone umide e molli. 

6 – H&H Premiere set piatti per pizza in opale nero

Le regole e gli strumenti ci sono, come fare la pizza napoletana a casa è chiaro: non resta che trovare un modo raffinato e pieno di stile per servirla. Che ci viene puntualmente offerto da dal set di 6 piatti H&HIn opale nera, sono ampi e donano quel tocco particolare alla tavola delle feste, come a quella quotidiana. Belli anche come idea regalo, si discostano dal tipico piatto da pizza bianco o illustrato, da osteria. Chi già li ha acquistati assicura che oltre ad essere esteticamente molto belli, sono realizzati con un materiale originale e di qualità. Consigliatissimi, mettono in risalto e nobilitano la tua pizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *