Forno a microonde: la guida ai migliori combinati, standard e grill XL

Forno a microonde: la guida ai migliori combinati, standard e grill XL

Quale forno a microonde comprare? Ne esistono di ogni prezzo e brand. Ecco la guida suddivisa tra i migliori combinati, gli standard e grill XL

Una di quelle invenzioni che hanno cambiato, nel bene e nel male, il nostro vivere quotidiano. È il forno a microonde, elettrodomestico fondato su un paradigma differente rispetto ai forni tradizionali. Non serve per cucinare, bensì per riscaldare pietanze già cotte e cucinate. Il vostro partner arriva a metà cena e il suo piatto è ormai tiepido? Qualche secondo nel forno a microonde ed è caldo come appena sfornato. Oggi i microonde costano poco, sono performanti e hanno funzioni aggiuntive. Di fatto i combinati e i grill fungono anche da forni tradizionali e permettono di sbizzarrirsi con programmi autonomi. Ma quale comprare? E a che prezzo? Ecco la nostra consueta guida, per comprare i migliori forni a microonde, di tipo standard, combinati e con grill XL.

Quale forno a microonde comprare: Le funzioni necessarie

I forni a microonde economici bene o male le stesse funzioni. Certo il progresso, la domotica e l’automazione smart è arrivato anche in cucina (e qui trovate un po’ di chicche) ma sul riscaldamento di cibi pre-cotti non è avvenuta nessuna rivoluzione 4.0. I programmi più popolari, son sempre quelli: c’è lo scongelamento, che mantiene una potenza bassa e costante per ammorbidire i cibi congelati senza cuocerli. C’è la funzione grill, dove il campo elettrico alternato viene disattivato (o attenuato) per dar voce alla griglia integrata, che scalda o cuoce il cibo con la normale conduzione di calore. Infine spesso troviamo la funzione “Vapore”: altro non è che un programma specifico, che attraverso le microonde cuoce il cibo a vapore. È necessario l’acquisto di una vaporiera, da inserire piena d’acqua nel forno a microonde. Sui forni a microonde combinati o con grill XL le cose cambiano. Non parleremmo di rivoluzione tecnologica, ma qualche ottima features c’è eccome.

Forno a microonde: la guida ai migliori combinati, standard e grill XL
I forni a microonde ultima generazione hanno features che vanno oltre al semplice “riscaldamento” dei precotti

Cosa offrono i forni a microonde di ultima generazione?

I più evoluti offrono programmi di cottura o riscaldamento pre-impostati. A seconda del cibo inserito, regolano autonomamente la potenza e l’intensità delle microonde, garantendo un’esecuzione personalizzata. Ci sono anche i forni a microonde dotati di sensori, che intuiscono il peso e il volume del cibo e si regolano di conseguenza. La tecnologia viene approssimativamente chiamata smart Inverter e – come nei frigoriferii brand più all’avanguardia sono LG e Samsung. Con apparecchi del genere la cottura (e non il semplice riscaldamento) acquista una qualità tale da garantire piatti gustosi e salutari. Sì, perché l’utilizzo di microonde di fatto evita la frittura della carne, del pesce o della verdura, dando risultati simili a quelli delle friggitrici ad aria. Altre tecnologie importanti? C’è l’Easy Clean: trattamento antibatterico applicato ai forni a microonde più moderni, per ridurre l’accumulo di sporco sulle pareti interne. Ottima anche la caldaia per cuocere a vapore, presente però solamente su alcuni modelli Panasonic. Ne parleremo di seguito.

Forno a microonde standard, combinati o grill XL?

Nella nostra guida, abbiamo selezionato e suddiviso i migliori forni a microonde in tre macro-categorie: gli standard, i combinati e i grill. I primi funzionano soltanto a onde, oppure hanno sì una funzione grill ma non particolarmente complessa. I secondi invece hanno una griglia integrata degna di nota, con le popolari funzioni crispy o paracrunch. I terzi invece hanno volumi più importanti e sono dotati una grossa griglia (XL, appunto) al loro interno. Sono forni tradizionali a tutti gli effetti, dove l’utilizzo di microonde passa praticamente in secondo piano. Quale comprare? Dipende dalle vostre esigenze e dal budget a disposizione. Ecco una selezione dei modelli di qualità: su ciascuno dei citati, andrete sul sicuro.

Forno a microonde standard

Molto economici, tecnicamente sarebbero quelli dotati di riscaldamento a microonde. In verità i “puri” sono sempre più rari e anche i modelli base hanno tutti il grill. Le prestazioni del combinato però, sui modelli più piccoli ed economici non permettono di cucinare grandi piatti da gourmet. Ecco perché comunque li facciamo rientrare nella categoria “standard”. Si trovano forni a microonde di grande pregio entro (o poco più) di 100 €. Se utilizzate il microonde per sgelare e riscaldare insomma, questa è la categoria che fa per voi.

Samsung MW5000H: Il microonde perfetto

Esiste la perfezione negli elettrodomestici da cucina? Se vi capita tra le mani il microonde Samsung MW5000H sarete tentati di rispondere positivamente. Ha tutto quello che si può chiedere a un forno, con quel qualcosa in più che stupisce. Capiente il giusto (28 litri), potenza fino a 900 Watt per le microonde e 1500 Watt per il grill. Ha la funzione ventilata, per cuocere i cibi mantenendoli asciutti e con un riscaldamento uniforme. La plancia dei comandi è molto intuitiva: sono in tutto 16 bottoni, ciascuno dedicato a una funzione o a un’azione del forno a microonde. L’interno è smaltato in vetroceramica, che riduce l’accumulo di batteri. Comodissima la possibilità di eliminare gli odori, azionando la ventilazione verso l’esterno da spento. Non un semplice microonde per riscaldare o scongelare, ma un vero e proprio gioiellino per cuocere e preparare piatti succulenti. Definirlo uno “standard” è quasi un insulto e al prezzo di 129 € sembra regalato. Su Amazon è vendutissimo ed è tra i prodotti “Choice”: ci sarà un perché.

Candy CMXG20DW: Piccolo, economico e completo

Se cercato un forno a microonde economico ma dotato della maggior parte delle funzioni canoniche, eccolo qua. Il Candy CMXG20DW ha una quarantina di funzioni, spiegate molto bene dalla app scaricabile dallo smartphone e dall’adesivo interno sul microonde. È un combinato, anche se il valore della griglia non è di certo delle migliori. Arriva comunque a 700 Watt in microonde che non è affatto male. Unica pecca, la versione più popolare è quella a 20 litri, non proprio adatta a una famiglia numerosa che volesse usare il forno a microonde per cucinare grosse teglie di cibo. Per le operazioni più frequenti il Candy andrà benissimo e durerà diversi anni. In colorazione argento e rossa (la nostra preferita) porta un prezzo imbattibile: 79 € su Amazon.

Whirlpool MWF 421 SL: design e progettazione al top

Ci piace il Whirlpool per almeno un paio di ragioni: anzitutto il design, che in colorazione azzurra raggiunge un’eleganza insolita per un forno a microonde. Poi c’è la progettazione dell’interno, che ottimizza gli spazi con risultati a dir poco incredibili. Sarebbero 25 litri di capienza, ma il cosiddetto “FullFlat” permette di inserire grosse teglie o più piatti alla volta. Il trucco sta nella rotazione: non più il tradizionale piatto rotante (che sacrifica la dimensione e la forma dei contenitori) ma un’antenna rotante che distribuisce uniformemente le microonde. Addirittura il grill è incastonato nella parete superiore, per occupare meno centimetri possibili. Buona l’illuminazione interna, ottime le funzioni (la jet start è potentissima!) e quella autopulente è una manna dal cielo. Il miglior forno a microonde di sempre? Probabilmente no, ma Whirlpool sfodera un prodotto validissimo e di cui potersi fidare. QUI il link diretto per la scheda prodotto.

Forni a microonde combinati

Sono la soluzione che preferiamo, perché offrono una buona cottura combinata (grill + microonde) a prezzi talvolta incredibilmente bassi. Qui Samsung e LG (i King dei televisori) la fanno da padrone, perché hanno puntato sull’innovazione tecnologica. I loro forni a microonde combinati sono i più smart e cucinano in autonomia piatti anche complessi. Unico limite? Hanno lo spazio interno ridotto (20-32 litri) e non consentono l’introduzione delle teglie formato famiglia dei forni a microonde con grill XL. I costi sono abbordabilissimi: si va da un minimo di 179 € a un massimo di 369 €: non sostituiscono totalmente un forno tradizionale, ma ci vanno molto vicino. ecco i migliori:

LG Kitchen MH7265CPS.BSSQEUS: Microonde all’avanguardia

Quando in apertura parlavamo di innovazione tecnologica sui forni a microonde, pensavamo soprattutto a questo modello. È un combinato dalle prestazioni super e l’intento è dichiarato da LG fin dal sito ufficiale: “preparare una serie di piatti fino a questo momento impossibili da realizzare al microonde”. Pollo alla griglia, patatine fritte, verdure grigliate e addirittura yogurt si cucinano in totale autonomia. Basta inserire gli ingredienti nel microonde e il gioco è fatto! Ci piace soprattutto la cura maniacale per i dettagli: dal riscaldamento perfettamente uniforme, al piatto girevole a 6 rotelle (invece delle 3 canoniche), alla luce interna potentissima. Consigliamo vivamente la versione a 42 litri (difficile da reperire), perché avrete un forno tradizionale e un microonde sintetizzato in un unico prodotto. Praticamente risparmierete spazio e soldi. Comunque i 32 litri sono sufficienti per una famiglia intera e costa meno del modello XL (179 € su Amazon). Il miglior forno a microonde combinato in commercio. Forse l’unico davvero “2 in 1” a uso domestico sotto i 200 €.

Samsung MC32K7055CT: La miglior cottura grill combinata

Se LG ha il primato per l’avanzamento, Samsung vince sulla qualità della cottura combinata. Provate a cucinare il salmone alla griglia e poi fateci sapere. Il merito va al sistema Slim Fry, che combina le funzioni della griglia con la circolazione dell’aria calda e l’attivazione delle microonde. Poco olio, nessuna bruciatura né teglie incrostate, il tutto con la massima facilità di utilizzo. È un prodotto grande e che funziona benissimo anche come forno tradizionale. In questo si distingue dai forni a microonde tradizionali (ormai tutti dotati di funzione griglia, ma nemmeno paragonabili per prestazioni). Se non sapete quale forno a microonde scegliere e avete un gruzzoletto da spendere, il Samsung MC32K7055CT è il prodotto da comprare. Non vince sul rapporto qualità/prezzo, ma sulla qualità di cottura senza ombra di dubbio. Con 231 € su Amazon sarà vostro e potrete fare a meno del forno tradizionale.

Panasonic NN-DS596MEPG: Prezzo alto, ma che bomba!

È praticamente un forno vero e proprio, con la funzione microonde inclusa nel prezzo. Ci stiamo avvicinando agli XL, per intenderci. È vero che costicchia, ma stiamo parlando di due (e forse tre!) elettrodomestici in uno, quindi si spende un po’ di più ma si risparmia in spazio e acquisti. Anche l’apertura dall’alto suggerisce che il forno a microonde Panasonic cuoce i piatti come i forni di una volta. È disponibile in due dimensioni: la 27 litri e la 32, entrambi con una notevole potenza di grill (1200 Watt e 1300 Watt). Entrambi hanno funzioni avanzatissime, come l’inverter, lo scongelamento tubo e il panacrunch. Il vero “plus” però è la cottura a vapore, perché ha una vera e propria caldaia che immette vapore dalla parte superiore. Le verdure vengono spettacolari, così come il riso e buona parte della cucina tradizionale orientale. Su Amazon sta a 369 € ed è un affare imperdibile, per tre elettrodomestici in uno.

Forni a microonde con grill XL

Qui abbiamo inserito tutti i forni a microonde che di fatto sostituiscono un forno tradizionale. E’ come comprare due elettrodomestici in una sola scatola. il vantaggio – oltre che sul prezzo – è sopratutto di spazio. Le soluzioni più frequenti sono quelle a incasso, quindi inseribili in un mobile dotato di misure standard. anche in questa categoria troviamo Samsung, con il suo Smart Oven a tecnologia Hot Blast. A fargli compagnia ci sono Siemens e Whirlpool, che ci hanno stupito per precisione ingegneristica e design. Per scoprire quali sono i migliori microonde con grill XL, continuate a leggere la nostra guida.

Samsung Smart Oven MC35J8088LT: Il migliore di fascia alta

Qui si arriva ai forni a microonde smart con grill extra large. Potete dire addio al forno, perché su dimensioni e prestazioni del genere potete metterlo in cantina (o non acquistarlo proprio). Anzitutto le dimensioni: 35 litri ci stanno almeno 2 teglie e cucinerete per tutta la famiglia. Buona la ventilazione, così come la potenza della griglia, che arriva a 2500 Watt. Occhio soltanto ai consumi, perché con un contatore da 3KwH potrebbe dare dei problemi. Per il resto è fantastico e ha tutte le funzioni già elencate nei modelli di forni a microonde Samsung: dallo Slim Fry, alla lievitazione, al crusty plate. In più ci aggiunge hot blast che riduce i tempi di cotture. La sua forza? Croccantezza e precisione di esecuzione nei piatti. Su Amazon è venduto a 345 € ma è soggetto a sconti saltuari. Rivoluzionerà la vostra cucina, sappiatelo.

Siemens BE634LGS1: Microwave a incasso dall’ingegneria perfetta

Siamo sempre sull’altissima qualità, con questo microonde a incasso targato Siemens. Non è recentissimo (2015) ma ha le funzioni avanzate che ci si aspetta dagli elettrodomestici più nuovi. L’impianto comunque è quello del forno tradizionale, coadiuvato dalle micro onde per la cottura dei cibi. Manca il piatto girevole ma non se ne sente la necessità, vista la ventilazione e l’uniformità del riscaldamento. Ci piacciono soprattutto i 10 programmi autonomi, che cucinano i piatti in maniera del tutto autosufficiente. Pro: è tra i forni a microonde più precisi sul mercato e ha una potenza di grill impressionante (ecco perché inserirla nei grill XL). Contro: lo spazio interiore è limitato, visto che sono soltanto 21 litri. Comunque consigliatissimo: QUI il link diretto ad Amazon.

Whirlpool Europe Linea Urban Microonde: Design di lusso

Quanto ci piace il Whirlpool linea Urban? Moltissimo, specie per il design lussuoso e le prestazioni avanzate. A distanziarlo dai migliori forni a microonde con grill XL è la funzione sesto senso. L’elettrodomestico riconosce automaticamente il cibo inserito e programma potenza e tempo per la cottura perfetta. All’utilizzatore basta schiacciare il bottone (che riguarda il tipo di cottura) e poco altro. Pare funzioni davvero e riconosce dagli impasti (per pizza e pane), alle carni e il pesce, alle verdure. Bellissimo il display e la plancia di comandi, è anche dotato di raggi infrarossi per la doratura delle superfici. È a incasso, quindi occhio a prendere le misure della vostra cucina. L’interno è spaziosissimo, con ben 40 litri di spazio. Costa (699 €), ma vale fino all’ultimo euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *