oled vs qled

OLED vs QLED: Samsung la spunterà nella guerra degli schermi TV?

Samsung va alla conquista delle TV high-end con la tecnologia QLED. Basterà per sbaragliare i concorrenti?

Sono giorni interessanti per il settore delle TV. Ultrasaturo da tempo immemore, con i produttori impegnati a spingere tantissimo sulla tecnologia per conquistarne sempre fette più consistenti. E così, l’Ultra HD 4K è diventato ormai un fattore, la tecnologia HDR sta iniziando a farsi largo e il mercato dei DVD/Blu-Ray lascia sempre più spazio alla crescente offerta in streaming. La realtà è che i consumatori rischiano di farsi venire il mal di testa, a fronte di un’offerta sempre più complicata e ricca di specifiche da considerare prima di ogni acquisto. In questo, QLED è solo l’ennesima sigla messa sulla strada degli acquirenti. Oled vs Qled, vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

oled vs qled

TV Samsung 55"
2.491
4K | Ultra HD | Smart | QLED
Modello: UE55KS8000T
Vai al prodotto
TV Samsung 65"
3.865
4K | Ultra HD | Smart | QLED
Modello: QE65Q7CAMT
Vai al prodotto

I samsung qui sopra sono QLED: tra le tecnologie più promettenti degli ultimi anni




OLED vs QLED: sigle simili, tecnologie diverse

Con la bellezza e qualità degli schermi nel ruolo di vero differenziale. Tutti – o quasi – i produttori (o almeno i maggiori: LG, Sony e Panasonic) stanno puntando forte sui pannelli OLED, capaci di offrire una qualità video senza precendenti, soprattutto nella gestione dei neri e del contrasto. Le TV OLED attualmente si posizionano in una fascia di prezzo alta, difficilmente ne porterete una a casa per meno di 2000 euro, ma i prezzi stanno scendendo ed è assai probabile che nel prossimo biennio escano modelli più accessibili. Samsung, dal canto suo, altro gigante del mercato, ha sviluppato una tecnologia proprietaria chiamata QLED. Nome simile, ma che nasconde differenze profonde. Andiamo a vedere perché.

SAMSUNG SOSTIENE CHE LA TECNOLOGIA QLED SIA SUPERIORE A OLED IN TERMINI DI RESA CROMATICA

OLED vs QLED, ma c’era una volta il SUHD

Mandato in pensione quasi subito a dire il vero. In realtà, SUHD altro non era che una versione delle classiche TV LED Samsung, raffinata e ottimizzata, ma certo non una novità in quanto a tecnologia in uso. Con QLED le cose cambiano drasticamente, e la chiave sta tutta nell’uso della tecnologia Quantum Dot. Senza entrare dentro considerazioni tecniche infinite, il problema principale che affligge la tecnologia LCD (e LED, visto che le differenze sono marginali) sono i bianchi. I pannelli a cristalli liquidi, illuminati da una fonte di luce esterna, non riescono infatti a riprodurre una luce bianca completamente bilanciata sulle gamme di blu, rosso e verde. Ne consegue che il realismo del colore non sia esente da difetti, cosa che tutti i possessori di vecchie TV a tubo catodico hanno provato quando hanno acceso il loro primo televisore LCD. A lungo, i produttori sono stati alla ricerca di modi per “purificare” la sorgente di bianco delle proprie TV. E’ qui che entrano in gioco i punti quantici (quantum dot).

QLED: lo stato dell’arte secondo Samsung

La resa dei bianchi non è l’unico problema, se parliamo di TV a cristalli liquidi. La maggior parte delle TV LCD faticano a produrre neri che non tendano al grigio, perché i cristalli liquidi non riescono a non emettere una percentuale anche minima di residuo quando vengono “chiusi”. Ecco perché uno schermo nero su una TV LCD sarà sempre leggermente più luminoso rispetto alla TV spenta. Quel grigio equivale alla percentuale di luce che “sfugge” ad ogni pannello LCD. E’ proprio qui che risiede la forza degli schermi OLED, costruiti mediante l’uso di pannelli capaci di emettere luce propria e capaci di riprodurre pixel in grado di fermare totalmente la luce bianca quando si tratta di riprodurre i neri. E’ una tecnologia che permette di realizzare schermi sottilissimi e a basso consumo energetico, oltre ad avvicinarsi alla qualità video delle vecchie televisioni al plasma. Aspetti che hanno esaltato molti commentatori, pronti a giurare che OLED diventerà presto lo standard quando si parla di TV piatte. Un esempio è il modello Samsung QE65Q7F: 65 pollici di pura fedeltà cromatica!

OLED vs QLED: QLED è davvero migliore?

Non è facile stabilirlo, anche se a nostro parere gli schermi OLED sono preferibili. Definendo i QLED, Samsung parla senza timori di una resa cromatica migliore, anche se paragonata alle TV OLED. Di fatto, si tratta pur sempre di una tecnologia LCD, anche se molto migliorata. Sostituire i punti quantici ai cristalli liquidi permette di riprodurre i colori con estrema precisione. Quando le particelle quantum dot ricevono un fascio di luce, emettono luce a loro volta (vedi video), luce però molto più pura e accurata rispetto ad una semplice TV LED. Le combinazioni di colori ottenibili superano così il miliardo e l’immagine a 10-bit è 64 volte più accurata rispetto al tradizionale 8-bit. Se è innegabile che i punti quantici migliorino di tanto la performance, rimangono però alcune limitazioni proprie del mezzo. La luce bianca è sempre il problema, e anche in questo caso non è possibile rimuoverla del tutto. Motivo che costituirà sempre un punto debole nei confronti degli schermi OLED.

oled vs qled
LG STA PUNTANDO TUTTO SUGLI SCHERMI OLED

OLED vs QLED: Difficile prevedere il futuro

OLED vs QLED? Per noi, 1-0 alla fine del primo tempo, ma la partita non è ancora finita. Davanti ad due schermi OLED e QLED, pochi sarebbero davvero in grado di notare differenze. Entrambe le tecnologie riproducono immagini e colori sensazionali, ed è difficile prevedere quale delle due la spunterà. Numericamente, la tecnologia OLED è stata adottata da più produttori e sta viaggiando spedita verso un’accessibilità di massa che presto la porterà nei salotti di tutto il mondo. Senza contare che molti produttori di smartphone la stanno integrando nei propri schermi, si vocifera che anche Apple non resisterà alla tentazione di offrirla sul nuovo iPhone. QLED, invece, sarà molto spinta dal marketing Samsung e presumibilmente sarà la tecnologia di punta delle TV prodotte nei prossimi anni dall’azienda coreana. Non manca di offrire vantaggi, come ad esempio una maggiore durabilità rispetto agli schermi OLED. Tuttavia, è presumibile che nessun altro produttore decida di prenderla in licenza, lasciandola confinata ai prodotti Samsung, in attesa di una nuova tecnologia che ne prenda il posto. Del resto, non ci avevano detto che SUHD sarebbe stato lo standard del futuro?



 

 

1 thought on “OLED vs QLED: Samsung la spunterà nella guerra degli schermi TV?”

  1. Niente di nuovo in ogni caso ho letto delle cose interessanti, non è certo facile aggiungere qualcosa di nuovo su un argomento
    di questo genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *