Classifica miglior tv 65 pollici 4K

Dettagli
top funz. Smart
contrasti
Dettagli
top 4k
HDR10+ support
Dettagli
top gaming
G-SYNC support
Dettagli
top risoluzione
HDR10+ support
Dettagli
top cinematic
Disney+ support

Ecco i migliori televisori da 65 pollici del 2021, sempre aggiornati in base al miglior prezzo, alle opinioni e recensioni degli utenti

Ci sono televisori che non possono davvero venire ridotti a semplici elettrodomestici senza pretese, pensati per trasmettere programmi e farci compagnia nei momenti di svago. Al giorno d’oggi infatti esistono centinaia di prodotti che, inutile girarci intorno, hanno davvero poco da invidiare ad un’opera d’arte. Prodotti esteticamente sensazionali quindi, che però non si limitano alla forma e che anzi sono caratterizzati da prestazioni altrettanto fuori dall’ordinario. Ebbene, dopo sserci occupati dei tv 40″, 50″ e 60″, oggi ci soffermeremo proprio su alcuni di questi televisori, prestando attenzione a modelli di dimensioni ancora maggiori, perfetti per saloni extra-large o, più in generale, per spazi aperti. Nello specifico proveremo ad eleggere il miglior tv 65 pollici attualmente sul mercato e per farlo daremo un’occhiata alle diverse offerte presenti in questo momento sul web.

Ci soffermeremo su tv 65 pollici 4k, dando spazio a diversi brand di comprovata esperienza quali Sony, LG e Samsung ma non solo, con l’obiettivo di aiutarvi ad individuare quello più adatto alle vostre esigenze. Per provare ad eleggere quello che potrebbe essere addirittura il miglior tv del 2021 abbiamo stilato una TOP 5 aggiornata. Inoltre, daremo un’occhiata ravvicinata alle caratteristiche tecniche dei singoli modelli, ma ci soffermeremo anche su tutte le specifiche tecniche che ad oggi un buon tv 65 pollici dovrebbe possedere.

Qui i nostri contenuti correlati:

1 Classifica migliori tv 65 pollici:

  • Xiaomi Mi Smart Led Tv 4K Ultra Hd 65: la migliore Smart tv 65 pollici e anche il tv 65 pollici più economico della nostra classifica. Il pannello LED Ultra HD è retroilluminato ma supporta le tecnologie HDR10 e HDR10+ e possiede tecnologia MEMC. Ottimi il processore e soprattutto il sistema operativo Android 9.0, ricchissimo di contenuti e dall’utilizzo semplicissimo. Possiede Wi-Fi, Bluetooth e tantissimi ingressi per la connettività. Ideale per chi desideri una smart tv 65 pollici eccellente a un prezzo basso.
  • LG OLED CX6 65”: il miglior tv 65 pollici 4k, grazie al pannello OLED e alle tecnologie Al Picture Pro e Al 4k Upscaling. Ciò che offre è un’ampissima gamma di colori e contrasti, a cui non corrisponde, tuttavia, una risoluzione ottimale, a causa della mancanza del supporto HDR10+. Si difende benissimo, comunque, grazie a Dolby Vision e Atmos. Molto efficiente il sistema operativo WebOS con Google Assistent e Aleza integrati, ingressi più che sufficienti. Particolarmente basso l’input lag, che lo rende adatto al gaming.
  • Samsung QLED 65″ q80: il miglior tv 65 pollici per il gaming, grazie al bassissimo input lag e gli ingressi adatti alle ultime console. Ottime prestazioni anche per sport, azione e scene dinamiche in generale, grazie al supporto HDR10+. È un QLED dagli ottimi contrasti e colori che possiede un pannello VA a 10 bit con angolo di visione ampliato. Il sistema operativo Tizen è estremamente fluido e ricco di app con supporto HDR. Anche l’audio è decisamente superiore alla media.
  • Sony KD65A8: il miglior tv 65 pollici per risoluzione. Un OLED, già di per sé eccezionale, che possiede processore Sony X1 Ultimate e tantissime tecnologie da top di gamma per una resa sempre ottimale e mozzafiato. Sono inclusi i supporti a HDR10, HLG e Dolby Vision; manca, invece, quello a HDR10+. Anche l’audio è decisamente superiore alla media. Buono (ma non top) l’input lag. Ineccepibile il sistema operativo Android 9.0 e le sue funzionalità Smart.
  • Panasonic OLED 65 hz 1500: un tv 65 pollici OLED dotato delle migliori tecnologie di ottimizzazione dell’immagine. Finalmente un modello compatibile con HDR10+ e Dolby Vision, in possesso di Dolby Vision IQ per rilevare le condizioni ambientali e Dolby Atmos da ben 80 W. Il sistema operativo è buono e funzionale ma non eccellente, ed è privo di supporto a Disney Plus. Non è un tv 65 pollici pensato specificamente per il gaming: l’input lag è discreto e manca l’HDMI 2.1. È la scelta ideale, invece, per chi voglia una esperienza di visione immersiva e cinematografica.

2 Come abbiamo scelto i tv 65 pollici?

Sappiamo bene che chi compra in una tv 65 pollici 4k non si accontenta di un entry level. Effettivamente, non avrebbe molto senso investire su un apparecchio di queste dimensioni, senza pretendere anche il meglio a livello esperienziale. Per questo, abbiamo selezionato per voi dei modelli di tv 65 pollici con prestazioni da top di gamma, pur appartenendo a fasce di prezzo un po’ più convenienti. Il comune denominatore, quindi, è il loro lo stare al passo con le più recenti tecnologie di navigazione e di ottimizzazione dell’immagine. In secondo luogo, come vedremo a breve più nel dettaglio, ogni modello ha un “potere speciale”. Alcuni spiccano per le funzionalità Smart, altri hanno una risoluzione da paura, altri sono molto reattivi e quindi ideali per il gaming. In questo modo abbiamo voluto diversificare l’offerta, proponendovi i migliori tv 65 pollici sotto punti di vista diversi.

3 Come scegliere una tv 65 pollici?

Risoluzione

Optare per un tv 65 pollici 4k è quasi perentorio. Anzi, sarebbe ormai difficile incontrare sul mercato uno schermo di questa misura che non sia un Ultra HD (perché, come sappiamo, 4k e Ultra HD sono sinonimi). Una scelta che non fa una piega, dal momento che un tv 65 pollici ci permette di godere al meglio dell’immagine e analizzarne ogni dettaglio, con un numero di pixel che quadruplica le prestazioni del vecchio Full HD. Oltre a questa caratteristica di base, si fa altrettanto indispensabile almeno la tecnologia HDR. Si tratta di un sistema in grado di rilevare i valori medi di luminosità e contrasto della fonte, ricalibrandoli e ottimizzandoli in base agli “strumenti” di riproduzione del televisore 65 pollici. È proprio da questi parametri, infatti, che dipende la risoluzione dell’immagine.

HDR10+ e Dolby Vision fanno più o meno lo stesso lavoro, con una importante differenza. Mentre l’HDR rileva i dati medi di tutta la fonte, queste due tecnologie sono in grado di ricalibrare luminosità e contrasto in ogni singolo frame di una trasmissione. In questo caso si dice che lavorano su metadati dinamici. Ovviamente, il vantaggio si traduce in contenuti perfetti in ogni momento, a prescindere dai valori medi del file, che possono ingannare e tradire alcune scene.

Supporto HLG

Sempre più spesso, tra le specifiche dei migliori tv 65 pollici, accanto al supporto HDR10+ troviamo anche il supporto HLG, ovvero Hybrid Log Gamma. Si tratta di un particolare formato HDR sviluppato dalle emittenti televisive BBC e NHK, rispettivamente inglese e giapponese, per ovviare ad una discrepanza di risoluzione tra sorgente ed emittente. Se i contenuti ad altissima qualità sono sempre più diffusi, lo stesso non può dirsi dei tv 65 pollici che supportano le tecnologie più recenti. Per questo è stato inventato l’HLG, un formato che codifica i video in entrambi i formati, HDR e SDR. Ciò significa che il video in questione può essere letto sia dai tv 65 pollici HDR sia da quelli più datati. Di conseguenza, un tv 65 pollici provvisto di supporto HLG ci offre la possibilità di assistere ad entrambi i tipi di contenuto, HDR e SDR, a seconda del formato della fonte nativa.

Differenze LED, QLED, OLED

Gli OLED sono considerati, ad oggi, i migliori tv 65 pollici in assoluto. La ragione è il loro incredibile livello di contrasto e quindi la profondità del nero dei pixel, che elimina quegli aloni mediocri intorno alle parti luminose. Detto in soldoni, la grande pecca dei pannelli LED è quella di essere retroilluminati, e quindi perennemente accesi. Se lo schermo deve riprodurre un’immagine buia, lo farà con dei pixel illuminati di colore nero. Il risultato è una perdita significativa del contrasto dell’immagine.

Al contrario, i pannelli OLED possiedono pixel indipendenti che si illuminano solo se caricati elettricamente. In caso contrario, restano spenti e quindi neri come la pece, senza “sporcarsi” con la luce dei pixel circostanti accesi. Un risultato davvero notevole e ad oggi inarrivabile, nonostante Samsung ci abbia provato con i QLED. Anche i pannelli QLED, in realtà, sono retroilluminati, ma possiedono un filtro a punti quantici che migliorano notevolmente la retroilluminazione e filtrano meglio la luce. Sono un’ottima via di mezzo tra i tv 65 pollici LED e gli OLED.

Edge LED e Full LED

Come avrete intuito, la retroilluminazione di un tv 65 pollici è determinante per una buona resa dell’immagine. Al momento, sul mercato, sono disponibili due tipi diversi di pannelli LED: gli Edge LED e i Full LED.

I primi consentono di realizzare televisori 65 pollici molto sottili, ma posizionano i LED lungo i bordi dello schermo, che risulta più luminoso rispetto alla zona centrale. Inoltre, non garantiscono un ottimo livello di contrasto. Il discorso cambia per i Full LED, chiamati anche Full Array LED o FALD (Full LED Array Local Dimming). Essi sfruttano una tecnologia introdotta per ovviare al problema della retroilluminazione, il Local Dimming, che prevede la ripartizione dello schermo in numerose zone. Così facendo, l’apparecchio illumina (accende) solo le zone di luce necessarie in ogni scena, lasciando spente le parti restanti che risulteranno indubbiamente più scure. Si tratta senza dubbio di una tecnologia dai risultati notevoli, che contraddistingue i modelli più evoluti di tv 65 pollici.

Black Level

Cosa significa che un tv 65 pollici è dotato di molti black level? Black level è la terminologia tecnica utilizzata per descrivere la luminosità di un televisore. Ovviamente, si tratta di specifiche piuttosto avanzate, per questo le incontriamo solo nelle recensioni dei migliori televisori 65 pollici. I “livelli neri” di una tv ci aiutano a capire il livello di qualità dell’immagine: generalmente, più scuro è il livello nero, migliore è la risoluzione delle immagini. Un tv 65 pollici che possiede molti livelli di nero, quindi, è sicuramente più in grado di rappresentare diverse sfumature di scuro, quindi dotare i frame di un aspetto più realistico e tridimensionale.

Upscaling process

Upscaling è il nome di una tecnologia di cui sono dotati alcuni tv 65 pollici. Si tratta di un iter, messo in atto dal processore, in grado di migliorare la risoluzione dei contenuti rispetto alla loro qualità originaria. In poche parole, il lettore è in grado di aggiungere dettagli e particolari ad una sorgente che all’origine ne è priva. Per far sì che questa tecnologia sia presente e funzionale, dovremmo cercarla per lo meno in un tv 65 pollici 4k HDR. Questo processo potrebbe non avere risultati ottimali con una sorgente nativa dalla risoluzione troppo bassa, ma al giorno d’oggi è davvero difficile imbattersi in contenuti di questo tipo.

Game mode

Al giorno d’oggi, una delle caratteristiche molto ricercate in una smart tv 65 pollici è la compatibilità con il gaming. Per verificare questo requisito, dobbiamo fare attenzione ad alcune specifiche. Molti modelli possiedono il cosiddetto Game mode, una funzionalità che riduce di molto l’input lag (il tempo di risposta della tv) e la rende molto più reattiva. Alcuni modelli di tv 65 pollici entrano in game mode in automatico, non appena vengano connessi ad una console. Altra specifica fondamentale è la presenza degli ingressi adeguati, che ci consentono di collegarvi una console e dei joystick e utilizzare il tv 65 pollici come monitor per giocare. A tal proposito, consigliamo la scelta di un modello provvisto di HDMI 2.1, compatibile con gli ultimi modelli di console.

Prezzi tv 65 pollici

Di solito, chi opta per un tv 65 pollici non ha, tra le urgenze particolari, quella di risparmiare. Semplicemente, ad una misura tale deve corrispondere un certo livello di qualità, altrimenti l’acquisto si rivelerebbe piuttosto improduttivo. Ciò non significa, però, che non esistano tv 65 pollici appartenenti a varie fasce di prezzo, con differenze di spesa anche importanti. In poche parole, dipende da ciò che si cerca. Non è difficile aggiudicarsi una smart tv 65 pollici con una buona risoluzione spendendo meno di 1000 €, soprattutto puntando su un modello dello scorso anno.

Se si cerca un modello con una qualità di visione molto alta, il discorso cambia: la risoluzione e la compatibilità alle più recenti tecnologie si paga abbastanza caramente. Tuttavia, optando per modelli recenti ma non recentissimi, per apparecchi validissimi ma comunque non proprio top di gamma, si parte da circa 1300 € e si superano anche i 2000 €. In pratica, si ottiene (quasi) il meglio del meglio, ma riuscendo comunque a risparmiare un bel po’.

4 Xiaomi Mi Smart Led Tv 4K Ultra Hd 65

Lo Xiaomi Mi Smart Led Tv 4K Ultra Hd 65 è il miglior tv 65 pollici per prezzo competitivo e funzionalità Smart. Pur non essendo dotato delle tecnologie più avanzate, il suo pannello LCD Ultra HD con retroilluminazione Direct LED dà buoni risultati. Parliamo di una frequenza a 60 Hz e di una luminosità massima di 400 cd/m2 – nits. Altre specifiche che influiscono positivamente sulla qualità dell’immagine sono i supporti alla tecnologia HDR10 e HDR10+ e la tecnologia MEMC (Motion Estimation Motion Compensation), che migliora le immagini in movimento.

Si tratta sicuramente della migliore Smart tv 65 pollici per due motivi: il processore e il sistema operativo. Il primo è un SoC MediaTek 6886 con 2 GB di RAM e 8 GB di ROM. Il sistema operativo è l’Android 9.0, considerato all’unanimità il migliore per fluidità e semplicità di utilizzo e per l’offerta di contenuti più ampia in assoluto. Non solo contiene già le più famose app di streaming, ma anche Google Assistant e telecomando con microfono integrato per il controllo da remoto. Ottima anche la connettività: Wi-Fi e Bluetooth integrati e veloci, ingressi ethernet, 3 HDMI, 3 USB, AV, cuffie e molte altre. La scelta ideale per chi prediliga funzionalità Smart rispetto ad un’esperienza di visione extra-ordinaria.

5 LG OLED CX6 65″

L’LG OLED CX6 65” è senza dubbio uno dei migliori tv 65 pollici 4k, per design sottilissimo e altissima qualità dell’immagine. Infatti, il pannello OLED possiede milioni di pixel, numerosi black levels e oltre un miliardo di colori per un contrasto sempre ottimale. Il merito, però, è anche del processore α9 Gen 3 AI Processor 4K, dotato di tecnologie di prim’ordine come AI Picture Pro, AI Sound Pro, AI 4K Upscaling. Non mancano nemmeno il Dolby Vision a metadati dinamici e il Dolby Atmos per un’esperienza sonora più realistica (anche se con un po’ di distorsione sui bassi). Ciò che manca, invece, è il supporto alla tecnologia HDR10+.

Altro punto di forza di questo tv lg 65 pollici è sicuramente il bassissimo input lag che, unito al supporto per Nvidia G-Sync, ne fanno un ottimo modello per gli appassionati di gaming. Ovviamente, il merito è anche del sistema operativo LG WebOS, una piattaforma dall’interfaccia intuitiva e ricca di contenuti, con Google Assistant e Alexa integrati. Questo tv 65 pollici è fornito di connettività Wi-Fi, LAN e Bluetooth, e possiede tutti gli ingressi utili: ben 4 HDMI, 3 USB, audio digitale e cuffie.

6 Samsung QLED 65″ q80

Il Samsung QLED 65″ q80 appartiene alla fascia di prezzo medio-alta e ha davvero tanto da offrire. Il pannello a 10 bit è un VA dotato di retroilluminazione FALD (quindi con LED indipendenti) e di sistema Local Dimming a 48 zone costantemente in funzione. Il contrasto, quindi, è davvero notevole, inferiore solo ai tv 65 pollici OLED. Questo tv samsung 65 pollici gode della tecnologia Ultra Viewing angle (43°), di un ottimo HDR, e possiede il supporto per la HDR10+ sui metadati dinamici. Il suo sistema operativo è l’ottimo Tizen 2020, immediato, funzionale e ricco di app, tutte dotate di supporto HDR. Tra le funzioni speciali ci sono il controllo da remoto, l’Ambient Mode e la funzione Multi View con il mirroring dello smartphone.

Notevole, soprattutto, il bassissimo input lag di 3ms in modalità visione e di soli 10 ms in game mode 4K HDR. Altri vantaggi per il mondo del gaming sono il supporto al Variable Refresh Rate e l’ingresso HDMI 2.1, che gli permette di sfruttare al meglio le nuove console Playstation 5 e Xbox serie X. Manca, invece, il supporto a G-SYNC di Nvidia. Da sottolineare anche l’audio a 60 W (contro i soliti 20 W della maggior parte dei tv 65 pollici) comprensivo di amplificatore intelligente e Object Tracking Sound. Senza ombra di dubbio il migliore tv 65 pollici per gli appassionati di contenuti d’azione, sport e gaming.

7 Sony KD65A8

Lanciato nel 2020, il Sony KD65A8 è una combinazione di tutte le specifiche migliori di Sony, assemblate ad un prezzo più abbordabile. Si comincia dal Processore Sony X1 Ultimate, letteralmente da top di gamma, in grado di ottimizzare la qualità dei video grazie a varie tecnologie. Nello specifico, parliamo i Super Resolution, Rimasterizzazione HDR, Pixel Contrast Booster, Triluminos Display, Ambient Optimization, oltre ai “soliti” supporti a HDR10, HLG e Dolby Vision. Il risultato è il miglior tv 65 pollici per risoluzione, che abbinato ad un pannello OLED significa semplicemente godere di un’esperienza di visione senza pari. Anche l’audio sa il fatto suo: è presente la tecnologia Acoustic Surface Audio e il supporto a DTS e Dolby Atmos, con una potenza di 10 W x 2 (speaker) e 5 W x 2 (subwoofer).

A livello di gaming, è un buon tv 65 pollici ma non il migliore: possiede input lag di 18,2 ms indipendentemente dalla fonte e dalla presenza di HDR. Mancano anche le funzioni HDMI 2.1: è presente solo l’eARC e il game mode dev’essere attivato manualmente. Il sistema operativo Android 9.0, come sappiamo, è il migliore in assoluto ed è super reattivo in qualsiasi circostanza. Include già di per sé innumerevoli app di streaming, compatibili con i formati più vari, nonché Google Assistant e Alexa per il controllo remoto. Per la perfezione, a questo tv 65 pollici, manca solo il supporto HDR10+.

8 Panasonic OLED 65 hz 1500

Il tv 65 pollici Panasonic TX-65HZ1500E combina la qualità eccellente del pannello OLED al processore HCX Pro Intelligent, che possiede supporto HDR, HDR10+, Dolby Vision e HLG per video e foto. Eccellenti, quindi, le sue prestazioni in fatto di luminosità, profondi contrasti, vividezza dei colori ma anche e soprattutto risoluzione, anche nelle scene in movimento. Queste potenzialità, unite al sistema Dolby Atmos da ben 80 W, fanno di questo tv 65 pollici Panasonic il migliore per chi cerchi un’esperienza cinematografica super immersiva.

Senza dubbio, si tratta anche di una buona smart tv 65 pollici: è dotata di sistema operativo My Home 5.0, dall’interfaccia particolarmente essenziale, ma abbastanza semplice da personalizzare e arricchire. Attualmente, la sua pecca maggiore è la mancanza del supporto a Disney Plus. L’input lag non proprio notevole e la mancanza dell’HDMI 2.1 non ne fanno la scelta ideale per i gamers. Ci sentiamo di consigliarla, quindi, soprattutto ai cinefili appassionati.

9 Domande frequenti

Quali sono le dimensioni tv 65 pollici?

Come sappiamo, l’unità di misura della tv sono i pollici, un parametro che si riferisce alla lunghezza della diagonale dello schermo, cornice esclusa. La diagonale di un tv 65 pollici misura circa 164 cm. Ma quali sono le misure di un tv 65 pollici in cm? La larghezza di uno schermo del genere misura circa 195 cm, in pratica quasi due metri. Per quanto riguarda l’altezza, invece, essa di solito misura circa 90 cm.

Qual è la distanza ottimale per tv 65 pollici 4k?

Come posizionare un tv 65 pollici? Va da sé che un televisore di questa misura debba essere acquistato per una sala grande. È vero, i tv 65 pollici 4k possiedono una risoluzione tale da poter essere guardati anche da vicino senza affaticare la vista. Tuttavia, per un’esperienza di visione ottimale, la distanza giusta per vedere tv 65 pollici dovrebbe essere quella di almeno 2,5 m dall’osservatore. Questa distanza, indicativa, aumenta al diminuire della risoluzione della tv: parliamo di 4,10 m per i tv HD e di quasi 6 metri (5,70 m) per i televisori con segnale SD.

Staffa per tv 65 pollici

Dotarsi di un tv 65 pollici e non poter godere appieno di tutte le sue potenzialità sarebbe un vero peccato. Ecco perché vi consigliamo di optare per una staffa discreta, che possa essere montata vicino al muro, ma allo stesso tempo estensibile. Questi modelli, infatti, hanno il vantaggio di poter essere “allungati” per distanziare il tv 65 pollici dalla parete e inclinarli e ruotarli a nostro piacimento. Sconsigliamo, quindi, l’acquisto di una staffa fissa, a meno che non siate certi di guardare la tv sempre e solo dallo stesso punto.

Verificate, innanzitutto, che la staffa per tv 65 pollici possa supportare abbondantemente il peso dell’apparecchio. Dopo di che, passate all’analisi delle sue specifiche: gradi di inclinazione e di rotazione. L’inclinazione sarà utile per contrastare i riflessi di luce esterna e anche per guardarla da più vicino/lontano. La rotazione, ovviamente, è un vantaggio che ci permette di cambiare posizione in senso laterale (dal tavolo al divano, ad esempio!) e continuare a godere di una visione ottimale.

Soundbar per tv 65 pollici

Come risaputo, l’audio è un po’ il tallone d’Achille dei televisori: la maggior parte di essi possiede una potenza in uscita che non supera i 20 W. Per questo, quando si procede all’acquisto di una tv 65 pollici 4k, ci si trova di fronte ad un bivio. Possiamo optare per un televisore dotato di un impianto audio superiore alla media, oppure scegliere un soundbar per tv 65 pollici. In questo secondo caso, ci conviene optare per un apparecchio dotato delle tecnologie più avanzate come Dolby Atmos, DTS e aptX. Esse non solo garantiscono un volume molto superiore, ma anche una maggiore profondità del suono e un effetto avvolgente e realistico. Per chi voglia approfondire, ecco la nostra guida all’acquisto completa delle migliori sounbar 5.1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *