Migliori lavatrici economiche: SanGiorgio vs Beko, opinioni e prezzi

Migliori lavatrici economiche: SanGiorgio vs Beko, opinioni e prezzi

Quali sono le migliori lavatrici economiche? SanGiorgio e Beko sono ottime e noi abbiamo spulciato i vari modelli. Tra recensioni, opinioni e prezzi, ecco chi vince la sfida dei brand sottocosto

Se state cercando lavatrici economiche, ma al tempo stesso affidabili e durature, Beko e SanGiorgio sono il perfetto compromesso. Due brand molto in voga tra i consumatori attenti al portafoglio e che stanno letteralmente conquistando per la qualità. Basta leggere le opinioni sui vari marketplace, per farsi un’idea precisa. Come vanno le lavatrici SanGiorgio e Beko? E come fanno a mantenere prezzi tanto economici? Le abbiamo messe a confronto, per una guida/sfida fino all’ultima centrifuga. Quale comprare, lo scoprirete solo leggendo. Se invece volete una panoramica a tutto tondo sulle migliori lavatrici in commercio, qui la nostra guida.

I modelli SanGiorgio recensiti:

I modelli Beko recensiti: 

SanGiorgio vs Beko: due parole sui brand

Hanno origini e storie molto diverse, eppure SanGiorgio e Beko sono marchi con proposte di catalogo molto simili. Ecco perché ha senso proporre un confronto diretto. Anzitutto entrambe sono specializzate su pochi elettrodomestici. Non spaziano dagli smartphone agli spazzolini da denti – come Xiaomi – o dagli spillatori ai frigoriferi – come Klarstein. SanGiorgio punta su lavatrici e frigoriferi, Beko idem, con l’aggiunta di qualche modello di televisore, comunque non commercializzato in Italia. La loro forza, oltre al rapporto qualità/prezzo, è l’eccellente assistenza garantita anche in Italia. Tanti i commenti degli utenti, che si congratulano con la prontezza di risposta fornito sia da SanGiorgio che da Beko. Rimborsi, sostituzioni e assistenza tecnica non saranno un problema. Come invece – talvolta – si riscontra per le marche meno conosciute. QUI le istruzioni per l’assistenza SanGiorgio, QUI le istruzioni per l’assistenza Beko.

SanGiorgio: una storia di eccellenza italiana

Lungo e travagliato è il percorso di SanGiorgio, anche se ora pare aver trovato la stabilità economica. Fondata nel 1954 a Genova, passa presto nelle mani della Ansaldo-San Giorgio e apre uno stabilimento nei pressi de La Spezia. Producono da subito lavatrici, aspirapolvere e ventilatori. Nei decenni successivi raggiunge insperate quote di mercato e si espande in filiari un po’ in tutta Italia: Torino, Napoli, Roma, Milano e Catania. Poi il fisiologico crac finanziario, a seguito di pessime politiche aziendali della Holding Gruppo Nocivelli (che possedeva il 60% del capitale). Dopo vari passaggi di proprietà, nel 2017 il marchio SanGiorgio ritorna nelle mani di Ocean Group, che ne detiene i diritti di vendita sul suolo italiano. Nonostante gli stravolgimenti, SanGiorgio ha sfornato un numero incredibile di modelli di lavatrici, tutti di ottima manifattura. Gli ingegneri che ci lavorano non si fanno certo intimorire dalla concorrenza orientale a basso costo. Lavatrici SanGiorgio come le ibride meccaniche (più affidabili e come quelle di una volta), le Evolution 3 e quelle realizzate sotto la IT WASH, apprezzatissime a distanza di anni.

La miglior SanGiorgio secondo noi:

Beko: Dalla Turchia con furore

Ne abbiamo già parlato per i frigoriferi economici. Della Beko ci si può fidare, perché opera con grande professionalità dal 1955. Esattamente come la SanGiorgio, nei decenni ha subito stravolgimenti nel management, ma è sempre stata fedele al suo motto “being a partner of our consumers in their daily life needs”, sciorinato con fierezza sul sito ufficiale. Il marchio a dire il vero è sotto la multinazionale Arçelik, la cui fama paradossalmente è inferiore a quella di Beko. Sarà che la scritta appare sulle maglie del Barcellona FC, o sarà che i loro prodotti sono i meglio recensiti sul web. Ma l’ascesa – cominciata internazionalmente nel 2013 – sembra inarrestabile. Allora stupivano i 4,49 ,miliardi segnalati da Il Sole 24Ore, contro i 2,9 miliardi raggiunti nello stesso anno dalla Indesit. Oggi sono moltiplicati e il motivo sta tutto lì: nella qualità delle lavatrici, dei frigoriferi e dei (pochi) altri grandi elettrodomestici Beko. Tra SanGiorgio e la turca il confronto si fa sempre più agguerrito. Chi produce le migliori lavatrici economiche?

La miglior Beko secondo noi:

Le migliori lavatrici SanGiorgio economiche: prezzi e opinioni

Il vero vantaggio delle lavatrici SanGiorgio rimane il prezzo. Se per brand più blasonati si arriva tranquillamente ai 2000 €, con una SanGiorgio è difficile superare i 4-500 €. Molto consigliati i modelli del 2018, in particolare l’F1012D e l’ F510L. Quest’ultimo poi è decisamente economico e ha una classe di consumi molto buona. Non vi nascondiamo però che vale la pena rivolgere lo sguardo a lavatrici più obsolete (2015-2016) ma con prestazioni e tecnologie ancora all’avanguardia. Lì si trova qualche best buy imperdibile e che vi segnaliamo volentieri. Quale lavatrice SanGiorgio comprare? Ecco una piccola selezione.

SanGiorgio SES510D: l’economica perfetta (Best Buy)

Semplicemente perfetta. Ecco come potrebbe svilupparsi la recensione della lavatrice SanGiorgio SES510D. economica, efficiente e di qualità. A un prezzo del genere non è facile trovare di meglio (e Beko è la vera insidia). È una slim, con 45 centimetri di profondità. Il cestello è un 5 chilogrammi, adeguato a chi vive con in case da 2-3 persone massimo. Più da single o da coppie che per famiglie numerose. Ci piaccioni gli RPM massimi (1000), i consumi comunque limitati di energia elettrica (165 kWh) e di acqua (6974 Litri). I comandi poi sono intuitivi, con un display in cui viene mostrato il tempo di lavaggio. Ha due manopole, una dedicata alle tempistiche e l’altra ai giri di centrifuga. Segnaliamo altre due chicche: è silenziosa anche nei picchi di giri massimo e lava benissimo nella modalità rapida. Vestiti puliti e profumati in soli 30 minuti. Che volete di più? Per 220 € è una delle migliori lavatrici economiche del 2018.

SanGiorgio SEN912D: Cestello a 9 chili consumi al minimo!

Per 100 € in più, si cambia decisamente classe di lavatrice. Aumenta la capienza del cestello, con quei 9 chili che soddisfano anche la famiglia più numerosa. La SEN912D stupisce però nei consumi energetici, perché vanta l’ambita certificazione A+++. All’atto pratico si traduce con 226 kWh e un consumo di acqua annuale approssimativo di 11220 litri. Tanti i punti a favore, poche le criticità, che però segnaliamo per onestà. Anzitutto nelle centrifughe è un po’ instabile e conviene appoggiarla su un tappetino. Poi ha una rumorosità importante, che però si attenua dopo le prime due settimane di rodaggio. Infine – essendo un modello del 2015 – manca di alcune funzioni smart, come il sensore che pesa il carico e regola da sé il lavaggio. Punti di forza? I vestiti escono già asciutti (o quasi), è facilissima da usare ed è indistruttibile. Durerà dei decenni, come buona parte dei prodotti SanGiorgio. 322 € su Amazon: se non è un affare questo…

SanGiorgio F1012D: La novità con tanti programmi smart

Bella, potente e smart. La lavatrice SanGiorgio è uscita a inizio dell’anno e possiamo considerarla il fiore all’occhiello del brand. Il prezzo comunque rimane contenuto, non superando i 367 € su Amazon. Il cestello è capiente (10 chili), la potenza della centrifuga al top (1200 giri al minuto) e ha tutta una serie di funzioni utili e interessanti. C’è il display grande, che indica il tempo residuo, c’è la partenza programmabile e la regolazione manuale della centrifuga. Tanti i programmi, studiati per ogni tipo di tessuto: “Cotone, Intensivo, Sintetico, Rapido, Memory, Eco 20, Jeans e Colorati, Piumoni, Delicati, Sport/Fitness, Tende, Lana,Baby Care, Risciacqui, Centrifuga”, leggiamo dal sito. I consumi energetici poi sono irrisori, vista la classe A+++. QUI trovate la scheda prodotto Amazon, per tutte le informazioni aggiuntive.

LB SAN F1012D WH 10KG A+++ 1200G
Prezzo di listino: EUR 357,34
Prezzo: EUR 357,34
Price Disclaimer

Lavatrici Beko: Più aggiornate, allo stesso prezzo. C’è da fidarsi?

Pro e contro nelle lavatrici Beko, rispetto al competitor italiano SanGiorgio. Alla prova dei fatti, risultano elettrodomestici abbastanza diversi per personalità e performance. I prezzi sono mediamente più bassi, ma stiamo parlando di qualche decina di Euro di differenza. Le lavatrici Beko sono più aggiornate e hanno funzioni avanzate. Più che altro il biennio 2017-2018 è stato molto prolifico per il marchio, che ha rinnovato tutta l’offerta della categoria. Sul lato smart insomma, vince Beko. Di contro le lavatrici economiche sono meno stabili delle SanGiorgio e in alcuni momenti “scivolano via” sul pavimento. Non una tragedia, visto che basta fissare i piedini. Anche sulla durabilità vince SanGiorgio, un marchio testato da generazioni di italiani. Non che le Beko siano usa e getta, intendiamoci. Ma per l’affidabilità vince il made in italy. Quali lavatrici Beko conviene comprare? Ecco una breve selezioni delle migliori.

Beko WTX51021W: il top delle economiche

Campionessa di convenienza, se la gioca con la entry level della SanGiorgio SES510D. Per certi versi nel confronto diretto la batte anche, almeno sulla carta. La classe di consumo energetico in effetti, è la più virtuosa A++. Per il resto le due lavatrici economiche si assomigliano molto: 5 chili di capienza nel cestello, 1000 giri al minuto nella centrifuga e spazio ridotto (45 centimetri di profondità, per un design slim). Sul consumo vince a mani basse sull’elettricità (148 kWh sono pochissimi), ma perde un po’ sul lato acqua. I litri consumati all’anno sono 9679: sopra la media per la categoria. Un ciclo utilizzerà 46 litri di acqua, che comunque è meno dei lavaggi a mano. Le opinioni degli utenti elogiano a gran voce il lavaggio rapido a 28 minuti. Risparmiate tempo e il risultato è pulitissimo. Consigliata? Assolutamente sì: una delle migliori lavatrici economiche disponibili. QUI trovate la scheda Amazon, il cui prezzo è fisso a 218 €.

Beko WTX81232WI: 8 chili a 300 € (Best Buy)

Classica lavatrice dalle prestazioni di media fascia, ma a un prezzo ribassato. Il carico è di 8 chili, le dimensioni però contenute (49 centimetri di profondità). Il vero vantaggio sta nella data di rilascio del modello: è 2017, quindi dotata di alcune tecnologie di pregio. C’è il sistema Aquafusion, che riduce la quantità di detersivo necessaria. Soluzione semplice (basta chiudere il tubo di scarico nelle fasi iniziali del lavaggio) per evitare la dispersione del detersivo. Ottimo invece il motore ProSmart inverter, per non rovinare i tessuti durante il lavaggio delle lane. Maglioncini e sciarpe ne usciranno intatti. Per il resto va molto bene, assestandosi sui livelli di SanGiorgio per la qualità costruttiva. Buona la classe energetica A+++ (qui i frigoriferi che la rispettano), nonostante i 1200 RPM di centrifuga. A 322 € è la lavatrice per famiglie più economica di sempre. QUI il link diretto per consultare la scheda del prodotto.

Beko WTY101434CI: Nuova di pacca, con prestazioni super

E qui Beko dimostra di investire in ricerca e sviluppo. Cosa non scontata per un brand che punta sul sottocosto. La lavatrice Beko WTY101434CI (sigla impronunciabile) fa parte della nuova serie Superia e sintetizza tutte le ultime novità in campo tecnologico del settore. Oltre al Motore ProSmart Inverter (garantito 10 anni, cje fa ben sperare) e il sistema Aquafusion c’è il rivestimento in Nikel contro il calcare. Riduce del 40% gli incrostamenti e di conseguenza la durata del ciclo di vita. Stupendo il display LED, completo ma chiaro nell’esposizione dei programmi. Design futuristico, con oblò lievemente oscurato, dimensioni ridotte al minimo ( 85 x 60 x 60 centimetri), nonostante la capienza di 10 chili del cestello. 1400 RPM di massima, permettono lo strizzamento massimo dei vestiti. Nelle belle stagioni basta una manciata di minuti di sole e i panni saranno pronti all’uso. 500 € è il prezzo speciale su Amazon e su Ebay la si trova a poco meno. La miglior lavatrice Beko? Probabilmente sì.

SanGiorgio o Beko: Chi vince la sfida?

Stiamo parlando di due ottimi brand, che hanno stupito i consumatori negli ultimi 4-5 anni. Se dovessimo proclamarne uno, vincerebbe Beko. Soprattutto per l’aggiornamento del catalogo a sovraprezzo Zero. È lei che ha tra le mani il vero best buy del momento: quella WTX81232WI a poco più di 300 € è il miglior acquisto per la casa che si possa fare al momento. SanGiorgio comunque vince in tradizione, robustezza e alcune scelte coraggiose. La già citata serie ibrida (non inclusa nella nostra selezione), così come nei 5 anni di garanzia su tutti i prodotti e le versioni “colorate” delle lavatrici. In ogni caso, cadrete bene, senza rischiare la fregatura. Tutta un’altra cosa rispetto alle Hoover, di cui potete leggere la guida all’acquisto qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *