recensione hp spectre x360

Recensione HP Spectre x360, il migliore 2-in-1 in commercio?

HP si conferma fra i migliori produttori di laptop PC grazie al migliore 2-in-1 sulla piazza.

Recensione HP Spectre x360 – Nonostante la marea di produttori attivi sul mercato, e nonostante ogni laptop di alta fascia metta insieme componenti di prima scelta, è difficile trovare un PC laptop Windows che riesca a stagliarsi di netto sulla concorrenza. Il refresh della linea HP x360 arriva però a ricordarci quanto ci fosse piaciuto il suo predecessore, mix quasi perfetto di design e usabilità che lo aveva posto alle primissime posizioni – se non primo in assoluto – per quanto riguarda i migliori notebook del 2016. La nuova iterazione si conferma a livelli simili, dimostrando che i convertibili 2-in-1 – ovvero i notebook capaci di agire anche come tablet, reclinando la tastiera dietro lo schermo – sono tutto tranne che un trend passeggero. 

Recensione HP Spectre x360

Recensione HP Spectre x360 – Design

Non molto è cambiato rispetto al modello precedente, sul fronte del design. La nuova versione di x360 è comunque più sottile di circa mezzo pollice e il peso si è ridotto a circa 1,27 kg. In generale, possiamo dire che x360 si mantiene fra i notebook più leggeri e sottili presenti sul mercato, anche se viene battuto più o meno in tutti gli aspetti dal leggerissimo e sottilissimo Asus ZenBook Flip S. Pur non raggiungendo l’eccellenza assoluta, x360 si mantiene molto in alto sia per qualità costruttiva e solidità, sia per estetica, grazie ad un look vagamente futuristico e basato su forme angolari che lo distingue di netto rispetto alla concorrenza.

Recensione HP Spectre x360 – Connettività

I professionisti possono stare tranquilli, perché la versione 2017 di Spectre x360 mette in campo tutta la varietà di porte presente sulla linea. Troviamo quindi una porta USB-A 3.1 e due USB-C con supporto Thunderbolt 3, che consentono di ricaricare il notebook e collegarlo ad una vasta scelta di monitor e periferiche ad altissima velocità. Un jack audio da 3.5 mm e un lettore di card microSD chiudono il cerchio della connettività, l’ultimo in particolare molto gradito da fotografi e videomaker che intendono post-produrre il proprio lavoro sul notebook. Sotto il profilo wireless, troviamo invece trasmettitori Wi-Fi 2×2 MU-MIMO e Bluetooth 4.2.

recensione hp spectre x360
Il design di Spectre x360, basato su forme angolari, lo rende immediatamente distinguibile

Recensione HP Spectre x360 – Performance e caratteristiche

Spectre x360 è equipaggiato con un processore Intel Core i7-8550U quad-core di ottava generazione, una scelta che promette una performance di alto livello, unita ad un consumo energico ridotto al massimo per garantire un’ottima autonomia in mobilità. Anche la SSD installata, una Lite-On CA1 PCIe, si assesta su alti livelli di velocità, con performance vicine ai 1.800 MB/s in scrittura e 998 MB/s in lettura. Ne consegue che questo laptop sia decisamente veloce, anche portando la produttività al livello di video-editing e applicativi mangia-risorse come programmi di realtà aumentata declinati in ambito professionale.

 

Recensione HP Spectre x360 – Conclusioni

Questa nuova versione di x360 migliora in modo significativo la performance del predecessore, confermandone sia il design che la qualità costruttiva. A nostro parere, si tratta di un acquisto caldamente consigliato per professionisti che hanno bisogno di una macchina altamente portatile e capace anche di diventare un tablet convincente, per i momenti in cui si devono consultare informazioni senza perdite di tempo. Ma la realtà è che Spectre x360 è convincente anche solo come laptop: HP è stata capace di estendere di molto la durata della batteria (fino a 14 ore abbondanti) e offrire uno stylus (denominato “Active Pen”) comodo e reattivo, che ne eleva la performance in modalità tablet. Senza dubbio, uno dei notebook da tenere d’occhio per questo finale del 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *