BARBECUE ELETTRICI

Barbecue elettrici: Princess, Rowenta, RGV, la guida ai migliori grill

Vivete la vostra vita “a un quarto di bue al secondo”? Noi vi consigliamo i migliori barbecue elettrici, per il grigliatore senza macchia e senza paura

In barba ai vegetariani, vegani, crudisti… Ammettiamolo: quanto è buona una bella bistecca alla griglia? Certo, magari non da mangiare tutti i giorni, ma una tantum è proprio quello che ci vuole. Ora che si avvicina la bella stagione, la pasquetta e le grigliate in giardino, bisogna arrivare preparati. I chili di carne li mettete voi, noi ci mettiamo il barbecue. Ma il nostro compito, come sempre è quello di “imboccare” (di carne, s’intende) il nostro cliente. Per facilitarvi nell’acquisto, vi proponiamo una breve guida sui barbecue elettrici e le bistecchiere. Avete già l’acquolina in bocca? Servitevi! Bon appetit.

Griglie da contatto da tavolo: il primo step

Sono la categoria più economica e più semplice da utilizzare. Ovviamente la potenza è inferiore e non si tratta di barbecue professionali. Come funzionano le griglie da contatto da tavolo? Immaginatevi due pannelli, uno inferiore, l’altro superiore, entrambi righettati e richiudibili “a panino”. Voi la accendete, la lasciate scaldare, poi appoggiate la pietanza sul piatto inferiore e chiudete la griglia: in questo modo l’alimento verrà cotto da entrambi i lati. È un prodotto utilizzato sia nei bar che a casa ed è consigliato per le cotture brevi. Un esempio? Il “paninazzo” con formaggio e prosciutto cotto, lo riscaldate comodamente con le griglie da contatto. Ma va bene anche per i piatti di carne, di pesce e di verdure. Tra i modelli migliori vi segnaliamo il Tristar GR-2846, a poco più di 30 €, il Princess 117000, con una potenza di 700W e la sorella maggiore Princess 117002. Bella perché ha i piatti intercambiabili, con forme differenti per cucinare Pancackes, sandwich e hamburger.

Barbecue elettrici da tavolo: per chi ama i compromessi

Sono una via di mezzo tra il “pro” e l’amatoriale. Un buon compromesso, per chi vuole già sbizzarrirsi in cotture da brividi, senza affumicare il vicino di casa. Il funzionamento è differente dalle griglie da contatto. C’è un solo piatto, sul quale viene posta la griglia. Li appoggerete verdure, bistecche, formaggi o pesce che “sgoccioleranno” grasso e untume in un’apposita vaschetta. Eviterete fumi, odori e infarti precoci. Vi consigliamo la Princess 112248: con 47 € vi portate a casa una potenza di 2000W e un pannello di 47 x 28 centimetri. Della stessa categoria di Barbecue elettrici da tavolo vi consigliamo l’Ariete 733, con potenza simile (ha 200W in più) ma dimensioni più contenute (33 x 24 centimetri). Per gli amanti della raclette (eccomi) consigliamo la Russell Hobbs Classics: sono 1600W di potenza, un piatto in metallo, l’altro in pietra e vaschettine in dotazione per la fusione del formaggio. Slurp!

Barbecue elettrici professionali: per il grigliatore senza macchia e senza paura

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Vivete la vostra vita a “un quarto di bue alla volta”? E qui entrano in campo i barbecue elettrici professionali. Quelli da montare sul carrello, capaci di abbrustolire quantità industriale di carne. Vi consigliamo l’RGV (un brand che produce ottime affettatrici): è un barbecue elettrico montabile su un carrello, chiudibile con un coperchio. Consente cotture antiaderenti grazie alla piastra inclinata: un’accortezza che vi eviterà gli eccessi di unto e grasso. Sono 134 €. O ancora la Rowenta GR6010, potenza da 2400W richiudibile. Utilizzabile in tre modalità: barbecue, forno, tostiera. Grandezza: 37 x 23 centimetri. È il modello definitivo, utilizzatelo con moderazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *