beyerdynamic byron bt

Beyerdynamic Byron BT: Auricolari wireless economici. La recensione

I Beyerdynamic Byron BT sono auricolari bluetooth in grado di offrire un pacchetto completo: audio, comodità d’uso e design curato. Tutto ad un prezzo ampiamente inferiore ai 100 euro. Controindicazioni? Praticamente nessuna.

Sono tanti, gli ostacoli, che si frappongono fra la progettazione e realizzazioni di un paio di buoni auricolari wireless. Anzitutto la grandezza, perché non è facile installare su un paio di auricolari il modulo di connessione bluetooth e la batteria. Inoltre, la qualità audio ne risente facilmente, quindi solo i produttori più smaliziato riescono a garantire una resa accettabile, sia a livello hardware che tramite l’utilizzo di codec adeguati. Infine c’è il prezzo, che raramente riesce a scendere sotto le 150 euro se si cerca la qualità a tutti i costi. È per questo che i Beyerdynamic Byron BT hanno catturato la nostra attenzione. Siamo sempre sospettosi, davanti a prezzi apparentemente troppo bassi, ma la realtà della nostra prova è che questo paio di auricolari wireless offrono tutto quello che potete richiedere ad un prodotto del genere. Qualità audio più che buona, dimensioni contenute e design di classe.

beyerdynamic byron bt

Beyerdynamic Byron BT – Design e caratteristiche

Questi auricolari sembrano fatti col mercato di massa in mente. Hanno una fascetta quasi invisibile e non mostrano alcuna stranezza di design (come i supporti da orecchio, spesso troppo vistosi). Quasi tutto il volume risiede negli auricolari stessi, il cui corpo è realizzato interamente in metallo, che risultano leggermente più lunghi della norma, senza però sembrare particolarmente innaturali. La fascetta che li unisce fra loro è invece della lunghezza giusta: una volta non in uso, i due auricolari possono essere uniti insieme tramite dei magneti, rimanendo al collo senza rischio di essere persi. Il risultato si incarna in un prodotto che sembra in tutto per tutto “normale”, senza gli eccessi riscontrabili su certa concorrenza (fascette troppo lungo, design troppo invadente, peso distribuito male). L’unico dubbio, peraltro comune ad ogni auricolare, è sulla durabilità della fascetta che è davvero molto sottile.

Beyerdynamic Byron BT – Qualità audio

Beyerdynamic ha dato molta importanza anche al comparto sonoro, prestando molta attenzione ad evitare eccessi di alcun tipo. La riproduzione porta con se dei compromessi, come accade con qualsiasi set di auricolari bluetooth, ma a conti fatti, i Byron BT risiedono in una fascia alta di qualità sonora. Almeno, stando al settore wireless. Nella fattispecie, i bassi sono stati un po’ depotenziati in favore di medi resi protagonisti, col risultato di aumentarne di molto la definizione e dare risalto alle voci. Forse lo stage sonoro non piacerà a tutti, soprattutto a chi è ormai abituato ad un suono orientato sui bassi, destinazione normale di quasi tutti gli auricolari consumer di oggi. Eppure, li consigliamo senza riserve a tutti coloro che cercano un ascolto poco affaticante e lontano da qualsiasi estremità.

beyerdynamic byron bt
Grazie ad un magnete, i due auricolari possono essere uniti insieme quando non sono in uso

Beyerdynamic Byron BT – Prezzo

La domanda è lecita: perché costano così poco? Un po’ è per via di una certa maestria produttiva. Beyerdynamic è ben nota per realizzare auricolari economici che, in qualche modo, finiscono sempre in ogni lista di oggetti raccomandati. Dobbiamo quindi accettare la realtà dei fatti: questo paio di auricolari si trova facilmente sotto la fatidica cifra di 100 euro, con la promessa di 7.5 ore di autonomia e una presenza assolutamente discreta. In un mercato in cui nessuno ha ancora trovato la formula magica per dominare la partita – anche se Apple ha avuto un piccolo boom tramite i suoi Airpods, che però costano il doppio – ci sembra che questi Byron BT possano dire la loro e convincere molti appassionati a mollare i cavi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *