black mirror

Black Mirror: Arrivano i nuovi trailer della serie targata Netflix

La quarta stagione viene rivelata al pubblico grazie alle preview presentate da Netflix. Tra i registi anche Jodie Foster.

Torna Black Mirror, la serie inglese partita come culto sulla rete britannica Channel Four e poi traslocata su Netflix per la terza stagione. Mossa che ne ha ampliato immediatamente il pubblico globale, permettendo alle storie ideate da Charlie Brooker di assurgere a critica incisiva sul mondo in cui stiamo vivendo. Incentrata sulla tecnologia e relative declinazioni che non siamo più in grado di controllare, nonché sull’ansia per un futuro ormai imprevedibile, la serie arriva adesso alla quarta stagione. Come da tradizione, poco è dato di sapere sui nuovi episodi, se non che dovrebbero debuttare ad inizio 2018. Alcuni trailer diffusi da Netflix fanno però credere che il registro sarà quello di sempre: cinico, ironico e sempre in cerca del sano pugno nello stomaco con cui colpire il pubblico. Quasi sempre concretizzato in un finale a sorpresa.

Black Mirror, quando esce?

Non è chiaro in realtà, ma un articolo uscito su Empire promette l’uscita entro dicembre 2017. C’è anche chi si è spinto a prevedere una data esatta, ovvero venerdì 29 dicembre. Altri sono convinti che bisognerà aspettare il 2018. Al momento, l’unica certezza sono le preview e i trailer che Netflix sta disseminando nella sua “13 Days of Black Mirror”, una specie di rassegna (al momento non disponibile in Italia), in cui vengono presentati trailer e anticipazioni varie. [UPDATE: Netflix appena ha confermato l’arrivo di Black Mirror per il prossimo 29 dicembre]

Black Mirror, di cosa parla?

Come ben sanno gli appassionati, la serie cambia regista e cast ogni volta. Non si può definire antologica (come Fargo o True Detective, per intenderci) quanto auto-contenuta in ogni episodio. Ogni puntata costituisce di fatto una storia a se stante, che si conclude ogni volta. Non mancano, comunque, easter egg e riferimenti ad altri capitoli, spesso destinati ai più attenti. Il primo trailer distribuito, ad esempio, Black Museum, offre un’anteprima dell’ultimo episodio della nuova stagione.

Arkangel, Jodie Foster in regia

La quantità di talenti attirata dalla serie è notevole, e spesso si tratta di attori giovani sull’orlo di diventare star internazionali. Non è il caso di Jon Hamm, indimenticato Don Draper di Mad Men e protagonista di uno degli episodi più amati, mentre è l’identikit preciso di nomi in ascesa come Mackenzie Davis, vista in Halt and Catch Fire e più di recente in Blade Runner 2049, e Jesse Plemons, nipote psicopatico del nazista di Breaking Bad. La nuova stagione promette invece la presenza di Jodie Foster dietro la macchina da presa. L’attrice e regista dirigerà l’episodio Arkangel, dedicato ad una famiglia apparentemente idilliaca e anticipato da uno slogan sacrosanto ma vagamente inquietante visto che si parla di Black Mirror: “Cosa non si farebbe per i propri figli?”

San Junipero e l’Emmy

Secondo i fan, l’episodio San Junipero è il migliore della terza stagione, alcuni addirittura l’hanno eletto il migliore di tutta la serie. Grazie ad esso, Charlie Brooker ha vinto l’Emmy dedicato all’“Outstanding Writing”, una sorta di Oscar alla sceneggiatura dedicato al mondo della TV. Del resto, quando si parla di Black Mirror, quella sui migliori episodi è una delle classifiche più comuni da incontrare. Con una particolarità: raramente gli episodi della prima stagione raggiungono le alte posizioni. Non tanto per motivi di scarsa qualità, quanto perché il mondo è talmente cambiato – era solo il 2011 – da farle sembrare datate. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *