Console Dj professionali: Quale comprare? Pioneer e Numark le migliori

Console Dj professionali: Quale comprare? Pioneer e Numark le migliori

Siete dei DJ professionisti? Avete bisogno di una console professionale e dalle migliori funzionalità! Qui una recensione delle migliori console per DJ professionisti!

Dopo avervi illuminato (si spera) su quali siano le migliori console per principianti è ora di passare allo step successivo: le migliori consolle per professionisti! Abbandonati quindi i consigli operativi e tecnici per iniziare l’attività di DJ, ci preme rivolgere la nostra recensione a coloro che invece del DJing ne fanno una professione. Quindi alzi le antenne chi oramai è il re indiscusso delle serate, colui che entra in scena dopo l’una di notte e per il quale la band che lo precede non è altro che il chiavistello ideale per scaldare il pubblico! Stiamo esagerando? Forse…ma nel panorama musicale, dove l’ascolto attento e appassionato va via via scemando, il DJ è l’artista perfetto per scatenare la festa: un pezzo dopo l’altro, senza pausa, senza interruzioni, senza riflessioni! Solo musica ad alto voltaggio! Come sempre per una performance perfetta serve un supporto di grande livello, per questo motivo ecco una recensione delle migliori consolle professionali in circolazione!

Console consigliate:

Solo console digitali? Ecco perché

Come per la guida sulle migliori consolle per principianti anche qui faremo una scelta precisa: solo DJ controller digitali! Quindi non aspettatevi recensioni su consolle dotate di lettori CD, su mixer singoli o addirittura su supporti per chi “suona” con il vinile. Sarebbe tutto molto romantico ma l’incedere del tempo e la dittatura della tecnologia ci impongono delle scelte precise. Magari in futuro (e succederà, fidatevi…) sempre su Advister.it vi proporremo una recensione sui migliori lettori CD e sui migliori giradischi professionali. Sarà un momento amarcord per non dimenticare da dove siamo arrivati! Per ora ecco i consigli sulle migliori consolle per professionisti!

Denon MCX 8000: Partiamo con una bomba!

Una bomba? Assolutamente si! In circa 8 kg di consolle sono infatti racchiuse un numero infinito di funzioni e potenzialità, una vera e propria goduria per i DJ in orbita! Per prima cosa partiamo dal marchio: Denon, azienda storica del Sol Levante attiva già dal 1910, quindi con un’esperienza totale nel mondo delle apparecchiature elettroniche. Fin dagli albori dei supporti musicali produce amplificatori, lettori CD, giradischi, testine di lettura per giradischi, sintonizzatori e apparecchiature per discoteca. Una garanzia di professionalità e precisione. Attiva anche nel campo del DJing ha prodotto via via device di successo fino ad arrivare al Denon MCX 8000, un vero e proprio gioiello per gli amanti del mixaggio. QUI lo trovate vendutissimo su Amazon, a un prezzo onesto.

Facciamo un po’ di ordine nel mare di funzioni della Denon MCX 8000

State leggendo questa recensione e di conseguenza siamo sicuri del vostro livello di preparazione. Ci sembra corretto comunque riepilogare velocemente le funzioni che a prima vista possono confondere, visto che sono immerse in un turbillon di colori, pitch e tasti. Prima cosa da sottolineare della Denon MCX 8000: il mixer, posizionato come da tradizione centralmente, è dotato di 4 canali, con gli immancabili regolatori di alti, medi e bassi nonché del gain. Ovviamente sul basso è presente il cross-fader per passare facilmente da un canale all’altro. Lateralmente vi sono i due banchi, anch’essi invasi da funzionalità che riepiloghiamo rapidamente. In alto, ben visibili e con la possibilità di essere leggermente rialzati, troviamo i display in grado di riprodurre la traccia in esecuzione, i Bpm, la frequenza e tanti altri piccoli particolari che facilitano il mixaggio. A lato dei display sono presenti due entrate USB per banco, importanti per chi deve sostenere DJ set di lunga durata e non è in possesso di un laptop collegato (ossia chi sta proponendo uno “stand-alone DJ set”, senza l’aiuto di software come Traktor, Serato o Virtual DJ). Al centro del banco, come da tradizione, troviamo i Jog Wheel touch da 133 mm, retroilluminati, per accelerare o diminuire momentaneamente la velocità della traccia, accompagnati sul lato dai pitch fader che invece variano i bpm del pezzo in modo definitivo. Nella zona inferiore invece si trovano 8 velocity pad per banco, fondamentali per la campionatura e il classico tasto “cue” per scegliere con esattezza il punto di entrata della traccia.

Prezzo alto ma assolutamente concorrenziale

La consolle Denon MCX 8000 è attualmente disponibile su Amazon al prezzo di 1.155,90, costo che ad un primo impatto potrebbe apparire elevato ma che nella realtà è più che concorrenziale se paragonato a controller “simili” di altri marchi, ben superiori nel valore economico. Oltre alle caratteristiche elencate infatti la MCX 8000 è in possesso di una serie di piccoli accorgimenti (effetti vari) che rendono il DJing più professionale e senz’altro ancora più divertente. Inoltre, cosa da non sottovalutare, sono presenti un infinito numero di uscite bilanciate e non, dall’RCA cannon agli XLR passando per i classici Jack. Utilizzabile ovunque con rendimento garantito.

Denon DJ MC 7000: versione più economica ma dalla performance sicura 

Per chi volesse un controller professionale ma ritiene che la Denon MCX 8000 sia una console troppo onerosa in termini economici vi è sempre una soluzione firmata Denon: la Denon DJ MC 7000. In questo caso si tratta di un controller che possiede le stesse funzioni del precedente, quindi possibilità di utilizzo sia in modalità “stand-alone” quanto con laptop (se ne possono collegare addirittura due), otto pad per banco con i quali campionare e regolare il mixaggio, diversi effetti e jog wheel touch retroilluminato. La differenza primaria è l’assenza dei display che quindi rendono meno immediato l’utilizzo “stand-alone”, in quanto non vi è evidenza visiva delle tracce e delle loro caratteristiche. Per chi è cresciuto con il digitale ed è abituato ad utilizzare il display questo potrebbe rappresentare un problema, mentre chi invece è maturato a pane e CDJ non farà nemmeno una piega visto che mixare alla “cieca” è la sua religione. Questo modello è disponibile su Amazon al prezzo di 800 euro, costo sensibilmente minore rispetto al  Denon MCX 8000, del quale a grandi linee mantiene tutte le potenzialità. Consigliatissimo ai DJ di vecchia scuola!

MC7000.
Price Disclaimer

Pioneer DDJ-RR/LSYXJ Rekorbox: l’eleganza del successo

Ed eccoci alla recensione di un prodotto Pioneer. Come ben sapete è il marchio per eccellenza del mondo “controller”. Altre aziende stanno lanciando modelli veramente attrezzati ma la Pioneer, per storia ed eleganza, resta sempre il punto di riferimento. Come dimostra la consolle Pioneer DDJ-RR/LSYXJ Rekorbox, costruita per coniugare design lineare e funzionalità, oltre che presentarsi ad un prezzo estremamente concorrenziale. Non ne siete convinti? Fatevi un giro sulle recensioni degli utenti Amazon e cercateci, se ne siete in grado, una valutazione inferiore a 5 stelle! Perché? Innanzitutto si tratta di un controller elegante e ben strutturato (classico della Pioneer, visto che il più grande complimento che si faceva ai vecchi CDJ100 era “possono tranquillamente essere presi a calci che funzionano comunque”), al suo interno poi contiene tutte le funzioni per un utilizzo professionale ed allo stesso tempo si presenta molto intuitivo per i semi-professionisti. Come chicca finale è creato con software modernissimi per i quali richiede requisiti di sistema dei pc altrettanto contemporanei. Se quindi vorrete utilizzare dei laptop dovranno per forza essere supportati da Windows 10/ 8.1/ 7 oppure da Mac Osx 10.11/ 10.10/ 10.9. L’unica pecca, se così si può chiamare, è la presenza di soli 2 canali, mentre tutte le altre funzioni sono al top delle tecnologie dei controller. Difetto comunque facilmente sorvolabile se si pensa che il prezzo per questa macchina da guerra è di 666,57. Tra le nostre console DJ professionali preferite.

Numark NS611: Professionalità a prezzo ottimo

Altro marchio “storico” e soprattutto molto affidabile nel mondo dei DJ è Numark, da tempo azienda innovativa nel mondo della produzione di strumentazione per DJing. Il prodotto che analizziamo si chiama Numark NS611, un controller di ultima generazione destinato ad un utilizzo professionale. La console si presenta simile nel design al Pioneer DDJ-RR/LSYXJ, quindi più lineare e meno “colorata” rispetto alle Denon recensite precedentemente. Come la sua emula targata Pioneer anche la Numark NS611 palesa l’assenza di un display, particolare che per i DJ esperti potrebbe anche non essere preso in considerazione. La struttura è chiaramente “standard” e prevede il mixer centrale con 4 canali e le rotelle per la regolazione di alti, medi, bassi e gain e un cross-fader dal raggio leggermente più ampio rispetto ai suoi concorrenti. Sui banchi laterali sono posizionati i due Jog Wheel, caratterizzati da un’estetica veramente accattivante soprattutto per la presenza di due piccoli display al centro, utili per visionare i Bpm della traccia in esecuzione. Inoltre, vera squisitezza del controller, questi Jog Wheel sono dotati di tecnologia di apprendimento capacitiva, soluzione che permette una rapida assimilazione dei comandi touch. Sul fondo troviamo invece i classici Pad, accompagnati dai tasti Cue e Avvio/Stop, mentre lateralmente sono posizionati come da tradizione i pitch per aumento/diminuzione di Bpm. Oltre a queste caratteristiche generali la consolle Numark è ben attrezzata anche dal punto di vista della connettività, visto che possono essere collegati due laptop con il software Serato DJ contemporaneamente. Il prezzo di questo controller Numark NS611 è veramente invitante: 723,99 euro sul marketplace Amazon. Fidatevi, per quello che offre è molto poco.

Roland DJ-808: Controller dal sapore retrò

Altro pezzo da 90 che imperversa nel mercato dei controller DJ è la consolle Roland DJ-808, vero e proprio gioiello di casa Roland. Agli occhi attenti degli appassionati la prima caratteristica che balza all’occhio è il design completamente distante dai concorrenti Numark e Denon (mentre invece richiama di più i modelli Pioneer). Siamo infatti dinanzi ad un’estetica robotica, quasi da centro di comando aerospaziale. Un misto tra Star Wars e Kraftwerk. Dal punto di vista meramente tecnico sono presenti tutte le peculiarità classiche delle consolle moderne. Jog Wheel touch retroilluminato (come certe tastiere da gamer), 4 canali, Pitch laterali, crossfader centrale e 8 pad. Ma vi è una grossa novità in questa Roland che ha rivoluzionato il mercato nel 2016: la drum machine Roland stand alone. Ossia una sfilza di 16 sequencer, posizionati nella parte alta del dispositivo, che permettono di eseguire ritmi paragonabili a strumenti di percussione. Un elemento veramente di grande spessore che ripercorre nel tempo la storia del marchio Roland, vero e proprio pioniere della Drum Machine. Tornando sulla terra anche a livello di dotazioni in ingresso e in uscita la Roland DJ-808 non si fa mancare nulla: due ingressi line per CDJ e due ingressi phono per giradischi. Questo diamante di casa Roland ha un prezzo di 1.095,01 euro che parametrato alla qualità del controller e soprattutto all’iniziale costo di vendita (1.600 euro nel 2016) si mostra come un vero e proprio affare. Consigliatissimo ai DJ vecchio stampo, legati ai ritmi cadenzati e dal sapore retrò.

Conclusione: professionisti, avete l’imbarazzo della scelta!

Eh già, risulta difficile scegliere una console professionale da consigliare perché i cinque prodotti di cui abbiamo sviluppato la recensione sono veramente di alto profilo. Per questo motivo cercheremo di valutare in base alle vostre attitudini. Partiamo dal fondo: se siete dei DJ amanti delle percussioni e dei ritmi ipnotici non potete far altro che acquistare la Roland DJ-808. Un investimento di 1.095,01 euro che vi proietterà nel mondo della Drum Machine dal quale difficilmente tornerete indietro. Se invece volete una console più moderna ad un prezzo accessibile la vostra scelta può indirizzarsi in tre direzioni, a seconda del vostro marchio preferito. Ai fedelissimi Pioneer consigliamo la Pioneer DDJ-RR/LSYXJ Rekorbox, prezzo 666,57 e solidità garantita. Gli amanti della Numark invece potranno valutare la Numark NS611, che ha nei rivoluzionari Jog Wheel il suo punto di forza. Costo: 723 euro. Chi invece è affezionato ai prodotti Denon e non vuole spendere una cifra elevata consigliamo la Denon DJ MC 7000, innovazione e funzionalità al vostro servizio al prezzo di 800 euro. Come ultimo consiglio ci teniamo la console che ad inizio recensione abbiamo denominato “bomba”: Denon MCX 8000. Si tratta del controller assolutamente più completo e performante tra quelli trattati, acquistabile con una spesa di 1155 euro. Non è immediato nella comprensione perché le funzioni sono veramente tante e complesse, ma un DJ professionista lo può tranquillamente maneggiare con assoluta perizia e trasformare il suo dj set in una festa entusiasmante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *