Il Nux Cerberus è il miglior multieffetto per chitarra?

nux cerberus

Per chi è in cerca del miglior rapporto qualità-prezzo con funzioni di qualità da vero professionista il Nux Cerberus è la risposta giusta?

La ricerca del giusto compromesso, la voglia di avere comunque un suono che può stupire, il desiderio di non rinunciare a funzioni da professionista spesso allontanano i chitarristi dalla scelta di un multieffetto chitarra. Infatti, sia a causa di un suono tendenzialmente più “finto” rispetto ai pedali classici, che per il prezzo comunque elevato dei multieffetto chitarra top di gamma, molti chitarristi optano per la costruzione di una costosa pedaliera chitarra personalizzata. L’assemblaggio di una pedaliera chitarra può richiedere tempo, rodaggio, ingenti investimenti, l’utilizzo di cavi schermati di qualità e molto altro, ma ne vale davvero la pena?

Innanzitutto, se si è professionisti e si ha spazio in casa dove posare i pedali assemblati, assolutamente sì! Ma esistono alternative economiche senza scadere nei prodotti entry level da principianti? Fino a poco tempo fa la risposta sarebbe stata NO.

Anche i multieffetto chitarra top di gamma (come il Boss GT-1000 che abbiamo recensito) hanno i loro costi e non sempre vengono incontro alle esigenze del musicista standard, che magari predilige 5/6 suoni di assoluta qualità piuttosto che una gamma di suoni paragonabile a quella di una tastiera workstation. Cosa cambia oggi? Fra i modelli di pedaliera multieffetto o multieffetto chitarra che dir si voglia, appare un nuovo protagonista.

Compatto, economico, ma con funzioni interessantissime e un suono veramente realistico sia nella sua parte analogica che digitale, secondo noi il Nux Cerberus merita di essere provato, conosciuto e magari acquistato. Vediamo insieme perché è da considerarsi un validissimo multieffetto chitarra sul fronte qualità-prezzo.  

1 Nux Cerberus, il miglior multieffetto chitarra?

Il miglior multieffetto per chitarra elettrica non esiste, perché alla fine è una questione di gusti ed esigenze personali. Nonostante ciò, questo prodotto dalla sua recente uscita in poi ha saputo conquistare orecchie e cuori di una vastissima gamma di chitarristi. Il tutto ad un prezzo di 1 o 2 pedali analogici circa. Interessante vero? Vediamo quali sono le caratteristiche di questo nuovo protagonista fra i modelli di pedaliera multieffetto e perché è così apprezzato. Ovviamente più avanti vedremo anche la parte tecnica in dettaglio.

2 Le caratteristiche di questo multieffetto chitarra

Nux Cerberus è un multieffetto integrato e un controller per la pedaliera chitarra allo stesso tempo, il tutto riproducendo un intero mondo di suoni classici e leggendari. Si tratta di un prodotto versatile e facile da usare pur nella sua originalità nella scelta e disposizione degli effetti chitarra. La praticità e la completezza del Nux Cerberus sono infatti indiscutibilmente i punti di forza di questo multieffetto chitarra, capace di competere e superare in qualità qualsiasi prodotto nella sua fascia di prezzo. La pedaliera multieffetto ideata da Nux fonde i pregi di una pedaliera multieffetto con la qualità e la praticità d’uso di un classico circuito di effetti chitarra, simile in tutto e per tutto a quello di una classica catena di effetti chitarra a pedali singoli.

Per questo motivo la pedaliera multieffetto di casa Nux è diventata in breve un bestseller a livello mondiale. La casa americana sembra infatti aver creato il compromesso definitivo, inventando un modello per professionisti e semiprofessionisti, miscelando il meglio del mondo digitale in un prodotto analogico in alcune parti e sicuramente nella sua concezione.

Di fatto il concept di questo multieffetto chitarra rispetta appieno il motto aziendale: “NUX pedals are a good combination of musicians’ ideas and engineering researches developed by musicians/engineers”. Come nel caso degli altri prodotti della casa come amplificatori ed effetti chitarra singoli, si denota originalità ma anche la voglia di soddisfare le esigenze di una vasta platea di musicisti.

C’è da considerare che molti di voi chitarristi avranno sicuramente già una pedaliera chitarra con effetti chitarra assembrati, e un multieffetto chitarra può essere una buona soluzione di backup in caso di guasti, nonché una aggiunta alla pedaliera stessa. Inoltre, le dimensioni e funzioni del Nux Cerberus lo rendono ideale per l’home recording, il trasporto e l’esercitazione in casa.

3 Nux Cerberus, gli effetti e le funzioni del multieffetto chitarra

Iniziando dalla struttura il Nux Cerberus strizza subito l’occhio agli amanti della praticità e di una disposizione classica degli effetti. Proprio come nel caso di una pedaliera chitarra classica il multieffetto chitarra di casa Nux prevede una fila di effetti chitarra classici come overdrive, distorsore, modulazioni ed effetti di ambiente.

Quattro dei sei switch posti nella parte frontale bassa della pedaliera multieffetto attivano singolarmente questi moduli. In aggiunta ci sono altri due switch comodissimi da usare come il tasto CONTROL e TAP (entrambi multifunzione).

Essendo la pedaliera chitarra di Nux pensata un sistema ibrido fra lo stile di una pedalboard classica e un multieffetto chitarra, c’è la possibilità di controllare i parametri non solo tramite potenziometri ma anche tramite display. Salvare i preset è altamente facile e pratico grazie all’utilizzo del tasto save. Per richiamarli invece basta utilizzare i footswitch A, B, C, D che richiamano uno dei 4 preset all’interno di un banco. Con gli switch multifunzione TAP e CTRL (hanno il segno della freccetta accanto non a caso) si può cambiare agilmente banco visualizzando ciò che stiamo facendo su display.

I presets possono essere di fabbrica o editati e salvati dall’utente, sino ad un massimo di 128 presets in memoria. Il Nux Cerberus si presenta dunque come un insieme di effetti chitarra integrati pensato per una facile trasportabilità dei suoni e con una buona memoria di suoni a bordo (se si preferisce usare i preset piuttosto che “smanettare” sui potenziometri in maniera classica). Per coloro che amano invece modellare di volta involta il proprio suono, i potenziometri di Nux Cerberus sono veramente fra i migliori presenti su un multieffetto chitarra. Sono ben bilanciati e sufficientemente grandi per permettere all’utente di gestire in maniera naturale in tempo reale l’esibizione.

Sul pannello posteriore troviamo invece il controllo Boost per regolare la quantità del boost e il selettore level per controllare la potenza del segnale in uscita.

Per chi conosce bene e vuol utilizzare la connessione a quattro cavi (per sfruttare al meglio il proprio amplificatore) il multieffetto chitarra di Nux è dotato di input e output dedicati alla funzione send/return. Inoltre, le uscite sono sfruttabili per inserire il Nux Cerberus eventualmente all’interno di una catena di effetti chitarra classici a pedalino. Degna di nota anche l’entrata per il pedale di espressione eventuale, l’uscita cuffie per poter avere il suono finito e completo in cuffia senza disturbare nessuno e l’uscita output 2.

Quest’ultima è molto importante in quanto supporta la Cab Simulation, che permette di suonare direttamente su schede audio o mixer per registrare od esibirsi. Il suono della Cab sim come vedremo è editabile ma è decisamente sorprendente il calore del suono (del tutto simile ad un ampli valvolare) espresso dalla simulazione a bordo. Infine, sono presenti le uscite ed entrate midi per permettere il controllo e l’utilizzo tramite midi del Nux Cerberus.

Tornando alle funzioni nella parte superiore dell’interfaccia troviamo la possibilità di scegliere il routing fra distorsione/overdrive e anche fra delay/ reverbero. Questo permette un aumento dell’espressività potendo creare suoni molto particolari e a proprio piacimento come nel caso di una classica pedaliera chitarra composta da pedali singoli, scegliendo il percorso da fare al segnale sonoro.

La connessione usb è ideata per utilizzare il programma integrato del Nux Cerberus. Il software è molto intuitivo e riporta graficamente anche l’immagine dei pedali singoli ai quali gli effetti chitarra della pedaliera multieffetto sono ispirati. Dal programma si possono salvare presets e editare parametri della pedaliera multieffetto. Possibile inoltre cambiare la simulazione di cabinet con altre proposte di Nux o file compatibili di terze parti. La simulazione di cassa/cabinet si attiva comunque comodamente anche sull’interfaccia premendo il tasto dedicato “Cab”.

Tornando agli effetti chitarra inclusi nel Nux Cerberus vediamo in dettaglio che tipo di suono possono creare. A inizio catena troviamo due effetti analogici con switch true bypass: overdrive (stile Blues Breaker), distorsione (stile Angry Charlie di JHS). Seguendo ci sono gli effetti chitarra digitali: tremolo, phaser, U-vibe, chorus (analogico, moderno e vintage), delay (60’s= un tipico tape echo, 70’s=analogico, 80’s=digitale), reverbero. La sezione reverbero include anch’essa tre opzioni: spring reverb, plate e hall. Completa il quadro un tasto kill dry, per bloccare la riproduzione degli effetti.

Scheda tecnica

Per quanto riguarda i dettagli finali della scheda tecnica troviamo:

  • Latenza minima (In to Out 0.68 – 2.04ms)
  • Campionamento: 88.2kHz/32Bit
  • Processamento: 44.1kHz/32Bit
  • Alimentazione: Alimentatore 9V, 500mA classico (quello dei pedalini Boss per intenderci) non incluso
  • Dimensioni pedaliera chitarra: 32 x 11 x 65 cm
  • Peso unità: 1,3 Kg

4 Valutazioni finali Nux Cerberus

Appartenente alla grande famiglia delle Fly rigs come Helix by Line 6, Sonicake e Tech 21 Fly rig, il Nux Cerberus si ispira alle migliori caratteristiche di questi modelli mainstream. In pratica è il multieffetto chitarra più completo fra quelli ispirati al mondo analogico, ma non esagera con l’eccessiva presenza di funzioni (spesso a scapito della qualità generale) dei modelli di pedaliera multieffetto digitale più completi come Helix e Mooer GE 300.

Con un prezzo attorno ai 218 euro rappresenta sicuramente un best buy per il chitarrista in cerca di questo tipo di soluzione. Da sottolineare la peculiarità del suono di questa unità. Il suono infatti risulta più caldo e meno digitale di quello che ci si può aspettare, in questo molto più simile alle fly rigs di Tech 21. La grandezza dei potenziometri e la solidità della scocca però, ricordano in tutto i pedalini singoli e non la classica pedaliera multieffetto “plasticona”. Ciò conferisce un’aura premium a questo prodotto, che non dimentichiamoci presenta pure un efficiente accordatore integrato a bordo.

In pratica stiamo parlando di una suite di effetti classici che può essere sufficiente a risolvere tutti i problemi del chitarrista fra live, prove, esercitazioni in casa e home recording.

L’assenza di un compressore fra gli effetti può farsi sentire ma non è altro che un modo di far capire che pur presentando tante funzioni, Nux ha preferito optare per un prodotto compatto e dal suono rispettabile. In molti casi, con un po’ di impegno si può otterene un suono di assoluta qualità, specialmente sfruttando il timbro delle distorsioni analogiche che sono francamente sorprendenti.

Se l’obiettivo è registrare, semplificare la propria pedaliera chitarra o avere un multieffetto chitarra completo da subito per qualsiasi esigenza è veramente difficile non consigliare il Nux Cerberus.

Il gran successo, notabile anche dal tono delle recensioni utenti ha incuriosito non solo principianti e chitarristi intermedi, ma anche professionisti stanchi di pedaliere chitarra pesanti con le quali è impossibile (senza un pedale apposito) peraltro provare in cuffia.

Una soluzione all-in-one fra le migliori sul mercato insomma, molto bilanciata nelle sue qualità non essendoci un effetto migliore o una funzione migliore dell’altra a bordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *