Guida all’acquisto del microfono shotgun: quanto costa e come sceglierlo

Microfono shotgun

Microfono shotgun: che cos’è? A cosa serve? Come funziona? Ecco i migliori microfoni direzionali in commercio per aiutarti a scegliere.

Un microfono shotgun, o curiosamente detto mezzo fucile per la sua forma, serve per essere utilizzato su una videocamera o una fotocamera, nel momento in cui si decide di girare un video. Un po’ come un flash esterno. Ma a cosa servono, dunque i microfoni shotgun? Per un videomaker non è pensabile effettuare riprese tenendo per buono solo l’audio registrato con il microfono integrato della camera. La qualità non è mai sufficiente: un microfono direzionale shotgun, in abbinamento a un buon registratore, invece consentirà di incidere una o più tracce audio perfette e cristalline. In una successiva fase di post produzione video andranno a sostituire il sonoro originale. 

Ma quale potrebbe essere il prezzo di un microfono direzionale? Quali sono i prodotti più validi da acquistare? Tutte le risposte in questo articolo che li descrive, così da permettere una scelta oculata del microfono per fotocamera più adatto, prima di premere REC.

Microfono shotgun prezzi e modelli:

1 Scegliere un microfono per fotocamera

Un microfono esterno di tipo shotgun per reflex, mirrorless, smartphone o qualsiasi altro apparecchio di ripresa è generalmente pensato, progettato e realizzato per riprese in interni, cioè in studio di posa. Tuttavia ormai la maggior parte dei prodotti del genere viene venduto con apposite imbottiture che servono per attutire i rumori disturbanti anche durante degli shooting all’aperto.

Il principale obiettivo di un  microfono direzionale per fotocamera è quello di captare i suoni che gli provengono frontalmente e nella stessa direzione cui è orientato. Per questo è importante posizionare bene un microfono di questo tipo e avvicinarsi quanto più possibile all’eventuale soggetto che parla. Tutto il resto tenderà a non essere registrato. A questo punto, però, analizziamo le caratteristiche dei microfoni shotgun direzionali più diffusi e validi sul mercato.

2 I più apprezzati e noti microfoni shotgun

Quali sono i microfoni direzionali più apprezzati e acquistati da chi gira video? Eccoli qui presentati.

Rode VideoMicro, microfono direzionale compatto

Il Rode VideoMicro è un microfono shotgun tra i più venduti in assoluto. Utilissimo e funzionale per via delle sue dimensioni contenute, vanta un’ampia compatibilità con tanti modelli di fotocamere differenti. Comprese le mirrorless più compatte. In ogni caso consulta la scheda prodotto per conoscere quelle su cui non si può utilizzare e le macchine, invece, adatte.

Tra le sue specifiche tecniche bisogna citare la capsula a condensatore con diagramma polare supercardioide, che lo rende un microfono direzionale shotgun efficiente nel captare voci e suoni in svariate situazioni. Funziona al meglio soprattutto durante riprese effettuate indoor. Inoltre è dotato di sospensione elastica per prevenire le vibrazioni Rycote Lyre: a cosa serve questo sistema? Principalmente a ridurre al minimo o eliminare i rumori derivanti dai movimenti dello strumento di ripresa e dai cavi collegati durante l’azione.

Altre caratteristiche

Affidabile, costruito per durare nel tempo, il body esterno di questo microfono per fotocamera è realizzato in lega di alluminio. Ottima pure come agente schermante dalle radiofrequenze, le quali potrebbero nettamente disturbare la registrazione dell’audio in presa diretta. Un’ulteriore finitura in ceramica lo protegge da urti e graffi. Compreso con il Rode anche la pelliccia di copertura da utilizzare soprattutto in esterni per attutire l’impatto del vento e dei rumori indesiderati. Opzionale (da acquistare separatamente) si potrà avere anche un connettore da TRS a TRRS adatto per permettere l’applicazione di questo microfono esterno per videocamera e fotocamera anche allo smartphone.

Le qualtà migliori del Rode VideoMicro: tra i microfoni shotgun più piccoli in commercio, è perfetto da portare sempre appresso e anche per riprese in live streaming. Dunque consigliatissimo per vlogger e per chi realizza servizi per emittenti televisive. Quanto costa il microfono direzionale in questione? Davvero poco: la sua economicità è senza dubbio un altro fattore che lo rende tra i più venduti online, e non solo.

Rode NTG2

Restando in casa Rode, la serie NTG rappresenta la migliore scelta per chi cerca un microfono direzionale per fotocamera professionale. Tra gli apparecchi che ne fanno parte ci soffermiamo sul Rode NTG2, la giusta via di mezzo, uno dei microfoni shotgun più apprezzati e acquistati dai videomaker. Il prezzo di un microfono direzionale come questo si alza un po’, rispetto a modelli “tuttofare” come il VideoMicro, pur restando accessibile. Tra le caratteristiche principali dell’NTG2 c’è la leggerezza: l’assetto del kit di ripresa non verrà appesantito con l’inserimento dell’accessorio in questione.

Si tratta dunque di uno shotgun con trasduttore a condensatore ideale anche da impiegare su asta telescopica. In grado di garantire qualità sonora eccellente in brodcast e live streaming, è dotato di filtro passa alto in due modalità, ovvero flat e 80 Hz. Ad ottimizzare la resa contribuisce anche il sistema interno a basso rumore e anche la costruzione esterna, realizzata in maniera tale da permettere all’operatore di non avere fili che intralciano o altri elementi di disturbo. Dispone di ingresso XLR, per una connessione diretta alla reflex.

Altre caratteristiche

Esternamente denota robustezza: è realizzato in metallo. Inoltre lo si potrà acquistare completo di supporto, copertura filtro anti-vento WSVM e pratica costudia con chiusura lampo. Grande plus che contraddistingue il microfono shotgun della Rode risiede nella batteria. Infatti si alimenta anche con  una semplice pila di tipo AA, qualora la video o fotocamera non disponga di alimentazione Phantom P48. Sebbene tutti gli strumenti di ripresa video professionali dovrebbero esserne dotati. Garantito fino a 10 anni, è un investimento sicuro per chi si occupa di riprese televisive, cinematografiche e audio.

Le qualità migliori del Rode NTG2: si tratta uno dei microfoni shotgun più acquistati anche da chi con le immagini ci lavora e, quindi, per chi mette sullo stesso piano d’importanza la registrazione del sonoro. Un accessorio potente ma leggero che, in virtù di ciò, può essere usato anche su supporto telescopico senza appaesantirlo e senza apportare nessun disturbo a livello audio o d’intralcio all’operatore che lo usa. Un microfono esterno per videocamera che si rivela anche relativamente economico, all’interno del segmento specifico di appartenenza.

SENNHEISER ME 66

Quando si parla di SENNHEISER dobbiamo pensare che si ha a che fare con il top gamma in fatto di audio e strumenti per la sua registrazione. E ogni videomaker professionista vorrebbe avere in dotazione l’iconico SENNHEISER ME 66. Che cos’è? In pratica si tratta di un microfono shotgun supercardioide per sistema K6 e K6P, indispensabile per chi vuol trarre il massimo da riprese televisive, cinematografiche, interviste, live streaming e broadcast.

Altre caratteristiche

Tra le caratteristiche che lo rendono uno dei microfoni shotgun migliori sul mercato c’è la sua alta sensibilità: dunque può essere impiegato con eccellenti risultati anche nella registrazione dei suoni a set vuoto, da eseguire preliminarmente a una ripresa. Ciò servirà a mettere a punto i giusti settaggi e ripulire al meglio il sonoro dalle interferenze esterne non desiderate. Così da semplificare pure la successiva fase di post produzione.

Questo microfono direzionale shotgun capta voci e suoni in maniera omogenea e ha una frequenza in risposta lineare molto estesa. Tra le altre cose, è in grado di distinguere e separare i suoni che non provengono dalla direzione primaria del pick-up. Ultra-sensibile, è perfetto per chi non accetta compromessi e esige un microfono esterno per reflex, mirrorless, videocamera in grado di restituire un audio cristallino.

Le qualità migliori del SENNHEISER ME 66: poche chiacchiere, chi vuole il microfono shotgun migliore deve puntare sul ME 66. Preciso e chirurgico, è progettato così bene da dare il massimo in qualsiasi situazione, esterni rumorosi compresi. Quanto costa? Il microfono direzionale in questione si aggira su prezzi intorno ai 400 euro, bisogna tenere d’occhio le offerte, soprattutto online. Però una volta acquistato tutti i problemi di audio relativi alla sua registrazione potranno dirsi risolti.

3 Microfono direzionale di prezzo medio

Ecco dunque un microfono shotgun professionale che assicura ottime prestazioni a fronte di una spesa non eccessiva.

Audio-Technica AT 875R

Tra gli altri microfoni shotgun caldamente consigliati dai videomaker e cineasti, va menzionato l’Audio-Technica AT 875R. Qual è il prezzo di un microfono direzionale come quello cui si fa riferimento? Con questo modello si torna sui 200 euro, una cifra che lo rende un accessorio ancora molto appetibile. Compatto e “slim” nel design, l’AT 875R è perfetto per essere utilizzato anche su camere mirrorless e altri apparecchi di ripresa di piccole e medie dimensioni.

Altre caratteristiche

Per il suo corretto funzionamento è necessario un flusso di alimentazione di tipo Phantom P48, proveniente dalla videocamera. Tranquilli, in genere tutti gli strumenti professionali ne sono dotati. La sua peculiarità principale sta nella capacità di captare anche i suoni a lunga distanza, rispetto al pick-up: come se fosse una sorta di zoom. Nessun cavo che crea indugio o rumore è presente, niente meccanismi interni che possono influire sull’audio della presa diretta.

Le qualità migliori dell’Audio-Technica AT 875R: questo microfono shotgun è una delle più valide alternative a modelli più costosi. Infatti si contraddistingue principalmente per il suo eccellente rapporto qualità/prezzo. Compatto e ben realizzato, accompagnerà le riprese di appassionati e professionisti per lungo tempo.

4 Microfono per fotocamera economico

Sei alle prime armi e stai cercando un corredo per riprese video economico ma funzionale? Ecco alcune proposte davvero allettanti, consigliate e con ottimi feedback anche da parte dei professionisti del settore.

Saramonic CAMMIC+

Tra le alternative economiche, il Saramonic CAMMIC+ è una delle più valide. In grado di svolgere egregiamente la sua funzione di microfono direzionale per fotocamera, restituisce qualità audio di livello broadcast a macchine reflex, mirrorless, videocamere così come a smartphone e tablet. Infatti è dotato di 2 cavi di uscita diversi, per fotocamere e per dispositivi mobili. Molto semplice da utilizzare, si rivela adatto anche per chi è alle prime armi con le riprese video e la gestione del suono.

Altre caratteristiche

Come altri accessori dello stesso tipo, ma di fascia molto più alta, gode di doppia alimentazione. Ovvero questa può avvenire per mezzo di pile AA o tramite il sistema Phantom P48 integrato nella macchina. Utilizzare le batterie permetterà di prolungare l’autonomia dell’apparecchio di ripresa, talvolta un po’ critica per qunato riguarda sopratutto le mirrorless. Leggero e compatto, questo microfono non sbilancerà l’assetto della fotocamera su cui verrà alloggiato. Ma non per questo si rivela meno resistente: la fattura è ottima. Appositi filtri schermano i suoni che arrecano disturbo, per un risultato audio sempre pulito.

Le migliori qualità del Saramonic CAMMIC+: il marchio Saramonic è noto per la buona qualità dei suoi prodotti legati al mondo audio. Il microfono shotgun qui descritto non fa eccezione e assicura risultati competitivi a fronte di un investimento davvero esiguo. Ottimo entry level, consigliato per chi si vuol approcciare alla ripresa video fatta con tutti i crismi e, quindi, con le tracce audio separate da quelle video.

Neewer microfono CM14 On-camera

Questo accessorio è perfetto per chi non ha intenzione di spendere grandi cifre. Ma al tempo stesso vuol sperimentare la reale differenza che c’è tra registrare video utilizzando il microfono integrato della camera e farlo con uno esterno. La cosa bella è che il Neewer microfono CM14 On-camera può funzionare anche  con gli smartphone e i tablet, rivelandosi super funzionale anche per chi ha esigenze legate alla velocità di condivisione dei contenuti ed effettua live streaming. Infatti in dotazione sono previsti i cavi TRS e TRRS applicabili pressochè a qualsiasi apparecchio in grado registrare video con audio.

Altre caratteristiche

Intuitivo da installare, questo microfono shotgun è un cosiddetto plug & play compatto e leggero che non influisce sull’effettivo peso dell’assetto di ripresa definitivo. A basso costo non vuol dire di scarsa qualità: infatti il microfono Neewer è anche dotato di supporto anti-vibrazioni, per ottimizzare quanto più possibile la pulizia del suono e dunque per un’incisione netta. Acquistandolo online si troverà inclusa la copetura-filtro anti-vento per poter sfruttare al meglio l’accessorio, in tutte le situazioni e condizioni. Perfetto per vogger e influencer che producono stories Instagram e contenuti social frequentemente, non è snobbato nemmeno dai professionisti che lo segnalano sempre più spesso come un microfono direzionale valido.

Le migliori qualità del Neewer microfono CM14 On-camera: davvero a bassissimo costo, assicura performace dignitose a tutti, dai neofiti ai più esperti. Piccolo e agile da gestire, si rivela eccellente da utilizzare in associazione allo smartphone e ai dispositivi mobili.

Da non perdere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *