Migliori notebook economici: Quale sottile comprare sotto i 500 euro

Migliori notebook economici: Quale sottile comprare sotto i 500 euro

Quale notebook economico comprare? Ce ne sono di molto sottili, cerchiamo di vedere insieme alcune opzioni valide.

Il mondo dei notebook è davvero vasto: dai più potenti e blasonati pieni di componenti di prima fascia (con conseguente prezzo stellare) ad altrettanti che invece si assestano sui medio livello, ottimi per alcune attività basilari. Il mercato qualche anno fa è stato invaso dai notebook sottili. Computer piccoli nelle dimensioni, ma grandi “nel cuore”, che riescono a racchiudere tutto ciò di cui gli utenti hanno bisogno in uno spessore ridotto. Ovviamente anche in questo caso si differenzia il mercato dei notebook e se da una parte troviamo prodotti di fascia alta, dall’altra troviamo alcuni tra i migliori notebook sottili economici. Sono macchine pensate per un utilizzo particolare e che svolgono egregiamente il loro lavoro.

I modelli consigliati:

Come si scelgono i migliori notebook sottili economici?

Sia esso sottile o meno, i notebook economici si scelgono non tanto da utilizzare come computer principale, quanto piuttosto come solidi muletti. I notebook sotto i 500 euro spesso vengono comprati da utenti che cercano un PC da portare sempre con sè, magari come oggetto di backup file o come muletti per la videoscrittura, la navigazione web o la visione di filmati. Questi notebook possono compiere azioni perlopiù basilari, non possono essere “spremuti” come un notebook di fascia più alta. La scelta ovviamente dipende dalle esigenze dell’utente stesso, ma esistono alcuni accorgimenti standard per scegliere i migliori notebook sottili economici. In primis la memoria interna, sia di tipo RAM che memoria generale. Nel caso della RAM è bene non scendere sotto i 4/8 GB di capacità, o si rischia di avere una macchina che lavori davvero a fatica anche nella mera navigazione web. Per la memoria interna, specialmente nei notebook sottili, è preferibile la presenza di un SSD anziché di un HDD. Questo perché le memorie a stato solido girano e caricano file e programmi più velocemente, accoppiati con una RAM abbastanza potente. Se questo è già un progresso enorme su notebook costosi, può anche regalare una vita durevole ai nostri amati notebook sottili economici.

Altra discriminante, lo schermo

Può sembrare un applicativo inutile per alcuni utenti, ma la presenza di un buon schermo con ampia risoluzione gioca un ruolo fondamentale. Questo per un motivo molto semplice: ormai anche i filmati, i programmi più semplici o le singole pagine web che visitiamo, sono sempre più pesanti e difficilmente si caricano in maniera fluida se il computer ha dei limiti. Questo perché i programmatori e i designer si aspettano una accelerata della tecnologia costante, specialmente nel campo video. Si consiglia quindi quando si scelgono notebook sotto i 500 euro, di selezionare coloro che hanno almeno una risoluzione HD o ancor meglio Full HD. Un pannello IPS Full HD non sarà mai all’altezza di un OLED o di un 4K, ma svolge egregiamente il suo lavoro in tutte le condizioni.

I portatili economici cinesi, belli, costano poco ma occhio ad alcuni accorgimenti

Spesso capita di imbattersi in portatili provenienti dalla Cina. Per non incappare nella concorrenza con aziende più radicate e “antiche” nel territorio dei notebook classici, la Cina ha pensato di investire sugli economici, creando alcune macchine davvero interessanti. Quando si scelgono questi portatili economici però si deve prestare attenzione ad una serie di fattori per evitare il “pacco” dalla Cina. In primis la presenza di una tastiera di tipo QWERTY o occidentale: evitate il layout orientale, completamente diverso da quello che siamo abituati ad utilizzare. Potrebbe rappresentare un problema anche nelle operazioni più semplici che andremo a svolgere. In secondo luogo la garanzia: Amazon ne offre una propria con diritto di recesso e rimborso anche sui portatili economici cinesi, mentre siti come Gearbest, pur offrendo prezzi concorrenziali, offrono una garanzia più complessa da gestire, specialmente se il prodotto proviene dal magazzino di stoccaggio cinese. Se volete sapere quali sono i migliori notebook sottili economici, continuate a leggere, ve ne presenteremo alcuni davvero funzionali.

Teclast F5 Laptop Rotazione a 360 Gradi Schermo Tattile, nuovi angoli di visione

Possiamo definirlo senza problemi un incrocio ibrido fra un tablet ed un notebook sottile, viene descritto (da diversi blog, Galeazzi in primis) come uno dei migliori notebook sottili economici sul mercato. Simile nel design ad alcuni blasoni del genere (come i Surface di Microsoft), questo notebook si acquista comodamente su Gearbest ad un prezzo interessante. Partiamo col dire che è presente sia il layout occidentale della tastiera, sia un bellissimo schermo da 11,6 pollici IPS con risoluzione Full HD (1920X1080 pixels), oltre che alla possibilità come dice il nome stesso di poter ruotare di 360° lo schermo stesso grazie alle due solide cerniere poste fra lo schermo e la tastiera.

Processore interno è un Intel Gemini Lake N4100 Quad Core da 1,1 GHz, con possibilità di overclock nativo fino a 2,4 GHz, una potenza assolutamente discreta per le operazioni base che possiamo svolgere con questo PC. RAM DDR4 da 8 GB per non avere problemi di fluidità, scheda grafica assente ma è ovviamente presente quella integrata dal processore stesso, che svolge discretamente il suo lavoro. Memoria interna consta di un SSD da 128 GB, che può essere tranquillamente sostituito dato che si accede facilmente al pannello posteriore dove viene alloggiato. Un notebook sottile e bello da vedere, con una rastrematura dello schermo che lo rende borderless, risoluzione ampia ed un processore ottimo per le operazioni basic.

Considerando la qualità dello schermo riproduce fedelmente e senza problemi i video in 4K (avrete ovviamente bisogno di uno schermo secondario), mentre comincia a soffrire in tutti quei programmi che richiedono un chipset più performante. Ad esempio sui programmi di editing, modifica foto e così via. Un ottimo portatile economico per chi cerca una macchina versatile, bella da vedere e soprattutto discreta nelle dimensioni, dato che il peso finale è di soli 2 chilogrammi. Plus apprezzato è la presenza dello schermo touchscreen rotante, che lo rende anche un tablet (convertibile) a tutti gli effetti. QUI lo trovate a un prezzo ribassato. Non arriverà immediatamente, ma il prodotto vale l’attesa.

Migliori notebook economici: Quale sottile comprare sotto i 500 euro
Teclast F5 è uno dei migliori notebook economici cinesi. Cliccate sull’immagine per saperne di più

Microsoft Surface Go Tablet, l’affidabilità di un’azienda storica

Abbiamo nominato nel paragrafo precedente i Surface, ed ecco qui la linea nella sua versione più economica. Possiamo considerarlo a tutti gli effetti un 2 in 1, perché si possono allacciare comodamente alla presa sottostante al tablet una tastiera ed un mouse. Amazon li propone anche in bundle, aumentando il prezzo di circa 200 euro, non poco se consideriamo le alternative presenti sul mercato dei notebook sottili economici. Per coloro che non riescono però a rinunciare al marchio Microsoft anche nei portatili economici, questo Surface Go può fare al caso loro.

Schermo Pixel Sense di concezione Microsoft da 10 pollici, con touchscreen ovviamente, e possibilità di rotazione una volta installata anche la tastiera. Un peso di neanche 500 grammi lo rendono il notebook/tablet più piccolo della serie Surface. Esistono due versioni base, la prima con memoria eMMC da 64 GB e RAM da 4 GB, ed una più potente e leggermente più costosa con a bordo un SSD da 128 GB ed una RAM da 8 GB. Intel Pentium Gold 4415Y è il processore integrato, l’assenza della scheda grafica dedicata fa si che il processore gestisca anche questo comparto (e la risoluzione del tablet/PC, un Full HD davvero niente male). Nel bundle venduto da Amazon è presente sia la Surface Typer Cover sia il Surface Mouse, oltre che la Surface Pen per chi si diletta in videografica e quant’altro. A bordo troviamo installato Windows 10 e Office 365: bene, perché il Surface GO è già predisposto per lavorare con tutti gli applicativi Microsoft esistenti, da Word ad Excel.

Notebook sottili economici come questo non se ne vedono tutti i giorni. Esistono ovviamente modelli della famiglia Surface più costosi e potenti, ma nella sua fascia di prezzo rimane un piccolo campione. Adatto per chi cerca un portatile da viaggio per la videoscrittura o la visione di filmati/pagine web, considerando che la tastiera si può smontare rendendolo un tablet a tutti gli effetti. Da non tralasciare ovviamente anche la presenza della garanzia Amazon, che sul modello precedente è assente.

Acer Swift 1 SF114-32-P56T, un notebook a tutti gli effetti

Abbandoniamo i lidi dei convertibili e concentriamoci sui notebook sottili sotto i 500 euro. Pentium Silver N5000 di Intel gestisce la memoria interna e le operazioni dell’Acer Swift 1, accoppiato con una scheda grafica Intel 605 UHD e ad uno schermo da ben 14 pollici. Parliamo dunque di un portatile a tutti gli effetti, senza possibilità di staccare il monitor, ma comunque molto sottile (è spesso solamente 1,5 cm e pesa neanche 2 chilogrammi).

RAM da 4 GB e SSD da 128 GB, soffre un po’ della capienza per via della memoria flash, ma grazie al disco a stato solido che viene istallato, il sistema operativo lavora egregiamente a patto di non spingerlo troppo oltre i suoi ragionevoli limiti. Schermo da 14 pollici con risoluzione Full HD, il che su un monitor così ampio significa immagini abbastanza nitide anche nei filmati con risoluzione ed estensione pesante. La cornice dello schermo da 6 millimetri lo rendono anche davvero bello da vedere, mentre è presente sia la porta HDMI che una doppia USB 3.0, oltre che il jack audio da 3,5 mm ed una display port per collegare un monitor supplementare.

Un portatile che racchiude un cuore d’acciaio in uno spazio contenuto. Adatto per chi cerca un muletto da portare sempre con sé che non ha paura di essere utilizzato a fondo anche se solamente in situazioni “controllate”. Un plug interessante sviluppato da Acer è la ricarica da spento. Una delle porte USB 3.0 presenti infatti permettono di ricaricare dispositivi anche quando il PC è spento, fungendo in pratica da powerbank, davvero interessante. Ad un prezzo economico non si può chiedere di meglio, e pur con molte rinunce rispetto ai suoi fratelli maggiori, rimane un ottimo secondo portatile.

CHUWI Notebook LapBook Air, misconosciuto ma potente

Tra i migliori notebook sotto i 500 euro troviamo questo dell’azienda Chuwi, non molto conosciuta in occidente, ma in oriente sta diventando un caposaldo della tecnologia. Partiamo col dire che qui, a differenza di altri prodotti, abbiamo la garanzia Amazon a fare da supporto al prodotto stesso, non male per un notebook cinese. Memoria interna da 128 GB di tipo SSD, ma abbiamo anche un secondo slot di accesso per espanderla fino a 256, soprattutto per quegli utenti che vogliono cambiare OS al proprio computer portatile.

Sottile e leggero (1,74 chilogrammi per 1,4 centimetri di spessore), questo LapBook Air fa faville nella sua estetica curata, grazie agli angoli spigolosi ed allo schermo quasi borderless. La tastiera nativa è orientale, ma Chuwi vende ai propri clienti occidentali adesivi alternativi per le tastiere, un applicativo che per tutti gli utenti al di qua della Cina è fondamentale. Processore Intel Celeron da 1,10 GHz e RAM da 8 GB, non male anche se si poteva fare di più. La scheda grafica è ovviamente integrata nel processore, mentre una skill interessante è la tastiera retroilluminata di ispirazione Apple, sia nella grafica che nella luce, un LED bianco avorio davvero bello da vedere. La tastiera illuminata (va bene, non sarà perfetta per il gaming) permette ovviamente di utilizzare il computer in ogni situazione, anche al buio o mentre stiamo viaggiando in aereo o treno di notte. Il processore può essere portato in situazioni di stress fino a 2,2 GHz, mentre lo schermo ha una risoluzione Full HD a 16:9, questo significa che avremo un angolo di visione davvero ampio per guardare i nostri film o documenti di lavoro, ma anche per la videoscrittura o la visione di foto.

Uscita HDMI ed USB 3.0 integrate per collegare un secondo schermo o vari tipi di supporto, manca invece una Display Port, ma è presente il Jack Audio. A un prezzo che possiamo si definire concorrenziale, si può portare a casa un notebook sottile economico abbastanza potente, adattissimo per chi lavora con i programmi di videoscrittura o per la visione di filmati, ed una valida alternativa ai brand più conosciuti.

Xiaomi Mi Notebook Air 13.3, più costoso ma da citare

Pur sfondando di parecchio il muro dei 500 euro, si assesta fra i migliori notebook sottili economici. E’ lo Xiaomi Mi Notebook Air da 13,3 pollici, con schermo ultra sottile e di ispirazione  Apple. Per una cifra tutto sommato onesta possiamo comprare un notebook sottile con a bordo una Nvidia MX150 con memoria da 2GB dedicata, RAM da 8 GB ed SSD da 256 GB per non avere più problemi di fluidità o di caricamenti lenti.

Intel I5 a bordo con una frequenza massima di 2,5 GHz (che può essere spinta fino a 4,0 GHz) e sincronizzazione totale con gli smartphone Xiaomi. Questo significa che l’azienda cinese, seguendo sempre il dettame “inventato” da Apple, ha reso i suoi dispositivi interconnettibili, per una esperienza d’utilizzo davvero completa. Rientra di diritto nei notebook sottili economici perché a parità di prezzo ci si porta a casa una macchina che compete senza problemi con notebook molto più costosi. Unica pecca la garanzia Gearbest, che per quanto sia presente come abbiamo detto è di difficile gestione: comunque lo trovate anche su Amazon, anche se lì è meno soggetto a offerte e sconti. Un notebook sottile davvero bello da vedere ed utilizzare, che farà la gioia degli appassionati. QUI trovate il link a Gearbest, che lo vende a soli 700 € (il prezzo intero supera i 1000).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *