Migliori monitor 4K: Guida agli schermi pc per grafici e fotografi

Migliori monitor 4K: Guida agli schermi pc per grafici e fotografi

Quali sono i migliori monitor 4K se siete dei grafici o dei fotografi? Ecco quali specifiche guardare e alcune cose da sapere sugli schermi del PC. 

L’utilizzo di un monitor da pc può essere di svariate tipologie. C’è quello standard da ufficio, quello entry level da casa e quelli più specifici. Se già possedete un pc – portatile o fisso – e volete “ampliare” l’esperienza di visione, l’acquisto di uno schermo è decisamente raccomandato. Ma è difficile districarsi nella enorme offerta tecnologica: specifiche, prezzi e prestazioni sono talmente variabili che il consumatore potrebbe trovarsi disorientato. Nella nostra guida abbiamo deciso di trattare i migliori monitor 4K, adatti a chi fa grafica e fotografia. Perché queste due categorie professionali? Come vedremo, hanno esigenze tecniche molto simili e (quasi sempre) un monitor 4K per un grafico ben si adatta a chi fa foto e viceversa. Prima di partire però, giusto un paio di premesse tecniche.

Grafici vs Gamer: ecco la vera differenza nei monitor 4K

Qui entriamo nel tecnico, ma cercheremo di essere semplici e sintetici. Se parliamo di monitor 4K ad alte prestazioni, due sono le direzioni intraprese. C’è la responsività da una parte e la fedeltà di luci e colori dall’altra. La prima è molto utile ai gamer, la seconda più utile a fotografi e grafici. Vediamo perché.

Monitor 4K per gamer: chi gioca, ha bisogno di riprodurre immagini ad altissima velocità, in stretta sincronizzazione con la scheda grafica. Un buon monitor pc per gamer deve avere un alto refresh rate (sui 60 Hz o più) e un tempo di risposta molto basso (meno di 5ms). Meno importante è la fedeltà dei colori o dei neri, perché il gamer ha a che fare con mondi “virtuali” e non ci sono (solitamente) esigenze professionali. Anche se è un’attività intesa molto seriamente da tutta la comunità, quella del gaming resta “puro entertainment”.

Monitor 4K per grafici e fotografi: lo scopo è quello professionale, le immagini sono decisamente più statiche. Quindi refresh rate e tempo di risposta passano in secondo piano, ma diventa fondamentale la fedeltà dei colori! Operazioni come la color correction, color grading, bilanciamento dei bianchi e re-noise sono all’ordine del giorno per grafici e fotografi. Se il monitor 4K non è più che ottimo, riprodurrà sfumature e colori sballati.

Monitor TN, VA o IPS?

Sono le tre principali tecnologie adottare per i pannelli. Per farla facile, sono tre tipologie di “funzionamento” del monitor e che determinano gran parte delle performance. Quale scegliere per grafica e fotografia?

Monitor TN (Twisted Nematic): è la tecnologia più semplice e vetusta. Quella “classica” degli LCD e ha una bassa fedeltà dei colori e un angolo di visione ristretto. È ideale per chi pratica gaming competitivo, perché ha una responsività incredibile. Per un grafico o un fotografo è altamente sconsigliata.

Monitor IPS (In-Plane Switching): Hanno colori e angolo di visione eccezionali. Sono stati pensati per il mondo della grafica professionale, dell’editing video e della fotografia e sono i più consigliati per la categoria. Di contro hanno costi più alti rispetto ai TN e consumi energetici maggiori. Anche il refresh rate e i tempi di risposta sono meno veloci dei TN. Per riassumere, sono i monitor 4K da comprare se si è grafici o fotografi

Monitor VA (Vertical Alignment): Consideriamoli una via di mezzo tra i TN e gli IPS. Hanno una buona riproduzione del colore e una buona responsività. Tuttavia non eccellono in nessuna delle due: la tecnologia è molto utilizzata nel mondo dei televisori (LG ne fa largo uso) e in quello da monitor da ufficio.

Migliori monitor 4K: Guida agli schermi pc per grafici e fotografi
La differenza di resa sui colori tra monitor VA, IPS e TN

Perché comprare un monitor 4K?

Come in molti sapranno, 4K è una sigla che indica il numero di pixel totale di un pannello televisivo o di un monitor per pc. Corrisponde a 3840×2160 pixel che – pressappoco – sono 8 milioni in tutto. È un formato utilizzatissimo sui tv di ultima generazione, così come nelle proiezioni digitali nelle sale cinematografiche. Su un monitor, cotanta risoluzione è utile per poter visualizzare più dettagli possibili! Che per un grafico o un fotografo è importantissimo.  In particolar modo nei polliciaggi elevati (si arriva tranquillamente ai 32 pollici) il 4k è fondamentale per mantenere un PPI (pixel per inches) elevato.

Spazio colore: perché è fondamentale

Qui la faccenda si fa più complicata, ma stiamo parlando di una componente fondamentale: i colori. Che cos’è uno spazio colore? È la combinazione di un modello di colore (in informatica si usa sempre l’RGB) e una determinata mappatura. Per farla facile, è la codifica utilizzata per riprodurre tutte le sfumature di colori che vedete sui vostri schermi per pc. È fondamentale conoscerla, perché al di là della risoluzione, il vostro monitor 4K deve restituirvi i colori più precisi possibili. C’è poi tutta la questione della calibrazione, da fare con appositi strumenti. Per scoprire come, rimandiamo alla nostra guida dedicata a questo link. Ci sono due modelli di spazio colore:

sRGB: creato da HP e Microsoft nel pieno degli anni ’90, è uno standard che ben si adattava ai monitor a tubo catodico dell’epoca. È ancora molto utilizzato e corrisponde pressappoco alla gamma di profondità di un televisore LED a 8 bit. Buono, ma per un professionista talvolta è richiesto qualcosa in più.

AdobeRGB: standard sviluppato dalla Adobe System e decisamente più completo. Lo spazio colore contiene il 50% delle sfumature visibili dall’occhio umano, con un aumento di gamma (gamut) laddove l’sRGB era debole. Ovvero sul ciano e sul verde. Si adatta perfettamente alle stampatrici CMYK ed è il modello consigliato per un monitor 4K per grafici o fotografi.

Monitor in HDR: conviene?

Se sui televisori l’HDR sta diventando uno standard molto diffuso, nei monitor per pc la sigla è decisamente più controversa. Il discorso è complesso e rimandiamo all’ottimo articolo di Tomshw. Il succo è che spesso l’HDR è uno specchietto per le allodole e ci sono ben altre specifiche a cui badare maggiormente. Una di queste è il color gamut: se è P3 ed è con alta percentuale siete di fronte a un buon monitor. L’altra specifica fondamentale si chiama bit depht (profondità di bit) e indica quanti bit sono usati per decodificare i colori dell’immagine. Consigliamo i 10 bit+ e gli 8bit + FRC. 

Quale monitor 4K per grafici e fotografi comprare?

Veniamo alla questione fondamentale. Quale monitor 4K comprare se siete grafici o fotografi? Tra le marche consigliate ci sono quelle blasonate, come DELL, LG e Samsung. E altre meno conosciute al grande pubblico ma che propongono dei monitor apprezzatissimi nel settore. Su tutte c’è EIZO, i cui i prezzi sono tutt’altro che abbordabili ai più, ma è un’azienda che ha la missione di cambiare il paradigma dei monitor. Ecco una selezione dei modelli che ci sono piaciuti di più.

DELL UltraSharp U2718Q: Il monitor 4K perfetto

Partiamo dal migliore, almeno nel rapporto qualità/prestazioni e prezzo. Elogiato a più voci da decine di blog specializzati, il DELL UltraSharp U2718Q ha almeno un paio di ragioni validissime per essere acquistato. La prima è il pannello di altissimo pregio: risoluzione in 4K a 60 Hz, distribuiti su una superficie da 27 pollici di diagonale. I PPI sono 163 ed è un IPS Infinity Edge. Siamo nel grande campo dei LED, ma ha un angolo di visione di 178 gradi e un contrasto (notevolissimo) di 1300:1. Luminosità massima di 350cd/m2 con picchi di 1000 nits. Vanta il tanto discusso HDR10, che di per sé non è un male, ma a noi piace più per il suo gamut sRGB al 99%, con REC 709 al 99,9% e DCI-P3 all’80%. Ai più i tali valori diranno poco, ma si traducono molto semplicemente così: la fedeltà dei colori è validissima. Come se non bastasse ci pensa il design sottilissimo a rendere il DELL UltraSharp U2718Q uno dei migliori monitor 4K per grafici. La cornice è (quasi) inesistente e questo permette di unire più DELL assieme e creare un unico pannello. Qui trovate la scheda prodotto, con tutte le specifiche complete e il prezzo

Eizo CG318: Un brand di culto per i grafici di tutto il mondo

D’accordo, EIZO non è alla portata di tutti e peraltro non ha mai dato troppo peso al formato di Ultra alta definizione. Ma è impossibile non citare il brand nei migliori monitor 4K per grafici e fotografi. Semplicemente perché i loro prodotti sono i migliori. Su questo EIZO CG318 troviamo lo spazio colore di tipo Adobe RGB (il top) al 99% di fedeltà della gamma. Ha un sensore di calibrazione integrato e la risoluzione che supera il canonico Ultra HD e arriva al 4K reale (4,096 x 2,160 pixel). Ma è inutile stare qui a sciorinare le raffinatezze tecniche di un monitor EIZO. Perché quel che sorprende è la grande cura con cui gli oggetti sono costruiti e il supporto impeccabile che avrete. 5 anni di garanzia sul monitor, assistenza e un software di gestione perfetto. Qui trovate la scheda prodotto di Amazon, con alcune informazioni interessanti sul monitor 4K Eizo CG318. 

Eizo CG318-4K LCD Monitor 31.1"
Prezzo di listino: EUR 5.093,97
Prezzo: EUR 5.093,97
Price Disclaimer

BenQ BL2711U: IPS di ottima manifattura

BenQ è un’azienda taiwanese specializzata in prodotti per l’audiovisivo e lo sviluppo digitale di immagini. È molto nota per i proiettori, ma produce degli ottimi schermi per grafici. Il modello BL11U è disponibile in due dimensioni: da 24 e da 27 pollici, entrambi con risoluzioni adeguate. Il più piccolo è in QHD, che è una sorta di “via di mezzo” tra il Full HD e il 4K e vanta 2560 x 1440 puntini luminosi. Quello a 27 pollici invece è un 4K puro, con i suoi 3840×2160 pixel. Senza inoltrarci in ulteriori tecnicismi, il monitor BenQ è un IPS, che offre un angolo di visione ampio e preciso, di 178 gradi. La resa dei colori è certificata sRGB e Rec 709 che andrà benissimo per grafici e fotografi già di un certo livello. Molto bella la regolazione del piedistallo, che permette tre regolazioni di 90 gradi. La copertura sRGB è del 100% e la sua mancata copertura dello spazio colore AdobeRGB ne contiene i prezzi. Molto consigliato, perché con 244 € ci si porta a casa un monitor per grafici e fotografi più che dignitoso. La versione 4K (27 pollici) costa 465 € ed è un prezzo assolutamente a fuoco. Il miglior entry level sul mercato? Probabilmente sì, ma non l’unico affidabile.

NEC EA275UHD: Pochi fronzoli e tanta sostanza

Ecco un monitor 4K per chi bada alla sostanza. La qualità c’è ed è garantita dal marchio NEC che è famosa per i suoi pannelli di grandezze parietali. L’EA5UHD nasconde – dietro il design minimal e un filo datato – prestazioni da urlo a un prezzo molto contenuto. È un pannello IPS da 27 pollici, con risoluzione nativa in 4K e un supporto colore che supera il miliardo di sfumature (1,07, per la precisione, grazie ai 10 bit). Le opinioni degli utenti in rete virrano tutti sull’entusiastico, apprezzandone la mancanza di effetti indesiderati. Niente light bleed, per esempio, con una copertura sRGB al 100% reale. La ciliegina sulla torta sono gli altoparlanti integrati che – pare – siano di qualità sopraffina. Insomma, se poi volete giocare a uno sparatutto, il NEC EA5UHD assicura una discreta esperienza immersiva. Ma resta un monitor perfetto per grafica, editing video e fotografia. Certo, tra un rendering e l’altro una partitina non fa male, anzi. Su Amazon viene venduto a 928 € che è molto poco se pensiamo a quanto offre.  

NEC LCD-EA275UHD Monitor
Prezzo di listino: EUR 994,17
Prezzo: EUR 994,17
Price Disclaimer

Samsung U28H750: QLED pensato per il gaming, perfetto per la fotografia

Samsung ha dalla sua una tecnologia interessante. Il Quantum Dot viene utilizzato soprattutto per i televisori, ma da ottimi risultati anche sui monitor per fotografi. Un po’ meno per chi fa grafica, perché il pannello è un TN, quindi ha una frequenza di aggiornamento ottima (1ms è il tempo di risposta) ma gli manca la resa sui colori professionale. Per un fotografo o un montatore video invece va una meraviglia e può essere una buona alternativa agli IPS classici. I “pro” sono soprattutto la luminosità accecante (300cd/m2) e che potrebbe risultare utile in correction di video & fotografie molto scure. Ha l’NvidiaSync e la funzionalità Picture-inPictures che permette di fare a meno del secondo monitor. Il 4K funziona a meraviglia, ma segnaliamo che ha un’unica uscita video che la supporta: l’HDMI 2.0. Insomma, con qualche “se” e qualche “ma” può essere un ottimo monitor 4K per fotografi professionisti. Non il migliore però, sappiatelo. QUI trovate tutte le specifiche tecniche

HP Z27s: Per esigenze a tutto tondo

Siete grafici, fotografi o montatori video. Ma magari con il monitor ci fate un po’ di tutto e non volete “incastrarvi” in uno strumento prettamente professionale. Più che comprensibile, ed è qui che viene in soccorso il monitor di HP, chiamato Z27s. Ci avevamo già dedicato una recensione e ribadiamo il suo eccletismo. È un monitor 4K per chi vuole un all-around a prezzi ragionevoli. È un IPS, con risoluzione 3840×2160 con 60Hz di frequenza di aggiornamento. È disponibile a 27 pollici, che come polliciaggio si adatta perfettamente a ogni scrivania da ufficio o da casa. Il divertimento e l’immersione sono assicurati e il formato 16:9 evita gli scaling forzati. Buonissima la luminosità (300cd/m2), il PPI (163) e il ratio di contrasto statico da 1000. Un po’ meno il tempo di risposta, fermo a 6ms (gray to gray). Per il gaming dunque va bene, ma su giochi frenetici ci saranno lag evidenti. Comunque impercettibili, se non si hanno grosse esigenze. Non rispetta gli standard sullo spazio colore sRGB o AdobeRGB, però tanti grafici lo utilizzano e sono più che soddisfatti. Noi non lo consigliamo ai professionisti, ma per chi sta cominciano va benissimo. QUI trovate la scheda tecnica completa. QUI invece trovate la variante Z27n che è la versione con sRGB e che consigliamo a occhi chiusi.

BenQ PD3200QC: semplicemente perfetto

Concludiamo con un altro BenQ nella selezione, ma se lo meritano. Questo PD3200QC è semplicemente perfetto e risponde perfettamente alle esigenze di qualsiasi grafico e fotografo professionista. Parliamo con cognizione di causa, vista l’alta soddisfazione di tutti gli utilizzatori che online hanno riversato recensioni e opinioni super-positive. Copertura al 100% degli spazi colore sRGB e REC 709, tecnologia IPS e un paio di funzioni utilissime. C’è la DualView che permette di affiancare immagini con diverse modalità di visualizzazione (quindi una sRGB e l’altra di altro tipo). Oltretutto gli si può attaccare direttamente tastiera e mouse, per controlli con maggiore risposta. Stupiscono le ampie dimensioni (32 pollici!) con un 4K sempre preciso e affidabile. Buona la plancia delle porte, perché ne ha 4 per il video più lettore smartcard e USB 3.0. molto facile l’installazione e gradevole il design. Difetti? Praticamente nessuno e lo consigliamo a qualsiasi grafico che lavori con sRGB. QUI trovate la scheda prodotto completa su Amazon, che lo vende (al momento) a 758 € in versione 32 pollici. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *