Apple Tv: 4K e HDR, rivoluzione per serie tv e film in streaming?

Tv 4K: Ultra HD, tecnologia inutile o rivoluzionaria?

Fermi tutti: prima di comprarvi un tv 4K da ‘tot’ migliaia di euro, meglio che sappiate cosa è il 4K (o Ultra HD). Serve o è totalmente inutile? Ecco la soluzione

Entrate in un qualsiasi negozio di tecnologia. Date un’occhiata ai televisori e leggete le caratteristiche tecniche. Vi renderete conto che il 50-60% degli schermi espongono – con orgoglio – l’icona del 4K, anche detta Ultra HD. Ma che cos’è? E perché l’industria dei televisori sta puntando così massicciamente su uno standard tanto elevato? Se lo sono già chiesti sul Post, ma la nostra redazione ha un’altra opinione a riguardo. Cercheremo di esporvela,  facilitando – come sempre – la scelta del consumatore interessato all’acquisto di un tv 4K, economico o di altro tipo.

Tv in 4K: Cosa sono? E perché si chiamano Ultra HD?

Partiamo dalle basi. Di cosa parliamo quando citiamo il 4K? È uno standard di formati e indica un numero di pixel che forma l’immagine digitale. I pixel sono quei “puntini” luminosi che formano le figure, le scritte, i colori e tutto ciò che vediamo su uno schermo. Come fossero i mattoncini, le “molecole” delle immagini digitali. Il concetto di base è: più ce ne sono, meglio è. I numeri, ormai, sono altissimi, nell’ordine del milione, sia per le fotografie che per i filmati. Con il 4K l’asticella della risoluzione video è stata ulteriormente rialzata e raggiunge gli 8 milioni di pixel. Per la precisione sono 4096 x 2160, disposti in linee verticali e orizzontali. Tecnicamente, il 4K NON è la stessa cosa dell’Ultra HD (come già vi abbiamo spiegato QUI), che ha qualche linea in meno: 3840×2160 pixel. La differenza è poca, ma sappiate che sulle confezioni dei televisori, quando i produttori di tv stampano il simbolo del 4K (cioè quasi sempre) stanno barando.

 

Tv 4K: Ultra HD, tecnologia inutile o rivoluzionaria?

 

Quanti pixel servono per vedere bene un film?

Domanda da un milione di dollari (o di pixel): i nerd di tutto il mondo si scannano da anni sul numero giusto di pixel che un televisore dovrebbe avere, per consentire una visione ottimale. La risposta è… dipende: dalla grandezza del tv (se è un “piccolo da 20 pollici, o un gigante da 90 per sceicchi), dal tipo di contenuto, dalla vostra vista, dal vostro gusto… Our two cents?  Il compromesso ideale potrebbe essere il Full HD, detto anche 1080p. È il formato intermedio, ma comunque molto buono. Ha 2 milioni di pixel, per una risoluzione di 1920×1080. È simile al 2K, che di pixel nel ha 2048×1080. La consigliamo perché nella categoria Full HD ormai ci sono tv economici, con prezzi abbassati dall’arrivo del 4K (anzi: Ultra HD!) e prestazioni altissime.

 

Ma insomma, serve o non serve questo 4K?

Facendo i conti, secondo noi il 4K serve davvero a poco. Se avete la disponibilità economica e siete fanatici delle alte risoluzioni, bene. Servitevi pure: optate per un Samsung UE65KS7000U da 65 pollici, o di un Sony KD65SD8505,  o del Panasonic VIERA da 50 pollici, acquistabili presso il catalogo HDiscount. Altrimenti, meglio ripiegare su un Full HD. Pensate non siano sufficienti 2 milioni di pixel per le vostre sessioni di binge-watching casalingo? Sappiate che nelle sale cinematografiche odierne, il 70-80% dei proiettori hanno 2 milioni di pixel. Se bastano per i 10 metri di uno schermo cinematografico… sono sufficienti anche per il vostro tv di casa. L’Ultra HD va oltre alla qualità da sala, di ben 4 volte. Fate la vostra scelta, basta sia consapevole.

1 thought on “Tv 4K: Ultra HD, tecnologia inutile o rivoluzionaria?”

  1. Adesso che si avvicina nuovamente lo switch off del digitale terrestre, il 4k è ancora superfluo, visto che pare sia l’unica tipologia di tv che supporterà sicuramente il nuovo firmato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *