impianto elettrico

Impianto elettrico domestico: caratteristiche e funzionalità

Primo passo per il risparmio? Un impianto elettrico domestico perfettamente realizzato e a norma di legge

Quando si costruisce o si ristruttura casa, la realizzazione dell’impianto elettrico è uno dei passaggi più importanti e delicati. Le ragioni sono diverse: da un lato, è bene progettare ed implementare un apparato funzionale ed efficiente, anche dal punto di vista energetico; dall’altro, non bisogna trascurare l’aspetto logistico e della sicurezza: in altre parole, l’impianto non solo deve funzionare perfettamente e rispondere in maniera efficace alle esigenze di chi lo utilizza ma deve anche rispettare le prescrizioni di legge in fatto di sicurezza.

Perché l’impianto elettrico è così importante

L’ambiente domestico viene vissuto (quasi) ventiquattr’ore su ventiquattro, il che significa che il fabbisogno di energia elettrica è costante, sebbene maggiore nelle ore diurne. Per questo tutti gli ambienti devono essere serviti dall’impianto centrale, in modo tale da permettere agli inquilini di poter utilizzare i dispositivi di illuminazione e i device elettrici ed elettronici ogni qual volta ve ne sia bisogno.

In aggiunta, la maggior parte dei più moderni sistemi di riscaldamento – specie se centralizzati – hanno bisogno di essere allacciati all’impianto elettrico: stufe a pellet, caldaie, camini elettrici, termosifoni hanno bisogno dell’energia elettrica fornita dall’impianto domestico. Parimenti, televisori, computer, caricatori per telefoni cellulari, stereo, piani di cottura a induzione e quant’altro non possono funzionare senza corrente elettrica. Di fatti, l’impianto elettrico è fondamentale per la vita domestica in ogni sua forma.

Le caratteristiche di un buon impianto elettrico

Detto della sua importanza, vediamo quali sono le principali caratteristiche di un impianto elettrico domestico, sia esso realizzato per una casa nuova o nell’ambito di una ristrutturazione generale.

La prima prerogativa è quella della sicurezza. Un impianto elettrico ottimale deve essere sicuro: ciò vuol dire che deve essere in grado di funzionare correttamente senza indicenti di sorta (corto circuito, surriscaldamento o simili) e deve essere dotato dei necessari dispositivi di sicurezza che proteggano l’impianto – e chiunque può venirvi a contatto – in caso di una qualsiasi emergenza. In aggiunta, l’impianto deve essere in grado di rispettare i parametri di voltaggio e amperaggio previsti per gli ambienti domestici. Il grado di sicurezza passa anche dalla qualità del lavoro eseguito: si tratta di un aspetto sul quale non bisogna mai lesinare; per questo è consigliabile affidarsi a personale esperto e qualificato, anche a costo di affrontare una spesa maggiore per la manodopera.

Altra caratteristica fondamentale è la funzionalità. Dal punto di vista logistico, un impianto elettrico è funzionale se viene progettato e realizzato in maniera coerente con gli altri elementi degli ambienti: le ‘uscite’ devono essere collocate in maniera tale da essere sfruttate in maniera agevole (in altre parole, meglio evitare di ‘nascondere’ le prese di corrente dietro i mobili o collocare le cassette di derivazione in punti che saranno difficili da raggiungere).

Infine, un buon impianto deve essere economico; in parole povere vuol dire che deve limitare al minimo la dispersione di energia (ciò è possible solo utilizzando materiali di qualità).

Gli elementi di un impianto elettrico

La realizzazione di un impianto elettrico domestico richiede l’impiego di una vasta gamma di elementi adatti allo scopo: fili, tubi flessibili, scatole di derivazione, prese, interruttori, pannelli analogici o digitali.

Nella maggior parte dei casi, sono i tecnici ad individuare tutto quanto serve e a comprarlo all’ingrosso o al dettaglio per il completamento del lavoro; talvolta però, ci si può trovare nella necessità di acquistare materiale elettrico online. In tal caso ci si può rivolgere a siti specializzati come Ziotester che, grazie ai propri store digitali consentono al cliente di poter scegliere tra una vasta gamma di prodotti. Naturalmente, è bene farsi consigliare da un esperto o da chi dovrà effettivamente utilizzare quei dispositivi per allestire l’impianto elettrico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *