sigaretta elettronica

Sigarette elettroniche, come scegliere i dispositivi migliori online

In circolazione ormai da diversi anni, le sigarette elettroniche sono un oggetto divenuto piuttosto comune, sia in Italia che in ambito internazionale.

La comunità dello ‘svapo’, nel nostro paese sfiora il milione di individui, ed è in costante crescita, così come all’estero, specie nei paesi in cui i dispositivi per il ‘vaping’ vengono promossi come strumento per iniziare a smettere di fumare.

Al di là dell’aspetto funzionale, le sigarette elettroniche si stanno affermando anche come accessorio di tendenza, da scegliere non soltanto in base alle caratteristiche tecniche ma anche a seconda di quelle estetiche. I dispositivi, infatti, possono variare anche sensibilmente per forma e dimensione, oltre che per la modalità di utilizzo (alcuni sono più complessi di altri); inoltre, non è assolutamente necessario essere “svapatori” incalliti per scegliere una sigaretta elettronica che sia di proprio gusto anche solo in quanto accessorio.

Quanti modelli esistono?

Alcuni modelli sono particolarmente compatti e leggeri (tubolari e pen style), al punto da ricordare da molti punti di vista la sigaretta tradizionale o un sigaro di piccole dimensioni: hanno una forma affusolata e terminano con un bocchino; sono molto pratici ed hanno spesso uno stile minimal, una linea che li rende simili a device ed accessori di alta tecnologia. Esistono poi anche sigarette elettroniche (leggermente) più grandi, che montano il bocchino per aspirare il liquido nebulizzato al di sopra del serbatoio per la ricarica. Meno pratici e forse più ingombranti, consentono però di avere più superficie a disposizione per dar spazio a vari tocchi personali, come la scelta del colore o del motivo decorativo. I cosiddetti “box mod” lasciano maggior spazio al versante estetico, permettendo agli svapatori di scegliere tra una vasta gamma di colori, decorazioni e linee, poiché in commercio sono disponibili vari formati di questo tipo di dispositivo.

Più in generale, esistono tali e tanti tipi di sigarette elettroniche da poter soddisfare i clienti più esigenti o quelli che vogliono avere a portata di mano il prodotto giusto per ogni occasione; la scelta del dispositivo, infatti, può variare anche a seconda del contesto in cui verrà usato o dell’abbigliamento per l’occasione: i device più leggeri e “portabili” sono più indicati per abiti eleganti con il taschino interno mentre quelli più grandi si adattano maggiormente a capi informali dotati di tasche ampie.

Informarsi:

Insomma, orientarsi all’interno di questo settore di mercato giovane ma in continua evoluzione non è semplice, specie per chi è ancora alle prime armi. Per questo è consigliabile documentarsi accuratamente: per leggere recensioni sigarette elettroniche è possibile visitare blog informativi di settore, come quello di Vaporoso.it, dove è possibile reperire sia informazioni commerciali che di natura tecnica, in modo tale da informarsi su tutti gli aspetti di questo accessorio e del suo utilizzo.

Una volta individuato l’articolo che più si addice alle proprie esigenze ed al proprio gusto si può procedere all’acquisto. In Italia le sigarette elettroniche possono essere acquistate sia presso i negozi fisici specializzati si presso store online di settore; questi ultimi devono esibire l’autorizzazione rilasciata dall’Agenzia dei Monopoli di Stato per la commercializzazione dei prodotti da svapo (in particolare i liquidi). Si tratta di uno strumento di tutela nei confronti dei consumatori i quali, almeno negli Stati dell’Unione Europea, possono contare su un mercato ben regolamentato da un assetto normativo piuttosto preciso (di certo più efficace, ad esempio, di quello in vigore negli Stati Uniti).

Piccole attenzioni:

Va sottolineato, a tal proposito, che in Europa vigono precisi limiti quantitativi e qualitativi per quanto riguarda la vendita delle sigarette elettroniche e dei liquidi per la vaporizzazione. Inoltre, la presenza di nicotina determina una diversa pressione fiscale (i prodotti contenenti nicotina sono tassati di circa il doppio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *