Lampada smart Dyson Lightcycle: come funziona e quanti anni dura

Lampada smart

Dal mondo Hi-Tech ecco la lampada smart: Dyson Lightcycle, la lampada più longeva del secolo. Rileva la luce del giorno, l’ambiente, la presenza…l’età!

Un vero gioiello della tecnologia dalle caratteristiche che promettono enormi benefici. per chi lavora o studia al PC, oppure per chi esegue minuziose operazioni che necessitano di una luce… intelligente e non solo. Una luce eterna, viene da dire, visto che l’azienda inglese Dyson ha progettato e costruito questa lampada smart con una ingegneria che la tiene in vita almene per 60 anni! Ne esistono due versioni: da scrivania e da pavimento. La lampada smart Dyson Lightcycle è tutta da scoprire, si tratta infatti della lampada Dyson più innovativa di sempre. Volendo restare sul “classico”, vi consigliamo lampadari e plafoniere di design, moderni ed economici, e la cassa audio che funziona anche da lampada da tavolo. Ah e non dimenticate i più piccini!

Lampada smart: confronta i prezzi

Lampada smart Dyson Lightcycle misura e rileva la luce del giorno per illuminare in modo intelligente

Ecco cosa fa la lampada Dyson con la sua portentosa ingegneria intelligente. Un algoritmo studiato dagli ingegneri della Dyson, basato su orario, giorno, stagione e coordinate GPS, calcola la temperatura di colore e la luminosità della luce del giorno ovunque ti trovi. In pratica, con il suo sensore intelligente la lampada rileva la luce per personalizzarla in ogni momento della giornata, anche quando cambia l’illuminazione, per adeguarsi all’ambiente in cui si trova e in base a chi la sta usando. La Dyson Lightcycle regola in autonomia temperatura di colore e luminosità. Ma non solo. Riesce ad adeguare il suo fascio di luce anche in relazione all’età della personae alle sue attività di routine. Questo meccanismo a dir poco pazzesco creato dai professionisti della Dyson è oltremodo rivoluzionario perché cambia completamente il rapporto che i nostri occhi hanno con la luce artificiale.

Colori e luce influenzano il nostro stato d’animo e hanno un impatto diretto sui nostri occhi. La luce pesa sugli occhi quando lavoriamo o studiamo. Questa condizione a lungo andare può creare spiacevoli conseguenze per la vista, messa a dura prova dall’esposizione prolungata a fonti di luce non adatte. I colori illuminati dalla lampada Dyson acquistano una cromia molto simile all’aspetto che avrebbero alla luce del giorno. La lampada diffonde la luce in modo uniforme ed è progettata per proteggere gli occhi dall’abbagliamento.

Lampada Dyson: tante funzioni luce personalizzabili

La lampada smart Dyson si accende dal pulsante touch on/off posto sulla parte superiore, da qui si possono anche regolare la luminosità e la temperatura colore da più fredda a calda. La lampada smart funziona con tre modalità preimpostate: luce studio, luce riposo, luce di precisione, ma poi ci sono le combinazioni personalizzabili e la modalità di luce più intensa che si attiva per 20 minuti con il pulsante Boost. Tutto questo sfiorando un pulsante touch a scorrimento con il quale controllare anche la temperatura di colore e impostare l’intensità di illuminazione secondo preferenze. La luminosità può variare da 100 a 1000 lux, mentre il colore da luce calda – 2700 kelvin – fino a luce fredda – 6500 kelvin.

Dyson Lightcycle rileva il movimento per accendersi e spegnersi da sola

Una volta accesa, la natura smart della lampada Dyson la rende autonoma nel rilevare la presenza con un sensore di movimento a infrarossi che entra in azione prontamente quando sei nelle sue vicinanze. Ti aspetta al varco, in poche parole, e non appena sei nel suo raggio mette in funzione la lampada che emana il suo fascio di luce. E qui entra in gioco il sensore di luminosità che serve a captare l’intensità della luce nella stanza. E da questa informazione rilevata, la lampada smart personalizza la tua esperienza di visione. Dopo 2 minuti di assenza e di inattività si spegne da sola. Quindi, se ti allontani dalla scrivania lei se ne accorge e dopo due minuti si spegne. Pronta ad accendersi non appena ti avvicini.

La lampada smart funziona anche da app Dyson Link

Come ogni oggetto digital nativeanche la lampada smart Dyson Lightcycle, una volta connessa allo smartphone via Bluetooth si può accendere, spegnere e regolarne le impostazioni anche da app. Da qui si possono settare illuminazione e temperatura in modalità manuale oppure in modalità sincronizzata con la temperatura e l’intensità della luce del giorno. Grazie alla funzione georeferenziata del device la lampada rileva la posizione del telefono e si regola di conseguenza rispetto al luogo in cui si trova.

Ingegneria geniale. La lampada Dyson integra anche la porta USB. Design molto essenziale. But less is more, e questo lo sappiamo. E anche l’ingegneria non è affatto da meno. La cosa che intriga è il livello tecnologico di una lampada che funge anche come base munita di presa USB per ricaricare i vari device della nostra vita. Dallo smartphone al tablet. La Dyson Lightcycle ha un’ingegneria di matrice superiore anche nel movimento strutturale. Il lungo braccio della lampada che si monta in pochi secondi può essere staccato, ribaltato e reinserito per collocarla in qualunque punto della stanza.

La lampada smart è orientabile e si muove scorrendo il braccio lungo le sue assi in senso verticale, orizzontale, in alto, in basso, ruotando a 360 °. E non c’è ombra di minuteria qui, non ci sono viti, molle o perni per farla muovere come fa in ogni direzione. Smontare il braccio è operazione di pochi secondi, la lampada Dyson può anche essere montata al contrario.

Lunga vita alla lampada smart con la tecnologia di raffreddamento Heat Pipe!

Senza un adeguato raffreddamento, i LED si surriscaldano ed emettono una luce che tende a indebolirsi affaticando la vista che tenta, senza che ce ne accorgiamo, di adattarsi alla carenza di luminosità. Questo automatismo scatta sempre quando dobbiamo mettere a fuoco o quando c’è poca luce. Per ovviare a questo problema, la lampada smart Dyson Lightcycle nasconde proprio nel suo braccio in alluminio il cuore della sua tecnologia: un meccanismo di raffreddamento progettato per dissipare il calore generato dai LED e per mantenere alta la qualità della luce.

Heat Pipe, il suo nome tecnico, è il sistema che dissipando il calore generato fa durare il LED per anni e anni, prevenendone l’ingiallimento e la perdita di potenza durante l’uso. Ok, siamo giunti al termine di questa rassegna sulla lampada smart della Dyson. Una domanda sorge spontanea dopo averne viste caratteristiche e funzionalità. Qual è il prezzo della lampada smart? Non proprio economico… ma sicuramente proporzionato alla sua ingegneria. Al momento, la lampada smart in versione scrivania costa 499,00, mentre la versione da pavimento costa 749,00.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.