miglior termoventilatore a basso costo

Miglior termoventilatore a basso consumo: prezzi, modelli, recensioni

Problemi a sconfiggere il freddo invernale? Ecco un metodo efficace ed economico per combatterlo: scegli il miglior termoventilatore per la tua casa

Con l’inverno alle porte, meglio correre ai ripari. Letteralmente! Niente è più salvifico di un ambiente caldo in cui rigenerarsi, e le fonti di calore sembrano davvero non bastare mai. Anche se disponi già di altri sistemi di riscaldamento, puoi sempre decidere di potenziare l’incremento della temperatura in alcune zone della casa particolarmente umide o escluse dal circuito termico. Ci sono, inoltre, alcune situazioni particolari in cui il calore di un semplice termosifone non è sufficiente, primo tra tutti il bagno. E che dire di quella cameretta dalle dimensioni contenute, che viene utilizzata poco e che sembra non scaldarsi mai? O ancora, di tutte quelle ore di lavoro o di studio in cui la stasi fisica sembra condurre per osmosi tutto il freddo nelle tue ossa? Oppure di tutte quelle volte in cui hai bisogno di calore per tempi davvero brevissimi, ad esempio per cambiarti, e avresti bisogno di una fonte di riscaldamento efficace e immediata? La risposta a tutti questi disagi c’è, non ha un costo eccessivo e migliorerà decisamente l’assetto delle tue giornate. Potrai scegliere tra tutti i modelli di miglior termoventilatore a basso consumo che stiamo per analizzare, attenendoci alle recensioni dei clienti.

Indice modelli recensiti:

  1. Termoventilatore a basso consumo Vortice
  2. De’Longhi TCH8093.ER termoventilatore ceramico a Torre
  3. TCH8993.ER Termoventilatore Ceramico da pavimento
  4. Rowenta – SO9420 Intense Comfort Hot Termoventilatore a basso consumo
  5. Radialight TBSLI003 Termoventilatore Digitale Touch
  6. Radialight TBSLI021 Termoventilatore Digitale a Specchio

Risparmiare sul riscaldamento con un termoventilatore è possibile

Se sei da sempre convinto che i termoventilatori siano causa di un eccessivo dispendio energetico, oltre che potenzialmente dannosi per la salute e, in generale, poco sicuri, è arrivato il momento di ricrederti. Esistono vari tipi di termoventilatore a basso consumo, dotati, in aggiunta, di efficaci dispositivi di sicurezza. Ovviamente abbiamo selezionato i modelli di miglior termoventilatore a basso consumo, il che significa che escluderemo i prodotti da qualche decina di euro. Questi sì che possono provocare dei danni o incidenti, se utilizzati senza le dovute attenzioni. La maggior parte dei modelli di miglior termoventilatore che vedremo ha la forma stretta e allungata, simile ad una cassa per ascoltare la musica. Molti di essi sono tipi di termoventilatore da parete, il che significa che possono essere affissi ma anche spostati: possono essere messi in posizione verticale o orizzontale, appesi al muro o poggiati sulle superfici.

1 – Miglior termoventilatore da parete trasferibile – Termoventilatore a basso consumo Vortice

Il primo termoventilatore a basso consumo che vi proponiamo è anche il più economico della nostra classifica. Partiamo subito dalla sicurezza, che in questa tipologia di prodotto sembra essere la caratteristica a cui si presta più attenzione. Ambo le parti di questo miglior termoventilatore economico (la parte anteriore in resina, quella posteriore in polipropilene) sono costituite da materiali autoestinguenti. Questo significa che in (malaugurato) caso di incendio, il termoventilatore è in grado di arrestare la combustione impedendo la propagazione del fuoco. Il termoventilatore da parete dispone inoltre di un limitatore termico a ripristino manuale, che riesce ad evitare eventuali surriscaldamenti. Dotato di due livelli di potenza, 1000W e 2000W, questo termoventilatore a basso consumo comprende un termostato, che rende possibile il costante mantenimento della temperatura impostata, senza che ci siano sprechi di energia. Con esso è possibile anche attivare la funzione antigelo che, allo scendere della temperatura ambiente al di sotto dei 5°C, garantisce l’accensione automatica dell’apparecchio.

In ultimo, ma non meno importante, il termostato consente di programmare il termoventilatore a basso consumo settimanalmente. Il cavo di alimentazione di questo miglior termoventilatore economico è lungo 1,8 m, rendendolo facilmente posizionabile e spostabile. E’ infatti possibile installarlo sulla parete in orizzontale (con dei distanziatori che lo allontanano dal muro), oppure posizionarlo in verticale su una superficie piana come la scrivania o il pavimento (il termoventilatore da parete dispone anche di un piccolo piede di appoggio). Per niente male: il miglior termoventilatore economico!


2 – Miglior termoventilatore ceramico da pavimento – De’Longhi TCH8093.ER termoventilatore ceramico a Torre

L’azienda De’Longhi da sempre si prende cura del nostro comfort legato alla temperatura. Se il Pinguino ha fatto la storia della nostra frescura estiva, è anche vero che la De’Longhi produce i modelli di miglior termoventilatore ad aria calda. Questo termoventilatore ceramico in elegante colore bianco è pensato per essere utilizzato sul pavimento o su altre superfici piane, con una robusta base dotata di sistema di sicurezza anti-ribaltamento (che spegne l’apparecchio in caso di caduta accidentale). Le dimensioni ridotte (27,5 x 26,2 x 69,5 cm) di questo termoventilatore a basso consumo non devono ingannare: ha una potenza massima di ben 2400W (e una minima di 800W), adatta a riscaldare in autonomia anche ambienti di 20mq! Come sempre la De’Longhi studia le nostre esigenze nei minimi dettagli:

  • la comodità: fornendo l’apparecchio di doppi comandi. Oltre che il display digitale presente sul termoventilatore ceramico, in dotazione vi è anche un telecomando dall’utilizzo semplice e intuitivo
  • il risparmio: con la modalità Eco Energy System i consumi vengono ottimizzati senza variazioni di comfort.

Il 65% dei clienti che lo ha acquistato è molto soddisfatta del suo design e delle sue prestazioni, notevoli anche in ambienti molto ampi (50 mq).  Unica nota dolente, incisiva per quanto riguarda i feedback, è la rumorosità: molti la considerano fastidiosa ed eccessiva, sia quando il termoventilatore ceramico è acceso, sia quando è in stand-by. Ma De’Longhi ha provveduto subito ad aggiustare il tiro, come ci dimostra il prodotto successivo.


3 – Miglior termoventilatore a basso consumo De’Longhi – TCH8993.ER Termoventilatore Ceramico da pavimento

Simile al prodotto precedente ma potenziato nelle prestazioni, questo termoventilatore ceramico a torre di colore nero dispone di tutte le caratteristiche necessarie per innamorarsene. Sembra davvero il miglior termoventilatore De’Longhi: innanzitutto conserva i punti di forza del modello precedente, e cioè il sistema di sicurezza anti-ribaltamento e la funzione Eco, che viene potenziata diventando Eco Plus. Inoltre questo termoventilatore ceramico aumenta la sua potenza minima, che diventa di 1200W. In aggiunta, dispone di altri importanti comfort:

  • possiede un termostato ambiente programmabile per 24h
  • ha una funzione antigelo che può essere impostata
  • dispone di una Silent+ Technology, che lo rende il 65% più silenzioso rispetto al TCH8093.ER

Il 92% dei clienti lo considera il miglior termoventilatore a basso consumo! Ha conquistato i cuori anche dei più scettici con la sua silenziosità, la sua potenza e l’ottimizzazione dei consumi. “Ottimo” e “consigliatissimo” sono le parole più utilizzate dai clienti! Convenientissima, dunque, l’offerta Amazon.


4 – Miglior termoventilatore ceramico Rowenta – SO9420 Intense Comfort Hot Termoventilatore a basso consumo

L’ultimo termoventilatore ceramico a torre che vi proponiamo è di un’altra azienda il cui nome è garanzia di qualità, dagli elettrodomestici per la casa a quelli per la persona. La Rowenta ha studiato un termoventilatore ceramico dal design molto fine, grazie alla sua forma quasi tubolare con i lati smussati e all’utilizzo della ceramica nera. Leggermente più alto dei precedenti (22,5 x 21,8 x 81,5 cm), questo termoventilatore ceramico possiede il display con i comandi nella zona anteriore ed è in grado di riscaldare anche ambienti di 35-0 mq, scegliendo tra i tre livelli di potenza disponibili: 1000 W, 1400 W oppure 2400 W. I punti di forza del miglior termoventilatore Rowenta sono:

  • La Tecnologia intelligente, in grado di regolare automaticamente la potenza del termoventilatore. In questo modo è possibile ottimizzare i consumi energetici, perché il termoventilatore ceramico raggiunge e mantiene costante la temperatura che avremo impostato.
  • Un termostato che indica la temperatura di partenza della stanza
  • La funzione Eco, per un ulteriore risparmio energetico
  • Il telecomando, per poterlo controllare anche a distanza
  • Un’oscillazione particolarmente ampia, che arriva a roteare di 90°
  • Possiede una modalità di impostazione minima di soli 42 dB(A) che lo rende il termoventilatore a basso consumo Rowenta più silenzioso.

Tutti i clienti hanno valutato positivamente questo termoventilatore ceramico, confermandoci la sua estrema silenziosità e la sua notevole potenza. Le quattro stelle complessive sono legate a qualche svista più o meno bypassabile, come le batterie del telecomando non incluse, il count—down con segnale acustico 10 secondi prima dello spegnimento definitivo e la luminosità del display durante la notte. Ad ogni modo si tratta del miglior termoventilatore Rowenta e tutto sommato è un prodotto di innegabile durevolezza e qualità!


5 – Miglior termoventilatore da parete – Radialight TBSLI003 Termoventilatore Digitale Touch

Se siete alla ricerca di un termoventilatore da parete per il bagno, senza dubbio questo modello di Radialight vi conquisterà. Si tratta di un termoventilatore a basso consumo rettangolare e ultrapiatto (50 x 30 x 11 cm), in plastica gloss bianca che si fissa al muro. Il vantaggio che balza agli occhi è la barra portasalviette situata nella zona inferiore e i 4 ganci, non a vista, per poter appendere e lasciare ad asciugare più asciugamani. Un punto di forza innegabile è l’Hi- Tech di questo termoventilatore da parete, che possiede sulla zona superiore un display LED con i tasti di controllo Touch Screen (a sfioramento) e un meccanismo di ventilazione che lo rende estremamente silenzioso. Numerose e notevoli le sue prestazioni:

  • Filtro antipolvere lavabile
  • due potenze selezionabili, 1000W  oppure 1800W
  • garantisce una distribuzione omogenea del calore
  • possiede un sensore integrato che rileva la presenza effettiva di un soggetto. Questo consente di riscaldare il bagno solo quando necessario, e di ritornare alla funzione ECO (3,5°C in meno rispetto alla temperatura impostata da voi), a dieci minuti dall’ultimo rilevamento. Grazie a questo sistema il termoventilatore da parete evita totalmente gli sprechi di energia, ottenendo un risparmio di oltre il 25% in confronto agli altri prodotti simili.
  • Impostazione del timer, per preriscaldare il bagno prima del suo utilizzo. Più utile persino di una moka elettronica.
  • Protezione IP24 contro umidità e schizzi d’acqua (per installarlo in bagno senza correre alcun pericolo).

Il kit di montaggio è incluso nel prezzo di questo termoventilatore da parete, che ha raccolto il 98% di feedback positivi sia per l’impatto visivo (anche se è in plastica gloss) sia per la sua silenziosità ed il notevole risparmio sulla bolletta. Il settaggio, invece, sembra essere non proprio semplice. Il prezzo di questo termoventilatore a basso consumo è comunque inferiore a quello di qualsiasi altro elemento d’arredo, soprattutto hi-tech. E soprattutto, può essere ammortizzato nel tempo dall’ottimizzazione dei consumi. Ottime le recensioni post acquisto, ben 46, tutte molto positive. Puoi leggerle al link della scheda prodotto di Amazon.


6 – Miglior termoventilatore da parete programmabile – Radialight TBSLI021 Termoventilatore Digitale a Specchio

Se l’ultimo prodotto vi è piaciuto ma desiderate il non plus ultra dell’hi-Tech e del comfort, la vostra scelta ricadrà senz’altro su quest’altro termoventilatore a parete della Radialight. Uguale al modello precedente nel design e nelle dimensioni (30 x 11 x 50 cm), ad eccezione della superficie a specchio e del display nero (che garantisce una maggiore visibilità), questo termoventilatore da parete conserva le caratteristiche tecniche del termoventilatore a basso consumo Radialight. Anche questo modello è infatti dotato di protezione IP24 dagli schizzi, di barra e ganci portasalviette, di display touch screen hi-tech, di filtro antipolvere lavabile e di un massimo di 1800W (che però stavolta corrispondono all’unica potenza di funzionamento). Questo è però senz’altro il miglior termoventilatore da parete full-optional, grazie a un termostato a tecnologia avanzata, con cui è possibile programmare diverse temperature impostandone orari, giorni e settimane. Questo significa che per ogni ora di ogni giorno della settimana è possibile scegliere la temperatura da raggiungere/mantenere, a scelta tra comfort, Eco o Antigelo.

Rimane dunque invariata la capacità del termoventilatore da parete di captare tramite un sensore la presenza umana e di azionarsi in automatico per tutta la permanenza in bagno. Senza dubbio si tratta del miglior Termoventilatore a basso consumo anche per la Funzione Finestra Aperta che identifica gli spifferi e avvia in automatico la modalità Antigelo. 100% di feedback positivi, quindi, per questo termoventilatore da parete che riscalda il bagno in soli 5 minuti, è intelligente perché previene gli sprechi e si fa amare perché il bagno gelido sarà solo un vago ricordo! A prova di freddolosi cronici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *