maschere da sci 2019

Migliori maschere da sci 2019: Bollé, Oakley, POC, Shred, Zionor

Ecco alcuni suggerimenti e consigli sulle migliori maschere da sci 2019, per scegliere quella più adatta a te tra i migliori marchi come Bollé, Oakley e POC

Indossare una buona maschera sci non è solo una scelta di stile, ma soprattutto una scelta per la sicurezza, perché deve garantire una perfetta visibilità. Quando parliamo di maschere da sci l’offerta è molto ampia. Le opzioni disponibili sono tante, ma in quest’articolo ti mostreremo le Migliori maschere da sci 2019, quelle più all’avanguardia per stile, qualità e tecnologia. Per aiutarti nella scelta confronteremo cinque marchi (e cinque modelli) tra i migliori in circolazione: Bollé, Oakley, POC, Shred, Zionor. Abbiamo anche preparato un confronto diretto tra Oakley VS Bollè, qui per leggerlo. Ora però partiamo da una domanda che potrebbe sembrarti banale, ma non lo è.

Perché è importante la maschera da sci?

 Gli occhiali da sci sono fondamentali perché sciare in pista a occhio nudo può risultare dannoso e si possono rischiare serie lesioni a viso e occhi. Il riflesso del sole sulla neve infatti è nettamente più intenso della luce solare in città. Inoltre la maschera sci offre una maggiore protezione al viso in caso di caduta, per questo prima di acquistarne una bisogna fare attenzione ad alcuni elementi importanti che possono influenzare la scelta in un verso o nell’altro. Prima di parlarti delle migliori maschere da sci 2019, ti forniremo alcune informazioni per scegliere quelle più adatti alle tue esigenze.

Ottimizzazione per grandezza del viso | Migliori maschere da sci

Sembra banale dirlo, ma non tutte le maschere sci si adattano allo stesso modo al tuo viso. In generale le maschere più ampie si adattano meglio ai visi medio-larghi, mentre quelle più stratte sono più adatte ai visi più piccoli, come quelli di donne e bambini. Come sempre, le misure standard non creano problemi: vanno bene per tutti i tipi di viso.

Materiali | Migliori maschere da sci

I materiali delle maschere da sci e degli occhiali sono un parametro a cui fare molta attenzione. Le migliori maschere da sci sono realizzate in TPU (poliuretano termoplastico), materiale che si caratterizza per due proprietà:

  • si modificano a qualsiasi temperatura (uno dei problemi in caso di freddo intenso infatti è che la maschera possa irrigidirsi);
  • ottimo assorbimento degli urti, per evitare che possa spezzarsi e risultare pericolosa dopo un impatto.

Condizioni atmosferiche di utilizzo | Migliori maschere da sci

In montagna possiamo trovarci ad affrontare condizioni atmosferiche di vario tipo, per questo motivo esistono maschere sci dotate di lenti specifiche, che possono offrirti una visione in ogni situazione. Un accorgimento potrebbe essere quello di avere sempre una maschera di riserva, utile per affrontare condizioni diverse. In condizioni di neve o nebbia: le lenti migliori sono quelle trasparenti o gialle. In condizioni di luce bassa, maltempo, e in occasioni speciali (come le sciate in notturna) aumentano il contrasto, perché non filtrano, ma amplificano la luminosità, offrendo così una visibilità ottimale. In presenza di molte nuvole: le lenti migliori sono quelle arancio o azzurre, le più adatte alle condizioni di luce medio-bassa. In occasione di giornate soleggiate, o per uscite sui ghiacciai in estate/primavera: le lenti più adatte sono scure e/o specchiate con funzione anti-riverbero, che filtrano al massimo i raggi solari. Se invece c’è un clima variabile, con alternanza fra sole/nubi: le lenti intermedie da preferire sono quelle con colorazione verde, bruna o leggermente specchiate.

Compatibilità della maschera con il casco o con l’occhiale da vista | Migliori maschere da sci

Quasi tutti gli occhiali da sci ormai sono compatibili con il casco, ma esistono alcuni modelli che creano problemi di vestibilità e di difficile adattamento al volto. Nel caso di occhiali da vista invece, ci sono modelli di maschere da sci specifiche che ti consentono le lenti correttive all’interno della montatura della maschera.


Migliori maschere da sci 2019 – Migliori Marchi

Bollè | Migliori maschere da sci 2019

Nato in Francia nel 1888, i primi prodotti dedicati al mondo sci risalgono al 1960. Questo marchio francese ha sempre investito molto in tecnologia e sviluppo e per questo ha stretto numerose collaborazioni con atleti di livello internazionale; una delle ultime è con il campione francese Alexis Pinturault. Bollé è una compagnia dedicata interamente al business Eyewear e Helmets, che punta sull’investimento e lo sviluppo dei propri marchi.

Oakley | Migliori maschere da sci 2019

Il marchio Oakley è uno dei nomi più importanti dell’occhialeria sportiva su cui fanno affidamento atleti di rilevanza mondiale per competere ai massimi livelli. Oakley, titolare di oltre 750 brevetti, è noto per la tecnologia delle sue lenti, in particolare per il brevetto High Definition Optics® (HDO®). 

POC | Migliori maschere da sci 2019

Poc è una società svedese fondata nel 2005 specializzata nella produzione di articoli sportivi, invernali e non, che si caratterizza per la grande attenzione alla protezione e alla sicurezza degli atleti. I caschi snowboard e sci, le protezioni, gli occhiali e tutti gli altri prodotti del marchio hanno l’obiettivo di elevare gli standard di sicurezza di chi scia riducendo le conseguenze delle cadute attraverso una maggiore protezione al corpo e alla testa. Tutto questo è possibile grazie a materiali e tecnologie all’avanguardia.

Shred | Migliori maschere da sci 2019

Nata nel 2006, Shred aiuta gli atleti e gli appassionati ad andare oltre i propri limiti, ma anche semplicemente a divertirsi. Shred produce caschi, occhiali, occhiali da sole, protezioni e guanti per sciatori, snowboard e ciclisti. L’azienda è stata fondata e gestita da Ted Ligety, sciatore americano che in carriera ha vinto due ori olimpici, cinque ori mondiali e cinque Coppe del Mondo di slalom gigante. Sul loro sito si legge: “Guidati dall’amore per la montagna, lavoriamo insieme per guidare l’innovazione”.

Zionor | Migliori maschere da sci 2019

Zionor è un’azienda che unisce una buona qualità a livello generale, un aspetto estetico molto attrattivo e un buon prezzo. Creato da un gruppo di appassionati di sport all’aria aperta, questo marchio si sforza di promuovere uno stile di vita più sano e libero, a prezzi più accessibili. I loro modelli su Amazon stanno riscuotendo ottime recensioni.



1 – Bollé Supreme OTG | Migliori maschere da sci 2019

Gli occhiali Bollé Supreme OTG sono dotati di una tecnologia che consente a questi occhialoni di adattarsi comodamente agli occhiali da vista. Questo modello è dotato di un sistema Forestay, uno stabilizzatore che assicura che la cinghia operi indipendentemente dalla maschera in modo che interagisca perfettamente con i numerosi modelli di elmetto. Un cinturino in silicone assicura una scivolata del cinturino minima in combinazione con un casco. Il design di questi occhiali Bolle OTG offre un’ampia visione periferica mentre la schiuma a tripla densità offre comfort quando indossata sopra gli occhiali.

Gli occhiali da sci Bollé Supreme OTG sono dotati di:

  • ventilazione Equalizer (regola la pressione atmosferica tra gli obiettivi),
  • ventilazione Flow-tech (assicura il flusso d’aria sulla superficie interna dell’obiettivo),
  • lenti doppie con rivestimento anti-graffio P-80 + anti-fog e Carbo Glas.

Le lenti per occhiali da sci Bollé Supreme OTG filtrano al 100% i raggi UV offrendo protezione dalla dannosa luce UV. Qui il link a recensioni e scheda prodotto.


2 – Oakley Flight Deck | Migliori maschere da sci 2019

L’Oakley Flight Deck è la maschera da sci perfetta per chi ama un look oversize. Ma i punti di forza di questa che può essere considerata tra le migliori maschere da sci 2019, non sono solo estetici. La maschera Flight Deck si ispira alle visiere del casco indossate dai piloti. L’obiettivo finale di Oakley era quello di offrire il campo visivo più ampio possibile pur rimanendo pienamente compatibile con il casco. Con una lente Prizm, le ampie dimensioni e il design pulito dell’Oakley Flight Deck probabilmente offrono la migliore visione periferica di tutte le maschere da sci. In qualsiasi posto e contesto. E nonostante l’aspetto oversize, si adatta molto bene alle facce piccole e medie.

Il Flight Deck è raccomandato per le persone che indossano occhiali da vista: la montatura e la sua schiuma si adattano bene alla maggior parte degli occhiali e l’obiettivo si trova abbastanza lontano dal viso da non avvertire alcuna imperfezione tra gli occhiali e l’obiettivo. L’obiettivo stesso è tenuto in posizione dai punti di contatto su tutto il bordo, e cambiarlo per un’altra tinta è piuttosto semplice. Gli occhiali sono estremamente nitidi e offrono un contrasto davvero eccezionale sulla neve, soprattutto in condizioni luminose e soleggiate. La schiuma per il viso è molto comoda e anche la regolazione della cinghia è molto pratica.


3 – POC Fovea Clarity | Migliori maschere da sci 2019

Le maschere da sci POC Fovea Clarity sono equipaggiate con lenti sviluppate in collaborazione con Carl Zeiss. Il POC Fovea viene fornito con una lente Spektris Orange di categoria 2. Questo obiettivo consente il 22% di luce in più ed è quindi adatto a condizioni meteorologiche leggermente nuvolose. La tecnologia Clarity della lente migliora il contrasto e offre una visione nitida e chiara. Questo ha un effetto calmante sui tuoi occhi. La lente Spektris Orange della maschera da sci Fovea Clarity offre un’immagine naturale dell’ambiente in modo da poter percepire meglio la profondità.

Il rivestimento specchiante Spektris riflette i raggi del sole ed è anche antigraffio ed antiappannamento. Caratteristiche molto pratiche e utili quando, per esempio, si pulisce l’obiettivo con un guanto mentre si scia o si fa snowboard. La lente sferica dona un ampio campo visivo completamente privo di distorsioni; buono da usare in condizioni di tempo soleggiato, semi-nuvoloso e nuvoloso. POC Fovea Clarity ha una vestibilità comoda, un sistema di ventilazione versatile e una connessione di occhiali da sci sul casco.


4 – Shred Amazify CBL | Migliori maschere da sci 2019

Alti e ampi, gli occhiali Shred Amazify piaceranno a tutti coloro che sono alla ricerca di una lente cilindrica che domina il viso, con l’aggiunta di una maggiore visione periferica. L’obiettivo ‘Shred Wide’ offre uno dei più grandi campi di vista in circolazione. Combinato con la tecnologia CBL (Contrast Boosting Lens), è completamente coperto. Ecco alcune caratteristiche di questo modello all’avanguardia:

  • Shredwide: la tecnologia di progettazione ingegneristica leader del settore di Shred, con un design dell’obiettivo e del telaio che consente di vedere più cosa c’è davanti a te e intorno a te. Visione periferica superba a 360 gradi.
  • Lente di Contrast Boosting:  La tecnologia Contrast Boosting Lens (CBL) di Shred consente una migliore visibilità su diverse superfici di neve e condizioni di luce.
  • Superior Fit: Telaio anatomicamente sagomato e ottimizzato attraverso ampi test sul campo, ricerca e analisi dei dati per fornire la vestibilità più comoda sul mercato.
  • Grip On Strap: Striscia di silicone sul cinturino in silicone aderente che rimane sul casco.
  • NODISTORTION® – Per chiarezza visiva a tutte le altezze.
  • Shred Noclog: schiuma di ventilazione idrofobica per ridurre al minimo la nebbia. Non si appanna facilmente.

L’obiettivo è tenuto in posizione da tacche sul telaio, quindi è necessario tirarlo per cambiare la tonalità. Non è pratico come altri sistemi, ma è ancora il più affidabile – e il processo stesso è facile quando sai come attivarlo. I sistemi a doppia lente possono essere influenzati dai cambiamenti di altitudine, motivo per cui gli occhiali Shred Amazify sono dotati di una piccola valvola che equalizza la pressione dell’aria tra i due. Previene la deformazione della lente, che può causare affaticamento della vista nei casi peggiori. Nessun angolo è stato tagliato nel reparto schiuma; questo materiale multi-densità è progettato per il massimo comfort, con una finitura traspirante. È anche affusolato per adattarsi meglio al tuo viso senza punti di pressione indesiderati. Shred è un nuovo arrivato relativamente al gioco dell’eyewear, ma non ha perso tempo a inventarsi un mucchio di tecnologie per competere a pieno titolo con le migliori maschere da sci 2019.


5 – ZIONOR Lagopus X7 | Migliori maschere da sci 2019

ZIONOR è un marchio con un ottimo rapporto qualità/prezzo. ZIONOR Lagopus X7 è un modello compatto, dal peso contenuto e dalla struttura molto leggera e resistente. Questa maschera è dotata di un telaio in TPU e di una lente di alta qualità, con trattamento anti-nebbia ed anti-vento, che consente di mantenere il calore all’interno degli occhiali. Inoltre, questo modello vanta un design particolare, che lo rende compatibile con quasi tutti i caschi sportivi da sci: un’ulteriore garanzia di sicurezza durante allenamenti e competizioni.

ZIONOR Lagopus X7 offre un elevato livello di vestibilità, con la parte interna che aderisce in modo soft al volto e assicura un grande comfort. Le sue lenti sferiche forniscono una visione ampia e chiara, grazie alla Panoramica Clear View che offre anche una protezione totale dai raggi UVA e UVB. Ideali per le condizioni di tempo soleggiato, nuvoloso, nuvoloso ed ecc. Tra i motivi per acquistare ZIONOR Lagopus X7 c’è la facilità d’uso: pop up l’obiettivo per la pulizia o sostituzione con altri obiettivi per le diverse condizioni meteorologiche e di luminosità premendo il pulsante sul lato destro. Molto compatti e colorati, sono tra le migliori maschere da sci 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *