Panca a inversione gravitazionale: ecco benefici e consigli d’uso

panca a inversione gravitazionale

Mal di schiena cronico? È l’ora di ricorrere alla panca a inversione. Ecco tutto ciò che devi sapere, funzione, migliori modelli, prezzi e recensioni

Oggi parleremo della panca a inversione e dei suoi benefici. Il mal di schiena è sicuramente uno dei mali più diffusi del nostro secolo. Tra i fattori più comuni che causano il mal di schiena ci sono sicuramente problemi posturali, che il più delle volte vengono aggravati anche da uno stile di vita sedentario.  A questo, spesso, si aggiunge un impiego che ci costringe a stare seduti per tante ore, che si tratti di studio o di lavoro da scrivania. In ultimo, non è di certo trascurabile il tempo che trascorriamo davanti al nostro smartphone, assumendo inconsciamente le posizioni più improbabili. In tutte queste circostanze la nostra colonna vertebrale viene sollecitata e danneggiata in modo costante. Non a caso la lombalgia, come gli altri dolori fisici, è il linguaggio che il corpo utilizza per avvisarci che qualcosa non va, che non ci stiamo prendendo cura di lui come dovremmo.

Solo il 20% dei casi di mal di schiena sono dovuti a patologie rachidee, come la scoliosi. Il restante 80% dei problemi ai muscoli e alle ossa della schiena dipende da noi e dal modo in cui ce ne prendiamo cura. La panca a inversione gravitazionale non può fare miracoli nel caso di patologie gravi e croniche, ma può alleviare di molto i dolori di coloro che soffrono abitualmente di lombalgia, insieme alla ginnastica posturale. Vediamo insieme cos’è e come agisce sulla schiena questo marchingegno.

1 Cos’èla panca a inversione gravitazionale

La panca a inversione è uno strumento con cui è possibile invertire il corpo, ribaltandolo a testa in giù, in tutta sicurezza. Così facendo, si inverte anche la zona su cui esercita la forza di gravità e, di fatto, si permette alla colonna vertebrale di scaricare tutto il peso che generalmente porta in groppa. Per quanto ad oggi non esistano studi clinici in grado di dimostrare scientificamente gli effetti legati all’utilizzo della panca a inversione, essi sono universalmente riscontrabili e riconosciuti. In poche parole: effettivamente la panca è in grado di donare sollievo a chi soffre di mal di schiena, ma la comunità scientifica non è ancora pronta a dichiarare che essa possa guarire le patologie preesistenti. Non esistono quindi sono le panche per addominali e quelle per il sollevamento pesi.

La panca gravitazionale è uno strumento abbastanza semplice da usare, ma questa operazione non va fatta con leggerezza: si tratta pur sempre di assumere una postura più che insolita che potrebbe causare dei piccoli shock al corpo. Per questo motivo, è bene utilizzare la panca a inversione sempre in presenza di altre persone che possano intervenire ed aiutarci nel caso qualcosa vada storto. Infine, a breve parleremo anche delle controindicazioni della panca a inversione, ovvero di quei casi in cui il suo utilizzo è particolarmente sconsigliato.

2 Pancaa inversione benefici

Si può davvero stare meglio trascorrendo qualche minuto a testa in giù? Oltre che a chi soffre di lombalgia, potremmo chiederlo anche agli acrobati, agli insegnanti di yoga e, in generale, ai maestri delle discipline fisiche orientali. Niente che possa trovarsi su una ricetta medica insomma, ma secoli e secoli di sapienza, di tentativi e di effettivi benefici. Lo diciamo subito: questa panca non è lo strumento ideale per gli scettici, in quanto la volontà è il primo passo verso il miglioramento della propria forma fisica e mentale.

Piuttosto, la panca a inversione gravitazionale può costituire un valido tentativo per coloro che, non volendo assumere perennemente ibuprofene, sopportano in silenzio i dolori quotidiani. Abbiamo già nominato, in questa categoria, coloro che abbiano difetti posturali, vita sedentaria, lavoro d’ufficio. A loro andrebbero aggiunti anche (a sorpresa!) gli sportivi: benché in generale l’attività fisica faccia bene, non è detto che alcuni esercizi non possano affaticare eccessivamente la nostra schiena.

Infatti, gli squat, gli esercizi combinati con manubri, la stessa corsetta, sollecitano i dischi della colonna vertebrale in maniera costante, e devono per lo meno essere sempre affiancati ad allungamento e stretching. Infine, la panca a inversione gravitazionale può diventare un alleato fedele e prezioso per tutti coloro che siano costretti, per lavoro, a passare la giornata in piedi. Si pensi a chi lavora nell’area alberghiera (chef e camerieri tra tutti) e in generale in quella commerciale (come i commessi). In tutti questi casi i dischi della colonna vertebrale vengono letteralmente schiacciati dal peso del corpo. Pochi minuti al giorno sulla panca possono aiutare la struttura scheletrica e muscolare della schiena a distendersi e allungarsi, creando lo spazio necessario tra i dischi e permettendo all’ossigeno di raggiungere anche le zone più affaticate.

3 Pancaa inversione controindicazioni

L’utilizzo della panca a inversione influisce anche su altri apparati del corpo. Primo tra tutti, a risentire della posizione a testa in giù, è l’apparato circolatorio: la panca favorisce la frequenza cardiaca. Ciò significa che il cuore tenderà a battere più velocemente e che avrà bisogno di una quantità maggiore di ossigeno per lavorare. Anche il sistema digerente potrebbe soffrire il ribaltamento: essa potrebbe favorire il reflusso in caso di stomaco pieno, e il reflusso gastrico in caso di stomaco vuoto. Per questi motivi (e per altri, facilmente comprensibili) l’utilizzo della panca a inversione è sconsigliato a chi si trovi nelle seguenti condizioni o soffra di queste patologie:

  • Gravidanza, per non recare stress al bimbo
  • Cardiopatia, utilizzo di anticoagulanti
  • Problemi legati alla pressione o all’equilibrio (compresa l’otite)
  • Ischemia cerebrale
  • Obesità grave
  • Ernia iatale e/o reflusso gastroesofageo
  • Problemi al sistema scheletrico come fratture, osteoporosi o protesi ossee

4 Come usare la panca a inversionegravitazionale

Lo abbiamo capito: la panca a inversione può dare molto sollievo, ma non è un gioco. Per questo, è bene seguire un iter di montaggio e preparazione che possa farci capovolgere in tutta sicurezza e chiedere a qualcuno di affiancarci durante il suo utilizzo. Per prima cosa è necessario montare correttamente la panca in ognuna delle sue parti, seguendo meticolosamente le istruzioni e verificando che i piedi siano ben saldi al suolo. Vi consigliamo di montare la panca a inversione direttamente nella zona in cui la vorrete utilizzare, tenendo conto che avrete bisogno del doppio dello spazio in lunghezza per capovolgervi.

La panca a inversione funziona con lo sbilanciamento del peso corporeo, come una bilancia. Per questo motivo, piccoli spostamenti del peso del corpo possono causare bruschi ribaltamenti: noi vi consigliamo di farvi tenere per mano dal vostro aiutante, almeno all’inizio, per capire come inclinare la panca nella maniera più graduale possibile.

Panca a inversione gravitazionale più economica di Sportplus

La prima panca a inversione Sportplus che vi proponiamo è molto economica, eppure estremamente funzionale e sicura. Ce lo dimostrano le numerose recensioni positive e l’altissima media di gradimento degli utenti (ben 4,5 stelline su 5!). Se volete sperimentare per la prima volta una panca a inversione, ma non siete sicuri che vi piacerà, questa di Sportplus è un buon compromesso iniziale. Si tratta di una panca a inversione basic, poco ingombrante (le sue misure sono 116×67,5x159cm) e facilmente pieghevole, così da poter essere riposta alla fine di ogni sessione (da chiusa misura solo 83×67,5×159 cm).

La panca a inversione Sportplus possiede un robusto telaio in acciaio, i piedi antiscivolo con leva di sicurezza ed è realizzata in pieno rispetto delle norme di sicurezza. Tutto l’occorrente per il montaggio è incluso nella confezione, anche se mancano le istruzioni in italiano. Il peso massimo che può supportare è di 135 kg, per un’altezza compresa tra i 154 e i 199 cm. Sono disponibili diversi angoli di inversione: potete scegliere tra 20°, 40°, 60° e 80°, oppure l’inversione libera, oltre i 90°. Per invertire la panca a inversione basta bloccare le caviglie con il fermo regolabile e sollevare le braccia.


Panca a inversione gravitazionale economica di OldFe

Il prezzo della panca a inversione di OldFe attualmente si aggira intorno ai 160 €. Effettivamente si tratta di un modello leggermente più sofisticato rispetto a quello precedente, pur appartenendo comunque a una fascia di prezzo bassa. Le differenze che notiamo subito sono i cuscini lungo lo schienale e dietro le caviglie, realizzati in memory foam e decisamente più imbottiti e confortevoli. Altra marcia in più di questo modello di panca a inversione è il pad posto all’altezza della zona lombare: esso è gonfiabile, regolabile, ed eventualmente rimovibile, tutto in base al vostro comfort.

Infine, la panca possiede anche una cintura di sicurezza che si indossa in diagonale e due rulli in schiuma che sorreggono le spalle a testa in giù. Attenzione alle misure: per utilizzarla devi avere un peso inferiore o uguale a 136 kg e la tua altezza dev’essere compresa tra i 147 cm e 185 cm. Sono solo tre, invece, gli angoli fissabili: 20°, 40° o 60° (ovviamente, se si rimuove la barra di blocco è possibile raggiungere i 170°). Disponibile in tre colorazioni (nero+blu, nero+grigio  ototal black), questa panca a inversione ha raggiunto le 4,5 stelline di gradimento.


Panca a inversione massaggiante e riscaldante di Klarfit

Questa di Klarfit è una panca a inversione gravitazionale di fascia media: il suo prezzo attuale è 219,99 €. Rispetto agli altri modelli notiamo uno schienale più stretto e lungo e dei manici più grandi e comodi da afferrare. Il suo punto di forza, però, è sicuramente il cuscino posteriore con funzione massaggiante e riscaldante, regolabile con l’apposito telecomando: questa azione va a sommarsi allo scaricamento del peso della colonna vertebrale per un sollievo completo e notevole.

La statura adatta all’utilizzo va dai 154 ai 198 cm; il peso massimo è di 136 kg. Come gli altri modelli, può essere bloccata a 20°, a 40° o a 60°, o non essere bloccata affatto. Molti clienti raccontano di aver risolto i loro problemi di lombalgia abituali grazie ad un uso costante di questa panca a inversione: il 94% dei clienti Amazon l’ha trovata sicura e soprattutto efficace contro il mal di schiena!


Panca a inversione gravitazionale 6 in 1 per addominali di Sportstech

Questa panca a inversione gravitazionale Sportstech dal costo di 229€ ci offre, come si suol dire, il bastone e la carota. Si tratta, infatti, di un attrezzo che può essere utilizzato tanto per capovolgersi e stendere i muscoli e le ossa della schiena, tanto per fare esercizi fisici quali addominali, trazioni, flessioni ed esercizi per le gambe. Potrebbe considerarsi, insomma, una via di mezzo tra una panca a inversione tradizionale e un attrezzo per allenarsi in casa, argomento che abbiamo trattato di recente. Il suo limite di peso massimo si aggira intorno ai 130 kg e quello relativo all’altezza è di circa 2 m.

Con poche semplici operazioni, questa panca si trasforma e diventa uno strumento multifunzionale con cui allenarsi in tutta sicurezza. Anche come panca a inversione non è male: si inclina liberamente da 0° a 180°, senza bisogno di bloccaggio perché possiede la leva rotante, ed è provvista di cintura di sicurezza. Pioggia di stelline di gradimento (ben 4,5!) per questa panca Sportstech.


Panca a inversione gravitazionale fascia alta di BH Fitness

Solida, robusta, sicura, funzionale e pratica da richiudere: queste le caratteristiche essenziali di una panca a inversione il cui focus è svolgere bene solo e soltanto la sua funzione principale. La Zero G400 è una panca a inversione di ottima fattura, pensata per un utilizzo domestico assiduo e prolungato e tarata sulle taglie forti. Il peso massimo che può supportare è infatti di 150 kg, e consente di regolare l’angolo di rotazione (sino ad un massimo di 92°) in tutta semplicità ed autonomia.

La panca a inversione di BH Fitness possiede inoltre le cinture di sicurezza e uno schienale viscoelastico che garantisce un buon supporto alla schiena, e il giusto compromesso tra rigidità e comfort. Le sue misure, da aperta, sono 150 x 72 x 147 cm; quando è chiusa, invece, misura solo 63 x 72 x 198 cm. Questa panca a inversione ha ricevuto solo recensioni positive, dalle 4 stelline in su: come non fidarsi? L’unica pecca è il prezzo, che attualmente su Amazon sfiora i 300 €.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *