Le panchine da giardino più belle per goderti il verde di casa

Panchine da giardino

Idee per panchine da giardino classiche o di design adatte a spazi grandi e piccoli: non rinunciare al relax all’aperto.

Le panchine da giardino rendono subito conviviale qualsiasi spazio esterno, sia che si tratti di un giardino, sia di una terrazza. Passare qualche ora di relax seduti all’aperto aiuta a ricaricare le energie e riequilibrare il benessere psico-fisico. Vediamo, dunque, come scegliere la panca da esterno più adatta alle esigenze di spazio e gusto, considerando i materiali con cui è realizzata e le loro caratteristiche.

Panchine da giardino: confronta i prezzi

1 Panchina da giardino: come sceglierla

Finalmente ti sei convinto ad arredare il tuo giardino, oppure la tua terrazza, per passare più tempo all’aria aperta, pur restando a casa: quello che ti serve è senza dubbio una panchina da giardino, ma come sceglierla?

Le varietà di panchine da esterno esistenti in commercio sono molto più numerose di quello che, con ogni probabilità, credi. A parte le dimensioni, disponibili per spazi grandi e piccoli, sono diversi i materiali con cui vengono realizzate le panche da giardino. Ad esempio ce ne sono di leggeri e a basso costo, che possono essere lasciati sotto sole, pioggia, vento e intemperie di tutti i tipi senza problemi. La panca da giardino di questo genere è la più adatta per gli spazi pubblici o se non si hai intenzione di investire grosse cifre per l’arredo del giardino. A tal proposito, leggi anche la nostra guida sull’arredamento da esterni, per sistemare il giardino di casa.

Le tipologie

Una panchina per esterni, lo dice la definizione stessa, deve tollerare bene le condizioni climatiche che variano. Tuttavia potresti desiderare anche un oggetto più ricercato, sia esso dallo stile classico, dunque realizzato con materiali lignei e metallici, oppure di design, magari di polimero sintetico. L’importante è conoscere le proprietà degli elementi costruttivi per evitare ruggine, scolorimento, ecc. Tra parentesi, vuoi un consiglio per scegliere un elemento di sicuro impatto per caratterizzare il giardino o la terrazza? Acquista una poltrona sospesa, l’elemento di design che ti cambierà la casa, perfetta anche per verande e interni.

Ma non è tutto: particolarmente adatti alla vita contemporanea, sono i prodotti multifunzione, dunque perché non prendere in considerazione una panchina da esterno che, ad esempio, si apre come una cassapanca? Sollevando la seduta potrai ricavare uno spazio utile in cui riporre gli utensili da giardino, i giochi dei bambini e quant’altro.

Molto in voga sono anche i set da giardino comprensivi di panchina giardino, tavolo e, in certi casi, anche sedie. Inoltre esistono panchine da giardino, o da balcone, monoblocco, utili per risparmiare spazio. Se l’area di cui ti puoi servire all’esterno lo consente, e non hai particolari problemi di riassetto dell’arredo, potresti realizzare una panchina in muratura. Hai una piscina? Completa l’arredamento con dei lettini prendisole. Adesso, però, analizziamo più nel dettaglio ogni tipologia di panchine per giardino.

2 Panchine economiche

Non c’è sempre bisogno di strafare: per migliorare un giardino, o un angolo all’esterno di casa, possono bastare delle panchine economiche, scelte con gusto.

Il modo migliore per trovare panchine da giardino del genere è fare un giro in Rete. Sui più grandi marketplace online ce ne sono anche intorno ai 30€, o addirittura meno. Il consiglio resta comunque quello di non cedere troppo il passo al risparmio, a discapito della qualità. Il loro vantaggio, ovviamente, sta nel prezzo. E, poi, sono adatte da tirare fuori solo in determinati periodi, quando arrivano ospiti, oppure da collocare in aree pubbliche (ad esempio sagre, feste paesane, ecc.).

Panchine economiche: confronta i prezzi

3 Panchine in plastica

Se la tua idea è quella di orientarti su panchine in plastica, fai attenzione: sceglile in plastica riciclata oppure fai attenzione alle indicazioni del produttore, in merito alla biodegradabilità dei materiali. Non possiamo permetterci di inquinare ulteriormente il pianeta e, inoltre, anche le stoviglie di plastica sono, ormai, bandite.

C’è da dire che, le panche da esterno di questo genere, hanno molti vantaggi: oltre ad essere ascrivibili alla categoria delle panchine economiche, durano a lungo nel tempo e non hanno bisogno di manutenzione. Con complementi d’arredo di questo tipo, addio a ruggine e dispendiose riverniciature! E anche ai danni causati dall’umidità o dal troppo sole e anche agli attacchi di batteri e funghi. Se la plastica è veramente riciclata, potrai essere soddisfatto di aver compiuto anche una scelta ecologica.

Una panchina per esterno di plastica può essere anche un bel prodotto di design: oggi le fogge disponibili sul mercato sono le più disparate e si rivelano anche in grado di non restituire affatto l’idea di qualcosa di scadente e cheap. Inoltre sono oggetti assai leggeri che, in dimensioni adeguate, possono essere facilmente trasportati in campeggio, durante gite fuori porta o pic nic immersi nel verde, ma con la dovuta comodità.

Panchine in plastica: confronta i prezzi

4 Panchine da giardino di design

Lo stile è una questione d’identità: se dall’abbigliamento all’arredo della tua casa non vuoi rinunciarci per nessun motivo, quello che fa per te sono le panchine da giardino di design, realizzate da marchi famosi del settore.

Una panca da giardino della suddetta specie si contraddistingue per la forma particolare, per soluzioni compositive sorprendenti e per connotare con carattere deciso qualsiasi spazio. I materiali di realizzazione possono essere pregiati, ad esempio è molto usato il legno di teak, naturali ma strutturati con lavorazioni all’avanguardia, includere la presenza di tessuti e alluminio. Non di meno, ad ogni modo, si possono acquistare originali panchine in plastica o polimeri.

Per fare degli esempi, sono molto note le “panchine Pop” Fatboy, come il modello Attackle!, a forma di barboncino, quelle di Living Design, Thonet Vienna e molti altri brand outsider, capaci di coniugare funzionalità e senso estetico nelle loro forniture per giardino. Questi mobili, per mantenere intatta la loro qualità, potrebbero aver bisogno di manutenzione, soprattutto le panchine in legno da esterno. Queste ultime non andrebbero lasciate sotto la pioggia e nemmeno sotto il sole. Piuttosto è meglio collocarle nello spazio con accortezza, magari all’ombra, e riposte al chiuso durante l’inverno. A meno che non disponi di un box in grado di riparare dalle intemperie, come ad esempio una terrazza coperta, un gazebo o una serra abitabile.

Panchine da giardino di design: confronta i prezzi

5 Panchina contenitore da esterno

Ti piace ottimizzare tutto e anche nell’arredamento prediligi soluzioni smart e mobili multiuso: quello che ti serve per il tuo giardino è proprio una panchina contenitore da esterno.

Tra le panchine per esterno, questa tipologia è quella che maggiormente aiuta a mantenere l’ordine nelle zone attigue e nelle aree esterne di un’abitazione o di un edificio di qualsiasi genere. Con un gesto potrai riporre al suo interno il kit per il giardinaggio, gli utensili per la gestione della piscina o del barbecue, così come giocattoli, sacchi e sacchetti togliendo oggetti fuori luogo dalla vista. E quando hai finito, avrai anche la possibilità di riposarti comodamente sedendotici sopra.

Il suggerimento è quello di scegliere le panchine da giardino di questo tipo con un adeguato trattamento che le protegge dai raggi UV e dalle intemperie di vario genere, considerando il fatto che potrebbero restare installate in giardino tutto l’anno. Sono prodotti convenienti, anche belli da vedere, reperibili in commercio a prezzi medi: fare una ricerca online è sempre un buon modo per orientarsi con i prezzi.

Panchina contenitore da esterno: confronta i prezzi

6 Panchine in ferro

Quello che stai cercando per il tuo spazio all’esterno è un complemento d’arredo solido e passepartout: in effetti stavi proprio pensando a delle panchine in ferro, ma quali sono le caratteristiche di questo materiale?

Se si parla di ferro battuto, oltre ad essere ottimo da impiegare per la realizzazione delle panchine per esterno (se debitamente trattato) è anche un grande un grande classico dell’arredo per esterni. Con un trattamento antiruggine, le sedute da esterno di ferro possono serenamente attraversare inverni ed estati indenni, quindi durare a lungo. La panchina in ferro, pertanto, è la scelta giusta per chi vuole fare l’acquisto una volta per tutte, a patto di eseguire una manutenzione costante riverniciando con l’apposito trattamento la panchina a cicli regolari.

Le panchine per esterno di ferro possono essere esclusivamente di questo metallo: tale tipologia, o quelle delle panchine in alluminio, è la più utilizzata anche negli arredi urbani pubblici, ma può assumere forme molto elaborate ed eleganti, capaci di impreziosire in modo romantico anche un piccolo angolo fuori casa. Questa tipologia di panchina da giardino, però, potrebbe non essere molto comoda. Ecco allora che la scelta sarebbe da dirottare su di una panca per esterno con seduta in legno, decisamente più confortevole.

Panchine in ferro: confronta i prezzi

7 Panchine in ghisa

Se ti piacciono le cose classiche e dallo stile un po’ rétro, non puoi che scegliere tra le panchine in ghisa quella adatta al tuo giardino.

La ghisa, e il legno, rappresentano i materiali più diffusi per la realizzazione di panche per esterno. Le caratteristiche della ghisa sono molto simili a quelle del ferro battuto, di cui si è parlato poco fa. Dunque bisogna prevedere il fatto che andrà effettuata periodicamente la manutenzione. In che modo? Verniciando con specifici prodotti antiruggine le parti in ghisa della panchina. Si tratta di accessori abbastanza pesanti e non facili da spostare, ma potenzialmente in grado di durare una vita.

Panchine in ghisa: confronta i prezzi

8 Panchine in resina

Le panchine in resina si potrebbero considerare come la versione hi-tech di questo complemento d’arredo.

Una panchina da esterno in resina può essere prodotta con materiali di sintesi e tecnologie innovative. Insomma, i principi e i nuovi metodi dell’ingegneria di ultima generazione si applicano agli oggetti di uso comune. Spesso le panchine da giardino di tale tipologia riproducono l’effetto del legno, soprattutto per quanto riguarda le venature. Oppure possono assumere aspetti totalmente fantasiosi e astratti. Si tratta di un “prodotto giovane”, adatto a connotare gli spazi esterni con un tocco futuristico. Ciò non toglie che se ne trovino in commercio esemplari assai classici, con l’indiscutibile qualità di essere resistenti alle intemperie, quindi si possono tranquillamente lasciare posizionate fuori 365 giorni l’anno.

Panchine in resina: confronta i prezzi

9 Panchina da giardino con tavolo

I set con panchina da giardino con tavolo e altri complementi, come ad esempio sedie e ombrellone, rappresentano un’altra tendenza del momento per l’arredo degli spazi esterni.

Una configurazione del genere è perfetta per dare un tono e uno stile univoco alla zona esterna. Tutto apparirà coerente, ordinato, insomma un vero salotto nel giardino o sul balcone. Uno spazio piacevole da vivere e in cui accogliere ospiti.

La versione del set coordinato panchina e accessori, per chi ha solo pochi centimetri a disposizione, è rappresentata dalla seduta con bracciolo centrale commutabile in piano d’appoggio per oggetti, cioè come si dice, all-in-one.

Panchina da giardino con tavolo: confronta i prezzi

10 Panca da giardino fai da te

Negli ultimi anni il fenomeno del Do It Yourself ha preso particolarmente piede, soprattutto in periodo di pandemia e lockdown: e allora, perché non provare a realizzare una panca da giardino fai da te?

Puoi iniziare utilizzando materiali di recupero o plastiche destinate, altrimenti, a inquinare l’ambiente. Pancali e accessori industriali la fanno da padrone in questo filone, che ormai è anche stilistico. Inoltre, far partecipare i bambini, ad esempio, a queste attività creative, potrebbe rivelarsi molto utile anche per la loro formazione.

Dopotutto, però, potrebbe anche essere che non hai le capacità, il tempo o la voglia di costruire una panchina per esterno con il fai da te, sebbene la tipologia di arredo incontri il tuo gusto: come risolvere? Acquistandone una bella e pronta. Online si trovano soluzioni di tutti i tipi, adatte a spazi più o meno ampi.

Panca da giardino fai da te: confronta i prezzi

11 Consigli strategici

Infine, ecco alcuni consigli strategici per migliorare giardino, terrazzo, balcone o area esterna di casa:

  • se lo spazio a tua disposizione è poco e piccolo, opta per una pavimentazione a listelli di legno o piastrelle posati in obliquo. Ciò aiuterà a far sembrare la zona esterna più grande
  • Nel caso in cui, appunto, disponessi di un giardino o un terrazzo pavimentato, metti anche un tavolo da pranzo per l’estate e trascorrere anche il momento dei pasti all’aria aperta. Ricorda un sistema di scolo per i vasi
  • anche se il tuo è proprio un piccolo angolino verde, arredalo, con un tavolinetto e una sedia o semplicemente una panchina da giardino delle dimensioni adeguate, così da invogliarti a sfruttarlo
  • piante umbratili o gazebi sono sempre consigliati, anche per riparare gli arredi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.