Quadri vegetali stabilizzati

Quadri vegetali stabilizzati: il regalo più originale e green dell’anno

Quadri vegetali stabilizzati: la novità quest’anno è il quadro vegetale stabilizzato, vediamo cosa sono i quadri piante stabilizzate e come mantenerli.

Di ritorno da un viaggio a Parigi, dove le ultime tendenze approdano e attecchiscono con facilità, riporto con me la suggestione di aver visto oltre a più di una vetrina e di un ristorante una particolarissima tipologia di decoro, come un quadro vegetale design. Cercando sul web ho scoperto che si tratta di quadri vegetali stabilizzati, un complemento d’arredo che promette di essere la nuova moda in fatto di accessori per la casa. Un quadro vegetale stabilizzato attua un vero e proprio colpo di teatro all’interno di un ambiente: esistono tante tipologie di quadri verdi, vediamo quindi da cosa sono composti i quadri piante stabilizzate, quali sono tali vegetali e che tipo di manutenzione richiedono.

Quadri vegetali stabilizzati: confronta i prezzi

Da non perdere

Quadri vegetali stabilizzati: come nasce un quadro vegetale design?

Lo stile di vita contemporaneo, sempre molto frenetico, talvolta non ci consente di avere cura nella giusta maniera di piante e fiori, per quanto ci piaccia vederli sul nostro balcone. Oppure non abbiamo lo spazio necessario per ospitare vasi o arbusti. L’esigenza, sempre crescente, di trovare aree verdi anche nelle grandi città e metropoli negli ultimi anni ha condotto creatori e architetti a sviluppare progetti in cui la vegetazione si appropria di muri e pareti. Un esempio lampante è il Bosco Verticale di Milano, un complesso residenziale sui cui prospetti si sviluppa una fitta trama arborea.

Sicuramente è questo tipo d’ispirazione che ha portato anche alla concezione dei quadri vegetali stabilizzati. Realizzati prevalentemente con particolari muschi, licheni e felci, sono studiati per essere praticamente privi di manutenzione. I quadri piante stabilizzate vi permetteranno di rendere estremamente originale qualsiasi ambiente, un quadro vegetale design va incontro non solo alle esigenze di chi non può coltivare piante in casa, ma soprattutto degli amanti dello stile, della ricercatezza e delle idee architettoniche brillanti. I quadri verdi saranno la tendenza d’arredo dei prossimi anni, per Natale, per un evento speciale o per qualsiasi occasione, stupisci tutti: regala un quadro vegetale stabilizzato.

Quadri verdi: cosa e quali sono le piante stabilizzate?

Per assemblare i quadri verdi stabilizzati si utilizzano prevalentemente muschi o licheni: questi ultimi sono organismi che derivano dalla simbiosi di un fungo e di un’alga. Traggono la maggior parte del loro nutrimento dall’aria e pertanto sono anche una cartina tornasole naturale circa l’inquinamento atmosferico. Dove proliferano sicuramente si respira meglio. Nella realizzazione di un quadro vegetale stabilizzato generalmente si usa un lichene proveniente dal sottobosco della tundra scandinava.

Una volta raccolto si presenta con una consistenza molto secca e polverosa, in lotti della grandezza di una spugna. Successivamente il lichene viene trattato con delle resine naturali in grado di sostituire completamente gli elementi vitali dell’organismo. A questo punto sarà “stabilizzato”, ovvero immutabile nel tempo, morbido e rigoglioso senza la necessità di acqua o altro per mantenersi. Tra le componenti che servono a “reidratarlo” infatti è presente la glicerina, nota per le sue qualità elasticizzanti. Immediatamente dopo il processo di stabilizzazione i licheni scandinavi sono incolore e inodore. A questo punto si passa a un trattamento effettuato con dei pigmenti naturali che consentono di ottenere una vasta gamma cromatica. Su ordinazione e soprattutto in maniera individuale è possibile anche rendere profumatii quadri piante stabilizzate con le fragranze preferite dal cliente.

Il lichene è così pronto per essere assemblato in quello che senza dubbio diverrà un bellissimo quadro verde. Con il medesimo principio è possibile stabilizzare anche altri tipi di piante, come felci, bonsai, eucalipto e arbusti vari. Da qui in poi ci penseranno le sapienti mani di un artigiano a comporre un bellissimo quadro vegetale design che potremo appendere nel soggiorno o nell’ingresso.

Supporti e installazione dei quadri vegetali stabilizzati

Per ciò che riguarda l’assembramento dei quadri vegetali stabilizzati, in genere si usano supporti leggeri. Prevalentemente forex, cioè fogli di plastica sottili e leggerissimi, spesso impiegati anche nel montaggio delle fotografie, per scopi espositivi. Le lamine di forex sono economiche, facilissime da tagliare secondo le misure desiderate e pratiche da maneggiare, pure con la composizione già allestita sopra. Per chi desidera invece un quadro vegetale stabilizzato pressoché completamente naturale, ci sono quelli con base in MDF, ovvero fibra a media densità, un materiale di derivazione lignea solido e coeso.

Non solo quadri verdi di dimensioni relativamente piccole: infatti per chi lo desidera esistono grandi pannelli ricoperti o ricopribili con piante stabilizzate, in grado di rivestire grandi aree e pareti intere. Per posizionarli in casa, in negozio, nel vostro atelier, bar, ristorante o che sia però dovrete chiedere l’intervento di un tecnico specializzato. Ma nessun problema, di solito viene mandato direttamente dall’azienda produttrice dalla quale acquisterete dei veri e propri…muri vegetali. Tornando ai più comodi quadri piante stabilizzate, per fissare gli elementi naturali ai supporti sono necessarie speciali collanti che non vadano a nullificare il trattamento di stabilizzazione. I comuni adesivi infatti finirebbero per rinsecchire i muschi e i licheni, la cui prerogativa invece deve essere quella di presentarsi morbidissimi al tatto e comunicare un’idea di fresca rigogliosità.

Quindi, se proprio c’è una sola raccomandazione da fare per la perfetta conservazione del vostro quadro vegetale design preferito è di non bagnarlo con l’acqua (anche se d’istinto vi verrebbe di farlo) e di fare attenzione a cosa si spruzza negli ambienti. Oltre a questo, chiaramente prestare attenzione a non sporcare la composizione o urtarla inavvertitamente con solventi o componenti abrasive.

Le proprietà dei quadri vegetali stabilizzati

Oltre ad essere degli elementi decorativi originali e all’avanguardia, bellissimi esteticamente, i quadri vegetali stabilizzati sono anche utili (i pannelli in misura maggiore). Infatti i quadri verdi hanno anche un potere fonoassorbente che li rende particolarmente adatti all’interno di un ambiente insonorizzato. Coadiuvano l’attenuazione percettiva dell’inquinamento acustico proveniente dall’esterno, purtroppo ormai caratterizzante di tutte le città. Un altro interessante “plus” legato a un quadro vegetale stabilizzato costituito prevalentemente da muschi e licheni è l’essere ignifugo. Non essendo predisposti ad incendiarsi i quadri verdi diventano sempre più un’opzione preferibile per la casa, gli uffici, gli esercizi pubblici che vogliono arredare in maniera anche sicura.

Manutenzione di un quadro vegetale stabilizzato

Come già accennato, la manutenzione dei quadri stabilizzati è nulla. Quando si acquista un quadro stabilizzato, le uniche accortezze che bisogna tenere sono:

  • collocare i quadri versi con piante stabilizzate esclusivamente in ambienti interni. Infatti i quadri piante stabilizzate non sono pensati per l’esposizione outdoor. Dentro casa, o in qualsiasi altro locale, invece, possono mantenersi inalterati anche fino a 10 anni
  • per tendere nel migliore dei modi a tale traguardo, è necessario appendere i quadri vegetali stabilizzati lontano dai raggi del sole diretti
  • la stanza ideale per un quadro vegetale design dovrebbe mantenere un’umidità relativa costante intorno al 40% e 50%. Troppa umidità o eccessiva secchezza dell’aria farebbe perdere le caratteristiche della composizione per com’è al momento dell’acquisto
  • saltuariamente è consigliabile spolverare il quadro vegetale stabilizzato, per vederlo sempre vivido e fresco: il modo più veloce e sicuro per farlo è usare il phon alla minima velocità e con l’impostazione temperatura sull’aria fredda.

I pro dell’arredamento con i quadri piante stabilizzate quindi sono l’assenza di particolari obblighi conservativi e che…non c’è bisogno di avere il pollice verde per averli! Infatti stanno meglio nelle condizioni in cui tutte le altre comuni piante invece soffrirebbero. I contro? Non ci sono, se non in minima parte il prezzo.

Quadri vegetali stabilizzati prezzi

La domanda da un milione di dollari: quanto costa un quadro vegetale stabilizzato? Beh sicuramente non così tanto. I quadri vegetali stabilizzati di qualità, per il momento, sono prevalentemente oggetti e composizioni artigianali. Spesso e volentieri veri e propri pezzi unici. Quindi è chiaro che i quadri verdi abbiano tendenzialmente un costo maggiore rispetto a oggetti d’arredamento prodotti in serie.

Ma ci sono buone notizie: la prima è che spesso vengono confezionati su misura, quindi il prezzo varia e per piccole composizioni è certamente abbordabilissimo. Inoltre ogni artigiano tiene un catalogo con qualche quadro vegetale design già pronto e che venderà a un prezzo minore. L’altra bella notizia è che anche l’artigianato è sbarcato sul web. Cercando tra le varie proposte online si possono certamente trovare bellissimi quadri vegetali a prezzi ragionevoli. Per chi poi non ha limiti di budget le soluzioni sono infinite, si possono richiedere tutte le tipologie di misure personalizzate e forme, l’inserimento di piante rare, fino alla realizzazione di interi inserti o pareti completamente foderate di vegetazione stabilizzata.

Per quanto ci siano alcune imprescindibili variabili che non consentono di stabilire i quadri vegetali stabilizzati prezzi, ci si può orientare secondo le stime di mercato. Queste si collocano intorno ai 200€ al metro quadrato per un quadro vegetale stabilizzato di licheni con colorazione verde. Ma vediamo nella sostanza alcune proposte tangibili per l’acquisto di un quadro vegetale design tra le più allettanti scovate sulla rete.

Quadri vegetali stabilizzati: acquistali sul web

Se l’idea di avere in casa un quadro vegetale stabilizzato vi stuzzica, vi incuriosisce o vi affascina, sappiate che qui di seguito troverete tutte le indicazioni per acquistarne uno. Infatti è possibile reperire online bellissimi quadri vegetali stabilizzati artigianali a prezzi vantaggiosi, accessibili a tutti. I quadri verdi sono scenografici, contemporanei, in linea con lo spirito green del periodo, delle autentiche opere d’arte. Inoltre non prevedono alcun tipo di manutenzione particolare. Potrete creare anche fantastiche composizioni di quadri piante stabilizzate per dare un tono magico e inedito a qualsiasi ambiente interno, dalla propria abitazione, al negozio, all’ufficio, al laboratorio, alla caffetteria, al ristornate e così via. Perché un quadro vegetale design, oltre che originalissimo, è utile ad attutire i rumori e non infiammabile. Ecco quindi qualche proposta per l’arredamento del futuro, l’idea regalo più originale per questo Natale.

1 – myvegetal quadro vegetale stabilizzato XXL | Quadri vegetali stabilizzati

Direttamente dalla Francia, l’azienda myvegetal produce bellissimi quadri piante stabilizzate trattati con elementi naturali. Il myvegetal quadro vegetale stabilizzato XXL ha le dimensioni di 100 cm x 35 cm e non necessita di nessuna particolare cura.


2 – Marcolin quadro vegetale “Foresta D” | Quadri vegetali stabilizzati

Il laboratorio artigianale Marcolin è situato in provincia di Udine ed è attivo dal 1996: produce quadri vegetali stabilizzati a mano con cornici smaltate con tinture a base d’acqua. Marcolin quadro vegetale “Foresta D” misura 50 cm x 35 cm per una profondità di circa 5 cm. Al suo interno si trovano muschio a palla, edera e felce stabilizzati. Questo quadro vegetale design viene fornito con tasselli e viti per il montaggio, che è facile e immediato. Marcolin quadro vegetale “Foresta D” va collocato tassativamente in ambienti interni e lontano dalla luce diretta del sole.


3 – Marcolin quadro vegetale “Foresta G” | Quadri vegetali stabilizzati

Realizzato con radici, capelvenere, edera, felce e muschio a palla stabilizzati, Marcolin quadro vegetale “Foresta G” misura 40 cm x 20 cm.

Quadro Vegetale - 40 x 20 cm - Composizione"Foresta G"
Prezzo di listino: EUR 58,00
Prezzo: EUR 58,00
Price Disclaimer

4 – Marcolin quadro vegetale edera, felce e amaranthus | Quadri vegetali stabilizzati

Marcolin quadro vegetale edera, felce e amaranthus, oltre alle già nominate piante stabilizzate è composto con lichene trattato alla stessa maniera. Le dimensioni sono 70 cm x 20 cm per una profondità della casetta di circa 5 cm.


5 – Marcolin quadro vegetale “Foresta L” | Quadri vegetali stabilizzati

Composizione con lichene, radici, felce e edera stabilizzati, per Marcolin quadro vegetale “Foresta L”. Dimensioni 70 cm x 20 cm, profondità circa 5 cm.


6 – Marcolin quadro vegetale “Foresta F” | Quadri vegetali stabilizzati

Dalla forma quadrata, Marcolin quadro vegetale “Foresta F” è realizzato con muschio, muschio a palla, licheni, Scabiosa stellaria, Hydrangea, edera e felce stabilizzati. Le misure sono 40 cm x 40 cm, la profondità della cornice a cassetta è di 6 cm.


7 – Marcolin quadro vegetale edera, felce, amaranthus e capelvenere | Quadri vegetali stabilizzati

Il Marcolin quadro vegetale edera, felce, amaranthus e capelvenere vede anche la presenza del lichene stabilizzato all’interno della composizione. Ha una cornice nera satinata e misura 40 x 20 cm con una profondità di circa 5 cm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *