Quale asciugatrice comprare: A+++ Electrolux, Smeg, Miele le migliori

Quale asciugatrice comprare: A+++ Electrolux, Smeg, Miele le migliori

Quale asciugatrice comprare? Electrolux, Miele o Smeg? Ecco le migliori selezionate, tutte classe A+++, assieme alla differenza con le centrifughe

Negli States è un elettrodomestico di uso comune, anche nel Regno unito è usatissimo, complice il clima umido e piovoso. Stiamo parlando dell’asciugatrice, utile per asciugare i panni (biancheria, maglie, pantaloni) in tempi ristretti. In Italia l’asciugatrice sta prendendo piede soltanto negli ultimi anni, specie nelle grandi città, dove la grandezza media di un appartamento è più contenuta che in provincia. In effetti possederne una consente non soltanto a un risparmio di tempo, ma soprattutto di spazio. Niente stendino, niente terrazzo o stanza da lavanderia. Basta dedicare meno di un metro-quadro al macchinario (affianco alla lavatrice, per esempio) e il gioco è fatto. Ma quale asciugatrice comprare? Nella miriade di offerta presente sul mercato, ecco quali asciugatrici vi consigliamo. Sono le migliori, almeno per la nostra esperienza di consumatori.

Le migliori asciugatrici secondo noi?

Occhio alla bolletta e al costo iniziale!

Per decidere quale asciugatrice comprare è bene informarsi sui costi dell’operazione. Perché sarà pur vero che si risparmia in tempo e spazio, ma il vostro portafoglio potrebbe risentirne. Ci sono asciugatrici dal costo eccessivo, che superano tranquillamente i 1000 €: sono ottime, ma decisamente proibitive per molti. Anche il consumo energetico dovrebbe influire sulla vostra scelta. Meglio acquistare una classe “A+++” per evitare sorprese nella bolletta della luce. Qua sotto, trovate le migliori asciugatrici da comprare su Amazon. Il marketplace di Jeff Bezos (tra le 100 personalità digitale del 2017) offre sempre garanzie, prezzi ottimi e una spedizione rapida. È di sicuro il posto migliore per comprare asciugatrici o altri elettrodomestici. La spedizione, sopra i 29 € di spesa diventa gratuita, nonostante si tratti di macchinari pesanti e difficili da installare. Pochi siti offrono lo stesso servizio.

Asciugatrice o centrifuga? L’eterno dilemma

Spesso nella categoria “asciugatrici” si fanno rientrare anche le centrifughe. In realtà hanno un funzionamento e prestazioni differenti. Al momento di scegliere quale asciugatrice comprare dunque, non sono da escludere a priori. I vantaggi principali sono: costo più contenuto (la maggior parte viaggia attorno agli 80-100 €) e spazio ridotto. Gli svantaggi sono una performance meno efficiente delle asciugatrici (di fatto riducono il bagnato ma non asciugano completamente) e consumano i vestiti. Senza contare che usciti dalla centrifuga, i capi sono da stirare obbligatoriamente, dato che vengono “stropicciati” durante il processo. Il consumo energetico di una centrifuga però è nettamente inferiore a quello di un’asciugatrice.

Come funziona un’asciugatrice

Non serve conoscere il funzionamento nei dettagli, per sapere quale asciugatrice comprare. Qualche rudimento però, non guasta mai. Tutte le asciugatrici sono dotate di una ventola che aspira aria dall’esterno, viene riscaldata da una resistenza e passa nel castello dei panni. Dopodiché possiamo dividere le asciugatrici in due categorie: a espulsione e a condensazione. Le prime espellono l’umidità dei panni esternamente, quindi un tubo rigetterà vapore acqueo in un foro di scarico. Le seconde invece condensano il vapore in acqua, che viene trattenuta in una vaschetta interna, da svuotare a fine processo. Questi modelli sono più indicati ad ambienti privi di aerazione. Eviterete di trasformare la stanza in una sauna e di ammuffire la muratura.

Quale asciugatrice comprare: Modelli economici e di fascia alta

Partiamo dai modelli più economici, per scoprire quale asciugatrice comprare. Tra le centrifughe segnaliamo un prodotto Amazon’s Choice, tanto piccolo quanto funzionale. Si chiama DCG SD8460 ed è costruito quasi interamente in acciaio Inox. Ha una forma cilindrica e il caricamento dall’alto. Tiene 6 chili di biancheria e ha una classe di efficienza energetica di tipo B. non è troppo rumorosa (40 dB), nonostante i giri al minuto siano notevoli. Vi sveliamo un trucchetto: se riposti a dovere, i capi non dovranno poi essere stirati, camicie a parte. Un po’ scomoda l’altezza, visto che risulta difficile riporre per bene i panni al suo interno. Indicatissimo per le maglie di lana, un po’ meno per lenzuola o capi delicati. Costo: 115 €.

Electrolux RDH3874GDE: prezzo contenuto, prestazioni alte

Ora partiamo con le asciugatrici vere e proprie, per informarvi su quale comprare. Il prezzo è sicuramente maggiorato, ma con esso anche le prestazioni. Il primo modello è l’asciugatrice Elextrolux RDH3874GDE, classe A+++ – molto importante per ridurre i consumi energetici. Ottime recensioni s Amazon, prezzo dell’asciugatrice contenuto (siamo sui 589 € su Amazon) anche se forse si trova qualcosa a meno. A meno abbiamo trovato la BEKO DS7333GX0W, ma sono comunque 399 €. Targata Electrolux Rex, non è a condensazione, ma funziona con una pompa di calore, il che è ottimo.

L’acqua scaricata può essere condotta – grazie a un tubo – verso un lavandino, bidet o doccia. In alternativa c’è la vaschetta della condensa, che raccoglierà l’acqua in eccesso, ma poi da svuotare a mano. Stiamo parlando di una delle migliori asciugatrici da comprare, specie nel rapporto qualità/prezzo. Il marchio Electrolux assicura alla RDH3874GDE’ una bella durabilità. Consigliamo di acquistarla su Amazon, per il costo di spedizione incluso nel prezzo. Altro consiglio sull’utilizzo della Electrolux RDH3874GDE: usate la funzione cotone 2,40 extra dry e vi troverete i panni completamente asciutti. A meno, toccherà stirare i vestiti dopo l’asciugatura.

Electrolux EW9HE83S3: qualità a prezzi accessibili

Rispetto ai principali competitor, Electrolux presenta dei prezzi molto competitivi. Il modello EW9HE83S3, tra i più recenti, costa all’incirca 650 € e non ha (quasi) nulla da invidiare agli altri marchi. Addirittura, sotto alcuni aspetti si rivela migliore. Parliamo, ad esempio, del notevole risparmio energetico, complice la classe d’appartenenza A+++ e un consumo medio per ogni asciugatura di soli 0,33 €. Anche in fatto di tecnologia se la cava ottimamente, poiché in grado di commisurare i consumi in base al carico, ed è dotata di un sensore umidità e un display touch digitale.

Sono presenti programmi per ogni tipologia di tessuto, ma mancano quelli speciali come quello rapido, quello a vapore, stiro facile, ammorbidente, rinfrescante etc. Questa carenza di programmi ultratech, insieme alla mancanza di connettività WiFi, è l’unica pecca che riusciamo a trovare all’asciugatrice Electrolux. Persino la sua rumorosità è di soli 65 dB. Se non avete il massimo delle pretese, siamo sicuri che vi renderà ugualmente felici.

Smeg DHT73LIT: vecchia ma ancora tra le migliori

Più o meno dello stesso prezzo (464 € su Amazon), l’asciugatrice Smeg DHT73LIT non vi darà alcun problema. Ha una bacinella da 7 chili, è classe A+++ e una rumorosità di 65 dB. Il suo punto forte sono le funzioni: ricche, utili e ben studiate. È un modello non proprio nuovo (uscita nel 2014) ma il settore non muta velocemente come i televisori o gli smartphone. Molto consigliata per gli asciugamani e le coperte, certi programmi impostano la durata automaticamente. Dunque quando i vestiti sono asciutti, smette automaticamente di girare. Sicuramente la Smeg DHT73LIT è tra le asciugatrici da comprare, ancora nel 2020.

AEG Serie 8000 T8DBE851: miglior rapporto qualità prezzo

Tra le migliori asciugatrici 2020 incontriamo senza ombra di dubbio la serie 8000 di AEG per rapporto qualità prezzo. Se quest’ultimo si aggira intorno ai 425 € circa, è pur vero che la qualità dell’asciugatura garantita è davvero da top di gamma. A svolgere un ruolo determinante sono, di sicuro, le potenti e accurate tecnologie di cui dispone.

Parliamo, ad esempio, della Tecnologia AbsoluteCare di cui sono dotati tutti i programmi disponibili ma che regola anche i movimenti del cestello, studiati per trattare tutti i tessuti con la massima cura. Segue la tecnologia AEG Sensedry, in grado di rimuovere l’umidità dai capi sfruttando una temperatura del 50% inferiore rispetto ai concorrenti. Ovviamente in questo modo il rischio di rovinare gli indumenti si riduce di molto. E per il risparmio economico, energetico e ambientale, la tecnologia ProSense regola tempi e consumi del ciclo di asciugatura in base al carico.

Tra le altre doti della AEG troviamo il motore inverter, quindi senza spazzole e silenziosissimo, la classe energetica A+++ e la certificazione Woolmark per proteggere i capi in lana. I suoi superpoteri sono invece la funzione vapore, il riconoscimento elettronico e automatico sia del carico sia del livello di umidità. È anche possibile pulire facilmente il filtro dopo ogni utilizzo per evitare il dispendio energetico. La media Amazon di 4,7 stelline di gradimento su 5 non ci meraviglia affatto.

Bosch Serie 8 WTX87MH9IT: performance e prezzo elevati

Se volete andare sul sicuro, potete optare per l’asciugatrice Bosch Serie 8: è davvero difficile trovarle dei punti critici. L’unico, in realtà, sembra essere il prezzo, che più di tanto non cala (attualmente su Amazon è pari a 800 € circa). La Bosch serie 8 è praticamente il top in quanto a facilità di utilizzo e meccanismo di pulizia. Non a caso è dotata di sistema AutoClean, ovvero di condensatore autopulente. Ciò significa che l’acqua di condensa viene automaticamente impiegata per la pulizia del filtro, salvaguardando la longevità dell’elettrodomestico ed evitando al massimo gli sprechi legati all’utilizzo.

Anche in questo caso le prestazioni del sistema elettronico sono ineccepibili: la Bosch misura autonomamente e con estrema precisione il carico e il livello di umidità dei capi, con il sistema AutoDry. Ne deriva la massima cura degli indumenti e un ciclo di asciugatura sempre calibrato in base alle esigenze, a prescindere dal programma selezionato. Su questo influisce anche il Cestello Sensitive, che asciuga delicatamente ed uniformemente i capi mantenendoli “sospesi” al suo interno. Innovativo anche il programma Allergy plus, specifico per chi soffra di allergie.

Per quanto riguarda la progettazione dell’asciugatrice Bosch, basti pensare che possiede una capacità di carico di ben 9 kg e un design che riduce al massimo vibrazioni e rumore. Anche in questo caso stiamo parlando di un elettrodomestico di classe A+++. Il verdetto dei clienti è di quasi 5 stelline tonde.

Asciugatrici Miele? Consigliatissime

Il brand miele è tra i migliori di elettrodomestici al mondo. A dispetto del nome, il marchio non è italiano, bensì tedesco. Tanti i modelli di asciugatrici da acquistare sul mercato. Vediamo insieme quali scegliere in base alle nostre esigenze.

Miele TED455WP: risparmiare sulla qualità

Per aggiudicarci una delle migliori asciugatrici reperibili in circolazione, senza pagarla un occhio della testa, possiamo agire d’astuzia: puntare su un modello dello stesso brand, ma più vecchio. Benché non si tratti di un prototipo all’ultimo grido, la Miele TED455WP è ancora reperibile, e ad un prezzo vantaggioso (attualmente a circa 900 €). Testata per garantire un ventennio di servigi, è una signora asciugatrice da 8 kg e di classe energetica A+++. Il suo motore è un inverter ProfiEco, quindi è molto silenzioso (66 dB) ed è soprattutto molto longevo.

Le tecnologie sfruttate sono l’EcoSpeed, che coniuga rapidità d’asciugatura e risparmio energetico, e Tecnologia EcoDry, che permette di risparmiare sul lungo termine, utilizzo dopo utilizzo. Addirittura, il sistema PerfectDry dell’asciugatrice Miele capta il livello di calcare presente nell’acqua e calibra il ciclo in base a questo valore.  Insieme al programma Refresh, va anche menzionato il sistema FragranceDos, che ci permette di aggiungere al ciclo una capsula di fragranza di nostro gradimento. Il filtro per la lanugine è estraibile e, quando è pieno, veniamo avvisati da una spia. Tantissimi i programmi disponibili: praticamente uno per ogni tessuto, compresa la funzione Stiro Rapido. Ottimo anche l’aspetto elettronico, con il cestello comprensivo di illuminazione e il sistema di controllo DirectSensor.

Miele TCJ 690 WP: Top di gamma di fascia alta

Se desiderate il meglio del meglio, potete optare per l’acquisto online di una Miele TCJ 690 WP e beneficiare comunque di uno sconto. Se il suo prezzo di vendita attuale è di ben 1700 € circa, su Amazon è disponibile a 1500 € circa. Il suo design è quasi commovente, sin dall’eleganza minimal del display. Rispetto al modello precedente, la classe energetica resta invariata (A+++), ma aumenta la capacità di carico (9 kg) e diminuisce la rumorosità (solo 64 dB). Possiede ben 25 programmi diversi di asciugatura in base a capi e preferenze (express, vapore, pre-stiratura, refresh etc.). Ma la novità più grande è sicuramente la connettività WiFi, che avviene tramite funzionalità integrata WLAN WiFiConn@ct. Essa ci permette di monitorare le attività dell’asciugatrice Miele in ogni momento tramite App su Smartphone Android o Apple.

L’unica avvertenza da parte dei clienti che l’hanno acquistata? Fate attenzione, perché crea dipendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *