Sgabelli da bar vintage e moderni: Quale set comprare per la cucina

Sgabelli da bar vintage e moderni: Quale set comprare per la cucina

Perché comprare uno sgabello da bar per la cucina? Pratico e di design, dà un tocco originale e cool ad ogni arredo.

Stai arredando la tua cucina e vorresti aggiungere qualcosa di diverso? Non sai cosa scegliere? Perché non optare per degli sgabelli da bar? Pratici e di design, sono l’elemento che può fare al caso tuo! Vintage, moderni, in legno, in acciaio, alti, bassi, regolabili e girevoli… insomma, c’è l’imbarazzo della scelta! Ma tra tanti modelli, non sai quale comprare? Niente paura, ti aiutiamo noi. In questa guida, ti proporremo diverse tipologie e stili di sgabello, adatti ad ogni tipo di utilizzo e arredo. Così, una volta schiarite le idee, ti sarà più facile individuare il modello perfetto per te. Sei pronto per scegliere?

Da dove arrivano gli sgabelli da bar?

Più o meno tutti riconducono la comparsa degli sgabelli da bar nei locali americani dei primi anni venti del secolo scorso. Iniziarono ad essere usati principalmente per un fattore estetico. Per seguire la linea dei banconi, dove venivano serviti cocktail e drink superalcolici. E successivamente per distinguere il locale in due parti. Chi si sedeva ai tavoli a mangiare e a bere, chi si sedeva al bancone su alti sgabelli per rimanere poco (o tanto) a bersi il proprio drink.

In realtà, la storia dello sgabello parte da molto lontano. La prima comparsa di una seggiola a tre gambe si ebbe intorno al 1490 a Firenze. Nel corso del 1500, invece, si iniziò a vedere la sedia a quattro gambe con schienale. Ma, per arrivare ai veri e propri sgabelli moderni, si deve aspettare il 1800 con l’avvento dei tubi di acciaio. Da quel momento, si diffusero ovunque, arrivando ad essere costruiti anche più alti, di circa 90 cm.


Gli sgabelli da bar: tipologie, stili e utilizzi

Pratici, utili e di design, gli sgabelli da bar sono un ottimo elemento d’arredo per cucine, sale da pranzo e taverne. Si adattano ad ogni tipo di ambiente e gli conferiscono un tocco originale e molto cool. Di solito si abbinano a pianali o banconi alti. Negli ultimi anni, c’è stato un vero e proprio boom di richieste di questi prodotti da parte delle persone. Del resto, si può ben immaginare perché piacciono così tanto! Ormai sono stati sdoganati dall’essere “oggetti da luoghi pubblici” e sono stati reinventati come elementi di design e dai mille utilizzi. Vanno ad arricchire la cucina, occupano poco spazio e abbinati ad un bancone, sono una valida alternativa al solito tavolo con sedie, per mangiare e bere.

Prima di scegliere il modello più giusto per te, devi prendere in considerazione alcuni fattori, tra cui lo stile della tua cucina, l’uso che ne farai e quanto sei disposto a spendere. Infatti anche il prezzo varia a seconda delle dimensioni e del materiale impiegato.

Gli sgabelli da bar possono essere di diversi tipi, come a quattro gambe o con una sola, regolabili e non, con o senza schienale, più alti o più bassi. Puoi scegliere tra un’infinità di materiali, anche perché al giorno d’oggi esistono diverse soluzioni, dalle più green alle più ricche e lussuose. Acciaio, legno, plastica, pelle, similpelle, in velluto, con imbottitura sono solo alcuni tra quelli in commercio. E molti sono anche gli stili, da quelli vintage con forme tradizionali a quelli più moderni e innovativi.

Di gran moda è, ad esempio, lo stile retrò degli anni ‘50-’60, usato in spazi unici e ampi, molto glam, come cucine a vista o loft. Si tratta di uno sgabello di media altezza con una sola gamba, dalla forma arrotondata e dai colori vivaci e decisi. Invece il design degli anni ‘70-’80, richiesto in ambienti rustici, usa tonalità neutre come il marrone, il grigio e il nero. Lo sgabello, solitamente in legno, ha quattro gambe e non è regolabile. Molto apprezzate anche le cosiddette “sedie da regista”, che hanno il vantaggio di essere pieghevoli e quindi, ideali in cucine piccole.

Ricapitolando: ci sono sgabelli da bar per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Di diversi materiali, di diverse altezze, regolabili o pieghevoli, dai colori accesi o dalle sfumature più fini ed eleganti. Perfetti per ambienti dinamici e funzionali per quelli più piccoli. Conferiscono un tocco originale e glam ad arredi minimal, un tocco più moderno ad arredi tradizionali. Allora hai capito quale set sgabelli comprare per la cucina? Per aiutarti nella tua scelta, qui di seguito ti proponiamo una selezione di prodotti, dagli sgabelli da bar più economici a quelli più costosi.

I prodotti consigliati


WOLTU BH11ws: tra gli sgabelli da bar più economici

Il primo prodotto che vi proponiamo è firmato WOLTU ed è il modello BH11ws. È un buon compromesso per chi non vuole spendere una fortuna (costa infatti € 56,30) ma non vuole rinunciare allo stile. Pratico e anche comodo, è facile da montare e da pulire. Potrai divertirti a girare a destra e a sinistra e regolare l’altezza, partendo da un minimo di 56 fino ad arrivare ad un massimo di 78 cm.

La seduta è in similpelle e la struttura in acciaio cromato; sono tutti materiali robusti e anticorrosivi, che quindi durano nel tempo. È con una sola gamba e dotato di poggiapiedi. La base in acciaio cromato con guarnizione può proteggere il pavimento da possibili graffi. Perfetto per cucina, sala da pranzo, taverne e aree snack in ufficio. Gli utenti di Amazon lo consigliano per il design elegante e moderno e per il rapporto qualità-prezzo. Cosa importante da ricordarsi: ogni confezione contiene due sgabelli!


WOLTU BH30kk-2: tra gli sgabelli da bar economici più venduti

Si tratta della stessa marca del precedente, ma cambia il modello. Questo è il BH30kk-2 e costa poco di più, circa € 72. Mantiene più o meno invariate le caratteristiche del BH11ws, con qualche differenza. Vediamole:

  • la seduta è in similpelle morbida con leggera imbottitura sullo schienale
  • l’altezza è regolabile da un minimo di 60 ad un massimo di 82 cm
  • sono presenti schienale e braccioli

Per il suo stile elegante e ricercato, si può utilizzare in diversi tipi di ambienti. Risulta più comodo del modello sopracitato, grazie alla presenza di uno schienale imbottito e dei braccioli. Anch’esso, con la base in acciaio con guarnizione, è in grado di proteggere il pavimento da possibili graffi. Non lo danneggia e impedisce di scivolare. Leggendo le recensioni, è stato valutato positivamente e super consigliato.


WOLTU BH45mf-2: lo sgabello da bar in tessuto con patchwork

Altro modello firmato WOLTU, costa di più rispetto ai due precedenti, circa € 95. Oltre al prezzo, si differenzia per lo stile particolare e per il materiale con cui è realizzato. Le quattro gambe sono in legno di faggio e la seduta, in tessuto di lino, è realizzata con la tecnica del patchwork. Grazie alla varietà e alla vivacità dei colori, ogni ambiente sembrerà più fresco e dinamico! Infatti, se vuoi dare un tocco più creativo alla tua sala da pranzo o al tuo salotto, questo è lo sgabello che fa per te!

Altra cosa molto utile è che gli angoli e gli spigoli sono arrotondati. Così sarà più comodo stare seduti! Questo sgabello da bar non è né girevole né regolabile. L’altezza totale è di 96.5 cm e può supportare fino ad un massimo di 100 kg. Tutti gli utenti non hanno riscontrato difficoltà nel montarlo e lo reputano un buon prodotto, ideale per cucine con penisola.


Sedia sgabello in legno massello grezzo: uno sgabello da bar vintage ed economico

Questo sgabello da bar è ideale per chi ama lo stile vintage e tradizionale. Potrebbe essere in linea con la tua cucina? È alto 80 cm ed è in legno massello grezzo, ma lo puoi verniciare nei colori che preferisci. Un’idea carina anche per darsi al fai da te! Costa veramente poco, sui € 44, e i soldi che risparmi sullo sgabello li potresti impiegare nella vernice! Che ne dici, geniale no? Essendo in legno e di colore chiaro, si può abbinare a qualunque tipo di arredo.

Storicamente era nato come sgabello da pub, lo puoi trovare ancora tutt’ora in giro, soprattutto in locali rustici e tradizionali. Ma può essere usato anche nelle cucine come sgabello da prima colazione. Ha quattro gambe e la seduta è munita di schienale. Rispetto ai modelli descritti precedentemente, risulta più scomodo. Ma gli utenti che lo hanno acquistato, hanno ribadito il contrario. Comodo e buono, il rapporto qualità-prezzo.


Sedia sgabello in legno massello: lo sgabello dei pub inglesi

Anch’esso in stile vintage, costa pochissimo, sui € 25 ed è alto 65 cm. In legno massello e a quattro gambe, la seduta è tonda e misura 30 cm. Ricordati che anche questo sgabello non è regolabile! Il suo stile inconfondibile, dalle linee semplici ed eleganti, ricorda gli sgabelli tipici dei pub inglesi. Non ne vorresti uno in casa tua? Perfetto per le taverne e per le cucine più rustiche. Super amato dagli utenti e ne consigliano l’acquisto. Amazon segnala che, insieme a questo modello, ne è stato comprato uno molto simile per stile e materiale (qui la scheda prodotto). In più, questo ha lo schienale e costa circa € 40.


CLP DAMASO sgabello alto regolabile: lo sgabello da bar più caro della lista

Abbiamo lasciato questo sgabello da bar per ultimo perché è il più caro tra tutti quelli proposti, costa circa € 220. Iniziamo a descriverlo partendo dallo stile. Stile eccentrico, retrò ed elegante. Il suo vero punto di forza è proprio questo stile particolare, ma che attrae chiunque! La combinazione di similpelle e acciaio spazzolato del telaio rende lo sgabello un pezzo iconico. È dotato di schienale e braccioli imbottiti e di poggiapiedi.

Questi elementi danno maggior comfort ad ogni seduta. Perfetto per cucine molto glam o per sale da pranzo innovative e fuori dagli schemi. L’altezza totale varia da 88 a 113 cm, l’altezza della seduta da un minimo di 58 ad un massimo di 83 cm. Lo sgabello fisso con piedistallo è disponibile nei colori bianco, nero e acciaio inox. Mentre per il colore della seduta, puoi scegliere tra una vasta gamma di colori, dai più accesi, come il rosso e l’arancione, a quelli più neutri come il grigio. Nel manuale di manutenzione, ti viene detto come pulirlo:

  • con un panno inumidito in acqua tiepida per lo sporco leggero
  • per pulizia con aspirapolvere, utilizzare solo bocchette adatte
  • non utilizzare detergenti per la casa

Unica recensione presente conferma la qualità e la straordinarietà del prodotto. Perché non comprare questo?


Quale sgabello da bar scegliere?

Dopo averti mostrato una selezione di sgabelli da bar, dai più economici ai più cari, da quelli in acciaio a quelli in legno, hai le idee più chiare? Sai quale sgabello comprare per la cucina? Ricordati che si tratta di un prodotto molto utile e pratico, funzionale per ogni tipo di ambiente e occupa poco spazio. Devi assolutamente comprarlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *