amazon prime video

Amazon Prime Video: Le migliori serie sul servizio di streaming video

Amazon Prime Video consente l’accesso ad una piattaforma di streaming video che vanta diverse serie TV originali di qualità. Vi segnaliamo quelle che secondo noi sono imperdibili.

Amazon Prime Video è un arrivo relativamente recente in un mercato, quello dello streaming video, ormai dominato in lungo e in largo da Netflix. Eppure Amazon ci sta investendo molto, per la gioia dei suoi utenti, che si ritrovano un catalogo destinato a crescere a costo davvero basso. Con sole 19 euro annuali – il costo della membership Prime, che si porta dietro parecchi benefici – Prime Video offre alcune fra le migliori serie televisive del momento.

Sneaky Pete

Sneaky Pete segna il ritorno televisivo in grande stile di Bryan Cranston. L’indimenticabile Mr. White di Breaking Bad è comparso in molte pellicole negli ultimi anni, ma Sneaky Pete rappresenta un vero e proprio investimento creativo, dato che Cranston scrive, dirige e compare sullo schermo nelle vesti del gangster Vince. La trama? Marius Josipovich (Giovanni Ribisi) è un “con man”, artista della truffa e giocatore di carte dalla scaltrezza leggendaria. Appena uscito di prigione, Marius deve 100.000 dollari a un malavitoso. Per nascondersi, assume l’identità fittizia del compagno di cella Pete e si infiltra nella sua famiglia, che non lo vede da più di vent’anni. Com’è facile immaginare, sarà l’inizio di una lunghissima serie di guai.

Goliath

Billy Bob Thornton non ha certo bisogno di presentazioni. In Goliath, che lo ha visto vincere un Golden Globe nel ruolo, lo vediamo interpretare un avvocato, alcolizzato e caduto in disgrazia, che sfiderà il suo vecchio studio legale nell’accusa di un caso apparentemente senza speranza. La scrittura è molto classica (lo showrunner è David E. Kelley, creatore e sceneggiatore di tanti legal drama): da una parte ci sono i buoni, per quanto complicati, dall’altra i cattivi nei panni di una corporazione che cerca di nascondere scheletri molto ingombranti.  La classica serie televisiva che, senza portare niente di nuovo sul tavolo, si lascia guardare con piacere.

The Marvelous Mrs. Maisel

The Marvelous Mrs. Maisel è una delle serie più acclamate degli ultimi mesi, destinata secondo molti a portare parecchia attenzione su Amazon Prime Video. Commedia fatta di dialoghi veloci e brillanti che ha trasformato Rachel Brosnahan, già vista in House of Cards, in una vera e propria stella. In Mrs Maisel interpretare la protagonista Miriam Maisel, detta Midge. Siamo negli anni 50 e Miriam, moglie e madre perfetta della ricca borghesia newyorchese, si ritrova a fronteggiare una nuova vita dopo essere stata lasciata dal marito. Si ritroverà a girare i club della Grande Mela come comica stand-up, in un periodo in cui non ci sono molte donne nel ruolo. In Italia arriva il 26 gennaio.

Patriot

Se Goliath rappresenta una scrittura televisiva totalmente classica, Patriot è il suo opposto, una commedia nera il cui titolo sembra quasi una provocazione, visto il tema. Appena uscito ha diviso la critica, non tanto sulla qualità del materiale – piuttosto alta – ma su come inquadrare uno show titolo roboante che non disdegna di prendere strade poco battute a livello di sceneggiatura. Il protagonista, John Tavner (Michael Dorman), è un infiltrato della CIA privo di copertura ufficiale. La sua missione? Raccogliere una sacca di denaro e portarla da un punto a un altro, che ovviamente coincide con la tratta di lavoro. La sua copertura è quella di un ingegnere che lavora per un’azienda che produce tubi idraulici, lavoro del quale conosce poco e niente e che dovrà lottare per mantenere. Le complicazioni, per questo patriota molto particolare, spunteranno ad ogni angolo.

 

Transparent

Transparent è stata la prima serie importante creata e prodotta da Amazon. Jeffrey Tambor interpreta un uomo di una certa età che decide di diventare donna, preambolo che parte da un tema ancora oggi delicato, per mostrare con grande sincerità il caos che questa decisione porterà nella sua famiglia. Una commedia dai risvolti assai drammatici, che non ha paura di affrontare un argomento importante ora in modo comico ora in modo tragico, senza mai banalizzare. Il risultato ha deliziato la critica, come testimoniano le 28 nomination agli Emmy e le otto vittorie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *