asus zenfone

ASUS Zenfone 5: la linea di smartphone midrange ed economici rilancia da Barcellona

ASUS ZenFone è una gamma consolidata. Adesso, da Barcellona, ci viene presentato ZenFone 5. Parola d’ordine? Prezzo, usabilità, aspetto da top di gamma. Panoramica sulle novità in uscita e sui migliori cellulari della linea.

Se ne parlava da tempo, ma ci volevano presentazione ufficiale e foto di rito per capire davvero. ASUS ZenFone 5, il nuovo nato della fortunata linea ZenFone, è stato presentato a Barcellona col doppio botto. Anzitutto, il telefono si presenta come una specie di clone di iPhone X, con tanto di “notch” superiore come ciliegina sulla torta di un (apparentemente ben riuscito) frontale total-screen. Non entriamo nel merito estetico di quella che sembra uno strano trend di questo 2018, ci limitiamo a notare che il display all-screen fa la sua figura in un cellulare che costerà meno della metà del tanto decantato smartphone Apple. E poi la parola AI, l’intelligenza artificiale che adesso va tanto di moda, tirata in ballo da ASUS nel descrivere alcune funzioni del suo nuovo nato.




Schermo: 6.2 pollici di bellezza

6.2 pollici di schermo sono un bel biglietto da visita (peccato che non sia OLED), e la ratio di 19:9 è risultata particolarmente interessante data l’inusualità. Tutte le impressioni di chi ha avuto modo di provarlo concordano nell’immaginare ZenFone 5 come un attore importante per l’anno che verrà. Ottime le impressioni anche sulla versione implementata di ZenUI, che pare sia stata ridisegnata in modo radicale per offrire un’esperienza utente in grado di spazzare via le numerose critiche al sistema operativo Android-based ideato da ASUS. Staremo a vedere. E l’AI? Diciamo che è una definizione un po’ audace per quella che in fin dei conti è “solo” una serie di ottimizzazioni basate sui gusti e le abitudini degli utenti. Come, ad esempio, l’ordine automatico in base all’importanza delle icone nella barra di stato. Niente di rivoluzionario, ma si sa che in questo momento l’espressione “intelligenza artificiale” attira pubblico come mosche sul miele.
 

Asus ZenFone 5 specifiche

Telefono ZenFone 5 Lite ZenFone 5 ZenFone 5Z
Display 6 pollici, 18:9, Full HD+ IPS 5.8-pollici o 6.2 pollici, 18:9, FHD+, IPS 5.8 pollici o 6.2 pollici 18:9, FHD+, IPS
CPU Snapdragon 630 Snapdragon 636 Snapdragon 845
Memoria Da annunciare 4GB 4-8GB
Archiviazione Da annunciare 64GB, microSD fino a 2TB 64GB / 256GB, microSD fino a 2TB
Camera 16-megapixel (posteriore), 20-megapixel con angolo da 120 gradi (frontale). Fotocamera secondaria con angolo da 120 gradi sia frontale che posteriore Lente duale da 12-megapixel f1.8 Sony 363, 8-megapixel f2.0. Fotocamera frontale da 8 megapixel Lente duale composta da 12-megapixel f1.8 Sony 363, 8-megapixel f2.0. Fotocamera frontale da 8 megapixel
Batteria Da annunciare 3300mAh 3300mAh
Software Android Oreo con ZenUI. Android Oreo con ZenUI. Update alla versione 2018 (Android P) confermata Android Oreo con ZenUI. Update alla versione 2018 (Android P) confermata

ASUS Zenfone 5, smartphone fascia media con potenza da top

Il telefono è guidato da un processore decisamente potente: lo Snapdragon 636 garantisce fluidità e assenza di lag praticamente con qualsiasi applicazioni, anche se solo una prova accurata sarà in grado di dire come se la cava in presenza di giochi pesanti e app che richiedono potenza computazionale. A suo fianco ci sono 3GB di RAM (quantità onesta per un mid-range) e 32GB di archiviazione

ASUS ZenFone 4 Max: una batteria davvero capiente

Basta provare ASUS ZenFone 4 Max per capire subito la strategia dell’azienda cinese: dare agli utenti un telefono in grado di far passare l’ansia da batteria scarica. Chiunque si trovi ad usare molto il cellulare ha oggi poche alternative per arrivare a fine giornata: battery pack, ottimizzazione delle impostazioni, o semplicemente pregare. Nonostante sia passato un decennio dalla presentazione del primo iPhone, nessun produttore ha davvero trovato la quadra giusta per dare ai propri clienti un telefono che riesca ad arrivare a fine giornata. ASUS c’è riuscita schiaffandoci una bella batteria da 5,000mAh, elaborando però dei compromessi in chiave di performance che vanno considerati prima dell’acquisto. Guardiamo intanto le specifiche:

5.5″ HD IPS LCD; 267 ppi
Software Android 7.1.1; ZenUI
CPU Snapdragon 430
GPU Adreno 505
RAM 3GB
Archiviazione 32GB, espandibile con microSD
Fotocamere 13MP+5MP posteriore; 8MP frontale
Batteria 5,000mAh
Caratteristiche sensore di impronte digitali, jack da 3.5mm, microUSB
Connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n; dual-SIM, LTE
Dimensioni e peso 154 x 76.9 x 8.9 mm; 181 g
Colori Nero, rose gold, oro

Un’interfaccia un po’ invasiva

Il problema di questo telefono risiede nell’interfaccia ZenUi, versione di Android Nougat pesantemente modificata da ASUS. Troverete quindi parecchio bloatware e una serie di scelte che a nostro parere limitano la potenza e la comodità di un OS come Android. Senza contare la scattosità che spunta fuori, inesorabile, se terrete troppi processi in elaborazione. Se questo per voi non è un problema, ASUS ZenFone 4 Max rappresenterà un’ottima scelta: un cellulare economico (EUR 139,00) capace di andare avanti almeno due giorni ad uso medio/intenso. Davvero ideale, magari come muletto, per chi col cellulare ci lavora.

ASUS ZenFone Go, uno smartphone che per un centinaio di euro vi darà la sensazione di averne spesi parecchi di più. 

La ricerca di cellulari economici che consentano le funzioni base senza troppi problemi può essere un problema. In un centro commerciale, ci si trova di fronte a centinaia di modelli con specifiche simili, spesso spenti, che non possiamo davvero confrontare. In queste situazioni conviene affidarsi a marche comprovate e ASUS è certamente fra queste, con la linea ZenFone Go orientata verso una politica fatta di sostanza più che di specifiche scintillanti.

Design in plastica e batteria rimovibile

ZenFone Go è fatto di plastica, con superfici monocromatiche e relativamente semplici. La parte posteriore si stonda sui lati, rendendo la presa sul telefono piacevole al tatto. Una buona notizia? La batteria è rimovibile. L’accesso infatti è semplice dato che la parte posteriore può essere disincastrata (con un po’ di sforzo), dando libero accesso a batteria e comparto SIM. ZenFone Go pesa poco: 135 grammi. In generale, la sensazione è quella di avere a che fare con uno smartphone più costoso.

Caratteristiche

ZenFone Go offre con un display HD Ready IPS a risoluzione 1280 x 720 e vanta una densità di pixel di 294ppi. In generale, possiamo dire che il display di questo smartphone sia l’aspetto che ci è piaciuto di più. Per saturazione cromatica, contrasto e luminosità, non sembra certo uno schermo da smartphone economico. Anche gli angoli di visione sono ottimi, mentre l’alta percentuale di riflesso vi darà un po’ di problemi, soprattutto sotto il sole. Il processore, MediaTek MT6580, è un quad-core che viaggia a 1.3GHz ed è supportato da 2GB di RAM. Sono specifiche di buon livello, che vi garantiranno una buona esperienza di base ma che non lasceranno spazio a giochi molto performanti. La memoria di base del modello che vi presentiamo è 8GB, ma potrete espanderla fino a 64 GB mediante l’uso di una microSD.

Cosa manca

La mancanza del supporto alla navigazione LTE ci sembra la pecca maggiore, dato che ormai si tratta di uno standard disponibile su quasi tutti i telefoni. La fotocamera da 8 megapixel fa il suo dovere ma manca di brillantezza e produce un effetto vagamente opaco. Infine, La batteria da 2070 mAh perde il confronto con altri concorrenti come la serie P lite di Huawei.

Senza fronzoli

Siete maniaci del nuovo e volete sempre avere il modello più veloce? ZenFone Go non fa per voi, ma dovrete mettere in preventivo una spesa di almeno 6-700 euro. Per contro, il cinque pollici della Asus vi permetterà di navigare, usare Whatsapp e i principali social per un sesto del prezzo. Siamo sicuri che a molti, questo basterà.

1 thought on “ASUS Zenfone 5: la linea di smartphone midrange ed economici rilancia da Barcellona”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *