Smartphone BlackView: Recensioni e opinioni sui rugged, la guida

Smartphone BlackView: Recensioni e opinioni sui rugged, la guida

Di nicchia? Forse, ma gli smartphone rugged sono utili e avanzati. Nel caso dei BlackView, c’è anche qualità. Ma quale comprare? Ecco le recensioni e le opinioni

Quando si parla di rugged phone spesso si associa il marchio BlackView. La ormai nota azienda è famosa per produrre i migliori modelli in questa categoria di devices. Con un ottimo rapporto fra qualità e prezzo ci si può portare a casa un piccolo gioiellino.

I modelli recensiti:

Perché BlackView produce i migliori smartphone rugged?

L’azienda ha sede ad Hong Kong, ed è affiliata ad una ben più grande catena di ShenZen, un gruppo con migliaia di dipendenti ed un fatturato molto alto. BlackView produce devices di alta qualità che spesso si assestano sui medio/gamma, tutti con OS Android a bordo. La partnership fra BlackView ed il robottino verde dura fin dalla sua comparsa nel mondo della telefonia e da poco ha dato il via alla sua linea di smartphone rugged. Esistono già ormai da qualche anno in commercio smartphone rugged per gli utilizzi più disparati, Caterpillar ad esempio ne è una nota produttrice ormai da qualche tempo, con alcuni modelli davvero interessanti. Cosa distingue però BlackView dagli altri e perché comprare smartphone di questo brand? Le opinioni su BlackView sono entusiaste perché sostanzialmente è un’azienda che pensa anche ai dettagli. Non è poco, perché nella nicchia degli “indistruttibili” ci si dimenticano molti pezzi per la strada, concentrandosi principalmente sulle sue funzioni che lo rendono rugged. BlackView invece produce  qualità leggermente superiore per quanto riguarda l’hardware all’interno e non solo.
A seconda di quale “sport” svolgiamo, sapremo quale BlackView comprare. Il colosso cinese infatti ha pensato proprio a tutto, dai rugged per trekking a quelli più professionali, come chi lavora in cantiere.

Cosa significa rugged phone?

Rugged è un nominativo che viene dato a smartphone che recano caratteristiche peculiari. Si tratta di smartphone progettati per resistere a situazioni estreme. Quando ci si è reso conto qualche anno fa che gli smartphone moderni erano fragili, si iniziò producendo cover rugged, che avvolgevano il telefono in una cassa d’acciaio rinforzato contro urti, schegge, scintille ed acqua/polvere. Non era abbastanza e moltissime aziende iniziarono a costruire veri e propri telefoni: così nacquero i rugged phone. Sono dedicati ad esempio a chi fa escursioni, trekking o vita all’aria aperta, grazie alla loro resistenza, ma anche ad applicativi come bussola, cardiofrequenzimetro, altimetro e barometro.

Perché acquistare uno smartphone rugged?

Se si conducono attività all’aria aperta, potrebbero essere la soluzione ai nostri problemi. Nel caso di BlackView abbiamo una ampia gamma di smartphone rugged a cui far riferimento e sapere quale blackview comprare verrà automatico. C’è un BlackView per ciascuno di voi: basta conoscere l’ampia gamma insomma. Ecco perché abbiamo stilato la guida con i migliori modelli. Sedetevi comodi e leggette: les jeux sont faient.

Outdoor Smartphone, Blackview BV5800, saliamo il primo step

L’entry level per eccellenza degli smartphone BlackView è questo BV5800. Data la nota pesantezza e le ampie dimensioni di case che offrono questi telefoni, si è ben pensato di sfruttarli appieno inserendo una super-batteria. In questo caso parliamo di ben 5800 mAh, per una durata davvero ampia rispetto ad altri telefoni non rugged in commercio. A bordo troviamo Android 8.1 Oreo, l’ultima versione attualmente esistente del software, mentre il processore è un Mediatek quad core da 1,5 GHz di potenza, accoppiato a 2GB di RAM ed a 16GB di memoria interna non espandibili. Presente la doppia SIM card dual band 4G su entrambi gli slot, vetro Gorilla Glass 3 resistente ai graffi e ricarica rapida della batteria.

Ciò che rende “rugged” questo smartphone sono tutti gli applicativi che BlackView ha inserito al suo interno. Partendo dalla certificazione IP68 per l’impearmibilità fino ad un metro e mezzo, resistente all’acqua ed alla polvere. Il case in alluminio lo rende resistente agli urti anche da altezze abbastanza alte. Presente il Touch ID per il riconoscimento dell’impronta digitale, ed un case rinforzato per la capiente batteria sul retro. Applicativi personali sono bussola, cardiofrequenzimetro, giroscopio, compasso  e navigazione precisa grazie al segnale GPS potenziato. Doppia fotocamera da 13MP sul retro e da 8MP sul davanti per scatti abbastanza buoni anche se non perfetti. Completa il tutto un ottimo schermo IPS Full HD a risoluzione media (720×1440 pixels). Uno smartphone rugged adatto per la vita all’aria aperta e l’escursionismo. Il prezzo èdavvero basso, se raportato alle prestazioni: 170 € circa su Amazon a questo link.

Blackview BV6000S, ancora più economico

Volete sapere quale smartphone BlackView comprare se siete alle prime armi? Questo. Dal design quasi identico al precedente tranne che per la colorazione che si tinge anche di un verde militare scuro, questo smartphone ha ottenuto come il suo gemello la certificazione IP68. E’ quindi resistente alla polvere, all’acqua e può stare in immersione per 30 minuti fino ad un metro e mezzo. La batteria per far scendere il costo è stata abbassata a 4500 mAh, anche se rimane comunque un taglio più grande rispetto ad altri devices. Processore quad core Mediatek gemello del precedente da 1,5 GHz, 2 GB di RAM e 16GB di ROM non espandibili. Nemmeno la batteria è rimuovibile, ben protetta sotto al pesante case. Singola fotocamera posteriore da 8MP per questo modello, mentre la frontale è da 2MP. Gli scatti non sono eccelsi, ma per meno di 150 euro non si può davvero chiedere di meglio. 

Rimangono però bussola, GPS potenziato e sistema GLONASS brevettato da BlackView stessa. Questo smartphone rugged è dedicato a chi fa vita all’aria aperta, e grazie a questo applicativo sarà possibile camminare senza perdersi, anche laddove il segnale 4G è praticamente assente. Per mantenere bassi i costi è stato de-aggiornato anche l’OS, che torna ad essere un vecchio Android 7.0. Ma su un modello del genere con un hardware come questo, è molto difficile ricevere aggiornamenti importanti. Bellissimo il design ispirato ai telefoni militari, sia nella forma che nella colorazione ovviamente. Qui trovate il link diretto alla scheda Amazon.

Outdoor Smartphone, Blackview BV8000 Pro, piccolo ma feroce

Il medio gamma di BlackView è questo BV8000. Disponibile sia in colorazione silver che oro, ma anche pink per le sportive (o lavoratrici) più fashion. Partiamo sempre dalla classica IP68 con resistenza ad acqua, polvere e detriti. BlackView ha pensato questo modello più per i professionisti, e ha montato un case che resiste a 1 tonnellata di pressione e a cadute da 1,5 metri di altezza: davvero notevole.

Batteria da 4180 mAh con carica rapida, 6GB di RAM e 64GB di memoria interna espandibile. Presente anche la doppia SIM e il Bluetooth 4.0. Per supportare una navigazione eccellente abbiamo due antenne GPS satellitari che lavorano in parallelo. Avete bisogno di scattare una istantanea ad un lavoro da inviare al vostro capo? Grazie alla doppia fotocamera di questo BlackView non ci saranno problemi. Obbiettivo Samsung con apertura f2.0 da 16MP, unito ad una frontale da 8MP. Display IPS Full HD e batteria removibile grazie alla 4 viti del pannello posteriore. Il case del telefono è realizzato in acciaio e plastica per una resistenza ottimale, mentre il vetro è protetto da tecnologia Gorilla Glass 3.

OS a bordo è Android 7.0. Ci aspettavamo forse una versione più recente di questo sistema operativo, ma considerando che è dedicato a chi lavora, non ha bisogno di molte funzioni in più. La cura di BlackView nei dettagli si vede a partire dal design. Parliamo di uno smartphone rugged pesante e molto grande di dimensioni, ma che grazie alla personalizzazione di BlackView rappresenta una ventata di aria fresca. Qui trovate la scheda prodotto del BV8000.

Blackview BV9000, un angolo davvero ampio

Volete un rugged con diagonale di visione più ampia? Eccovi accontentati. Lo schermo ha un rapporto 18:9: notevole se consideriamo che questi smartphone non sono certo celebri per i loro schermi ampi. BlackView invece c’è riuscita, senza rinunciare alla certificazione IP68, che solitamente inficia sulle dimensioni dello schermo. Abbiamo 4GB di RAM e 64Gb di ROM espandibili tramite micro SD, doppia fotocamera (13 e 5MP) sul retro ed 8MP sul davanti per scatti davvero interessanti ben orchestrati dal processore Mediatek Helio P25 da 2,6 GHz di potenza. Ricarica rapida a 12V 2 Ampere per questo smartphone, batteria da 4180 mAh, slot dual SIM e Face ID per lo sblocco con il volto.

La classe energetica che si becca una tripla A. Come se non bastasse è ancheuno dei più sottili attualmente in circolazione. Altre funzioni interessanti? c’è la modalità SOS che mette il telefono in comunicazione con oltre 60 satelliti per rilevare la posizione della persona. C’è la doppia antenna GPS per la navigazione, poi la bussola, l’altimetro e il barometro integrato. Non era semplice costruire un rugged phone full screen, ma BlackView ce l’ha fatta. Spendendo una cifra ragionevole ci si porta a casa uno smartphone di tutto rispetto. Può essere anche felicemente utilizzato da chi fa vita all’aria aperta, anche se è pensato ai lavoratori. Qui trovate il link diretto, per acquistare il Blackview BV9000 a meno di 300 €.

Blackview BV9000 Pro, il fratellone per chi non si accontenta

Passiamo alla versione Pro del BV9000. In cosa differisce dal precedente modello? In primis dal taglio della memoria, che passa a 128GB espandibili tramite micro SD. Cambia anche la RAM che aumenta a 6GB , resta il medesimo il processore Mediatek da 2,6 GHz, ma accoppiato ad una RAM più capiente svolge i lavori in maniera più fluida. Doppia fotocamera da 13MP e 5MP sul retro per scatti che possono essere paragonati al precedente modello, così come le linee sottili e mai banali dello chassis sigillato che racchiudono i componenti e la batteria che rimane sempre da 4180 mAh con ricarica rapida.

Abbiamo anche qui il Face ID per lo sblocco con il volto, la doppia antenna GPS ed il sistema GLONASS per il tracciamento in situazioni di assenza segnale. Ovviamente rimane la IP68 per la resistenza ad acqua, polvere, cadute ed immersioni fino ad 1,5 metri per 30 minuti. Sostanzialmente ciò che lo distingue dal fratello è la memoria e la fotocamera, che grazie al processore spremuto a fondo permette scatti molto nitidi. Android è aggiornato alla versione 7.1, anche se è probabile che riceverà la versione Oreo presto. Ci sta, considerando che qui non parliamo più di entry level. Un aumento di prezzo che giustifica l’aggiunta delle componenti elencate: rimangono invariate le altre funzioni ed il design. Consigliatissimo. Qui trovate il link diretto alla scheda prodotto Amazon.

Blackview P10000 Pro, lo smartphone rugged definitivo?

Cercate una vera bestia che resisterebbe anche a un asteroide? Allora buttatevi sul modello attualmente più potente della serie rugged firmata BlackView. Questo gioiellino di tecnologia ha una back cover in vera pelle che invecchierà col tempo rendendolo davvero bello. Dentro ci troviamo un possente case in alluminio e plastica che protegge le componenti hardware. La vera sorpresa però è la batteria. Parliamo di una mostruosa 11000 mAh, per una durata infinita che si assesta sui due/tre giorni con utilizzo intenso. Dedicato a chi fa sport estremi o a chi per lavoro deve passare molto tempo isolato, così da non avere alcun problema di autonomia. La back cover nasconde anche la doppia fotocamera da 16MP e 0.3 MP per scatti perfetti, unita ad una doppia fotocamera anche sul fronte (identiche) con messa a fuoco digitale automatica.

Ricarica rapida e bellissimo schermo Full HD 18:9, ultra sottile ed ultra elegante. Nonostante sia a tutti gli effetti uno smartphone rugged, è  elegante nelle finiture, pur mantenendo un prezzo decisamente basso. A gestire “la baracca” abbiamo un Mediatek Helio da 2,6 GHz e 4GB di RAM, che uniti al sistema Android 7.1 portano questo smartphone ad essere una macchina da guerra. A chi cerca lo smartphone rugged definitivo, questo BlackView farà sicuramente al caso suo. Uno smartphone che non ha paura di niente e di nessuno. Nemmeno delle condizioni di utilizzo peggiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *