Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20: Confronto migliori smartphone fascia media

Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20: Confronto migliori smartphone fascia media

Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20: chi vincerà il confronto tra gli smartphone di fascia media? Una sfida all’ultima “gesture”, con un vincitore netto

Tutti usciti nel 2018, si assomigliano nel design, nelle prestazioni e nel prezzo. Stiamo parlando di Honor 10, Zenfone 5 e Huawei P20, vendutissimi e trattati fino alla nausea dalla stampa di settore. Per le recensioni dedicate, vi rimandiamo altrove (qui ad esempio, quella del P20): in questa sede offriamo un confronto diretto tra tre dei migliori smartphone fascia media sul mercato. Se avete tra i 300-500 € da spendere e non sapete quale smartphone comprare, siete nel posto giusto. Ecco la sfida epica tra Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20.

Alcune premesse: prezzi differenti, quale conviene?

Ci preme sottolineare che tra Honor 10, Zenfone 5 e Huawei P20 c’è una certa differenza di prezzo. Il primo è appena uscito, con un prezzo aggressivo di 399 €. Su Amazon comunque, lo si trova già sui 375 €. Il secondo è stato annunciato a febbraio 2018 ed è in vendita a 350 € nei principali marketplace. Huawei P20 è il più caro: attualmente si trova a 490 € su Amazon, ma nel corso dei prossimi mesi subirà (come tutti i Huawei) un forte deprezzamento. Pur appartenendo a pieno titolo alla “fascia media”, è bene tenere conto delle differenze di costi, in rapporto alle prestazioni offerte dai tre sfidanti.

Honor 10

Uscito da pochissimo e già sold-out. La critica è letteralmente impazzita per l’Honor 10 e i consumatori hanno risposto entusiasticamente al nuovo smartphone di casa Honor/Huawei. Vediamo perché: il design è curatissimo, con una scocca a 15 strati diversi, che donano una lucentezza e sfumature di colore dal blu al viola a seconda di come riflette il sole. Davanti ha l’ormai “consueto” notch e un display che occupa (quasi) tutta la superficie. L’hardware interno è quello di Huawei P20 E P20 Pro: Kirin 970 octa-core da 2,3 GHz. Ha 4 GB di RAM e delle prestazioni ottime ma non fulminee. Il comparto fotografico, assieme al prezzo di lancio, è la vera sorpresa di questo Honor 10: risoluzione elevata (21 + 16 megapixel per la posteriore) ha un software di intelligenza artificiale che funziona effettivamente bene. Pro: Il prezzo, con i suoi 399 € è veramente incredibile, così come le prestazioni fotografiche e il design. Contro: la batteria dura poco e non risolve i soliti difettucci presenti sui Huawei/Honor di fascia media.

 

Zenfone 5

L’unico non consanguineo nella nostra sfida Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20. Lo smartphone è realizzato dalla taiwanese Asus e ha il coraggioso obiettivo di dare filo da torcere ai top di gamma, senza però costare così tanto. Al momento è acquistabile sul sito ufficiale o su Ebay, a un prezzo (minimo) di 340 €. Ottime caratteristiche, anche se oggettivamente inferiori a un Samsung S9+ o a un Huawei P20 Pro. Schermo da 6,2 pollici Super IPS e che ricopre il 90% della superficie frontale. Processore medio: Qualcomm Snapdragon 636 octa-core da 1,8 GHz e 4/6 GB di RAM. La vera forza di Zenfone 5 però, risiede nel comparto fotografico. Non tanto per il sensore principale di ottimo livello (Sony IMX 363) a 12 megapixel, nemmeno per la seconda fotocamera grandangolare a 120 gradi. Pare che lo Zenfone 5 abbia una resa incredibile, alla prova dei fatti. Gli esperti di DxO Labs hanno assegnato allo smartphone un punteggio di 90, il più alto tra gli smartphone di fascia media. Pro: La fotocamera, il il display e il prezzo. Contro: autonomia non elevata e un sistema operativo con qualche pecca.

Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20: Confronto migliori smartphone fascia media

Huawei P20

E’ la versione base del top di gamma Huawei. Ha dimensioni ridotte, prestazioni molto simili ma perde in fotocamera e display. Si è parlato talmente tanto del “Pro” da dimenticare le prodezze del P20 standard. E allora lo facciamo noi: Kirin 970 con 8 core da 2,1 GHz. Ha 4 GB di RAM, invece delle 6 del flagship “Pro”. È più piccolo e maneggevole del fratello maggiore, con una dimensione di 149.1 x 70.8 x 7.65 millimetri. Alla sua uscita era piuttosto caro (sui 700 €), ora costa già 200 € in meno e tra poco sfiorerà il best buy 2018. Pro: molto equilibrato nelle prestazioni, ha una buona ergonomia e un reparto telefonico efficiente. Contro: Non aggiunge nulla al P20 Pro e la batteria si scarica velocemente.

Durata della batteria

Nessuno tra Honor 10, Zenfone 5, Huawei P20 è campione di autonomia. Per chi cerca batterie infinite, con migliaia di mAh si rivolga ai Vernee. Honor 10 e Huawei P20 hanno la stessa capienza (3400 mAh), Zenfone 5 un centinaio in meno. Eppure è quest’ultimo a vincere sulla concorrenza, grazie a un sistema generale molto ottimizzato per il risparmio energetico. Da notare come l’intelligenza artificiale sia stata utilizzata su Zenfone 5 per “capire” le abitudini dell’utente e comportarsi di conseguenza sui tempi di ricarica. Si arriva tranquillamente a sera senza paura (20% di batteria residua). Gli altri due ci arrivano ma al limite. Honor 10 peggio di tutti. Primo confronto smartphone fascia media vinto a mani basse da Asus. Vincitore: Zenfone 5.

Display

In assoluto vincerebbe Huawei P20, ma considerato il prezzo dello smartphone si poteva fare di più. Perché togliere l’AMOLED (presente nella versione Pro) in favore dell’IPS? Comunque si vede bene: ha 420 PPI ma dei neri che tendono al grigio lateralmente. Honor si comporta bene, sui suoi 5,84 pollici di diametro e un rapporto d’immagine a 19:9. Peccato soltanto per la luminosità, non potente come gli altri concorrenti. Zenfone 5 invece supera tutti, grazie a dei colori brillanti, un ottimo contrasto (anche se non è AMOLED) e visibile sotto la luce del sole. E poi 6,2 pollici sono davvero tanti, su uno smartphone che non supera i 153 millimetri di altezza. Ancora una volta, nella sfida Honor 10, Zenfone 5 e Huawei P20 vince Asus: Vincitore: Zenfone 5.

Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20: Confronto migliori smartphone fascia media

Fotocamera

La vera sfida la si gioca sul comparto fotografico. Perché abbiamo tra le mani tre tra i migliori smartphone di fascia media 2018. Partiamo dalle specifiche: Honor 10 ha due fotocamere posteriori da 16 + 20 megapixel. Realizza video in 4K (4608×3456 pixel) e un’apertura focale di 1,8. Quella frontale è ottima per selfie, con i suoi 13 megapixel. Stabilizzazione digitale, ha un dual LED per il flash e delle divertenti implementazioni di intelligenza artificiale. Il Huawei P20 ha la posteriore con 12+20 mp, dual LED e f da 1,8 e da 1,6. In più – rispetto all’Honor 10 vanta la modalità video slow motion, con 960 fps. La fotocamera frontale è impressionante: 24 megapixel sono quasi troppi. Lo Zenfone è quello che, sulla carta, ha meno probabilità di vincere: posteriormente due fotocamere (12+8 Mp) con sensore più grande 1/2.55”, frontalmente c’è una 8 megapixel classica. Per farla facile, mettiamola così: Zenfone 5 vince in professionalità, perché non esagera ma ha una resa in colori e luce incredibili. Honor 10 è il più divertente e facile da utilizzare. Huawei P20 è la più completa su tutti i fronti: AI, resa fotografica, prestazioni e video. Vincitore: Huawei P20.

 

Sistema operativo e velocità processore

Sul lato software, Huawei P20 e Honor 10 sono praticamente alla pari, perché entrambi dotati della stessa versione Android con personalizzazione EMUI 8.1 basata su Oreo. Cambiano le cose per Zenfone 5, che ha sempre Oreo ma con la personalizzazione Asus ZenUI 5. In tutti e tre i casi non si grida al miracolo: più stabile sui Huawei/Honor, grafica migliore sullo Zenfone. Pareggiano senza infamia e senza lode. Nemmeno il processore e la RAM cambiano di molto: Honor 10 monta le stesse componenti di Huawei P20 (Huawei HiSilicon Kirin 970 4×2.4 GHz Cortex-A73 + 4×1.8 GHz Cortex-A53 con 4 GB di RAM), Zenfone 5 un Qualcomm Snapdragon 636 con 6 GB di RAM. Nell’uso quotidiano vanno tutti molto bene, anche lo Zenfone nonostante soffra di qualche lag. A voler individuare un vincitore proclamiamo Honor 10, per il prezzo di lancio molto inferiore al Huawei P20. Vincitore: Honor 10.

 

Connettività

Lato telefonata vanno tutti e tre molto bene, così come la gestione della doppia SIM. Sul bluetooth vince Zenfone, grazie al 5.0 più performante rispetto al 4.2 di Honor e Huawei. Sul trasferimento dati invece il più lento è nettamente lo Zenfone 5, che arriva a 600 Mbps in download e 150 Mbps in upload. Honor 10 si classifica secondo, con 1200 Mbps in download e 100 Mbps in upload. Huawei P20 vince a mani basse con 1200 Mbps in download e 200 Mbps in upload. L’NFC c’è su tutti e tre, l’accoppiamento degli accessori bluetooth (come uno smartwatch o delle cuffie wireless) è sempre rapido, ma con un filo di vantaggio per lo Zenfone 5. Merito del processore montato (Qualcomm) e che ha un rendimento maggiore su Wi-Fi e connessioni via etere. Vincitore? Sono praticamente pari merito, ma accreditiamo l’Honor, perché nell’uso quotidiano è lo smartphone di fascia media più equilibrato sulla connettività. Vincitore: Honor 10.

Touch-and-feel

La tendenza agli schermi allungati ha certamente migliorato l’esperienza visiva dell’utente. Il contro è un’ergonomia sacrificata, specie sugli smartphone di grande dimensioni (i cosiddetti phablet). È una criticità presente su Honor 10, Zenfone 5 e Huawei P20, ma più in generale in tutti gli smartphone dotati di schermo a 18:9. Honor 10 e Huawei P20 sono comunque più piccoli e maneggevoli, con un’altezza che non supera i 15 centimetri. Zenfone è invece più grosso in altezza, lunghezza e spessore. Tutte e tre le scocche sono in vetro e metallo, con la medesima scivolosità: conviene accoppiarli a una cover in silicone, per avere più grip e non rischiare le cadute. Il peso? Noi preferiamo gli smartphone leggeri, che non premano nelle tasche dei jeans o nelle borsette. E qui vince (di poco) Honor 10, con i suoi 153 grammi. Il perdente è invece Huawei P20, che raggiunge i 163 grammi. A metà strada si posiziona lo Zenfone 5, che si assesta sui 155. Sono smartphone di fascia media con un touch and feel davvero simile, ma il migliore per leggerezza, ergonomia e solidità è l’Honor. Vincitore: Honor 10.

Design

Diciamolo chiaramente. Sono tre smartphone belli ed è difficile preferirne uno all’altro. Oltretutto si assomigliano molto, con design stondato agli angoli, schermo border-less e immancabile notch. Alla fine preferiamo l’Honor 10, che si gioca la carta delle colorazioni sfumate. Realizzate al Paris Aesthetics Center, sono back cover formate da 15 strati di vetro 3D e che cambiano colorazione a seconda della luce riflessa e del punto di osservazione. Si chiamano Phanton Blue e Phantom green (ancora introvabile online) e l’effetto sorpresa è assicurato. Forse la vera mossa geniale di Honor per il nuovo flagship e che gli vale la vittoria in design su Huawei P20 e Zenfone 5. Vincitore: Honor 10.

Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20: Confronto migliori smartphone fascia media
Le geniali colorazioni di Honor 10 lo distinguono dalla concorrenza

Conclusioni: And the winner is… Honor 10

Il nuovo arrivato sbaraglia la concorrenza e si assesta come uno dei migliori smartphone di fascia media 2018. Honor 10 in sostanza, ha tutto quello che potreste chiedere a un top di gamma, ma a un prezzo sotto i 400 €. Gli sfidanti valgono poco? Assolutamente no, in particolare Zenfone 5 che dimostra il coraggio e la lungimiranza di Asus. Su Huawei P20 abbiamo qualche remora in più, perché per il prezzo che porta ci saremmo aspettati prestazioni all’altezza. Non che funzioni male, anzi, ma con 150-200 € in più ci si compra la versione Pro che è tutta un’altra storia. Per Honor comunque, prevediamo vendite record nel corso di tutto il 2018. E il concetto di “back cover colorata” non sarà più lo stesso. 

1 thought on “Honor 10 vs Zenfone 5 vs Huawei P20: Confronto migliori smartphone fascia media”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *