Raffrescatori evaporativi e ventilatori: Alternative economiche ai condizionatori

Raffrescatori evaporativi e ventilatori: Alternative economiche ai condizionatori

Raffrescatori evaporativi e ventilatori: ecco le alternative economiche ai condizionatori! Costano anche meno di 100 € e raffrescano davvero! Ecco la guida definitiva.

Con l’arrivo della bella stagione, il caldo (ecco 7 consigli per sopravvivere all’estate) nelle abitazioni può diventare un problema reale. La soluzione risolutiva consiste nell’acquisto e nell’installazione di un condizionatore o un climatizzatore. Sono strumenti efficienti, che raffreddano l’ambiente fino alla temperatura desiderata. Ve ne abbiamo già parlato in un paio di articoli, dedicati ai condizionatori con e senza unità esterna. Il problema però, risiede soprattutto nei costi: oltre al prezzo dell’apparecchio in sé (difficile trovare qualcosa di valido sotto i 3-400 €) si aggiunge quello sull’installazione. Spesso necessita l’intervento di un tecnico e modifiche all’architettura della casa. Per non parlare dei consumi: un condizionatore è mediamente energivoro, con conseguente aumenti dei costi in bolletta. Quali sono le alternative economiche ai condizionatori? Noi vi diamo due soluzioni: Ci sono i raffrescatori evaporativi e i ventilatori. Come funzionano?

Che cosa sono i raffrescatori evaporativi

Normalmente hanno la forma di un piccolo condizionatore, ma funzionano diversamente. Sono oggetti tutto sommato semplici, che non richiedono la presenza di gas refrigeranti, né di componenti chimici e men che meno di tubi di scarico, da portare all’esterno della casa. Come “raffreddano” l’aria, allora? Molto semplicemente sfruttano l’acqua o – in alcuni casi – un panetto di ghiaccio, da inserire saltuariamente nell’apposita vaschetta. Evaporano acqua e ghiaccio attraverso dei filtri a nido d’ape che inumidiscono ed evaporano l’aria emessa dal ventilatore. Il risultato è un getto d’aria simile a un ventilatore, ma di temperatura inferiore rispetto all’ambiente. Non c’è un controllo preciso della temperatura, ma sono comunque in grado di abbassare quella della stanza. Ne sconsigliamo l’utilizzo in spazi molto grossi, perché il rendimento sarebbe privo di vero beneficio. In una camera da letto invece, ha molto più senso. Accendere un raffrescatore evaporativo un paio d’ore prima di andare a dormire, vi salverà da notti insonni in preda a sudori e boccheggiamenti. 

Raffrescatori evaporativi e ventilatori: Alternative economiche ai condizionatori
Uno schema sul funzionamento dei raffrescatori evaporativi

Come funzionano i ventilatori: Diversi dai raffrescatori evaporativi

La risposta sembrerebbe scontata, visto che sono oggetti di uso comune. Normalmente sono formati da due o più pale che girano velocemente, provocando uno spostamento d’aria e una sensazione di refrigerio. Ormai però ce ne sono di vario tipo: i Dyson ad esempio sono dei bladeless fan (senza eliche!) e l’aria viene iniettata a forte velocità da una turbina elettrica. Sfruttando l’effetto Coanda, il getto viene poi direzionato verso l’esterno. Ma tanti ventilatori “accorpano” altre funzioni a sé, come quella di purificazione dell’aria, di raffreddamento o di riscaldamento dell’ambiente circostante. Prendiamo QUESTO modello della Aigostar ad esempio, a metà strada tra il ventilatore e l’umidificatore. In questa guida comunque, ci concentreremo esclusivamente sui ventilatori smart, più efficienti e che assicurano prestazioni di alto livello per la freschezza della casa.

Raffrescatori evaporativi e ventilatori: Alternative economiche ai condizionatori

I migliori raffrescatori evaporativi

Di seguito, trovate una selezione dei migliori raffrescatori evaporativi, che rappresentano una buona alternativa ai condizionatori classici. Partiamo dal più economico, per salire di prezzo e prestazioni. I migliori brand del settore sono: Aigostar Kohl (molto buona), l’affidabile Klarstein e oneConcept. I prezzi non superano i 150-200 €, ma i più economici si trovano a meno di 100 €. Ci teniamo comunque a specificare che non sostituiscono un sistema di aria condizionata e in alcuni casi possono rivelarsi inefficienti. Aiutano, certo, ma sta a voi valutarne l’acquisto a seconda delle vostre esigenze. Detto ciò: quale raffrescatore evaporativo comprare? Ecco la nostra selezione. 

OneConcept Caribbean Blue: il vero affare sui raffrescatori

Potremmo quasi chiudere la guida ai migliori raffrescatori evaporativi qui. Perché il OneConcept Carribean Blue è assieme il più economico e funzionale della categoria. Venduto a 79-119 € su Amazon, vale molto più di quanto costa. Sposta 400 m3 di aria in un’ora, ha un serbatoio dell’acqua da 4 litri che farà durare la “ricarica” per diverse ore. È anche molto piccolo 860 x 33 x 30 centimetri), leggero e trasportabile da una stanza all’altra attraverso le rotelline. Funziona sia acqua che a ghiaccio, attraverso dei siberini da mettere in freezer farli righiacciare. L’effetto “aria fresca dei Caraibi” è assicurato. L’utilizzo dei siberini poi, farà scendere la temperatura della stanza di 3-4 gradi dopo un paio di ore. L’importante è che l’ambiente non sia troppo grosso e che si tenga la porta chiusa. Ah, i consumi non superano i 70 Watt e il OneConcept Carribean Blue è silenziosissimo. È la vera alternativa economica al condizionatore, nonché uno dei migliori raffrescatori evaporativi sul mercato. QUI il link per acquistarlo su Amazon

Raffrescatori evaporativi e ventilatori: Alternative economiche ai condizionatori

OneConcept MCH-2 V2: più grosso e potente del Carribean Blue

Se il Carribean Blue è comunque un raffrescatore evaporativo entry level portatile, il OneConcept MCH-2 V2 è più grosso, solido e potente. Per il resto, funziona allo stesso modo, con medesime funzioni e sistema di raffrescamento. Apprezzabile il serbatoio allargato a 8 litri d’acqua, i tre livelli di potenza di getto dell’aria (sempre 400 m3 all’ora) e un timer integrato regolabile fino a due ore. Il OneConcept MCH-2 V2 poi ha un sistema di filtraggio dell’acqua e della polvere molto più complesso e che “purifica” anche l’ambiente circostante. Ha un costo differente dal Carribean Blue ma appartiene a una classe superiore, per funzioni e prestazioni. Ultimo plus è l’utilizzo esterno: da tenere in terrazzo, durante un pranzo con amici o parenti, fa la sua onesta figura. Consumi e rumorosità sempre molto contenuti. QUI il link diretto alla scheda Amazon.

oneConcept Ventilatore
Price Disclaimer

Klarstein Skyscraper Ice: Molte funzioni e bassi consumi

Il Klarstein Skyscraper Ice ha alcuni vantaggi e qualche piccola pecca: vediamole tutte. Anzitutto è un bell’oggetto di design e non sfigurerà nelle vostre abitazioni. Ha la forma di cilindro deformato, con base più larga affusolata sulla punta. I colori, i tasti e la grata sono discreti e ben assemblati. Tiene poco spazio ma pesa più della media dei raffrescatori evaporativi (9,5 chili circa). Consuma molto poco, visto che ha 30 Watt come picco massimo di energia richiesta. Il rendimento però, è inferiore rispetto ai OneConcept: 210 m3 di aria emessa in un’ora, contro gli oltre 400 dei concorrenti. Compensa con il pacchetto funzioni, davvero ben assortito: c’è l’areazione a 180 gradi, uno spegnimento automatico regolabile da mezz’ora a 7 ore e mezza e la modalità ecologica, che riduce ancora di più i consumi. Perfetto per il camping in roulotte e camper, si comporta benissimo anche in stanze da letto sotto i 15 metri quadrati. Consigliato? Certo: il prezzo su Amazon (149 €) lo rende acquisto appetibile a chiunque. QUI il link per la scheda prodotto.

Aigostar Kohl 33JTJ: Il top dei raffrescatori evaporativi

Ci piace praticamente tutto di questo Aigostar Kohl 33JTJ. Certo il prezzo è leggermente più elevato, ma rimane comunque ampiamente al di sotto di un condizionatore medio-basso. Cosa offre per 155 €? Prestazioni interessantissime e una grande solidità costruttiva. D’altronde la Aigostar è un’azienda tutta italiana, che fa della qualità e della soddisfazione del cliente i suoi punti di forza. Questo raffrescatore è dotato di 3 velocità di rotazione, con la massima a 1250 giri al minuto. Ha un’emissione d’aria con punte di 480 m3 all’ora e un raffreddamento sufficiente per stanze (o mini appartamenti) da 50 metri quadri. Il consumo per non supera mai i 60 Watt, dunque nella media degli altri raffrescatori. Design niente male, anche se assomiglia a un condizionatore senza unità esterna. Molto interessante l’autonomia per ogni ricarica del serbatoio di acqua o ghiaccio: oltre le 6-7 ore! Potrete programmarlo la mattina, uscire di casa e tornare con un gradevole microclima in casa vostra. Consigliatissimo. Qui il link diretto per acquistarlo.

Ventilatori smart: quale comprare

I raffrescatori evaporativi non sono l’unica alternativa economica ai condizionatori. Ci sono anche i ventilatori smart: meno efficienti, possono raggiungere risultati soddisfacenti contro le torride estati. Costano generalmente meno dei condizionatori, ma c’è qualche eccezione firmata e ultra-tecnologica. La Dyson (qui i loro aspirapolvere leggendari) in particolare ha lanciato una linea di ventilatori molto avanzati, anche se a prezzi fuori dalla portata di tutti. Difficile considerarli delle alternative economiche ai condizionatori. Quali comprare? Ecco una selezione con i migliori.

Aigostar Forest Mist: Il punto d’incontro tra raffrescatori evaporativi e ventilatori

Una via di mezzo tra il raffrescatore e il ventilatore, studiata da Aigostar con grande astuzia e precisione. È un grosso ventilatore, dove un tubo nero arriva in prossimità delle pale e ci proietta acqua evaporizzata e fredda. La ventola farà il resto: diffondere la brezza umida in tutto l’ambiente circostante. Ancora una volta un plauso al design by Aigostar, elegante e moderno allo stesso tempo. Il display LED poi ha un ché di futuristico ed è ben visibile dall’utente. Al suo interno l’acqua viene evaporizzata attraverso un umidificatore ad ultrasuoni, che rende le particelle di acqua ancora più piccole e impercettibili. Il risultato? Un flusso d’aria/acqua molto potente (fino a un metro e mezzo) direzionabile praticamente ovunque.

Xiaomi Mi Smart Stand fan: Il ventilatore della Apple cinese

Poteva Xiaomi (qui la selezione degli smartphone migliori) non buttarsi anche nella produzione dei ventilatori? Certo che no: lo Xiaomi Mi Smart Stand Fan è l’ennesimo tassello del progetto domotica del brand cinese. Funziona bene ma è soprattutto una gioia per gli occhi. Design ampiamente ispirato a Apple, è leggerissimo e molto sottile. Lo si sposta con facilità, grazie al peso contenuto in 3,7 chilogrammi. Cos’ha di smart? Anzitutto il controllo tramite app dello smartphone. Basta accoppiarlo e il gioco è fatto. Segnaliamo poi quattro funzioni di ventilazione, studiate appositamente per simulare l’effetto della brezza marina. Il movimento irregolare delle pale insomma, darà piccoli scossoni di tanto in tanto, proprio come se foste sulla spiaggia. Ottimi i bassi consumi (30 W circa) e la batteria integrata da 2800 mAh. Prezzo interessante, ma lo si trova solo su Gearbest, a QUESTO link.

Raffrescatori evaporativi e ventilatori: Alternative economiche ai condizionatori

Dyson PURE COOL Link: Lusso e purezza

Dyson è il brand che ha inventato i ventilatori senza pale, grazie a un macchinoso sistema di areazione e forze motrici. Costa parecchio, più di un condizionatore medio, ma ha varie funzioni. Anzitutto purifica l’aria, con il filtro HEPA che cattura il 99,95% delle particelle microscopiche. E in effetti il prodotto è nato per quello, più che per l’abbassamento della temperatura. Apprezziamo l’immenso lavoro di ricerca e sviluppo del brand, tra i più innovativi nel settore degli elettrodomestici. Così come le molteplici funzioni (10 velocità di areazione), la possibilità di creare regole sull’utilizzo del ventilatore Dyson tramite app. Quello che ci lascia dubbiosi rimane il costo di un “oggettino” certamente bello, ma non essenziale nelle abitazioni degli utenti. 489 € sono molti e vi troverete nelle mani un sofisticato purificatore dell’aria. Ma non aspettatevi l’inverno d’estate: per quello, meglio un condizionatore con unità esterna.

Hzhy Clever N7: Il ventilatore per pochi

Siamo sempre negli oggetti di lusso, visto che i prezzi sono proibitivi ai più. Ha il solito purificatore d’aria BLH HEPA che copre il 99,99% (dichiarati) degli inquinanti atmosferici. Tecnologia per la silenziosità, con griglia rotante a 360 gradi e temperatura regolabile. Forse più adatto a uffici che luoghi domestici, per il design molto “serioso”. Essenziale a chi soffre d’asma e malattie respiratorie (allergie al polline, per esempio), un po’ meno per combattere la calura estiva. Da comprare per motivi sanitari ma è molto gradevole anche nella bella stagione. L’aria la fa e anche piuttosto forte. Qui lo trovate su Amazon, a un prezzo tutto sommato conveniente (ma non regalato). 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *