La tanto attesa nuova linea di iPhone 13 è arrivata: ve la presentiamo

iPhone 13

iPhone 13, 13 Mini, iPhone 13 Pro e Pro Max: ecco le caratteristiche dei nuovi smartphone Apple, valgono quel che costano?

L’ora X è scattata lo scorso 14 settembre: “Come sarà iPhone 13?” è stata la domanda tormentone del 2021, per gli appassionati di tecnologia e, in particolare di smartphone. Adesso le risposte sono sotto gli occhi di tutti, dunque è possibile sviscerare caratteristiche, dati tecnici e comparazioni tra il nuovo iPhone 13 e gli altri modelli commercializzati negli ultimi anni. Scopri se vale la pena acquistarlo, leggi la nostra guida riassuntiva, con tutto ciò che ti serve sapere sugli immacolati device Apple.

Migliori iPhone, in attesa di iPhone 13: confronta i prezzi

1 iPhone 13 e iPhone 13 Mini

Cominciamo parlando dei primi due nuovi modelli di smartphone del noto marchio della mela. Questi sono quelli più accessibili, da un punto di vista economico. Dunque si potrebbe parlare delle versioni standard all’interno della linea in procinto di arrivare sul mercato, che ne comprende 4 varianti in tutto.

iPhone 13 e iPhone 13 Mini si differenziano tra di loro soprattutto per le dimensioni. L’iPhone 13 “classico” è alto 14,67 cm, largo 7,15 cm, pesa 173 grammi e ha un display OLED da 6,1 pollici, Super Retina XDR, con una risoluzione di 2532 x 1170 pixel a 460 ppi. Oltre a quanto appena detto, iPhone 13 ha un’autonomia della batteria fino a 19 ore consecutive in modalità riproduzione video, fino a 15 ore consecutive di streaming e fino a 75 ore continuative di riproduzione audio.

Dall’altro lato, l’iPhone 13 Mini ha un’altezza di 13,15 cm per una larghezza di 6,42 cm, pesa 140 grammi e ha un display OLED da 5,4 pollici, con una risoluzione di 2340 x 1080 pixel a 476 ppi, sempre Super Retina XDR. Per ciò che riguarda l’autonomia della batteria, misurata in ore di utilizzo consecutive, si hanno: fino 17 ore di riproduzione video, fino a 15 ore di streaming e fino a 55 ore di riproduzione audio.

Tutta questa qualità visiva, li farà entrare tra i migliori smartphone da gaming?

Cosa accomuna i due modelli?

Per ciò che riguarda le altre caratteristiche, iPhone 13 e iPhone 13 Mini sono in tutto e per tutto uguali. Saranno disponibili modelli con una capacità di 128 GB, 256 GB, 512 GB e con la scocca in ben 5 varianti colore: rosso, bianco galassia, nero mezzanotte, blu e rosa. I materiali con cui sono realizzati i telefoni in questione si confermano di qualità e abbastanza resistenti (le versioni Pro, che vedremo dopo, lo sono di più): cioè Ceramic Shield, vetro e alluminio. Sono dispositivi Dual SIM (nano-SIM + eSIM) compatibili con il formato Dual eSIM, ma non con le schede micro-SIM.

Tra le peculiarità di spicco: tecnologia True Tone, immagini leggibili con ampia gamma cromatica (P3), contrasto e luminosità ottimizzati, rivestimento oleorepellente contro le fastidiose impronte, touch screen con feedback aptico (il telefono vibra leggermente al tocco dei tasti funzione) e supporto che consente la visualizzazione di diverse lingue e caratteri contemporaneamente. Questi telefoni sono testati per essere impermeabili fino a 6 metri sott’acqua per 30 minuti (IP68).

Sia gli iPhone 13, sia gli iPhone 13 Mini sono dotati del nuovo chip A15 Bionic, introdotto da Apple da quest’anno, e supportano il sistema operativo iOS 15. Presenti “a bordo” le funzioni Face ID, il collegamento con Apple Pay, per pagare velocemente e in modo sicuro gli acquisti online e nei negozi fisici aderenti al programma, tecnologia 5G, GPS, bussola digitale, sensori di prossimità iBeacon per la micro-localizzazione. Sarà, inoltre, possibile effettuare video chiamate FaceTime, anche in HD su rete 5G e Wi-Fi, con condivisione di app, programmi, film, musica e così via, in diretta, grazie al sistema SharePlay. Possibilità di attivare la condivisione schermo e “ripulire” l’audio. Funzione Siri, ovviamente, sempre attivabile.

Fotocamere

Il comparto fotografico di questi smartphone è costituito, sul lato posteriore, da una doppia fotocamera da 12 Megapixel di tipo grandangolare (apertura diaframma f/16) e ultra-grandangolare (campo visivo di 120 gradi e apertura f/2.4. Ci sono, poi, lo zoom ottico da 2x e lo zoom digitale da 5x. Le modalità di scatto impostabili sul dispositivo sono: naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n. Ma non finisce qui: è possibile esercitare il controllo avanzato della profondità di campo, per creare l’effetto bokeh (sfocato) dietro il soggetto, ottenendo maggiore tridimensionalità. Utile anche la Modalità notte e il flash True Tone Slow Sync. Indispensabile la stabilizzazione ottica dell’immagine, a livello di sensore. Le foto, ad ogni modo, saranno acquisite nei formati HEF e JPG.

La fotocamera frontale TrueDepth (cioè serve anche per attivare la funzione di riconoscimento facciale) è da 12 Megapixel con apertura diaframma f/2.2. Anche con essa è possibile utilizzare le modalità di scatto e il controllo della profondità di campo descritte per la fotocamera posteriore. La camera frontale permette l’applicazione di effetti AR, come animoj e memoj. Qualche raffronto? Leggi la guida agli smartphone con migliore fotocamera.

Video

Per ciò che riguarda la registrazione di video, con iPhone 13 e iPhone 13 Mini è possibile utilizzare la fantastica Modalità Cinema, che permette di sfocare i soggetti in secondo piano: si parla di profondità di campo ridotta a 1080p a 30 fps. Oltre a questo, si possono registrare filmati in:

  • 4K (24 fps, 25 fps, 30 fps, 60 fps)
  • HD a 1080 p (25 fps, 30 fps, 60 fps)
  • HD a 720 p (30 fps).

Durante le riprese, si potranno usare gli zoom ottico da 2x e digitale da 3x. Presente anche lo zoom audio. Tra le modalità di ripresa “creative”, a disposizione dell’utente: Quick Take, Slow Motion (a 1080 p a 120 fps o 240 fps), Time Lapse con stabilizzazione o in modalità notte (ottimo per effetti fotografici come lo startrail). Altre features: stabilizzazione di qualità cinematografica, autofocus continuo, possibilità di ricavare frame foto da 8 Megapixel, ritagliati da filmati in 4K, audio stereo. I formati supportati sono HEVC e H.264.

Batteria

Questi iPhone hanno una batteria integrata agli ioni di litio ricaricabile in modalità wireless con MagSafe o Qi, oppure tramite cavo USB e alimentatore.

2 iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max

Per chi punta in alto, adesso è il momento di osservare più da vicino le versioni Pro dell’iPhone 13. Ecco allora, signore e signori…iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max: anche in questo caso, come per gli iPhone di ultima generazione precedentemente descritti, i due modelli sono simili e si differenziano per alcuni particolari.

Cominciando dall’iPhone 13 Pro, la sua altezza è di 14,67 cm, per una larghezza di 7,15 cm e un peso di 203 grammi. Il display Super Retina XDR con ProMotion è un OLED da 6,1 pollici, per 2532 x 1170 pixel a 460 ppi. La batteria dura carica fino a 22 ore in cui si riproducono video ininterrottamente, fino a 20 ore di riproduzione video in streaming e fino a 75 ore di riproduzione continua di file audio.

Arrivando all’iPhone 13 Pro Max, le sue misure sono 16,08 cm d’altezza, 7,81 cm di larghezza e un peso di 238 grammi. Per le caratteristiche del display, si parla di un Super Retina XDR con ProMotion ed è un OLED da 6,7 pollici, per 2778 x 1284 pixel a 458 ppi. L’autonomia arriva a 28 ore di riproduzione video continue, fino a 25 ore di riproduzione video in streaming e fino a 95 ore di riproduzione audio consecutive.

Le cose che hanno in comune

Tutti e due i modelli, iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, sono disponibili nelle “taglie” da 128 GB, 256 GB, 512 GB e 1 TB, nei colori metallici: grafite, oro, argento e il nuovo azzurro Sierra. I materiali di realizzazione sono da top gamma: Ceramic Shield, vetro opaco e acciaio inossidabile. Che, però, fa aumentare anche un po’ il peso.

Le cosiddette “highlights” di questi smartphone sono: la tecnologia ProMotion con refresh rate adattivo fino a 120Hz, True Tone, ampia gamma cromatica (P3), contrasto e luminosità tra i più leggibili del settore, rivestimento oleorepellente, tocco con feedback aptico (il telefono vibra leggermente allo sfiorare dei tasti funzione), supporto per visualizzare più lingue e caratteri insieme. Questi telefoni sono testati per essere impermeabili fino a 6 metri sott’acqua per 30 minuti (IP68).

Anche qui troviamo, com’è ovvio che sia, il Chip A15 Bionic e il sistema operativo iOS 15. Si parla di telefoni 5G Dual SIM (nano-SIM + eSIM) compatibili con il formato Dual eSIM, ma non schede micro-SIM. Tra le altre tecnologie integrate: il Face ID, l’integrazione con Apple Pay, GPS, bussola digitale, Wi-Fi e sensori di prossimità iBeacon. Com’è d’obbligo, Siri funziona e facilita l’accessibilità del device.

Fotocamere

Per quanto riguarda il comparto fotografico, sugli iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max si trova installata una tripla fotocamera posteriore da 12 Megapixel con teleobiettivo (apertura diaframma f/2.8), grandangolo (f/1.5) e ultra-grandangolo con angolo di campo da 120 gradi (f/1.8). Lo zoom ottico ha un’estensione totale di 6x e lo zoom digitale arriva a 15x. Per il resto, le caratteristiche di questo elemento sono simili a quelle degli iPhone 13 e 13 Mini, eccezion fatta per la Modalità notte con scanner LiDAR, la doppia stabilizzazione ottica dell’immagine (su teleobiettivo e grandangolo), la possibilità di scattare foto macro, la correzione degli occhi rossi con tecnologia avanzata e il formato Apple ProRaw (attenzione, comunque, alla compatibilità).

In merito alle specifiche della fotocamera frontale con TrueDepth, si può fare riferimento a quelle dei modelli standard di iPhone 13.

Video

Circa la registrazione di video, la cosa che maggiormente spicca è la disponibilità del formato ProRes fino a 4K e 30 fps, un metodo di archiviazione non compresso, di alta qualità, adatto alla post produzione, ma che richiede un modello di smartphone con almeno 128 GB di memoria.

Anche le restanti peculiarità sono abbastanza simili a quelle dei modelli 13 e 13 Mini, pertanto si potrà far riferimento ancora a esse.

Come mai Apple non ha mai progettato uno smartphone pieghevole? Dato che sono sulla cresta dell’onda, leggi anche la nostra guida ai migliori smartphone pieghevoli.

3 Prezzo iPhone 13

Arrivati fin qui, tuttavia, bisogna parlare di quella che si rivela sempre essere la “caratteristica” principale degli iPhone: il prezzo. Ebbene, quanto costa un iPhone 13? Presto detto: ecco le cifre consigliate dalla casa produttrice.

  • 13, €939
  • 13 Mini, €839
  • 13 Pro, 1189€
  • 13 Pro Max, 1289€

Ma in tutto ciò, quando esce l’iPhone 13 in Italia? L’appuntamento è per il 24 settembre 2021.

4 Differenze e comparazioni

In linea generale, per ciò che abbiamo visto fin qui, il tratto più evidente che differenzia i 4 modelli di smartphone Apple sono le dimensioni dell’iPhone 13 e degli upgrade tecnologici, inevitabili tra versioni standard e Pro.

  • iPhone 13 Mini: altezza 13,15 cm; larghezza 6,42 cm; peso 140 grammi
  • iPhone 13: altezza 14,67 cm; larghezza 7,15 cm; peso 173 grammi
  • iPhone 13 Pro: altezza è di 14,67 cm; larghezza 7,15 cm; peso di 203 grammi
  • iPhone 13 Pro Max: altezza 16,08 cm; larghezza 7,81 cm; peso di 238 grammi

E ancora:

  • differenze in pollici Iphone 13 vs 12: iPhone 12 Mini (scheda prodotto qui) ha le stesse dimensioni dell’iPhone 13 Mini, anche per quanto riguarda i pollici del display (5,4 per entrambe i device) ma il 12 Mini pesa 133 grammi (7 grammi in meno del 13); iPhone 12 (scheda prodotto qui), allo stesso modo, è uguale all’iPhone 13, (stessi pollici display, cioè 6,19) ma il 12 pesa solo 162 grammi (11 grammi in meno del 13).
  • differenze in pollici iphone 13 vs 11: iPhone 11 (scheda prodotto qui) ha un’altezza di 15,09 cm, una larghezza di 7,57 cm, uno spessore di 8,3 mm (i nuovi 13 ce l’hanno di 7,65 mm), pesa 194 grammi e ha un display di 6,1 pollici. Questo significa che, tra gli iPhone 13, l’unico più grande di lui è il 13 Pro Max, tutti gli altri sono più piccoli e leggeri.

Tirando le somme

A questo punto però, che risposta dare a chi chiedeva, fino a qualche giorno fa, se comprare iphone 12 o aspettare il 13? Ebbene, gli iPhone nella loro tredicesima versione hanno abolito il formato memoria da 64 GB, ritenuto ormai troppo poco capiente per la miriade di file presenti e generati all’interno di uno smartphone.

Il processore è più nuovo e potente di quello dell’iPhone 12, sono state introdotte delle features più performanti per le fotocamere e un nuovo design per le stesse, che le pone in diagonale. Inoltre, il livello s’innalza con i modelli Pro, anche dal punto di vista costruttivo. Detto ciò, il prezzo di un iPhone 12 è lo stesso di un iPhone 13 Mini.

Forse potrebbe valere la pena attendere la prossima generazione di “melafonini”, ma se non si hanno problemi di budget e la passione per il top della tecnologia allo stato dell’arte è forte, allora via libera all’acquisto di un performante e colorato iPhone 13.

iPhone 12: confronta i prezzi

iPhone 11: confronta i prezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *